Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus - Pagina 2343

Pagina 2343 di 2774 PrimaPrima ... 1343184322432293233323412342234323442345235323932443 ... UltimaUltima
Risultati da 46.841 a 46.860 di 55468

Discussione: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

  1. #46841
    Senior Member L'avatar di squallwii
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    8.088

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Rage Visualizza Messaggio
    Ma
    Ora mi sono più chiare alcune cose che leggo in questo thread e alcune obiezioni/congetture astruse (non mi riferisco a te ma a chi sproloquia pensando di avere cognizione di causa).

    Allora, in Lombardia la situazione è questa. I mezzi pubblici sono MOLTO usati, perchè non siamo a Roma dove è tutta un'unica babele che negli anni si è espansa rimanendo città, qui in Lombardia i capoluoghi hanno tutto un tessuto di paesini minori attorno. La gente che si sposta tra paesini, tendenzialmente, lo fa in auto, ad eccezione degli studenti che in genere si spostano in pullman per andare a scuola.
    Ma per spostarti verso i capoluoghi o le città più grosse è normale usare i mezzi, che comunque sono già ingolfate dal loro traffico interno. Questo vale per gli studenti così come per i lavoratori.
    E ti dirò di più, una piccola chicca: spesso è la norma anche per il personale ospedaliero, siccome gli affitti a Milano città o Bergamo zona ospedale sono particolarmente costosi (grazie palazzinari infami), tra il personale ospedaliero è prassi prendere appartamenti condivisi coi colleghi in qualche paesino nei dintorni e poi raggiungere l'ospedale coi mezzi
    Quindi, sì, moltissima gente si sposta sui mezzi pubblici, soprattutto per andare a Milano.

    Per quanto riguarda i luoghi di lavoro, campa cavallo.
    Quello che si è cercato più volte di far capire in questo thread, schiantandosi contro il muro dei Bobi di turno, è che il punto delle misure restrittive non dev'essere la severità, ma la specificità. Tu puoi anche dare la pena di morte a chi viola il coprifuoco o alle aziende che fanno lavorare gente conclamata positiva, ma se poi non fai controlli e non applichi le sanzioni, sei solo una tigre di carta. Ecco, la situazione è quella.
    Nelle grosse città hai già il puttanaio dei mezzi pubblici, fuori dalle grosse città hai tutto il tessuto sterminato di PMI più o meno artigianali, più o meno familiari, sparpagliate su tutto il territorio, dove si fa un po' il cazzo che si vuole e gg.
    Aggiungici problemi fisiologici tipo la quantità di lavori precari e finti autonomi, tali per cui chi ha i sintomi del covid o è stato a contatto con positivi e deve aspettare 7 giorni per un tampone nel frattempo non riceve i giorni di malattia dal medico o non vuole prenderli per non assentarsi dal lavoro per paura di ritorsioni, quindi non dice nulla a nessuno e rischia di contagiare gli altri.

    Per questo è ridicola la misura del coprifuoco, non perché non puoi fare l'aperitivello uè figa zio, ma perché è l'equivalente di stare su una nave che affonda e cercare di svuotarla con un secchio. Le persone (poche, relativamente) che "salvi" con una misura del genere hanno poi 5, 10, 15 volte la probabilità di infettarsi altrove, con "altrove" = in attività di basilari sopravvivenza umana quali spostarsi e lavorare, quindi non hai effettivamente prevenuto una sega di niente.
    E mentre i cialtroni ti dicono "tra un paio di settimane vedremo se questa misura ha avuto effetti", la verità è che tra un paio di settimane avrai perso due settimane in cui non sono stati minimamente toccati i veri nodi della questione, cioè mezzi pubblici, luoghi di lavoro e scuole.

    Ma si capiva che il coprifuoco era una buffonata già per come è stato presentato come misura "contro la movida lombarda", e chiunque non abbia presente com'è la Lombardia giù a bersi la puttanata della movida. Che cazzo di movida vuoi avere in Lombardia a metà Ottobre? La cosa che più ci si avvicina la trovi esclusivamente a Milano, per il resto ti stai praticamente solo accanendo sui pub e ristoranti dei paeselli di diecimila anime che dovranno fare meno clienti causa terrorismo + chiudere prima, col risultato che i quattro stronzi che prima si trovavano al pub o ristorante ora si trovano comunque nelle proprie abitazioni e se ne stanno comunque insieme ad un tavolo senza mascherine, con la piccola differenza che le abitazioni private sono meno controllabili degli esercizi commerciali (that is, se esistesse la volontà di applicare controlli ).

    Questa è la situazione in modo sintetico ma abbastanza esaustivo.
    Alleluia

  2. #46842
    "Remember on November 5th L'avatar di Skynight
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    7.835

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Rage Visualizza Messaggio
    Ma
    Ora mi sono più chiare alcune cose che leggo in questo thread e alcune obiezioni/congetture astruse (non mi riferisco a te ma a chi sproloquia pensando di avere cognizione di causa).

    Allora, in Lombardia la situazione è questa. I mezzi pubblici sono MOLTO usati, perchè non siamo a Roma dove è tutta un'unica babele che negli anni si è espansa rimanendo città, qui in Lombardia i capoluoghi hanno tutto un tessuto di paesini minori attorno. La gente che si sposta tra paesini, tendenzialmente, lo fa in auto, ad eccezione degli studenti che in genere si spostano in pullman per andare a scuola.
    Ma per spostarti verso i capoluoghi o le città più grosse è normale usare i mezzi, che comunque sono già ingolfate dal loro traffico interno. Questo vale per gli studenti così come per i lavoratori.
    E ti dirò di più, una piccola chicca: spesso è la norma anche per il personale ospedaliero, siccome gli affitti a Milano città o Bergamo zona ospedale sono particolarmente costosi (grazie palazzinari infami), tra il personale ospedaliero è prassi prendere appartamenti condivisi coi colleghi in qualche paesino nei dintorni e poi raggiungere l'ospedale coi mezzi
    Quindi, sì, moltissima gente si sposta sui mezzi pubblici, soprattutto per andare a Milano.

    Per quanto riguarda i luoghi di lavoro, campa cavallo.
    Quello che si è cercato più volte di far capire in questo thread, schiantandosi contro il muro dei Bobi di turno, è che il punto delle misure restrittive non dev'essere la severità, ma la specificità. Tu puoi anche dare la pena di morte a chi viola il coprifuoco o alle aziende che fanno lavorare gente conclamata positiva, ma se poi non fai controlli e non applichi le sanzioni, sei solo una tigre di carta. Ecco, la situazione è quella.
    Nelle grosse città hai già il puttanaio dei mezzi pubblici, fuori dalle grosse città hai tutto il tessuto sterminato di PMI più o meno artigianali, più o meno familiari, sparpagliate su tutto il territorio, dove si fa un po' il cazzo che si vuole e gg.
    Aggiungici problemi fisiologici tipo la quantità di lavori precari e finti autonomi, tali per cui chi ha i sintomi del covid o è stato a contatto con positivi e deve aspettare 7 giorni per un tampone nel frattempo non riceve i giorni di malattia dal medico o non vuole prenderli per non assentarsi dal lavoro per paura di ritorsioni, quindi non dice nulla a nessuno e rischia di contagiare gli altri.

    Per questo è ridicola la misura del coprifuoco, non perché non puoi fare l'aperitivello uè figa zio, ma perché è l'equivalente di stare su una nave che affonda e cercare di svuotarla con un secchio. Le persone (poche, relativamente) che "salvi" con una misura del genere hanno poi 5, 10, 15 volte la probabilità di infettarsi altrove, con "altrove" = in attività di basilari sopravvivenza umana quali spostarsi e lavorare, quindi non hai effettivamente prevenuto una sega di niente.
    E mentre i cialtroni ti dicono "tra un paio di settimane vedremo se questa misura ha avuto effetti", la verità è che tra un paio di settimane avrai perso due settimane in cui non sono stati minimamente toccati i veri nodi della questione, cioè mezzi pubblici, luoghi di lavoro e scuole.

    Ma si capiva che il coprifuoco era una buffonata già per come è stato presentato come misura "contro la movida lombarda", e chiunque non abbia presente com'è la Lombardia giù a bersi la puttanata della movida. Che cazzo di movida vuoi avere in Lombardia a metà Ottobre? La cosa che più ci si avvicina la trovi esclusivamente a Milano, per il resto ti stai praticamente solo accanendo sui pub e ristoranti dei paeselli di diecimila anime che dovranno fare meno clienti causa terrorismo + chiudere prima, col risultato che i quattro stronzi che prima si trovavano al pub o ristorante ora si trovano comunque nelle proprie abitazioni e se ne stanno comunque insieme ad un tavolo senza mascherine, con la piccola differenza che le abitazioni private sono meno controllabili degli esercizi commerciali (that is, se esistesse la volontà di applicare controlli ).

    Questa è la situazione in modo sintetico ma abbastanza esaustivo.
    se è impossibile risolvere questi problemi siamo fottuti!
    era da questa estate che dovevano pensarci e non l'altro ieri, ma l'unica cosa che hanno fatto è comprare gli inutili banchi a rotelle, nemmeno assumere personale nuovo ospedaliero, aumentare le terapie intensive, aumentato e potenziato i mezzi di trasporto.
    ma dove cavolo vogliamo andare?
    pensavo che almeno le aziende avessero preso le dovute misure per evitare i contagi tra i dipendenti, ma se nemmeno loro hanno fatto nulla.
    Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.

  3. #46843
    Υπήρχαν ήρωες L'avatar di balmung
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Χαλκίς
    Messaggi
    4.278

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Lo Zio Visualizza Messaggio
    tipo?
    la legge Merlin

  4. #46844
    "Remember on November 5th L'avatar di Skynight
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    7.835

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da MrVermont Visualizza Messaggio
    guarda che spagna e francia son messe peggio perchè la scuola è ripartita prima che da noi.

    Sui cittadini: hai chiuso in casa per 2 mesi tutta italia quando sarebbe bastato chiudere il nord e lasciare il resto del paese aperto con delle restrizioni minime (mascherine, numero massimo di persone nei negozi etc). Ti stupisce che una volta riaperto tanti cittadini nelle zone chiuse per niente han deciso di sbattersene il cazzo? a me no. Anzi son stati pure pochi, mi aspettavo molto peggio.

    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk
    si siamo stati chiusi per ben due mesi ma poi per quanti altri mesi abbiamo continuato a fare una vita quasi normale?

    ben cinque da maggio fino a settembre, mi pare.
    Sotto questa maschera c'è più di semplice carne, c'è un'idea, e le idee sono a prova di proiettile.

  5. #46845
    Bicampione L'avatar di Bicampione Asturiano
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Località
    Oviedo
    Messaggi
    509

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Rage Visualizza Messaggio
    Ma
    Ora mi sono più chiare alcune cose che leggo in questo thread e alcune obiezioni/congetture astruse (non mi riferisco a te ma a chi sproloquia pensando di avere cognizione di causa).

    Allora, in Lombardia la situazione è questa. I mezzi pubblici sono MOLTO usati, perchè non siamo a Roma dove è tutta un'unica babele che negli anni si è espansa rimanendo città, qui in Lombardia i capoluoghi hanno tutto un tessuto di paesini minori attorno. La gente che si sposta tra paesini, tendenzialmente, lo fa in auto, ad eccezione degli studenti che in genere si spostano in pullman per andare a scuola.
    Ma per spostarti verso i capoluoghi o le città più grosse è normale usare i mezzi, che comunque sono già ingolfate dal loro traffico interno. Questo vale per gli studenti così come per i lavoratori.
    E ti dirò di più, una piccola chicca: spesso è la norma anche per il personale ospedaliero, siccome gli affitti a Milano città o Bergamo zona ospedale sono particolarmente costosi (grazie palazzinari infami), tra il personale ospedaliero è prassi prendere appartamenti condivisi coi colleghi in qualche paesino nei dintorni e poi raggiungere l'ospedale coi mezzi
    Quindi, sì, moltissima gente si sposta sui mezzi pubblici, soprattutto per andare a Milano.

    Per quanto riguarda i luoghi di lavoro, campa cavallo.
    Quello che si è cercato più volte di far capire in questo thread, schiantandosi contro il muro dei Bobi di turno, è che il punto delle misure restrittive non dev'essere la severità, ma la specificità. Tu puoi anche dare la pena di morte a chi viola il coprifuoco o alle aziende che fanno lavorare gente conclamata positiva, ma se poi non fai controlli e non applichi le sanzioni, sei solo una tigre di carta. Ecco, la situazione è quella.
    Nelle grosse città hai già il puttanaio dei mezzi pubblici, fuori dalle grosse città hai tutto il tessuto sterminato di PMI più o meno artigianali, più o meno familiari, sparpagliate su tutto il territorio, dove si fa un po' il cazzo che si vuole e gg.
    Aggiungici problemi fisiologici tipo la quantità di lavori precari e finti autonomi, tali per cui chi ha i sintomi del covid o è stato a contatto con positivi e deve aspettare 7 giorni per un tampone nel frattempo non riceve i giorni di malattia dal medico o non vuole prenderli per non assentarsi dal lavoro per paura di ritorsioni, quindi non dice nulla a nessuno e rischia di contagiare gli altri.

    Per questo è ridicola la misura del coprifuoco, non perché non puoi fare l'aperitivello uè figa zio, ma perché è l'equivalente di stare su una nave che affonda e cercare di svuotarla con un secchio. Le persone (poche, relativamente) che "salvi" con una misura del genere hanno poi 5, 10, 15 volte la probabilità di infettarsi altrove, con "altrove" = in attività di basilari sopravvivenza umana quali spostarsi e lavorare, quindi non hai effettivamente prevenuto una sega di niente.
    E mentre i cialtroni ti dicono "tra un paio di settimane vedremo se questa misura ha avuto effetti", la verità è che tra un paio di settimane avrai perso due settimane in cui non sono stati minimamente toccati i veri nodi della questione, cioè mezzi pubblici, luoghi di lavoro e scuole.

    Ma si capiva che il coprifuoco era una buffonata già per come è stato presentato come misura "contro la movida lombarda", e chiunque non abbia presente com'è la Lombardia giù a bersi la puttanata della movida. Che cazzo di movida vuoi avere in Lombardia a metà Ottobre? La cosa che più ci si avvicina la trovi esclusivamente a Milano, per il resto ti stai praticamente solo accanendo sui pub e ristoranti dei paeselli di diecimila anime che dovranno fare meno clienti causa terrorismo + chiudere prima, col risultato che i quattro stronzi che prima si trovavano al pub o ristorante ora si trovano comunque nelle proprie abitazioni e se ne stanno comunque insieme ad un tavolo senza mascherine, con la piccola differenza che le abitazioni private sono meno controllabili degli esercizi commerciali (that is, se esistesse la volontà di applicare controlli ).

    Questa è la situazione in modo sintetico ma abbastanza esaustivo.



    Quoto tutto

    Inviato dal mio ELE-L29 utilizzando Tapatalk
    Mondiali vinti: 2
    GP disputati: 294 (292 partenze)
    GP vinti: 32
    Podi: 97
    Punti ottenuti: 1859
    Pole position: 22
    Giri veloci: 23

  6. #46846

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus



    Mano davanti alla mascherina per nascondere il labiale

  7. #46847
    Euro Trucker L'avatar di Picard
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    5.106

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Skynight Visualizza Messaggio
    allora non se ne esce a meno che il governo non metta mano al portafoglio e dia una mano per chi dovrà per forza di cose tenere chiuso e rimanere a casa, oltre che sospendere le tasse e imposte sia statali e regionali
    per almeno il tempo in cui si starà in emergenza forzata sanitaria.
    Vediamo se lo capisci.

    NON

    HANNO

    FONDI

  8. #46848
    Il Paparazzo L'avatar di Chiwaz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    10.557

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    E chi se non uno dei più coglioni del forum poteva rilanciarla?

  9. #46849

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Spero che tu ne tragga un vantaggio personale, perché difendere sempre un ladro cretino solo per emulazione sarebbe peggio

  10. #46850
    Senior Member L'avatar di Rage
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    2.394

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Skynight Visualizza Messaggio
    se è impossibile risolvere questi problemi siamo fottuti!
    era da questa estate che dovevano pensarci e non l'altro ieri, ma l'unica cosa che hanno fatto è comprare gli inutili banchi a rotelle, nemmeno assumere personale nuovo ospedaliero, aumentare le terapie intensive, aumentato e potenziato i mezzi di trasporto.
    ma dove cavolo vogliamo andare?
    pensavo che almeno le aziende avessero preso le dovute misure per evitare i contagi tra i dipendenti, ma se nemmeno loro hanno fatto nulla.
    Non è impossibile, manca la volontà politica di farlo per motivi puramente elettorali, così come manca la competenza e la visione non dico di lungo periodo, ma anche solo di breve-medio, che non sia sul brevissimo.
    Per mesi contestare il fatto che non si stava facendo un cazzo di utile significava essere sovversivi fascistoidi che non colgono la grandezza del miglior governo di sempre e non sono in grado di capire le elaborate decisioni prese da governatori e CTS, mentre le menti semplici berciavano solo di mascherine, pulirsi le manine e degli italiani incivili. Ancora adesso il cristiano medio ti dirà che la risposta a tutto sono più limitazioni, più sanzioni, più tutto, come se fosse la panacea.
    Mentre letteralmente ogni ministro sproloquiava di "lavorare giorno e notte", si sputtanava denaro in bonus a pioggia e ci si raccontava che l'Italia riparte dal sud, cavalcando anche l'utile retorica per cui al nord i contagi si diffondono per la movida e le vacanze, mica perché sono le regioni più produttive d'Italia dove la gente lavora, si sposta e si sposta per lavorare.

    Fine Ottobre, siamo qui finalmente a dirci che siamo ancora nella merda perché sono mancate misure strutturali nelle aree veramente importanti, cioè mezzi, scuole e lavoro, così come è mancato l'approvvigionamento di materiali ed il tracciamento. E che se una regione come la Lombardia rallenta, ci troviamo con le pezze al culo su scala nazionale, con buona pace dell'Italia che riparte dal sud. Non è un vanto, perché le condizioni di lavoro in Lombardia possono essere migliori che in Campania ma non sono comunque lo stato dell'arte, è semplicemente la realtà dei fatti.
    Letteralmente tutto il resto è fuffa. Ma d'altronde, sempre ancora due settimane fa, c'era chi ti diceva che potenziare i mezzi non si fa mica schioccando le dita eh, oggi invece sono tutti luminari che vogliono usare i bus privati per potenziare il trasporto e lo vogliono fatto entro ieri.

    Per quanto riguarda le aziende, quelle un po' più grandi e strutturate tendono a stare più attente ed eventualmente a far fare tamponi ai dipendenti, fosse anche solo che hanno una reputazione da difendere, ma è una situazione molto aleatoria; rimane il fatto che il tessuto industriale è in grossissima parte composto da PMI polverizzate sul territorio, dove la prevenzione è sostanzialmente subordinata all'etica del datore di lavoro.
    Un po' un terno al lotto insomma ( )

  11. #46851

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da kyashan Visualizza Messaggio
    io sono un libero professionista disgraziato

    E se facciamo il lockdown, io davvero non vedo UN SINGOLO EURO


    Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk
    Appunto
    Wannabe = invidioso perché sotto sotto vorresti essere uno statale e fottertene dei locchedaun che tanto c'hai il diesel

  12. #46852
    Mostro della Palude L'avatar di Tavea
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    prov. di Padova
    Messaggi
    6.509
    Gamer IDs

    Steam ID: marcomatt92

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Mentre in molti PS c'è ammassata gente con l'ossigeno, il nuovo idolo delle folle (tra cui l'idiota verde) è Palú che dice "basta isteria"

    Tutto bene

  13. #46853
    Marotta Vattene L'avatar di MrVermont
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    La provincia fiorentina
    Messaggi
    13.921

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Skynight Visualizza Messaggio
    se è impossibile risolvere questi problemi siamo fottuti!
    era da questa estate che dovevano pensarci e non l'altro ieri, ma l'unica cosa che hanno fatto è comprare gli inutili banchi a rotelle, nemmeno assumere personale nuovo ospedaliero, aumentare le terapie intensive, aumentato e potenziato i mezzi di trasporto.
    ma dove cavolo vogliamo andare?
    pensavo che almeno le aziende avessero preso le dovute misure per evitare i contagi tra i dipendenti, ma se nemmeno loro hanno fatto nulla.
    che dovevano fare le aziende? regalare un auto ad ogni dipendente?

    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

  14. #46854
    Marotta Vattene L'avatar di MrVermont
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    La provincia fiorentina
    Messaggi
    13.921

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Borgo di Dio Visualizza Messaggio


    Mano davanti alla mascherina per nascondere il labiale
    e che c'entra col topic?

    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

  15. #46855
    Sciamano Metropolitano L'avatar di kyashan
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Zancle
    Messaggi
    4.430

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Smasher_Devourer Visualizza Messaggio
    Appunto
    Wannabe = invidioso perché sotto sotto vorresti essere uno statale e fottertene dei locchedaun che tanto c'hai il diesel
    Questo te lo posso anche concedere, ma non cambia il fatto che non lo sono. E ciononostante non vedo altra soluzione
    Contro i miei stessi interessi.


    Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk

  16. #46856
    Disagio&Disagi, Inc. L'avatar di Moloch
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    8.471

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    amici in rianimazione mi narrano che sono arrivati quelli che rifiutano l'intubazione perché hanno letto su feisbuc che in primavera la gente è morta per l'intubazione, mica per coronavirus.

    ovviamente vanno in coma ipossico e arresto cardiaco, quindi il problema si risolve da sé.

  17. #46857
    Filastrocchiere di STOCAZ L'avatar di Skywolf
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.553

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Major Sludgebucket (ABS) Visualizza Messaggio
    This (incluse le risposte dell'autore alle obiezioni più spicce https://www.facebook.com/eschatonit/...09396762416845).
    mi sembra un modo per assolvere tutti dalle cazzate che sono state fatte, vedi nel mio settore l'acquisto di banchi a rotelle e svegliarsi a novembre che ci sono i bus pieni di studenti.

    forse non si potevano fare miracoli ma meglio di così si poteva, e doveva.

  18. #46858
    Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Terra di Merdor
    Messaggi
    1.045

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da MrVermont Visualizza Messaggio
    che dovevano fare le aziende? regalare un auto ad ogni dipendente?

    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk
    Non far rientrare in ufficio quel personale che lavorava da casa da mesi e che poteva continuare a farlo per altri mesi.

    Troppo difficile per l'imprenditorucolo italiota medio.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Moloch Visualizza Messaggio
    amici in rianimazione mi narrano che sono arrivati quelli che rifiutano l'intubazione perché hanno letto su feisbuc che in primavera la gente è morta per l'intubazione, mica per coronavirus.

    ovviamente vanno in coma ipossico e arresto cardiaco, quindi il problema si risolve da sé.
    Be' ma questo è un bene. Fossero tutti così i negazionisti.
    Nessun criminoso ottimismo

  19. #46859
    Marotta Vattene L'avatar di MrVermont
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    La provincia fiorentina
    Messaggi
    13.921

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da IlGrandeBaBomba Visualizza Messaggio
    Non far rientrare in ufficio quel personale che lavorava da casa da mesi e che poteva continuare a farlo per altri mesi.

    Troppo difficile per l'imprenditorucolo italiota medio.

    - - - Aggiornato - - -



    Be' ma questo è un bene. Fossero tutti così i negazionisti.
    eh perchè nelle aziende ci son solo impiegati che lavorano in ufficio


    Son curioso, ma te nella vita che fai?



    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

  20. #46860
    Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Località
    Terra di Merdor
    Messaggi
    1.045

    Re: Non è SARS, non è MERS, non è Influenza A - Coronavirus

    Citazione Originariamente Scritto da Tavea Visualizza Messaggio
    Mentre in molti PS c'è ammassata gente con l'ossigeno, il nuovo idolo delle folle (tra cui l'idiota verde) è Palú che dice "basta isteria"

    Tutto bene
    Ma il punto è che topi di fogna come lui, Tarro, Bassetti, Zangrullo, la signora del Sacco, gente che ha mentito e tuttora mente sapendo di mentire (l'alternativa è peggiore: non sanno fare il loro lavoro), continuano a passarla liscia.

    Non so se vi sia una fattispecie di reato per chi, avvalendosi dell'autorevolezza conferitagli dal proprio titolo di studio e posizione professionale, fa deliberatamente attività di disinformazione provocando conseguentemente una strage. Temo di no. Ma almeno farli lavorare gratis fino a fine emergenza e, una volta finita questa, radiarli dall'albo e cacciarli a calci nel culo dai rispettivi istituti ed ospedali? Perché si continua a non fare niente contro questi sciacalli?
    Nessun criminoso ottimismo

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista
The Games Machine
Seguici su