World of Warships: Legends, arrivano gli incrociatori italiani

Preparate i boccaporti, cazziate le rande e un sacco di altri termini marinareschi di cui ci è oscuro il significato, perché la Regia Marina e i suoi incrociatori stanno per arrivare su World of Warships: Legends. Già presenti in versione accesso anticipato, ora tutti i giocatori potranno solcare i mari a bordo di colossi metallici che sventolano l’italico tricolore. Gioiello della corona della Regia Marina sarà l’incrociatore di livello VII Amalfi, armato di potenti cannoni da 203mm. Ma per quanto sicuramente la più importante, l’italica flotta non è certo l’unica novità in arrivo per il titolo di Wargaming.





Con l’aggiornamento di ottobre su World of Warships: Legends arriveranno infatti anche miglioramenti alla comunicazione con i compagni, fondamentale per coordinare gli assalti navali, e la nuova campagna naval Steel Reedemer. Quest’ultima ci permetterà di sbloccare il cacciatorpediniere Benham di livello VI, una nave piccolina ma allo stesso tempo dotata di sedici siluri (quindi non sottovalutatela, che Davy Jones è lì sotto che vi aspetta). Per ottenere il Berham, dovremo completare 80 missioni della campagna nel corso di cinque settimane o – se siete impavidi lupi di mare – quattro settimane per chi riuscirà a superare le missioni difficili.

Inoltre, l’intero albero tecnologico dei cacciatorpedinieri russi riceverà una serie di modifiche volte a renderlo più accessibile ai giocatori di World of Warships, migliorandone in particolare manovrabilità e danni delle armi. E dal 19 ottobre, farete meglio a preparavi a battaglie senza quartiere: avrà infatti inizio l’evento di Halloween Rust ‘n Rumble, uno scontro dove non ci si potrà nascondere e dovrete saper sfruttare al massimo i punti di forza del vostro cacciatorpediniere. Vincete abbastanza battaglie, e sbloccherete gratuitamente l’Ognevoi, una cacciatorpediniere Premium di livello VI.

Articolo precedente
baldur's gate 3 patch

Baldur's Gate 3: la versione finale potrebbe occupare fino a 150 GB

Articolo successivo
Crash Bandicoot 4 switch

Crash Bandicoot 4: la versione Xbox Series X apparsa sul sito dell'ESRB

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata