Una nuova, oscida stagione dei campionati italiani si avvicina, cosý ho fatto un giro sul sito della FIGH per dare un'occhiata agli inevitabili stravolgimenti d'organico accaduti durante l'estate. E la prima simpatica sorpresa viene dalla A1 femminile: non c'Ŕ pi¨ Conversano! Le pugliesi si sono autoretrocesse, lasciando presumibilmente campo libero a un altro scudetto salernitano. Noto anche che le formazioni sono passate da 12 a 10, che le neopromosse Cingoli e Bozen hanno rinunciato all'iscrizione e che l'Estense Ŕ scomparsa - pare per "fondersi" con Dossobuono. Molto appropriatamente per una ferrarese che va un'altra ne arriva, visto che Ŕ stata ripescata l'Ariosto (retrocessa l'anno scorso); il decimo slot Ŕ stato invece assegnato nientemeno che al Leno (!) il che significa che Brescia avrÓ un derby nella massima serie della pallamano. Le robe dei pazzi
Leggeremente pi¨ tranquilla la situazione nel maschile, che se non altro salva il numero di partecipanti (14). Sparite dal radar Siracusa e Oderzo, le falle verranno tappate dal Fondi, ultima retrocessa dell'anno scorso, e dall'Ego Siena, apparentemente sbucata fuori dal nulla (anche se si dice sia collegata al Tavarnelle) e, almeno sulla carta, piuttosto ambiziosa. Vedremo...