Icarus: rivelato il gameplay del nuovo survival del padre di DayZ

Dopo il corto in live action di qualche giorno fa, è finalmente giunto il momento di scoprire qualcosa di più concreto su Icarus, nuovo progetto di Dean Hall, creatore di DayZ. In un lungo stream tenutosi nella serata di ieri è infatti stato rivelato per la prima volta il gameplay del nuovo titolo. La trasmissione non è ancora stata caricata su YouTube, ma il video può essere trovato tranquillamente sul canale ufficiale del gioco.

Nel corso della trasmissione, tenuta da Dean Hall, Brain Hicks e Lorii Gugich di RocketWerkz, abbiamo potuto dare un primo sguardo a come funziona una sessione di gioco sul pianeta Icarus. Come già anticipato in precedenza, ciascuna discesa avrà a disposizione solo un arco di tempo limitato; nel gameplay mostrato, il tempo limite per la spedizione era poco superiore alle 24 ore, ma è stato spiegato come ai giocatori sarà offerta la possibilità di scegliere quanto a lungo vogliono restare sul pianeta. A dispetto dell’ambientazione futuristica, una volta sbarcati dal drop pod dovremo letteralmente iniziare da zero: sarà quindi presente la classica raccolta di risorse e costruzione di ripari che già abbiamo imparato a conoscere in tanti altri titoli del genere. Fondamentale sarà tenere d’occhio gli indicatori di fame, sete e ossigeno, anche perché alla morte corrisponderà la perdita dei progressi accumulati su quel personaggio.

Quest’ultimo salirà anche di livello, e potremo usare i punti ottenuti sia per migliorare le sue caratteristiche che per sbloccare nuove tecnologie da un’albero delle abilità. Gli sviluppatori hanno spiegato che la velocità con cui l’aumento di livello avviene nel gameplay mostrato è dovuto alla build in uso, e che nel gioco completo si procederà più lentamente. Dean Hall ha inoltre  affrontato l’argomento della permanenza degli edifici costruiti, questione che sta a cuore a molti potenziali giocatori; attualmente, infatti, ogni sessione è una storia a sé. Lo sviluppatore ha però chiarito come l’implementazione della permanenza sia possibile, e tutt’altro che completamente esclusa: semplicemente, prima di riflettere su questioni del genere lo studio vuole assicurarsi di aver perfezionato il loop di gioco.

Anche se il video mostra solamente un bioma, è stato chiarito che ne saranno presenti diversi, e che ciascuno di loro conterrà risorse specifiche. Ricordiamo che Icarus è un gioco che si concentra sull’aspetto PvE cooperativo fino a otto giocatori, e che uscirà su PC nel corso del 2021.

Icarus gameplay

Articolo precedente
Turbo Overkill

Annunciato Turbo Overkill, un folle FPS in salsa cyberpunk

Articolo successivo

Second Sight, il classico del 2005, appare su Steam

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata