Nintendo celebra il MAR10 Day, giornata dedicata a Super Mario

Quiz di conoscenza videoludica: quale famoso franchise Nintendo ha compiuto 35 anni di recente? Se avete risposto “Zelda”, sì, avete ragione, ma qualcuno passerà presto a ritirarvi la cittadinanza italiana. Stiamo infatti parlando di Super Mario, l’idraulico baffuto più famoso al mondo che oggi, 10 marzo, celebra una giornata speciale dedicata tutta a lui: il MAR10 Day. Tante le iniziative che nel corso degli ultimi mesi sono state dedicate all’icona Nintendo, fra riedizioni di classici come il Game & Watch e la collezione Super Mario 3D All Stars, le nuove avventure di Bowser’s Fury e anche scampagnate in altri titoli.

Lungi dal restare fermo in un solo punto, Mario e il suo mondo faranno infatti anche un salto su Animal Crossing: New Horizons. Qui, nuovi oggetti a tema Super Mario arricchiranno l’inventario disponibile, e sì, potrete anche usare i blocchi ? come mobili. Arriveranno anche gli iconici tubi verdi, che potranno essere usati come mezzo di trasporto. Nintendo ha anche annunciato l’apertura del primo Super Nintendo World, che farà il suo debutto agli Universal Studios Japan il 18 marzo; se dopo l’assestamento della pandemia avete in mente di visitare la terra del Sol Nascente, non dimenticate di farci un salto. Inoltre, Super Mario avrà un’edizione speciale del Nintendo Switch a lui dedicata, e già disponibile presso rivenditori selezionati.

mar10 day

Prima di chiudere, vi lasciamo con una serie di anedotti proveniente dal creatore di Super Mario in persona: Shigeru Miyamaoto, che ci illumina a proposito di…

….come fu creato Mario, e sul suo aspetto 

“Era il 1981 quando, per la prima volta, feci lo schizzo di un personaggio che in seguito sarebbe stato chiamato Mario.  Quell’anno, mi fu dato il compito di dirigere la creazione di un gioco arcade, Donkey Kong, e mentre stavo disegnando i personaggi e gli sfondi del gioco, ho realizzato Mario come personaggio che il giocatore controlla nel gioco”.

“Allora, il numero di colori e puntini che potevamo usare era molto limitata, anche per una macchina di gioco arcade. Sfidai me stesso nel creare, seppur con tali vincoli, un personaggio piccolo ma unico. Ho disegnato un grosso naso e un paio di baffi per far sì che i giocatori potessero riconoscerlo come un volto. Mario indossava una camicia blu e una tuta rossa in modo che i movimenti delle sue braccia potessero essere chiaramente riconosciuti. Ho anche voluto fargli indossare un berretto per non far sembrare innaturale il fatto che i suoi capelli non si muovessero durante i frequenti salti”.

….da dove viene il nome Mario 

“Quando Donkey Kong fu lanciato, questo personaggio non si chiamava Mario.  Era invece noto con il soprannome di “Jumpman.”  Nello stesso periodo, poiché speravo di farlo apparire in molti dei giochi che avrei probabilmente sviluppato in futuro, io lo chiamavo, “Mr. Video Game.” Fu sempre in quel periodo, quando ho sentito che in Nintendo America lo stavano chiamando “Mario” dal nome del proprietario di un magazzino che la sede America aveva preso in affitto all’epoca, che presumibilmente somigliava a quel personaggio dei videogiochi.  Poichè mentre lo disegnavo avevo in mente un italiano, decisi di dare a Mr. Video Game il nome ufficiale di “Mario”. 

….un’esperienza divertente durante lo sviluppo del franchise di Mario 

“Esiste un numero di aneddoti divertenti, ma quando ci penso seriamente non mi viene mai in mente facilmente nulla di specifico. Quando eravamo in procinto di decidere il nome del fratello minore di Mario, ho subito pensato che Luigi era la scelta migliore tra le opzioni che avevamo.  Il modo in cui si pronuncia “Luigi” è praticamente identico a come i giapponesi  pronunciano una parola giapponese che significa “simile”. Quando Luigi apparve per la prima volta nel gioco arcade Mario Bros., era proprio uguale a Mario, perciò il nome “Luigi” calzava a pennello.”

…..come Mario sia riuscito a intrattenere le persone per 35 anni 

“Penso che sia perché i giochi dove appare sono stati in grado di intrattenere la gente per più di 35 anni. Una delle ragioni per cui i giochi in cui appare Mario siano amati da così tante persone potrebbe essere il fatto che propone aspetti emotivi condivisi da persone di tutto il mondo. In altre parole, abbiamo cercato di concentrarci su concetti come “Sarebbe troppo spaventoso e pericoloso se io saltassi da quest’ altezza, ma mi darebbe grande euforia se potessi farlo senza farmi male”.

“Un’altra cosa che ho sempre considerato è l’uso di almeno un’innovazione tecnologica in ogni nuovo gioco di Super Mario così che il personaggio possa crescere insieme all’evoluzione tecnologica. Per esempio, in Super Mario 64 per Nintendo 64, Mario diventa il primo personaggio dei videogiochi capace di esplorare liberamente un mondo di gioco in 3D.”  Detto questo, però, Mario è sempre stato baciato dalla fortuna, senza la quale queste cose non avrebbero mai avuto luogo.”

….l’età di Mario

“Come personaggio, l’età esatta di Mario è sconosciuta.  Tra l’altro, il suo cognome non è mai stato confermato. Ma se farlo invecchiare desse forma a nuove idee, potrei considerare di farlo. In realtà però, non voglio che invecchi.  Dopo tutto, ho davvero bisogno che resti in ottima forma per farlo continuare a saltare.”

Mario sarà sempre un personaggio dei videogiochi sul quale posso veramente contare. E con il lancio di Super Mario Maker, sono contento che i fan possano finalmente sperimentare il divertimento di creare i propri livelli e condividerli con il mondo. Sarà molto interessante vedere alcuni dei livelli unici creati dai fan con questo gioco.”

mar10 day

Articolo precedente
tell me why x019

Il primo episodio di Tell Me Why è disponibile gratuitamente

Articolo successivo
resident evil village scam

Capcom avverte: attenzione ai falsi inviti per Resident Evil Village

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata