Gothic 1 e 2 - Pagina 2

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 79

Discussione: Gothic 1 e 2

  1. #21
    Senior Member L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    13.531

    Re: Gothic 1 e 2

    Citazione Originariamente Scritto da BadFox Visualizza Messaggio
    mai finito il primo proprio per questo motivo

    A proposito, mi sono sempre chiesto.. esiste un modo per impostare sul primo i controlli come il secondo?
    non mi era accorto che i controlli cambiassero tra il primo ed il secondo (con espansione lndc)
    ho usato lo stesso sistema in tutti e due ed ha funzionato
    Citazione Originariamente Scritto da Lulein Visualizza Messaggio
    L'ho finito sia come mago che come mercenario, e mi ricordo che come mercenario fu molto più dura, specialmente per sconfiggere i draghi finali senza l'uso della magia.
    Inoltre si perde tutta la parte del monastero, secondo me bellissima, a partire dai requisiti che ti chiedono per l'ingresso:
    1000 pezzi d'oro e......una pecora!!....smoccolamenti per trovarla e per farti seguire fino al monastero.
    Come paladino non l'ho mai giocato.
    io l'ho giocato come guerriero (subito con l'espansione lndc), ci sono entrato lo stesso e senza spesa alcuna: mi è bastato scavalcare le montagne... e ci sono cascato dentro per caso e quelli, forse esterrefatti dal vedermi li, mi hanno dato anche delle missioni da fare
    Citazione Originariamente Scritto da heXen Visualizza Messaggio
    Il primo incontro da impreparato contro un warg me lo ricordo ancora oggi.
    nel 2 ricordo una volta che vagavo per le campagne ad esplorare e livellare un pochino a spese dei tacchinoni, quando, tutto baldanzoso (non ero più ai livelli iniziali), mi infilo in una piccola caverna, credendo fosse abitata da goblin o altra feccia del genere... e mi ritrovo davanti una bestia d'ombra che dorme (e russava pure)
    mi congelo istantaneamente e lentissimamente ritorno sui miei passi e dopo essere uscito dalla grotta, me la do a gambe il più velocemente possibile
    Ultima modifica di manuè; 18-02-16 alle 19:24

  2. #22
    Perchè noi siamo tanti L'avatar di heXen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.784

    Re: Gothic 1 e 2

    Non ci sono più queste esperienze nei RPG odierni, un vero peccato

  3. #23
    Senior Member L'avatar di Black-Dragon
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.296
    Gamer IDs

    Steam ID: _dreamz_

    Re: Gothic 1 e 2

    Citazione Originariamente Scritto da heXen Visualizza Messaggio
    Non ci sono più queste esperienze nei RPG odierni, un vero peccato
    Ci stavo pensando, anche nei Risen non è che ci siano raccomandazioni particolari da fare, non ci si può praticamente sbagliare. I primi gothic erano paurosi perchè avevi quasi paura di spendere un PA da una parte piuttosto che da un'altra per paura di averne bisogno.

  4. #24
    canguasto nidificatore L'avatar di Lulein
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    348

    Re: Gothic 1 e 2

    Purtroppo si, i Risen, nonostante mi siano piaciuti, sono molto meno punitivi per quanto riguarda la possibilità di sbagliare, e per sbagliare intendo sbagliare a spendere PE, o anche semplicemente sbagliare sentiero, o farsi sorprendere dal calare della notte mentre sei fuori città e non vedi più una mazza e senti suoni strani venire dai cespugli, magari sapendo benissimo che nei paraggi c'è qualche creatura ostile dalla quale sei dovuto fuggire in precedenza.

  5. #25
    Lo Zio (+3472 post) L'avatar di Shin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roscoe Street Station
    Messaggi
    1.120

    Re: Gothic 1 e 2

    Capolavori assoluti. L'1 l'ho preso per caso con Gmc e giocato dopo mesi. Il lupo nella foresta prima del ponte e la bestia nera ad est di campo vecchio non si scordano mai


    Il 2 in italiano, che uscì assurdamente in ritardo, lo preordinai e l'ho finito 2 volte: la prima liscio come cacciatore di draghi e la seconda come mago (notte del corvo, giusto per farsi male).

    Se ci fosse in giro qualche super Mod HD potrei finirlo una terza volta. L'apice della produzione Piranha.

    Sent from Outer Heaven

  6. #26
    Senior Member L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    13.531

    Re: Gothic 1 e 2

    Citazione Originariamente Scritto da heXen Visualizza Messaggio
    Non ci sono più queste esperienze nei RPG odierni, un vero peccato
    beh... anche una volta c'erano "magagne" in questo tipo di giochi

    come scrissi tempo fa:

    Cari bardi, guerrieri, troll, mezz'orchi, elfi alti e bassi, maghi, necromanti e tutta l'altra simpatica gente che popola i nostri schermi qui convenuti,

    cominciamo col dire che i videogiochi di ruolo odierni generalmente sono tutti molto simili, ovviamente parlo di quelli occidentali, nel marasma di quelli giappici (talmente esagerati che al confronto skyrim è talmente realistico da essere citato dal tg di rete4) non mi avventuro nemmeno, perchè potrei ritrovarmi con il cervello che cola da un orecchio e poi faccio un macello per terra e mia moglie si arrabbia...

    insomma, i videogiochi di ruolo, tranne alcune eccezioni postapocalittiche e meno ancora sul fantascienzoso/cyberpunkettaro, hanno tutti ambientazioni medieval fantasy e via via, col passare degli anni, sono tutti andati verso un territorio formato da una unica mappona liberamente esplorabile... in teoria, perchè se ai primi livelli poco poco ti azzardi a mettere il naso fuori dalle strade principali, immediatamente da qualche cespuglio spunta fuori l'orco/drago/bestio vario ed eventuale di turno che fa una questione di principio nel volertelo potare.

    E non è che tale bestio sia in bella vista in mezzo alla strada, su una sdraio con il giornale e la bibita che aspetta i malcapitati di passaggio, così magari potresti vederlo da lontano e dire “ommadò quant'è grosso quello! se mi avvicino di sicuro mi da un tortorata tra capo e collo che come effetto collaterale mi corrompe anche tutti i salvataggi dell'ultima settimana” e così decidi di fare un'altra strada, no, sarebbe troppo facile, quegli infami sono nascosti in qualche arbusto a 20 centimetri dal ciglio della strada, in attesa che il giocatore, con un personaggio di livello 2, con 20 punti vita, in canottiera e mutande ed un pugnale arrugginito, decida prendere una scorciatoia, la quale guarda caso passa proprio a fianco all'arbusto.

    Che poi vorrei sapere come fa un troll alto 2 metri e mezzo per 3 di larghezza, pesante almeno 3 quintali a nascondersi in un arbusto striminzito con 3 foglie in croce! Cos'è, un arbusto con il doppiofondo?

    Dopodichè in molti giochi puoi assoldare dei compagni... i quali perlomeno hanno fatto le scuole differenziali, oppure soffrono di una palese mancanza di coordinazione e concentrazione, tanto che ci si domanda come abbiano fatto a passare le selezioni all'accademia dei paladini o all'università invisibile (cit.) di magia chiara et obcura, ma visto che spesso questi tizi hanno un oscuro passato di cui si vergognano e non fanno altro che interrompere con improvvise esclamazioni (pure sindrome di torurette?) e continue ciance il tranquillo andare, allora capisci che di più non puoi pretendere.
    eppoi i cavalieri dalla scintillante armatura hanno il loro bel castello (con tanto di dame a cui piace fare solo quello...) ed i maghi di un certo lignaggio hanno da portare avanti arcani esperimenti, mica possono perdere tempo seguendoti in giro per lande desolate con la sola certezza di un tozzo di pane raffermo per pranzo ed una coperta ammuffita come giaciglio!

    Insomma, ti tocca portarti dietro questo circo ambulante, ma non appena ti servono le loro (dubbie) capacità, questi cominciano a girare in tondo, oppure vanno a prendersela con una mucca di passaggio, o peggio del peggio: si bloccano in una roccia e magari fosse un macigno, è un sassolino alto si e no 10 centimetri.

    E che dire del fatto che non sono capaci nemmeno di badarsi per le più piccole cose? Li devi vestire, armare, dire loro quando mangiare, quando dormire (ecchecavolo! Sono le 3 di notte, smettila di blaterare e vai a nanna!), ma nemmeno per le cose per le quali li hai assoldati vanno bene... caro guerriero, perchè sei un guerriero vero? Quindi di armi dovresti capirne qualcosa... non fare si con la testa si vede che non sai nemmeno di cosa sto parlando: se nell'ultimo villaggio ti ho comprato una spada che fa 20 di danno da taglio (perchè anche le armi, le pergamene delle magie e quant'altro le devi comprare tu), mi spieghi perchè continui ad agitare quella specie di stecchino che fa 2 di danno contundente? È forse un ramoscello d'ulivo con cui proporre la pace all'essere scavante qui di fronte? Se è così non sei solo impedito, sei anche scemo!

    Eppoi le quest... ah! Le quest, croce e delizia di ogni avventuriero di mondi fantastici, mai una volta che ti sappiano dire precisamente cosa vogliono, dove e cosa ti aspetta, nemmeno provano ad ipotizzare, ti dicono vai da quelle parti (25 chilometri quadrati da esplorare), trova qualcosa che potrebbe interessare a sua altezza reale la principessina triste e scontenta pernonsisaqualemotivo e portaglielo, può darsi che così si riprenderà... ma non è detto.

    Come non è detto? Io vado in giro a piedi per tutta la provincia, inseguito da ogni bestia che ci vive, mi faccio un mazzo così a trovare qualcosa che posa piacerle e poi c'è anche il rischio che non le piaccia? Ma principessa o non principessa lei quel qualcosa lo accetta e di buon grado anche, altrimenti glielo faccio ingoiare!

    Che poi le quest sono anche locali (per modo di dire visto che il luogo di svolgimento della quest è sempre come minimo a qualche decina di chilometri di distanza), cioè slegate da ogni trama, principale o secondaria, del gioco e generalmente sono le peggiori, facciamo un esempio:

    arriviamo ad un villaggio di poveri derelitti, ovviamente afflitti da maledizione (ci mancherebbe altro che potessero passarsela bene, cosa direbbero quelli dei villaggi vicini ovviamente anche loro maledetti?), i quali sembrano stare li li per cadere a terra morti dal solo sfinimento di camminare.

    non si sa come (ce lo avevi ancora sotto le chiappole) e non si sa perchè, ti fregano il cavallo... all'improvviso ti ritrovi seduto per terra, ti guardi attorno spaesato, ti gratti (virtualmente) la testa, pensi ad uno scherzo (in fondo sei appena arrivato e non hai fanno nulla di male a nessuno... non ancora almeno), chiedi in giro e l'indigeno di turno, generalmente un vecchio risecchito con barba sulle orecchie ed un unico dente o una vecchiaccia immonda con l'aria sconsolata di una portiera notturna di condominio, ti dice che se rivuoi il cavallo devi fare un qualcosa per il villaggio.

    inutile affannarti a dire che saresti comunque disposto a fare la cosa per il villaggio, anzi con il cavallo la faresti prima, niente da fare! il cavallo se lo tengono e ti mandano in giro per decine di chilometri a piedi (e già pensi che alla fine ti vendicherai facendoglieli annusare).

    il tizio o la tizia portavoce (si fa per dire, perchè hanno una voce rauca che nemmeno con l'asma incrociata con il catarro) del villaggio, ti manda a fare qualcosa da qualche parte e il posto in questione non è mai un posto tranquillo, con simpatica gente a cui chiedere informazioni tipo "scusi, di qua per risolvere la quest?", no, arrivato nel punto ci sono sempre rovi intricati, foreste impenetrabili, ombre oscure in agguato, fango, scarafaggi e qualche batt... ehm... "signorina" oramai ben oltre l'età dell'antico mestiere, che comunque ti sorride senza i denti davanti.

    insomma, cammina cammina (manco una fermata dell'autobus lungo tutto il tragitto), si arriva davanti all'ingresso di: casa pericolante (con tanto di cartello della protezione civile), oppure grotta buia e umida a rischio artrosi fulminante, o ancora chiesa sconsacrata piena di graffiti, che nemmeno nella metropolitana di niù iorch, con ossa di pollo e teste di mufloni a rifinire il sobrio arredamento.

    è facile intuire che una volta varcata la soglia succederà qualcosa di brutto e di sicuro rischiosamente letale, ma invece di dire “col cavolo che vado li dentro, adesso torno al villaggio e se non mi ridanno il cavallo metto tutto a ferro e fuoco!”, noi, da eroi quali siamo, entriamo spavaldamente... e molto meno spavaldamente torniamo correndo all'esterno, visto che quella che a prima vista sembrava una semplice grotta, magari abitata da una famigliola di goblin rachitici, si è rivelata come l'antro di una dragonessa con annessa nidiata di cucciolotti (ognuno di almeno 3 metri di lunghezza dal muso alla coda) e con somma depressione capiamo di dover accantonare per il momento la quest fino a che non avremo raggiunto un livello accettabile per quella sfida.
    Che poi spessissimo il drago/mostro/quelcheè in questione è enorme, come ha fatto ad entrare nella grotta? Stava dormendo e gli è cresciuta attorno?
    E con questi dubbi irrisolti, mestamente ci avviamo lungo la via sapendo che da quel momento in poi ci toccherà scarpinare perchè quelli del villaggio maledetto hanno il tuo cavallo e chissà quando incontrerai una stalla dove comprarne un altro.
    Fine prima parte?


  7. #27
    canguasto nidificatore L'avatar di Lulein
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    348

    Re: Gothic 1 e 2

    Per non parlare di come venivi sbeffeggiato o snobbato dagli altri npc quando entravi a Khorinis per la prima volta, veramente realistico.
    ....e quel tipo fuori dalla taverna che ti chiamava e non c'era verso di farlo desistere dal metterti le mani addosso, inevitabilmente ti lasciava a terra perchè eri una schiappa.
    Per un po' eri costretto a girare al largo per non incontrarlo, immensa soddisfazione quando, dopo aver livellato un po', riuscivi finalmente a batterlo.

  8. #28
    Perchè noi siamo tanti L'avatar di heXen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.784

    Re: Gothic 1 e 2

    Citazione Originariamente Scritto da manuè Visualizza Messaggio
    beh... anche una volta c'erano "magagne" in questo tipo di giochi

    come scrissi tempo fa:

    Cari bardi, guerrieri, troll, mezz'orchi, elfi alti e bassi, maghi, necromanti e tutta l'altra simpatica gente che popola i nostri schermi qui convenuti,

    cominciamo col dire che i videogiochi di ruolo odierni generalmente sono tutti molto simili, ovviamente parlo di quelli occidentali, nel marasma di quelli giappici (talmente esagerati che al confronto skyrim è talmente realistico da essere citato dal tg di rete4) non mi avventuro nemmeno, perchè potrei ritrovarmi con il cervello che cola da un orecchio e poi faccio un macello per terra e mia moglie si arrabbia...

    insomma, i videogiochi di ruolo, tranne alcune eccezioni postapocalittiche e meno ancora sul fantascienzoso/cyberpunkettaro, hanno tutti ambientazioni medieval fantasy e via via, col passare degli anni, sono tutti andati verso un territorio formato da una unica mappona liberamente esplorabile... in teoria, perchè se ai primi livelli poco poco ti azzardi a mettere il naso fuori dalle strade principali, immediatamente da qualche cespuglio spunta fuori l'orco/drago/bestio vario ed eventuale di turno che fa una questione di principio nel volertelo potare.

    E non è che tale bestio sia in bella vista in mezzo alla strada, su una sdraio con il giornale e la bibita che aspetta i malcapitati di passaggio, così magari potresti vederlo da lontano e dire “ommadò quant'è grosso quello! se mi avvicino di sicuro mi da un tortorata tra capo e collo che come effetto collaterale mi corrompe anche tutti i salvataggi dell'ultima settimana” e così decidi di fare un'altra strada, no, sarebbe troppo facile, quegli infami sono nascosti in qualche arbusto a 20 centimetri dal ciglio della strada, in attesa che il giocatore, con un personaggio di livello 2, con 20 punti vita, in canottiera e mutande ed un pugnale arrugginito, decida prendere una scorciatoia, la quale guarda caso passa proprio a fianco all'arbusto.

    Che poi vorrei sapere come fa un troll alto 2 metri e mezzo per 3 di larghezza, pesante almeno 3 quintali a nascondersi in un arbusto striminzito con 3 foglie in croce! Cos'è, un arbusto con il doppiofondo?

    Dopodichè in molti giochi puoi assoldare dei compagni... i quali perlomeno hanno fatto le scuole differenziali, oppure soffrono di una palese mancanza di coordinazione e concentrazione, tanto che ci si domanda come abbiano fatto a passare le selezioni all'accademia dei paladini o all'università invisibile (cit.) di magia chiara et obcura, ma visto che spesso questi tizi hanno un oscuro passato di cui si vergognano e non fanno altro che interrompere con improvvise esclamazioni (pure sindrome di torurette?) e continue ciance il tranquillo andare, allora capisci che di più non puoi pretendere.
    eppoi i cavalieri dalla scintillante armatura hanno il loro bel castello (con tanto di dame a cui piace fare solo quello...) ed i maghi di un certo lignaggio hanno da portare avanti arcani esperimenti, mica possono perdere tempo seguendoti in giro per lande desolate con la sola certezza di un tozzo di pane raffermo per pranzo ed una coperta ammuffita come giaciglio!

    Insomma, ti tocca portarti dietro questo circo ambulante, ma non appena ti servono le loro (dubbie) capacità, questi cominciano a girare in tondo, oppure vanno a prendersela con una mucca di passaggio, o peggio del peggio: si bloccano in una roccia e magari fosse un macigno, è un sassolino alto si e no 10 centimetri.

    E che dire del fatto che non sono capaci nemmeno di badarsi per le più piccole cose? Li devi vestire, armare, dire loro quando mangiare, quando dormire (ecchecavolo! Sono le 3 di notte, smettila di blaterare e vai a nanna!), ma nemmeno per le cose per le quali li hai assoldati vanno bene... caro guerriero, perchè sei un guerriero vero? Quindi di armi dovresti capirne qualcosa... non fare si con la testa si vede che non sai nemmeno di cosa sto parlando: se nell'ultimo villaggio ti ho comprato una spada che fa 20 di danno da taglio (perchè anche le armi, le pergamene delle magie e quant'altro le devi comprare tu), mi spieghi perchè continui ad agitare quella specie di stecchino che fa 2 di danno contundente? È forse un ramoscello d'ulivo con cui proporre la pace all'essere scavante qui di fronte? Se è così non sei solo impedito, sei anche scemo!

    Eppoi le quest... ah! Le quest, croce e delizia di ogni avventuriero di mondi fantastici, mai una volta che ti sappiano dire precisamente cosa vogliono, dove e cosa ti aspetta, nemmeno provano ad ipotizzare, ti dicono vai da quelle parti (25 chilometri quadrati da esplorare), trova qualcosa che potrebbe interessare a sua altezza reale la principessina triste e scontenta pernonsisaqualemotivo e portaglielo, può darsi che così si riprenderà... ma non è detto.

    Come non è detto? Io vado in giro a piedi per tutta la provincia, inseguito da ogni bestia che ci vive, mi faccio un mazzo così a trovare qualcosa che posa piacerle e poi c'è anche il rischio che non le piaccia? Ma principessa o non principessa lei quel qualcosa lo accetta e di buon grado anche, altrimenti glielo faccio ingoiare!

    Che poi le quest sono anche locali (per modo di dire visto che il luogo di svolgimento della quest è sempre come minimo a qualche decina di chilometri di distanza), cioè slegate da ogni trama, principale o secondaria, del gioco e generalmente sono le peggiori, facciamo un esempio:

    arriviamo ad un villaggio di poveri derelitti, ovviamente afflitti da maledizione (ci mancherebbe altro che potessero passarsela bene, cosa direbbero quelli dei villaggi vicini ovviamente anche loro maledetti?), i quali sembrano stare li li per cadere a terra morti dal solo sfinimento di camminare.

    non si sa come (ce lo avevi ancora sotto le chiappole) e non si sa perchè, ti fregano il cavallo... all'improvviso ti ritrovi seduto per terra, ti guardi attorno spaesato, ti gratti (virtualmente) la testa, pensi ad uno scherzo (in fondo sei appena arrivato e non hai fanno nulla di male a nessuno... non ancora almeno), chiedi in giro e l'indigeno di turno, generalmente un vecchio risecchito con barba sulle orecchie ed un unico dente o una vecchiaccia immonda con l'aria sconsolata di una portiera notturna di condominio, ti dice che se rivuoi il cavallo devi fare un qualcosa per il villaggio.

    inutile affannarti a dire che saresti comunque disposto a fare la cosa per il villaggio, anzi con il cavallo la faresti prima, niente da fare! il cavallo se lo tengono e ti mandano in giro per decine di chilometri a piedi (e già pensi che alla fine ti vendicherai facendoglieli annusare).

    il tizio o la tizia portavoce (si fa per dire, perchè hanno una voce rauca che nemmeno con l'asma incrociata con il catarro) del villaggio, ti manda a fare qualcosa da qualche parte e il posto in questione non è mai un posto tranquillo, con simpatica gente a cui chiedere informazioni tipo "scusi, di qua per risolvere la quest?", no, arrivato nel punto ci sono sempre rovi intricati, foreste impenetrabili, ombre oscure in agguato, fango, scarafaggi e qualche batt... ehm... "signorina" oramai ben oltre l'età dell'antico mestiere, che comunque ti sorride senza i denti davanti.

    insomma, cammina cammina (manco una fermata dell'autobus lungo tutto il tragitto), si arriva davanti all'ingresso di: casa pericolante (con tanto di cartello della protezione civile), oppure grotta buia e umida a rischio artrosi fulminante, o ancora chiesa sconsacrata piena di graffiti, che nemmeno nella metropolitana di niù iorch, con ossa di pollo e teste di mufloni a rifinire il sobrio arredamento.

    è facile intuire che una volta varcata la soglia succederà qualcosa di brutto e di sicuro rischiosamente letale, ma invece di dire “col cavolo che vado li dentro, adesso torno al villaggio e se non mi ridanno il cavallo metto tutto a ferro e fuoco!”, noi, da eroi quali siamo, entriamo spavaldamente... e molto meno spavaldamente torniamo correndo all'esterno, visto che quella che a prima vista sembrava una semplice grotta, magari abitata da una famigliola di goblin rachitici, si è rivelata come l'antro di una dragonessa con annessa nidiata di cucciolotti (ognuno di almeno 3 metri di lunghezza dal muso alla coda) e con somma depressione capiamo di dover accantonare per il momento la quest fino a che non avremo raggiunto un livello accettabile per quella sfida.
    Che poi spessissimo il drago/mostro/quelcheè in questione è enorme, come ha fatto ad entrare nella grotta? Stava dormendo e gli è cresciuta attorno?
    E con questi dubbi irrisolti, mestamente ci avviamo lungo la via sapendo che da quel momento in poi ci toccherà scarpinare perchè quelli del villaggio maledetto hanno il tuo cavallo e chissà quando incontrerai una stalla dove comprarne un altro.
    Fine prima parte?

    Non esiste il gioco perfetto

  9. #29
    Senior Member L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    13.531

    Re: Gothic 1 e 2

    chi se lo ricorda, in G1, l'infiltramento negli alloggi delle guardie a campo vecchio, manco fosse splinter cell... 2 ore di gioco a camminare ginocchioni

  10. #30
    Perchè noi siamo tanti L'avatar di heXen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.784

    Re: Gothic 1 e 2

    caxxo me l'ha fatta fare

  11. #31
    Senior Member L'avatar di Black-Dragon
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.296
    Gamer IDs

    Steam ID: _dreamz_

    Re: Gothic 1 e 2

    Citazione Originariamente Scritto da Lulein Visualizza Messaggio
    Per non parlare di come venivi sbeffeggiato o snobbato dagli altri npc quando entravi a Khorinis per la prima volta, veramente realistico.
    ....e quel tipo fuori dalla taverna che ti chiamava e non c'era verso di farlo desistere dal metterti le mani addosso, inevitabilmente ti lasciava a terra perchè eri una schiappa.
    Per un po' eri costretto a girare al largo per non incontrarlo, immensa soddisfazione quando, dopo aver livellato un po', riuscivi finalmente a batterlo.
    Infatti prima di entrare a Khorinis mi riempio bene l'inventario, poi una volta ottenuto l'accesso deposito INTERAMENTE i miei oggetti in banca, aka nel primo baule vuoto che trovo, vado dritto volontariamente a farmi menare, mangio due pop corn mentre mi faccio asfaltare, torno in campagna a riprendermi gli oggetti, profit

    E mentre vengo "saccheggiato" ascolto divertito anche le imprecazioni.

    Ultima modifica di Black-Dragon; 19-02-16 alle 12:25

  12. #32
    Delirio Errante L'avatar di Mr Yod
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Atlantide
    Messaggi
    1.736

    Re: Gothic 1 e 2

    Citazione Originariamente Scritto da BadFox Visualizza Messaggio
    mai finito il primo proprio per questo motivo

    A proposito, mi sono sempre chiesto.. esiste un modo per impostare sul primo i controlli come il secondo?
    Purtroppo no, è possibile solo il contrario
    Citazione Originariamente Scritto da Darkless Visualizza Messaggio
    Pensa che la prima cosa che ho fatto col secondo è stata impostare i controlli come nel primo
    Ma come diablo fai con dei controlli legnosi e macchinosi come pochi come quelli del primo.

  13. #33
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.925

    Re: Gothic 1 e 2

    A prenderci la mano avevano un loro perchè, e davano grandi soddisfazione oltre che un maggior feeling sui movimenti del personaggio.

  14. #34
    canguasto nidificatore L'avatar di Lulein
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    348

    Re: Gothic 1 e 2

    Se non ricordo male, i comandi del primo erano inizialmente ostici perchè nella navigazione dei menu erano assegnati in gran parte alla tastiera e poco al mouse, una volta preso confidenza però, riuscivi a non avere grossi intoppi, anche se ammetto di avere imprecato non poco, la prima volta che lo giocai.
    Ultima modifica di Lulein; 20-02-16 alle 00:22

  15. #35
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.925

    Re: Gothic 1 e 2

    No, wait. L'interfaccia e i menu spingevano all'omicidio, senza se e senza ma, partoriti da un malato di mente.
    Qua si parla dei controlli dei movimenti del personaggio

  16. #36
    Senior Member L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    13.531

    Re: Gothic 1 e 2

    ma no! alla fine, quando avevi imparato le varie mosse (e non eri più ai livelli iniziali), si riusciva a bloccare anche l'attacco di una bestia d'ombra ed a fargli contemporaneamente dei danni

    io ho giocato G2, subito comprensivo dell'espansione, immediatamente dopo aver finito G1 e mettendo in pratica le mosse imparate nel primo, riuscivo a bloccare e fare secchi un sacco di nemici (non quelli più forti ovviamente e nemmeno quelli mediamente forti ) già fin dall'inizio del gioco, sopratutto se si riusciva ad impegnarli 1 alla volta.
    Ultima modifica di manuè; 20-02-16 alle 09:59

  17. #37
    Perchè noi siamo tanti L'avatar di heXen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.784

    Re: Gothic 1 e 2

    bastava un pò di pratica

  18. #38
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.925

    Re: Gothic 1 e 2

    Citazione Originariamente Scritto da manuè Visualizza Messaggio
    ma no! alla fine, quando avevi imparato le varie mosse (e non eri più ai livelli iniziali), si riusciva a bloccare anche l'attacco di una bestia d'ombra ed a fargli contemporaneamente dei danni

    io ho giocato G2, subito comprensivo dell'espansione, immediatamente dopo aver finito G1 e mettendo in pratica le mosse imparate nel primo, riuscivo a bloccare e fare secchi un sacco di nemici (non quelli più forti ovviamente e nemmeno quelli mediamente forti ) già fin dall'inizio del gioco, sopratutto se si riusciva ad impegnarli 1 alla volta.
    Guarda che gli attacchi degli animali non li potevi parare, o almeno così mi pare.

  19. #39
    Senior Member L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    13.531

    Re: Gothic 1 e 2

    Citazione Originariamente Scritto da Darkless Visualizza Messaggio
    Guarda che gli attacchi degli animali non li potevi parare, o almeno così mi pare.
    boh? io so solo che mentre un qualche bestio (tranne i troll) mi caricava, mi mettevo in posizione e quando era arrivato a ruggirmi in faccia, davo un colpo diagonale, dal basso sinistro all'alto destro, e quello non solo non mi arrecava danno ma arretrava colpito, dopodichè facevo un passetto avanti e continuavo a colpirlo allo stesso modo finchè quello non defungeva.

  20. #40
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.925

    Re: Gothic 1 e 2

    Probabilmente lo attaccavi appena prima che colpisse, com'è giusto che sia, ma a me par di ricordare che se stavi in parata e ti attaccavano gli animali ti colpivano lo stesso, si potevan bloccare solo le armi.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su