Shinji Mikami racconta il travagliato sviluppo di GhostWire: Tokyo

Il celebre creatore della serie di Resident Evil, ha recentemente rilasciato delle interessanti dichiarazioni riguardo il suo nuovo progetto, GhostWire: Tokyo.

Il titolo, ad opera di Tango Gameworks – gli autori della serie di The Evil Within – vedrà Shinji Mikami nella veste di producer, ruolo quantomai strategico nello sviluppo dei giochi moderni.





Intervistato da IGN US, Mikami ha raccontato il travagliato percorso di GhostWire: Tokyo, passato da diverse fasi di sviluppo e lunghi periodi di attesa, diventando di fatto uno dei titoli dalla lavorazione più lunga a cui il celebre autore abbia mai preso parte.

C’è però da ricordare come il producer giapponese sia effettivamente entrato a far parte del progetto solo a partire dal 2019, dopo che il titolo era già in lavorazione da anni, a seguito di diversi cambiamenti nel team di sviluppo.

Ghostwire tokyo ikumi nakamura

L’idea originale di GhostWire: Tokyo, di cui ancora non è stata fornita ufficialmente alcuna finestra di lancio, nasceva infatti dalla mente creativa Ikumi Nakamura, in un primo momento director del gioco, da diversi mesi non più parte di Tango Gameworks.

Articolo precedente

Annunciata la Schumacher Edition per il prossimo F1 2020

Articolo successivo
final fantasy 14 shadowbringers patch

Naoki Yoshida non sarà il director di Final Fantasy XVI

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata