La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.) La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.) - Pagina 42

Pagina 42 di 52 PrimaPrima ... 324041424344 ... UltimaUltima
Risultati da 821 a 840 di 1036

Discussione: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

  1. #821
    o feio L'avatar di Opossum'
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Località
    Manerba del Garda, Brescia
    Messaggi
    530

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Bello, lo compro e lo metto in libreria accanto al fumetto con la storia di Tetris
    I like to take pictures, but I’m not a photographer, I like to create stories, but I’m not a writer; I like to ride bikes, but I’m not a cyclist, I like to drink beers, but I’m not a taster; I like walking in the mountains, but I’m not a hiker, I like to tell jokes, but I’m not so funny;
    I’d like to be good, but I’m very flawed; I’d like to be whole, but I’m just shattered.

  2. #822

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, immagini di repertor

    Da Elia Spallanzani.

    Frequentando i forum degli accaniti del Ti99/4a, lo sfortunato computer che avevamo da bambini, abbiamo saputo che nel 1987 ne uscì anche una versione migliorata, il Geneve9640. La Texas Instruments aveva mollato la produzione del Ti99 già nel 1983, dopo averci perso una quantità sbalorditiva di soldi, e allora un'impresa chiamata Myark decise di creare un computer consistente in una scheda da inserire nel box di espansione del ti99/4a. In pratica la scheda sostituiva tutto: processore (tms 9995 a 12 mhz, invece del 9900 a 3 mhz), chip video (yamaha 9938 al posto del 991, memoria (640k tra rom e ram) e tutto il resto. In teoria il Geneve poteva competere con un pc o anche con un Atari ST, ma il problema è che doveva uscire nel 1984-5 e invece i primi modelli furono commercializzati nel 1987, quando il sistema era diventato pressoché obsoleto. Inoltre poteva usarlo solo chi aveva già il box di espansione del Ti99, e non ce l'aveva quasi nessuno perché era un assurdo e costoso cassone che era stato tra le cause del fallimento del Ti99. Inoltre, e questa è veramente la cosa più buffa e in un certo senso tipica di questa famiglia di computer, la scheda del Geneve era così piena di componenti che nel box non c'entrava: una parte sporgeva fuori, e siccome non era adeguatamente isolata a volte toccava il metallo del box creando un corto che bruciava tutto l'accrocchio del cazzo. Per tacere dello strambo sistema operativo e del fatto che, secondo tutti quelli che l'hanno comprato, il manuale di istruzioni sembrava non avere nulla a che fare col computer e conteneva indicazioni fuorvianti, nonché complesse istruzioni che, se seguite scrupolosamente e alla lettera, causavano il malfunzionamento del computer e in alcuni casi anche la sua distruzione.
    Ciò nonostante, gli appassionati del Ti99 si mostrarono ancora una volta più cocciuti dell'immaginabile e quando la Myark (giustamente) fallì fecero una colletta per comprare i diritti del sistema operativo e del software, che hanno continuato a sviluppare negli ultimi 33 anni. Oggi esiste ancora un piccolo numero di Geneve9640 funzionanti e su uno gira addirittura una bbs: https://www.telnetbbsguide.com/bbs/heatwave/.

    Sent from my CPH1951 using Tapatalk

  3. #823

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    “SID The Synt” il sintetizzatore mai nato by Commodore

    https://retrocampus.com/2020/12/02/s...o-by-commodore

    Oggi Andy Finkel (storico dipendente e programmatore di Commodore sin dai tempi del C64) ha pubblicato delle foto di un prototipo incredibile! Lo ringrazio per avermi dato il permesso di condividere le sue fotografie e le informazioni che ha divulgato.



    Si tratta di un prototipo di un Synth, un sintetizzatore, che la Commodore avrebbe dovuto produrre. E’ composto da una tastiera musicale ed una scheda che dispone di 3 chip SID a bordo da collegare ad un C64, così grazie anche al SID interno del C64 si ottiene una tastiera a 4 voci polifoniche.



    L’obiettivo era quello di fare ciò che poteva fare un Prophet PRO-1, o anche un po’ di più (questo sembrerebbe essere quello che disse Bob Yannes ad Andy Finkel). Sempre a detta dello stesso Andy questo genere di cose era ciò che aveva in testa Bob quando progettò il chip SID.

    Questo prototipo è stato presentato ad un CES – Consumer Electronics Show (Purtroppo Andy non riesce a trovare alcuna documentazione su quale sia stato ed in quale anno). Andy Finkel stesso si occupò in prima persona di produrre il software di composizione/riproduzione, che crede di aver chiamato “SidTheSynth” (a detta dello stesso Andy un nome non molto originale). Fred Bowen dovrebbe aver fatto le routine dei driver della tastiera (o Bob Russell, purtroppo Andy non ricorda più i dettagli ma ha promesso di informarsi con i suoi colleghi dell’epoca).

    La cosa incredibile è che Commodore è fallita nel 1994 e oggi nel 2020 stiamo ancora scoprendo prototipi di dispositivi sconosciuti ai più.



    Chissà mai se rivedremo funzionare questo prototipo di sintetizzatore musicale e/o se qualcuno vorrà riprodurre questa scheda!

    Tutti i Copyright delle foto sono di Andy Finkel. Utilizzate con autorizzazione esplicita.

  4. #824

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    La situazione USA. Gli effetti della crisi dell'83 si sarebbero sentiti ancora di più negli anni successivi, fino all'86 (poi il NES, ecc.). Sarà attendibile?

    Fonte: Williams, D. (2006) A (Brief) Social History of Video Games. In Vorderer, P & Bryant, J. (Eds.) Playing Computer Games: Motives, Responses, and Consequences. Mahwah, NJ: Lawrence Erlbaum.

    Ultima modifica di Major Sludgebucket (ABS); 03-12-20 alle 09:44

  5. #825
    Senior Member L'avatar di nicolas senada
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Cittadella (PD)
    Messaggi
    12.197

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Citazione Originariamente Scritto da Major Sludgebucket (ABS) Visualizza Messaggio
    “SID The Synt” il sintetizzatore mai nato by Commodore

    https://retrocampus.com/2020/12/02/s...o-by-commodore

    Oggi Andy Finkel (storico dipendente e programmatore di Commodore sin dai tempi del C64) ha pubblicato delle foto di un prototipo incredibile! Lo ringrazio per avermi dato il permesso di condividere le sue fotografie e le informazioni che ha divulgato.



    Si tratta di un prototipo di un Synth, un sintetizzatore, che la Commodore avrebbe dovuto produrre. E’ composto da una tastiera musicale ed una scheda che dispone di 3 chip SID a bordo da collegare ad un C64, così grazie anche al SID interno del C64 si ottiene una tastiera a 4 voci polifoniche.



    L’obiettivo era quello di fare ciò che poteva fare un Prophet PRO-1, o anche un po’ di più (questo sembrerebbe essere quello che disse Bob Yannes ad Andy Finkel). Sempre a detta dello stesso Andy questo genere di cose era ciò che aveva in testa Bob quando progettò il chip SID.

    Questo prototipo è stato presentato ad un CES – Consumer Electronics Show (Purtroppo Andy non riesce a trovare alcuna documentazione su quale sia stato ed in quale anno). Andy Finkel stesso si occupò in prima persona di produrre il software di composizione/riproduzione, che crede di aver chiamato “SidTheSynth” (a detta dello stesso Andy un nome non molto originale). Fred Bowen dovrebbe aver fatto le routine dei driver della tastiera (o Bob Russell, purtroppo Andy non ricorda più i dettagli ma ha promesso di informarsi con i suoi colleghi dell’epoca).

    La cosa incredibile è che Commodore è fallita nel 1994 e oggi nel 2020 stiamo ancora scoprendo prototipi di dispositivi sconosciuti ai più.



    Chissà mai se rivedremo funzionare questo prototipo di sintetizzatore musicale e/o se qualcuno vorrà riprodurre questa scheda!

    Tutti i Copyright delle foto sono di Andy Finkel. Utilizzate con autorizzazione esplicita.

    LISTA KEY PC PER SCAMBIO
    Scambi effettuati con: TuonoSTG, RobySchwarz

    “L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”
    Mr. Peanutbutter (from BoJack Horseman)

  6. #826
    o feio L'avatar di Opossum'
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Località
    Manerba del Garda, Brescia
    Messaggi
    530

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Scorci di Mac-preistoria:

    - Through the Looking Glass, che doveva andare originariamente sul Lisa.

    - Il Quindici, bene o male l'equivalente appleoso di solitaire.exe
    I like to take pictures, but I’m not a photographer, I like to create stories, but I’m not a writer; I like to ride bikes, but I’m not a cyclist, I like to drink beers, but I’m not a taster; I like walking in the mountains, but I’m not a hiker, I like to tell jokes, but I’m not so funny;
    I’d like to be good, but I’m very flawed; I’d like to be whole, but I’m just shattered.

  7. #827

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    The game disk was enclosed in a small cardboard box designed to look like a finely printed, old fashioned book, complete with an elaborate woodcut on the cover, that contained a hidden Dead Kennedy's logo







    GD-71, the first hungarian GUI (1971) (via The Vault of the Atomic Space Age)

    https://ajovomultja.hu/gd-71-graphic...on?language=en

  8. #828

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, immagini di repertor

    Macchine Silicon Graphics, 1997.

    Sent from my CPH1951 using Tapatalk

  9. #829

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Federico Croci
    9 hrs

    ·

    Vamolà che roba che ti facevano in Belgio negli anni Novanta! Legno interamente lavorato, come neanche nel Sud Tirolo...

    È che voialtri, con i vostri bartop Pandora, le plasticone adesive e schermi piatti LCD, un mobilino prontoscheda di così raffinata fattura ve lo sognate!


  10. #830

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, immagini di repertor

    Enrico Barbisan:

    "Giochi in 3D stereoscopici per MSX nel 1986? Ma certo! Tutto era possibile grazie al sistema VHD 3D! Non si conoscono titoli commercializzati, ma un prototipo fu presentato alla fiera di Tokio di cui ce ne parlò anche MSX Magazine 1986-12 pag. 109."

    Sent from my CPH1951 using Tapatalk

  11. #831

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    NEOGEO: A Visual History is the first officially licensed NEOGEO art book of its kind to be released in the English language. https://twitter.com/bitmap_books/sta...87964630798339


  12. #832

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, immagini di repertor

    Per nerd appassionati di nastri .


    Sent from my CPH1951 using Tapatalk

  13. #833

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, immagini di repertor

    Post di Dino Yachaya sotto, ecco altri link su questa misteriosa console:

    https://imagorecensio.blogspot.com/2...ticolo-su.html

    https://m.youtube.com/watch?v=fBPxRa...ature=youtu.be

    Oggi ripropongo un articolo che aveva scritto qualche mese fa su una console in questo caso veramente “oscura” e poco conosciuta, però italiana, Milanese per l’esattezza.

    Mesaton - 1979 - una console italiana

    Pur essendo un accanito collezionista di console di tutte le generazioni,tipi e modelli fino a poche settimana fa mi era sconosciuta l'esistenza di una console prodotta in Italia, per l'esattezza a Milano, denominata Mesaton.

    Le notizie su Mesaton sono veramente poche e farraginose, non è mai realmente stato fatto un vero lancio sul mercato e nella grande distribuzione, infatti nel 1979 anno in cui è stata prodotta presso l'azienda "Mesa SPA" produttrice di semiconduttori, le vendite che in un primo tempo dovevano essere destinate per il periodo Natalizio alla catena di supermercati "euromercato" non andò a buon fine e la distribuzione fu affidata solo ad una emittente televisiva locale "Antenna 3 Lombardia" la quale promuoveva le vendite di questa console durante un programma destinato ad un pubblico per ragazzi dove la Mesaton veniva anche utilizzata per giochi a premi.

    La console Mesaton veniva proposta come una apparecchiatura rivoluzionaria rispetto alle concorrenti sul mercato dove, fatta eccezione di Atari VCS, per lo più era predominato in Europa da molteplici versioni di Pong.

    Infatti Mesaton, grazie ad un processore Signetics utilizzato anche dalla console tedesca "VC4000 Interton",era in grado di elaborare videogiochi articolati con buone capacità grafiche e un ottimo sonoro funzionanti tramite 14 cartucce intercambiabili denominate "memorie" dove ognuna comprendeva numerosi titoli per un totale complessivo di circa 600 giochi differenti.

    La console si presentava decisamente diversa anche esteticamente da quanto visto fino a quel momento dalla concorrenza e dalla suo controporte tedesca Interton, infatti era costruita con materiali in lega pesante e molto povera di finiture, con un adesivo centrale recante il nome e due enormi pad dove era presente oltre ad una piccola levetta di comando anche un particolare tastierino numerico simile a quello dei telefoni di attuale generazione.

    Il fallimento di questo progetto non è chiaro, sicuramente il costo decisamente alto di duecentocinquanta mila lire unito alla sempre più intensa diffusione di Atari VCS e l'arrivo imminente di Intellivision portò ad una rapida rinuncia da parte di "Mesa SPA" a continuare la già scarsissima produzione.

    Successivamente ci fu un tentativo di vendere quanto rimasto del Mesaton tramite Kit da costruire mediante la rivista "nuova Elettronica" dove veniva spigato come assemblare i componenti.

    Dino

    Foto dalla mia collezione

    Sent from my CPH1951 using Tapatalk

  14. #834
    o feio L'avatar di Opossum'
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Località
    Manerba del Garda, Brescia
    Messaggi
    530

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Ma è meravigliosa
    I like to take pictures, but I’m not a photographer, I like to create stories, but I’m not a writer; I like to ride bikes, but I’m not a cyclist, I like to drink beers, but I’m not a taster; I like walking in the mountains, but I’m not a hiker, I like to tell jokes, but I’m not so funny;
    I’d like to be good, but I’m very flawed; I’d like to be whole, but I’m just shattered.

  15. #835

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Da uno spunto di Pietro Lo Re. Dopo il terzo loop di Mag Max, il coin-op, appare un'enigmatica scritta MEIGETSU, "luna piena" in giapponese (nella cultura popolare pare faccia riferimento alla giornata dello Chuushuu no Meigetsu, una festa agreste di fine estate in cui si celebra appunto la luna piena). Qui dice che c'era una campagna della Nichibutsu in base alla quale se inviavi loro questa magica parolina, immagino usando qualche cartolina, o tramite una lettera, ti spedivano dei gadget https://blog.goo.ne.jp/okamoro_sai/e...8ec272e04e8bbc


  16. #836

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    The US imposed sanctions against the Soviet computer industry after the Soviet invasion of Afghanistan. However, they were afraid that the Soviets would acquire electronic parts from Radio Shack

  17. #837
    o feio L'avatar di Opossum'
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Località
    Manerba del Garda, Brescia
    Messaggi
    530

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Un'infarinatura sui piratanzoli NES brasiliani.

    http://www.atarihq.com/tsr/nes/brazil/brazil.html
    I like to take pictures, but I’m not a photographer, I like to create stories, but I’m not a writer; I like to ride bikes, but I’m not a cyclist, I like to drink beers, but I’m not a taster; I like walking in the mountains, but I’m not a hiker, I like to tell jokes, but I’m not so funny;
    I’d like to be good, but I’m very flawed; I’d like to be whole, but I’m just shattered.

  18. #838

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Attilio Capuozzo
    19 hrs ·

    A GRANDE RICHIESTA LA VERSIONE CARTACEA DEL LIBRO "INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE ASSEMBLY 8 BIT - PARTE 1: PROGRAMMAZIONE 65XX" BY "RETROPROGRAMMING ITALIA - RP ITALIA" DISPONIBILE SU LULU.COM
    EDIZIONE BROSSURATA A COLORI STAMPATA SU CARTA DI QUALITA'!
    "Retroprogramming Italia - RP Italia" è lieta di presentare il primo libro in lingua italiana dedicato all'apprendimento e alla comprensione del linguaggio Assembly delle più famose CPU a 8 bit: 65xx, MC680x e Z80.
    Questa Prima Parte è dedicata all'analisi completa e approfondita dell'Assembly del 65xx. Un'opera unica frutto di anni di esperienza. Un libro targato "RetroProgrammimg Italia - RP Italia".

    https://www.lulu.com/en/en/shop/retr...ct-9w8zdz.html

  19. #839

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, ecc.)

    Molto affascinante a mio avviso il vaporware di oggi sul sito di Gasking. Si tratta di un progetto in apparenza parecchio ambizioso per Amiga ed ST.

    https://www.gamesthatwerent.com/2020/12/cyber-assault/

    Interessante inoltre questo passaggio (questa ARC, improvvisata nell'88, dovrebbe aver avuto vita molto breve pubblicando solo una manciata di titoli, mi risulta).

    Now for years I thought ARC were ARC Developments, but i’ve been educated properly this week and have found they are not – so we learn something every day �� . ARC was an Atari label which did games for Amiga and ST, and nothing to do with the development team.

  20. #840

    Re: La biblioteca (segnalazioni di libri, articoli interessanti, immagini di repertor

    Cosacazzo ho appena letto https://www.grectech.it/blog/perche-...etrocomputing/

    Sent from my CPH1951 using Tapatalk

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista
The Games Machine
Seguici su