Huawei presenta la nuova serie di smartphone Mate 20

Huawei ha presentato i nuovissimi smartphone della serie Mate 20 dotata del Kirin 980: si tratta di un SoC realizzato con l’avanzato processo produttivo da 7nm, il quale incorpora la potente CPU basata su Cortex-A76 e la GPU Mali-G76, il tutto per offrire all’utente prestazioni elevate e un’esperienza senza precedenti.
I dispositivi possono poi contare sulla nuova Huawei SuperCharge da 40W e sulla carica rapida wireless Huawei da 15W, le quali funzionano in sincronia per garantire agli utenti una durata della batteria molto più elevata.
Realizzata in collaborazione con Leica, la nuova tripla fotocamera con grandangolo offre una visione più ampia e dettagli straordinari per restituire scatti in modalità macro con una resa decisamente maggiore per oggetti a distanza di soli 2.5cm dall’obiettivo. Inoltre, l’Hyper Optical Pattern utilizzato sul retro gioca con la luce e le ombre, producendo un effetto ottico iridescente e accattivante. Infine, la fotocamera è disposta all’interno di un design a matrice 2 per 2 per donargli un’identità visiva riconoscibile anche a distanza.
Per quanto riguarda il sistema operativo, la serie Mate 20 fa affidamento sull’interfaccia EMUI 9.0 basata su Android 9 Pie, potendo quindi contare su algoritmi di autoapprendimento AI, un sistema di allocazione delle risorse integrato e modulare, e un ambiente Android altamente ottimizzato.
Disponibile in 6,53 pollici, 6,39 pollici e 7,2 pollici, la serie comprende ben quattro modelli: Huawie Mate 20, Huawei Mate 20 Pro, Huawei Mate 20 X e Porsche Design Huawei Mate 20 RS.

Entrando nel dettaglio, il SoC raggruppa 6,9 miliardi di transistor all’interno di una matrice delle dimensioni di un’unghia. Rispetto a Kirin 970, quest’ultimo chipset è equipaggiato con una CPU più potente del 75%, una GPU più potente del 46% e una NPU più potente del 226%. Inoltre, la CPU è più efficiente del 58%, la GPU è più efficiente del 178%, mentre la NPU raggiunge un’efficienza più alta del 182%. Huawei ha poi progettato un’architettura a tre livelli composta da due core ultra-large, due large core e quattro small core, garantendo così alla CPU la flessibilità di allocare la quantità ottimale di risorse a compiti pesanti, medi e leggeri per livelli di efficienza senza precedenti, migliorando le prestazioni del SoC e la durata della batteria.

Il Mate 20 Pro supporta la tecnologia 4.5G LTE Cat.21 standard, consentendo agli utenti di usufruire di velocità di download fino a 1,4 Gbps. I dispositivi di alta gamma supportano anche la tecnologia di posizionamento GPS dual-band (L1 + L5). La tecnologia AI GPS Satellite Selection migliora la precisione di posizionamento tra un’ampia gamma di scenari. Huawei Mate 20 Pro vanta poi una batteria ad alta densità da 4200 mAh e supporta 40 Huawei SuperCharge, che fornisce al dispositivo una carica del 70% in 30 minuti. La sicurezza della tecnologia è certificata da TÜV Rheinland. Inoltre, Huawei Mate 20 Pro supporta la carica rapida wireless Huawei da 15W, e la tecnologia wireless Reverse Charging che consente al dispositivo di funzionare come un power bank per selezionati dispositivi elettronici che supportano la ricarica wireless.

Per finire, Huawei Mate 20 X ha una batteria da 5000 mAh ed è dotato di un sistema che utilizza grafene e camera di vapore per offrire prestazioni di raffreddamento eccezionali. Con il sistema di raffreddamento in atto, la CPU e la GPU incorporate in Huawei Mate 20 X possono rimanere a pieno regime per un lungo periodo di tempo e offrire ai consumatori un’esperienza di gioco più fluida e soddisfacente. Il sistema super cool di Huawei segna anche la prima volta che il grafene viene utilizzato per raffreddare gli smartphone.

Per quanto riguarda la fotocamera, quella a disposizione del Mate 20 Pro è dotata di un obiettivo principale da 40 megapixel, una fotocamera ultra grandangolare da 20 megapixel e una fotocamera teleobiettivo da 8 megapixel. Insieme, il trio di obiettivi supporta un’ampia gamma di lunghezze focali (equivalenti alle prestazioni di un obiettivo zoom 16-270 mm), che consente di assicurare i risultati delle fotocamere professionali. La serie Mate 20 dispone anche di una AI Portrait Color per i video. Usando l’intelligenza artificiale, la serie Mate 20 può isolare i soggetti umani e desaturare i colori che li circondano per evidenziare la persona. AI Spotlight Reel identifica le clip con un tema condiviso e genera automaticamente un montaggio, realizzato interamente con evidenziazioni.

Chiudiamo segnalando che Huawei Mate 20 e Mate 20 Pro sono già disponibili in Italia al prezzo consigliato rispettivamente di € 799 e € 1099.

Articolo precedente
Hearthstone 100 milioni giocatori

Hearthstone supera quota 100 milioni di giocatori

Articolo successivo
Porsche Design Huawei Mate 20 RS

Huawei e Porsche Design presentano il nuovo Porsche Design Huawei Mate 20 RS

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata