Visto finalmente, senza nessuna idea di cosa potessi aspettarmi.

Bello, l'ho trovato una commedia leggerissima e tecnicamente perfetta (e io le commedie di solito le evito proprio).

Per me è andato via liscio nonostante l'assenza di pause (nel mio cinema), e ho apprezzato i colori, le gigioneggiate e il "colpo di scena" finale.

Più che altro credo sia un film dedicato agli ammerigani, che probabilmente avranno apprezzato molto di più sia le canzoni varie, sia le ambientazioni, sia la conclusione, ma anche per me resta molto godibile.


Tenendo presente che la vicenda di Charles Manson è rimasta una macchia scura molto sentita in America, questa sdrammatizzazione architettata da Tarantino è piacevolmente efficace: si cita da solo (con il cambio della realtà storica già provato in Inglourious Basterds) e sfoga tutta la frustrazione di una nazione per quella brutta storia con una perfetta mega-trashata che mi ha ricordato le parodie de La Casa di Sam Raimi (poi per me la testa della tipa sbattuta contro qualsiasi cosa per un quarto d'ora, e il lanciafiamme... nella piscina ... sono scene che resteranno epiche).



Ah e anche Steve

McQueen è perfetto