A Bit of History torna a Torino questo weekend

Arrivato ormai alla sua terza edizione, il festival dell’innovazione A Bit of History sta per tornare a Torino: si terrà questo weekend presso i locali ex-Incet siti in via Francesco Cigna 96/17D.
Organizzata dall’associazione culturale Museo Piemontese dell’Informatica, la manifestazione si pone l’obiettivo di coinvolgere persone, aziende, istituzioni, speaker e startup al fine di analizzare i cambiamenti della società attraverso l’informatica.
Vediamo ogni giorno imporsi nuove tecnologie,” dichiara Elia Bellussi, fondatore e presidente del Museo Piemontese dell’Informatica. “Ma stiamo perdendo di vista quale impatto esse abbiano sulla società. Con ‘A bit of [hi]story’, vogliamo dare uno strumento per poter comprendere e per poter gestire correttamente questo cambiamento. Con ‘A bit of [hi]story’ contribuiremo, in particolare, a rendere partecipi le nuove generazioni, i cosiddetti nativi digitali, in modo che possano essere fruitori consapevoli.
Quest’anno il tema dell’evento sarà “Musica e scrittura. Come l’informatica ha influenzato la produzione e la fruizione di musica e testi“, si parlerà quindi sia del processo di realizzazione di opere tramite strumenti innovativi, sia del godimento di queste da parte del pubblico.
Il festival proporrà quindi un’esposizione di strumenti informatici storici, un’occasione per toccare e utilizzare computer, console da gioco e altro materiale fornito da amatori e associazioni.
Non è tutto perché A Bit of History è anche un’occasione per confrontarsi, per questo si terranno conferenze e incontri a cui parteciperanno, tra gli altri, Yves Bolognini (Musée Bolo di Losanna), Svetozar Nilovic (Peek&Poke Museum di Fiume), Marc Weber (Computer History Museum di Mountain View), Marco Boglione (imprenditore torinese), Emilio Cozzi (Wired e Il Sole 24 Ore), Francesca Anzalone (esperta di comunicazione e digitale) e Riccardo Sinigaglia (docente del Conservatorio di Milano).
Infine, a chiusura della manifestazione si terrà una tavola rotonda dal titolo “Dalla narrazione nei videogame alla narrazione nel cinema: la musica come strumento di comunicazione“, a cui parteciperanno come relatori una rappresentanza di Seeyousound International Music Film Festival, Fabio “Kenobit” Bortolotti (dj ed esperto di videogiochi), Paolo Armao (sound designer esperto di cinema e narrazione) e il nostro Davide Mancini.
Vi ricordiamo ancora una volta che A Bit of History si terrà il 12 e il 13 maggio presso lo Impact Hub Torino (ex-Incet) nel quartiere Barriera di Milano.

A bit of history

Articolo precedente
Milanoir, un indie tutto italiano ispirato ai crime movie anni '70

Milanoir, l'indie tutto italiano ispirato ai crime movie anni '70 ha ora una data d'uscita

Articolo successivo
NEO-GEO Mini: annunciate le prenotazioni per l'Europa su Funstock

Il Neo Geo Mini è stato annunciato ufficialmente

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata