Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 43

Discussione: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

  1. #1
    Mr.Cilindro
    Guest

    Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Smetto un attimo i panni del malato psichiatrico di j4s. In dieci anni ho avuto diverse fidanzate, non mi metto a scrivere dei numeri ma le mie cose le ho fatte. Qualche storia è pure stata una roba da denuncia che levati.
    Da un anno e qualche mese non ho più la fidanzata, ho fatto sesso qualche volta ma era una che conoscevo. Non ho più voglia di avere una donna, sono come Bukowski all'inizio di Donne che spiega che ha 51 anni e l'idea di avere un rapporto sessuale gli provoca repulsione, e vive la sua solitudine immerso nel suo alcolismo. Io non sono un alcolista, comunque, ma il concetto è lo stesso.
    Penso sia un passo importante della maturazione non aver più voglia di avere a che fare con gli altri, esclusi o inclusi quelli che già conosci e con cui esci, aver voglia di consolidare i cazzi propri e tagliare fuori tutti. Io non parlo neanche più con le donne che conosco e non è disagio perchè comunque ho un lavoro, vivo da solo, gli amici di cui ho parlato poco fa, semplicemente un po' sto incazzato, un po' gli altri mi fanno schifo. Non posso conoscere nessuna allo stato attuale delle cose. Inoltre passo secoli a fantasticare sulle vecchie fidanzate, tipo "quella ora mi chiama" "quella mi da una seconda possibilità" "quella era così carina, posso passarci sopra e riprendere" o anche "magari quella mi chiamasse così la ignoro".
    Niente, così, boh.

  2. #2
    Zero/2
    Guest

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Continua a cercare la tua anima gemella e non smettere mai di sperare
    J4S è un buon posto da cui incominciare

  3. #3
    Fallitore per scelta L'avatar di Don Luca
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    868

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Ti capisco, sto nelle stesse condizioni con una piccola differenza: ho un gruppo di amici molto unito e forte e stiamo benissimo insieme e questo ci preclude un po' quel desiderio di conoscere nuova gente e quindi cercare nuove persone e, di conseguenza, nuove ragazze.

    Alla fine io sto bene così come sto, non sono alla ricerca di chissà che ma non mi schifo neanche se conosco una e ci esco.

    Vivi la tua vita normalmente, tanto poi quando meno te lo aspetti t'arriva. Basta che quando arriva non ti giri dall'altra parte.

  4. #4
    Member L'avatar di ibi
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    de Süra
    Messaggi
    73

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Alcune domande:
    - anni? tuoi ovviamente
    - provi anche tu repulsione verso i rapporti sessuali come l'autore da te citato in precedenza?
    - Sei convinto che escludere gli altri sia davvero una maturazione?

    Indicaci qualcosa di più di quanto accaduto

  5. #5
    Mr.Cilindro
    Guest

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Ho 30 anni. I rapporti sessuali (ma che domanda è ) al momento non mi interessano, guardo i culi delle 40enni con la camicetta e la panza piatta da palestra, ma tanto non me le scopo, quindi who care. Sicuramente tanta gente anche a 50 anni lega con tutti, ma io vedo più che altro una grande ipocrisia e poi ognuno per i fatti suoi, io salto direttamente il passaggio perchè tra un po' mi sembra d'esser stato in campo di concentramento quindi mi riservo il diritto di sentirmi superiore a certe cose.

  6. #6
    Member L'avatar di ibi
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    de Süra
    Messaggi
    73

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Citazione Originariamente Scritto da Shogun Visualizza Messaggio
    Ho 30 anni. I rapporti sessuali (ma che domanda è ) al momento non mi interessano, guardo i culi delle 40enni con la camicetta e la panza piatta da palestra, ma tanto non me le scopo, quindi who care. Sicuramente tanta gente anche a 50 anni lega con tutti, ma io vedo più che altro una grande ipocrisia e poi ognuno per i fatti suoi, io salto direttamente il passaggio perchè tra un po' mi sembra d'esser stato in campo di concentramento quindi mi riservo il diritto di sentirmi superiore a certe cose.
    La repulsione verso i rapporti sessuali l'hai citata tu, leggi il tuo primo messaggio
    Per la generale ipocrisia di chi ti circonda posso citare una firma di Raytheon quando diceva che il 90% delle persone he conosci sono :polite mode on: poco interessanti :polite mode off: tu cerca di avere a che fare sono con quel 10% che vale
    Che esperienze avresti maturato per ritenerti superiore a certe cose?

  7. #7
    Senior Member L'avatar di testudo13
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    1.068

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Di solito la crisi dei 30 e' l'opposto.



    La gente non fa schifo. solo che spesso delude e quindi si pensa che non ne valga la pena... Ma non e' così.

  8. #8

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    io non sarò Bukowski ma, pur avendo cinquant'anni, mi scoperei tutte quelle che passano.
    l'atteggiamento verso il sesso è mentale, non ormonale, credo.

  9. #9

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Io ho 40 anni e mi scoperei anche io tutte. Poi le darei due calci nel culo e via andare però.


  10. #10
    Addestratore di dodo L'avatar di bado
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    774

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Citazione Originariamente Scritto da Shogun Visualizza Messaggio
    Penso sia un passo importante della maturazione non aver più voglia di avere a che fare con gli altri,
    Mbof.
    Questa maturazione non mi interessa.

  11. #11

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Citazione Originariamente Scritto da Shogun Visualizza Messaggio
    .
    Da un anno e qualche mese non ho più la fidanzata, ho fatto sesso qualche volta ma era una che conoscevo.

    Inoltre passo secoli a fantasticare sulle vecchie fidanzate, tipo "quella ora mi chiama" "quella mi da una seconda possibilità" "quella era così carina, posso passarci sopra e riprendere" o anche "magari quella mi chiamasse così la ignoro".
    Niente, così, boh.
    Aspetta un altro po di mesi e passa tutto

    Citazione Originariamente Scritto da Sinex/ Visualizza Messaggio
    Absint sei il baddo del 21esimo secolo. Il vero uomo di mondo profondo e sensibile ma incredibilmente alla mano.
    Vestito di turchese che viaggia in economy e con uno strano bozzo sulla fronte che però attira le ffighe

  12. #12
    Senior Member L'avatar di Rage
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    1.274

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Non per rubare il thread, situazione un po' diversa ma simile (non ho repulsione all'idea di trombare, anzi).
    Cosa fate quando vi trovate in quella situazione in cui vorreste conoscere nuove persone, fare, sperimentare, ma tutto va a sbattere contro un muro di rotture di coglioni perenni e cicliche? Del tipo che passa la voglia, ma la voglia inizialmente c'era, sono le circostanze a farla passare.
    Tipo la difficoltà a far combaciare gli impegni con quelli di una persona con cui si dovrebbe uscire la prima volta (o il fatto che quella persona voglia anche uscire, ma non così tanto, e tergiversa un po' troppo). Il fatto in generale di non avere ciò che si vuole a portata di mano, ecco.
    Come se il minimo intoppo facesse fracassare le palle e mandasse in quella mentalità per cui "anche se finisce bene già so che non mi godrò il momento perché mi sento di essermi sbattuto troppo per una cosa che doveva essere più easy".
    Ecco, vi è mai capitato di dover star dietro ad una persona, ottenere finalmente quello che volete e poi non riuscire manco a godervelo perché lo sbattimento di star dietro a quella persona vi ha sfiancati a priori? Tipo una situazione simile, ma con una soglia di sopportazione bassissima, per cui la minima cosa basta a portarvi alla mentalità "sfiancato>non me la godo>vita di merda".

  13. #13

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Guarda mmm..sullo "sbattersi troppo" che elimina poi la soddisfazione di uscire/andareinbuca/whatever con quella persona non penso di averlo mai vissuto..

    Solitamente perchè devo dire che le tipe (insomma stiamo parlando di ragazze intendo nel post di Rage, no? ) con cui è andata yeah sono quelle con cui la cosa è venuta piuttosto naturalmente direi...cioè quello che voglio dire è che non ricordo la sensazione di sbattimento fastidioso. In quei casi lo sbattimento fu o minimo, o del tutto accettabile e non fastidioso ma forse anzi invogliante...mmm oppure furono situazioni di tale trasporto d'ammmmoore che lo sbattimento era il mio ruolo nel mondo a quel punto...vabbè sto forse esagerando tranne che per un caso in cui fu davvero così. Vabè.

    Cmq sia no, solitamente se ho visto del reale sbattimento nella forma del fastidio, devo ammettere di aver mollato in partenza o quasi. Anche per insicurezza in taluni casi, ma anche per lo sbattimento, la sensazione che avrei avuto a che fare con magari milleuno compromessi su cosa mi interessa e cosa no, etc etc...bo.

    Ma se parli di persone in generale, bo, proprio non so allora. Se ho detto "no non mi va" non c'ho manco provato e quindi zero sbattimento pre decisione.

    Citazione Originariamente Scritto da Sinex/ Visualizza Messaggio
    Absint sei il baddo del 21esimo secolo. Il vero uomo di mondo profondo e sensibile ma incredibilmente alla mano.
    Vestito di turchese che viaggia in economy e con uno strano bozzo sulla fronte che però attira le ffighe

  14. #14
    Senior Member L'avatar di Rage
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    1.274

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Si parlo di ragazze, se si parlasse di maschietti probabilmente sarebbe tutto più easy
    E parlo più che altro di rapporti occasionali. Cioè se si è in un rapporto fisso e serio o se si vuole costruire un rapporto fisso e serio, è ovvio che ci siano sbattimenti di vario genere ma perché è una cosa più impegnata e se la persona con cui si sta piace davvero, non pesano, perché il ritorno emotivo/amoroso/eccetera è alto e ne vale la pena.

    Quindi non siete mai stati così masochisti da fare cose tipo "ci provo con quella là con cui non ho speranze"? io ogni tanto si, e un paio di volte per colpi di fortuna, tempismo e/o skill son pure riuscito a combinare qualcosa. Per poi scoprire che quella là che sembra la Stoya della real life è in realtà più che normale e per di più ti tira due coglioni gonfi.
    Ma non parlo nemmeno di questo ora, parlo di gente che senti con lo specifico intento (da parte di entrambi) di trombare, che ti dice apertamente che ci sta, che quando le dici di vedersi ti dice che va bene ma poi ha ottomila impegni e finisce a "ti faccio sapere appena mi libero". E se le riscrivi non è che ti balza, continua a dirti che vuole e che ci sta ma che ha impegni e tu sei lì che pensi "ok è solo per scopare e ok sono l'ultima ruota del carro e mi sta bene, ma sticazzi a sto punto se e quando ci vedremo avrò i coglioni così a terra che manco me la godrò".
    Ecco manca proprio la gente con cui poter stare a cuor leggero senza che ci siano mille giri attorno

  15. #15

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Citazione Originariamente Scritto da Rage Visualizza Messaggio
    Si parlo di ragazze, se si parlasse di maschietti probabilmente sarebbe tutto più easy
    E parlo più che altro di rapporti occasionali. Cioè se si è in un rapporto fisso e serio o se si vuole costruire un rapporto fisso e serio, è ovvio che ci siano sbattimenti di vario genere ma perché è una cosa più impegnata e se la persona con cui si sta piace davvero, non pesano, perché il ritorno emotivo/amoroso/eccetera è alto e ne vale la pena.

    Quindi non siete mai stati così masochisti da fare cose tipo "ci provo con quella là con cui non ho speranze"? io ogni tanto si, e un paio di volte per colpi di fortuna, tempismo e/o skill son pure riuscito a combinare qualcosa. Per poi scoprire che quella là che sembra la Stoya della real life è in realtà più che normale e per di più ti tira due coglioni gonfi.
    Ma non parlo nemmeno di questo ora, parlo di gente che senti con lo specifico intento (da parte di entrambi) di trombare, che ti dice apertamente che ci sta, che quando le dici di vedersi ti dice che va bene ma poi ha ottomila impegni e finisce a "ti faccio sapere appena mi libero". E se le riscrivi non è che ti balza, continua a dirti che vuole e che ci sta ma che ha impegni e tu sei lì che pensi "ok è solo per scopare e ok sono l'ultima ruota del carro e mi sta bene, ma sticazzi a sto punto se e quando ci vedremo avrò i coglioni così a terra che manco me la godrò".
    Ecco manca proprio la gente con cui poter stare a cuor leggero senza che ci siano mille giri attorno
    Le donne per dire no usano appunto questa tecnica. Rimandano, parlano genericamente, eccetera...


  16. #16
    Senior Member L'avatar di Rage
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    1.274

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Non in questo caso specifico, è una persona che se non vuole dice di no.
    Ma poi non solo, casi di gente che è lei a scriverti a più riprese e tutto ma quando arriva il momento ha le crisi mistiche. Gente che si ricorda di dirti che è fidanzata solo dopo più appuntamenti e mentre ha già il tuo cazzo in mano.
    Sembra che ogni fottuto essere vaginamunito abbia più paranoie di una stagione di Grey's Anatomy, che per carità, è sempre stato così. Ma ultimamente mi pare che sia diventato impossibile trovare un modo per solo passare del tempo con una persona in modo spensierato senza che saltino fuori rotture di palle più o meno pronunciate.

  17. #17

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Ok ho capito meglio cosa intendevi ora, e in generale si ti capisco sul "problema sempre dietro l angolo" a livello mentale delle persone (bè donne perché con le donne ho a che fare su quel piano).

    Invece mi sa che non mi sono mai trovato nella situazione di stare con la scopata in sospeso che non arriva mai per impicci pratici tipo "non ci si riesce mai a vedere".

    L ultima frase esprime sicuramente qualcosa che vorrei cioè un passare il tempo bello (scopare in allegria leggasi) senza complicanze inutili.
    Però su questo punto è terreno minato temo. "Inutili" è un concetto soggettivo temo ahah

    Citazione Originariamente Scritto da Sinex/ Visualizza Messaggio
    Absint sei il baddo del 21esimo secolo. Il vero uomo di mondo profondo e sensibile ma incredibilmente alla mano.
    Vestito di turchese che viaggia in economy e con uno strano bozzo sulla fronte che però attira le ffighe

  18. #18
    Backleground
    Guest

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    L'apatia è causata dall'essere disillusi, che a sua volta è causato dal "vivere nel futuro".
    L'unica soluzione è non aspettarsi niente da nessuno e programmare soltanto le cose che dipendono da noi e da elementi oggettivi; nel campo delle relazioni l'errore madornale che si commette sempre è associare una determinata situazione ad una reazione obbligata.

    Es.
    Situazione: Domani voglio andare a bere una cosa con quella tipa, la chiamo e organizziamo.
    Reazione sperata: passo una bella serata e faremo sesso.
    Problema: solo perchè lo voglio io non significa che sarà una bella serata. Io passo a prenderla tutto carico e magari lei avrà avuto una giornata no a lavoro e appena salita in macchina inizia a lamentarsi e a tirarmi giù di morale, proprio perchè mi aspettavo che le cose fossero andate diversamente.

    E' ovvio che dopo decine e decine di situazioni analoghe sia con le ragazze che con gli amici uno diventa un attimo restìo a mettersi nuovamente in gioco e non parlo solo di serate, parlo anche e soprattutto di delusioni molto serie, tradimenti, gente che ti cerca soltanto per usarti e via discorrendo...

    La colpa generalmente sta nel fatto che a poche persone è stata data una istruzione neutrale riguardo alla vita, tutto quello che abbiamo imparato sono nozioni generalizzate o esperienze altrui, opinioni, riportate (o assimilate) invece come verità assolute dai genitori e dalla società in cui siamo cresciuti. Fino a qualche anno fa il sistema funzionava anche, le informazioni giravano lentamente così come tendenzialmente morivi dov'eri nato e il risultato era che gli usi e costumi erano abbastanza standard per quel determinato gruppo sociale. Parafrasando il concetto dei matrimoni combinati per esempio, se una usciva con te era praticamente matematico che te l'avrebbe data.

    Oggi l'unica cosa certa che un uomo ha è sè stesso e l'unico modo per non prenderlo dietro ogni santa volta è incidersi nella mente che qualsiasi cosa vuoi devi fartela da te partendo da zero. Da reattivi, di persona che reagisce all'ambiente circostante, bisogna diventare proattivi, ossia influenzare l'ambiente. Usando l'esempio di prima, se lei ha le palle girate 'sticazzi, ci sono mille modi per capovolgere la situazione, farla rilassare e riprendere a divertirsi insieme. Lo stesso vale se non ha tempo per uscire, anche se in misura minore, perchè:
    a) c'è da considerare il motivo. Se è un workaholic, sta lavorando a un progetto che le richiede tanto tempo, deve prendersi cura di suo figlio o dei suoi genitori, è fissata con la forma fisica e va tutte le sere in palestra...più che una falsa speranza ho fatto una previsione errata, allo stato attuale non può effettivamente dedicarmi del tempo.
    b) c'è da considerare che tipo di persona sono io. Tutti noi abbiamo una scala delle priorità e in cima c'è quello che ci fa stare bene. Se sono una persona moscia, neutrale, indifferente, l'ultima ruota del carro (cit.)...al posto suo neanche io passerei del tempo con me stesso fortunatamente è un aspetto sul quale si può lavorare, tenendo ben presente che il risultato ottenuto in qualsiasi campo è direttamente proporzionale alle energie che ci spendo.

    La cosa purtroppo poco ovvia è che per avere questo tipo di atteggiamento serve una dose enorme di amor proprio. Bisogna curarsi, fare attività fisica (non perchè sia tanto importante la forma fisica, ma perchè fa bene), mettere sè stessi al di sopra di tutto il resto. Bisogna fare quello che piace e evitare a tutti i costi quello che ti drena della voglia di vivere, questo implica saper dire di no a laggente anche quando è opinione comune dover dire sì. Bisogna essere coerenti con sè stessi e con il sistema di credenze che abbiamo.

  19. #19

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Citazione Originariamente Scritto da Backleground Visualizza Messaggio
    L'apatia è causata dall'essere disillusi, che a sua volta è causato dal "vivere nel futuro".
    L'unica soluzione è non aspettarsi niente da nessuno e programmare soltanto le cose che dipendono da noi e da elementi oggettivi; nel campo delle relazioni l'errore madornale che si commette sempre è associare una determinata situazione ad una reazione obbligata.

    (...)

    La cosa purtroppo poco ovvia è che per avere questo tipo di atteggiamento serve una dose enorme di amor proprio. Bisogna curarsi, fare attività fisica (non perchè sia tanto importante la forma fisica, ma perchè fa bene), mettere sè stessi al di sopra di tutto il resto. Bisogna fare quello che piace e evitare a tutti i costi quello che ti drena della voglia di vivere, questo implica saper dire di no a laggente anche quando è opinione comune dover dire sì. Bisogna essere coerenti con sè stessi e con il sistema di credenze che abbiamo.

    Quoto tutto ben detto, bravo.

    Citazione Originariamente Scritto da Sinex/ Visualizza Messaggio
    Absint sei il baddo del 21esimo secolo. Il vero uomo di mondo profondo e sensibile ma incredibilmente alla mano.
    Vestito di turchese che viaggia in economy e con uno strano bozzo sulla fronte che però attira le ffighe

  20. #20

    Re: Voglia di ritornare indietro, "impossibilità" di nuove conoscenze.

    Citazione Originariamente Scritto da Backleground Visualizza Messaggio
    La cosa purtroppo poco ovvia è che per avere questo tipo di atteggiamento serve una dose enorme di amor proprio. Bisogna curarsi, fare attività fisica (non perchè sia tanto importante la forma fisica, ma perchè fa bene), mettere sè stessi al di sopra di tutto il resto. Bisogna fare quello che piace e evitare a tutti i costi quello che ti drena della voglia di vivere, questo implica saper dire di no a laggente anche quando è opinione comune dover dire sì. Bisogna essere coerenti con sè stessi e con il sistema di credenze che abbiamo.
    Seguendo questo discorso dovrei starmene da solo come un'eremita.


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su