Killing Floor 2 ha una data d'uscita

Killing Floor 2

PC PS4 Xbox One

Killing Floor 2: pioggia di polemiche dopo l'introduzione delle microtransazioni

Killing Floor 2 ha una data d'uscita

Un discreto numero di giocatori si sta lamentando su Steam e su Reddit dell’introduzione di un sistema di microtransazioni all’interno di Killing Floor 2.
L’ultimo aggiornamento, oltre ad aver portato con sé due mappe inedite e un nuovo perk, ha di fatto segnato l’apertura di uno shop in-game tramite il quale è possibile acquistare oggetti cosmetici per i propri personaggi. Da notare che questi item non hanno alcun effetto sul gameplay; tra l’altro molti di questi oggetti sono progettati dalla community stessa, e il 25% dei proventi della vendita di un oggetto viene girato al creatore dello stesso.
Tuttavia alla community non sembra essere andato giù il fatto che lo store sia stato introdotto prima del lancio ufficiale del gioco, che ricordiamo essere ancora nel programma di Accesso Anticipato. Per dovere di cronaca va detto che una parte dei giocatori sta cercando di calmare gli animi, spiegando agli utenti furiosi che la filosofia alle spalle di questo store non è diversa da quella portata avanti da Valve nei suoi giochi, come Counter-Strike: Global Offensive o Dota 2.
Tripwire Interactive, per bocca del vice presidente Alan Wilson, ha dichiarato che la software house ascolta sembre il feedback dei giocatori, spiegando che lo store è stato lanciato ora in modo tale da riuscire ad apportare le opportune modifiche prima che il gioco sia pronto al 100%. Staremo a vedere come si evolverà la faccenda.

Articolo precedente
Rainbow Six Siege prova gratuita

Rainbow Six Siege: un trailer per le feature Nvidia GameWorks

Articolo successivo
Oculus Rift: arrivano i pacchetti d'azione e i free weekend di febbraio

70 milioni di visori per la realtà virtuale entro la fine del 2017

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata