TGM 368 – Ottobre 2019 - Pagina 2

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 23 di 23

Discussione: TGM 368 – Ottobre 2019

  1. #21

    Re: TGM 368 – Ottobre 2019

    Ciao a tutti!
    Innanzitutto grazie per i pareri espressi negli ultimi giorni in merito all’inserto di Ludenz su TGM: le critiche sono sempre istruttive e ci saranno d’aiuto per definire meglio il nostro progetto e le modalità e i contesti in cui proporlo.

    In merito a quest’ultimo punto, l'impressione è stata che nel dare vita a questa presenza su TGM attraverso 14 pagine delle 80 della rivista completa, non avessimo valutato a sufficienza come parte della linea editoriale di Ludenz potesse esser giudicata non solo in sé e per sé, ma anche come l’eco di situazioni vissute in passato dall’utenza di TGM stessa, finendo per costituire, agli occhi di alcuni di voi, uno sgradito ritorno al passato.
    Scusandoci per la superficialità e per il non aver introdotto in modo più chiaro la nostra proposta, ribadiamo come da parte nostra, a maggior ragione visto il rispetto che ci impone il nostro ruolo di ospiti, non vi fosse alcun intento di questo genere, né tantomeno l’idea che il discutere di cultura videoludica in un contesto che rinunci a notizie e recensioni sia da viversi in contrapposizione a cornici editoriali più tradizionali. Per quel che può valere, anche noi amiamo e abbiamo cercato di portare avanti con divertimento e passione tale contesto nella nostra precedente esperienza su rivista cartacea.

    Stante il rispetto delle differenze che caratterizzano gli attuali membri della ciurma di Ludenz a livello di visione, stile e tematiche d’elezione, nel trattare argomenti connessi al mare magnum della cultura e della storia videoludica abbiamo sempre cercato di evitare derive intellettualistiche fine a sé stesse, e presumiamo che i lettori di Ludenz siano consapevoli di tale affermazione. Inoltre, abbiamo sempre navigato a distanza da ciò che rende ogni giorno più complesso il trattare determinate sfaccettature del medium senza sfociare in atteggiamenti "militanti".
    Anche per quanto riguarda la rigidità che può generarsi quando le sensibilità schiettamente "arcade" si oppongono alle istanze d’analisi narrativa o crossmediale, da come si può evincere leggendo l'intera rivista - e seguendo i contenuti sui suoi canali digitali - il progetto Ludenz abbraccia analisi creative provenienti da diversi approcci critici, leggasi articoli che hanno natura molto diversa fra loro e che si sono generati senza costrizioni editoriali.

    Semmai l’intento, certamente ambizioso, è quello di dare vita a una rivista totalmente incentrata su trattazioni d’ampio respiro, slegata dai ritmi delle anteprime e delle uscite di nuovi titoli, bensì aperta agli approfondimenti di tematiche di nicchia oltre che fortemente autoriale: un ambito che tante testate tradizionali hanno proposto accanto a notizie e recensioni sotto forma di speciali e rubriche dedicate, e di cui noi abbiamo fatto il cuore pulsante del progetto.
    Questo approccio, funzionale anche alla nostra indipendenza editoriale e periodicità semestrale (almeno idealmente nelle intenzioni), pone il progetto lontano da qualsiasi altra rivista italiana - TGM inclusa - presente sul mercato. I contenuti e la visione editoriale di Ludenz possono sicuramente risultare divisivi o sgraditi, ma ciò fa parte dei rischi fisiologici che si devono accettare intraprendendo iniziative di questo genere, cercando di farle conoscere a un pubblico che, come voi lettori di TGM, ha una sua storia ed una sua identità marcata.

    Nel nostro piccolo, quel che possiamo riprometterci è di lavorare alla nostra visione con accresciuta passione e consapevolezza, ringraziando ancora Aktia e la redazione di TGM per l’ospitalità concessa a Ludenz, oltre che voi lettori per il tempo dedicatoci nella lettura e per le critiche che avete formulato.
    Un grazie speciale anche a quei lettori che attraverso la presenza di Ludenz su TGM hanno deciso di supportare il progetto con una donazione ricevendo la rivista a casa.
    Grazie.


    Il team di Ludenz

  2. #22

    Re: TGM 368 – Ottobre 2019

    Citazione Originariamente Scritto da Ludenz Visualizza Messaggio
    [COLOR="#000000"]l'impressione è stata che nel dare vita a questa presenza su TGM attraverso 14 pagine delle 80 della rivista completa, non avessimo valutato a sufficienza come parte della linea editoriale di Ludenz potesse esser giudicata non solo in sé e per sé, ma anche come l’eco di situazioni vissute in passato dall’utenza di TGM stessa, finendo per costituire, agli occhi di alcuni di voi, uno sgradito ritorno al passato.
    Scusandoci per la superficialità e per il non aver introdotto in modo più chiaro la nostra proposta
    La colpa è stata mia, come ho chiarito ai ragazzi di Ludenz quando ci siamo incontrati alla MGW; negli ultimi, concitati giorni della chiusura di numero ho finito per trascurare una debita introduzione dell'inserto alla rivista di ottobre, cosa che ho cercato di fare online ma senza sortire, ovviamente, un risultato ugualmente utile. In realtà si tratta di una prateria sconfinata e libera dove corrono tante analisi e stili di riflessione, ma contrariamente a quanto rilevato qui da alcuni - forse proprio per alcune discusse scelte editoriali di TGM in passato - la ricerca di un linguaggio mai pesante mi sembra palese in tanti passaggi di Ludenz, nelle pagine inserite in The Games Machine 368 e, a maggior ragione, nella loro completa offerta editoriale. Intanto non posso che ringraziarli per il contributo al numero

  3. #23
    Euro Trucker L'avatar di Picard
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    2.499

    Re: TGM 368 – Ottobre 2019

    Che fastidio leggere quei grassettati a mo' di comunicato stampa... Non rende più simpatici, di sicuro.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su