DC FanDome, Gotham Knights e Suicide Squad, dubbi e aspettative – Speciale

Nonostante una bella fetta d’attenzione fosse rivolta al lato cinematografico, al DC FanDome non sono mancati due panel dedicati a progetti videoludici più o meno conosciuti, segreti di Pulcinella che necessitavano di essere solo annunciati ufficialmente. Parliamo di Gotham Knights e Suicide Squad – Kill The Justice League.

GOTHAM KNIGHTS

Quello che sarebbe dovuto essere ufficialmente un nuovo Arkham, magari mascherato da soft reboot, si è palesato come una sorta di spin-off ispirato in larga parte al finale di Batman – Arkham Knight. Perché dico questo? Beh, in molti si sono chiesti l’effettivo posizionamento del titolo rispetto alla continuity della saga di Arkham e la risposta non è tardata ad arrivare, anche se diversi indizi toglievano sin da subito i primi dubbi: Gotham Knights non è un sequel di Arkham Knight e non è ambientato nello stesso universo, per un motivo apparentemente così semplice e unico da sorreggere la risposta appena posta. Quell’arco narrativo appartiene a Rocksteady, mentre qui alle redini dello sviluppo troviamo WB Montreal, lo studios interno al colosso Warner Bros dietro al valido Batman – Arkham Origins.

La stessa idea di eliminare totalmente Batman (ma sarà davvero così? Io non ci credo) per dare spazio alle nuove leve è comunque una scelta abbastanza intrigante che aiuta la natura di un gioco dotato di forti elementi RPG, sfruttando un mondo molto simile accanto a meccaniche vicine ai precedenti Arkham. Poter utilizzare i quattro diversi personaggi della Bat-Family (Cappuccio Rosso, Robin, Nightwing e Bat-Girl) fornisce gran varietà di approccio alle missioni che, questa volta, potranno anche essere affrontate in modalità co-op con un massimo di due giocatori. Forse un po’ pochini, devo dire, anche se mi sembra chiaro come la stessa struttura ludica del sistema di combattimento fatichi ad avere quattro giocatori in-game e, così, a sbizzarrirsi con tutte le abilità uniche di ogni personaggio.

Lo stile degli scontri, dunque, attingeal free-flow system degli Arkham con le giuste varianti, restituendo un’esperienza – almeno per ciò che si è visto – estremamente appagante e in linea con quello che già abbiamo imparato a conoscere.

gotham knights

Nel video di gameplay abbiamo visto unirsi a Bat-Girl un Robin assai diverso per armatura e scelta cromatica da quello classico che siamo abituati a vedere. Questo lascia quasi intendere che ogni personaggio potrà essere personalizzato partendo dall’equipaggiamento, fino allo stile della corazza intercambiabile; potenziamenti attivi, insomma, di cui potremo osservare i cambiamenti estetici e nel gameplay direttamente sui personaggi. La cosa, se (e sottolineo se) sarà effettivamente così, confermerebbe una componente RPG ben lungi dall’essere fine a se stessa, bensì attentamente ottimizzata ai fini della varietà. D’altronde, durante i combattimenti mostrati possiamo contare il numero dei danni, i nemici hanno un livello di combattimento, si raccolgono risorse e Bat-Girl, nel combattimento finale contro Mister Freeze, subisce un malus di ghiaccio quando viene colpita dalle armi del nemico.

Non c’è poi da dimenticare la presenza dell’organizzazione criminale dell’universo DC conosciuta come Corte dei Gufi, espediente narrativo assai ricco, per cui non vedrei assolutamente male, integrato a questa soluzione, qualcosa di vicino al Nemesis System visto nei due Mordor. In termini console, Gotham Knights sarà disponibile sia per current che next gen, dunque non è da escludere che nelle prossime settimane possano arrivare ulteriori notizie, a fronte di aspettative sostanzialmente buone già per quel che è stato mostrato.

SUICIDE SQUAD – KILL THE JUSTICE LEAGUE

Di contro, dalla presentazione di Suicide Squad – Kill The Justice League ci si aspettava molto di più. Con un tacito annuncio fatto di un piccolo teaser poster non poco tempo fa, il titolo Rocksteady – all’interno della continuity della serie Arkham – si è mostrato solo con un trailer in computer grafica, appena utile a creare un minimo di background e contestualizzazione alla storia.
Sotto la solita minaccia di morte da parte di Amanda Waller, la squadra di villain composta da Harley Quinn, Deadshot, King Shark e Captain Boomerang si trova sul campo di battaglia dove sullo sfondo vediamo la nave di Brainiac, finché all’improvviso non si palesa Superman; proprio il potentissimo kryptoniano, però, è sotto evidente controllo dello stesso Vril Dox. Da questo breve incipit è facile aspettarsi che l’intera Justice League sia caduta per mano del temibile villain, e che sarà compito della Suicide Squad battersi contro gli eroi più potenti della terra, ora controllati mentalmente dal terribile nemico.

Accanto al trailer non è arrivato nient’altro, a parte qualche informazione: open-world vasto e articolato, componente (anche) da action-shooter adrenalinico affrontabile in singolo e in co-op fino a 4 giocatori, continuo supporto da parte degli sviluppatori con inserimenti di nuovi personaggi per almeno – così dicono – sette anni dal lancio, quindi con la concreta possibilità di trovarci davanti un altro GaaS.

Ora, l’idea e la paura che Gotham Knights e Suicide Squad – Kill The Justice League si rivelino due giochi concettualmente identici è alta, per quanto di quest’ultimo non si sia visto nulla oltre il trailer di presentazione. Se così fosse non ci sarebbe da incolpare neanche Rocksteady, in quanto secondo alcuni report, le due software house si sarebbero scambiate i progetti solo nel tardo 2017 dopo alcuni concept scartati. L’impressione è comunque positiva e, francamente, non potrebbe essere altrimenti anche solo per la fiducia che Rocksteady si è guadagnata lungo i vari Batman Arkham, alzando a ogni tappa l’asticella della qualità anche nei confronti di tutti gli altri action adventure basati sui supereroi (e non solo).  Certo è che a oggi, al netto di un trailer di presentazione “solo” divertente, sbilanciarsi è davvero impossibile.

Suicide Squad - Kill the Justice League1

Articolo precedente
fall guys

Fall Guys è il Battle Royale for Dummies

Articolo successivo
13 sentinels aegis rim anteprima

13 Sentinels: Aegis Rim – Anteprima

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata