Presentazione Big Navi: svelate le Radeon RX6800 e RX6900

AMD ha finalmente svelato le caratteristiche e i benchmark delle sue nuove GPU della serie RX6000, note anche come “Big Navi”.

radeon 6800 presentazione

Al momento sono noti solo i processori grafici che andranno a comporre l’offerta di fascia alta: Radeon RX 6800, RX 6800 XT e, forse un po’ inatteso, RX 6900 XT. La buona notizia è che, dopo tanti anni passati a inseguire le soluzioni concorrenti, AMD punta di nuovo alla leadership, con prestazioni in grado di competere ad armi pari, e in certi casi superare, con quelle delle GeForce RTX 3070, 3080 e 3090. Ma vediamole nel dettaglio.

L’ARCHITETTURA RDNA2

Le nuove soluzioni sono le prime a essere basate sull’architettura RDNA2, la stessa presente nelle APU di Xbox Series X e PlayStation 5.

radeon 6800 presentazione

Le GPU supportano quindi tutte le più recenti evoluzioni delle librerie DirectX 12 con tanto di ray tracing assistito via hardware e supporto assicurato per DirectStorage, una futura tecnologia di Microsoft (attualmente in fase di sviluppo) destinata a velocizzare l’accesso ai drive M.2 su bus PCI Express. RDNA2 promette di offrire il 50% della potenza di calcolo in più, a parità di consumo energetico, rispetto alla precedente generazione e un pieno raddoppio rispetto alla vecchia architettura GCN, usata nella famiglia di schede Polaris.

radeon 6800 presentazione

Il segreto della velocità ritrovata da AMD sembrerebbe risiedere in un nuovo meccanismo di caching chiamato Infinity Cache, in grado di moltiplicare la banda di trasmissione tra GPU e memorie GDDR6 fino a raddoppiarla, riducendo nel contempo il consumo energetico.

Non è finita: chi già possiede una scheda madre basata sul chipset della serie 500, può trarre vantaggio da un ulteriore boost chiamato Smart Access Memory, un meccanismo introdotto nelle nuove GPU e nei processori Ryzen della serie 5000 per velocizzare ulteriormente il passaggio dei dati fra CPU, memoria RAM e scheda video. Le nuove Radeon RX 6000, infine, avranno una possibilità di “instant overclock” tramite software di controllo di AMD chiamato “Rage Mode”, in grado di spingere l’asticella delle prestazioni ancora più in alto. AMD dichiara che l’uso combinato di Smart Access Memory e Rage Mode permette di aumentare ulteriormente il framerate dal 4 al 13%. Un vantaggio non indifferente per chi sceglie di giocare su una piattaforma “AMD only”.

RADEON RX 6800

La più “piccola”, in ordine di potenza, sarà disponibile dal 18 novembre e costerà 579 dollari tasse escluse. Dotata di 60 compute unit (3840 core), in grado di viaggiare tra i 1815 e i 2105 MHz, con 128 MB di Infinity Cache, 16 GB di memoria GDDR6 e un consumo di 250 Watt, questa scheda è in grado di superare piuttosto agevolmente le prestazioni di una GeForce RTX 2080 Ti (con titoli come Battlefield V e Forza Horizon 4 a mostrare una differenza secca del 20%, mentre su altri giochi sarà più contenuta) e, per tanto, si presenta subito come una degna rivale per le GeForce RTX 3070 nel campo del gaming a 1440p, anche se con una potenza del genere sarà possibile spingersi fino ai 4K con poche rinunce.

RADEON RX 6800 XT

Probabilmente la più attesa del gruppo, sarà la prima a giungere nei negozi l’11 novembre al costo di 650 dollari tasse escluse. Questa GPU combatte ad armi pari con le GeForce RTX 3080, talvolta superandola di poco. Dotato di 72 compute unit (4608 core), con frequenza di clock variabile tra 2015 e 2250 MHz, 128 MB di Inifinity Cache, 16 GB di memoria GDDR6 e un consumo di 300 Watt, questa scheda è l’ideale per giocare a 4K, essendo in grado di superare i 60 fps, al massimo del dettaglio e della qualità grafica, con tutti i giochi più blasonati del momento. Si va infatti dai 63 fps dichiarati per Borderlands 3 in modalità Ultra ai 138 prodotti da Doom Eternal e Forza Horizon 4, passando per i 91 fps di Call of Duty: Modern Warfare e i 117 di Resident Evil 3. Quanto al confronto con la rivale RTX 3080, AMD dichiara un sostanziale pareggio anche se, a ben vedere, quei 20 Watt di consumo e quei 150 dollari in meno potrebbero spingere molti giocatori interessati verso la sua soluzione.

RADEON RX 6900 XT

Vera e propria sorpresa di questa presentazione, la nuova top della gamma di AMD condivide con la RX 6800 XT quasi tutte le caratteristiche tecniche, ma offre otto ulteriori compute unit in più, arrivando a quota 80 (5120 core). Pur restando sempre a 300 Watt di consumo e offrendo un form factor tradizionale, questa nuova scheda video è in grado di offrire prestazioni molto simili a quelle della GeForce RTX 3090, nota per le sue dimensioni extra-large e per il prezzo non certo abbordabile di 1.500 dollari. La Radeon RX 6900 XT sarà disponibile a partire dall’8 dicembre e costerà 999 dollari tasse escluse.

Prima di chiudere, vi ricordiamo che la next gen, su console ma anche su PC, sarà tema di discussione nel corso della serie di incontri legati a TGM@Lucca. In particolare, venerdì alle 15:00 potrete trovare Mario Baccigalupi, Paolo Besser e Claudio Magistrelli discutere proprio di questo argomento, e indubbiamente il confronto fra le nuove offerte di Nvidia e di AMD non mancherà di tenere banco. Potrete assistere e commentare in diretta la trasmissione sulla nostra pagina Facebook e sul nostro canale YouTube. E per chiudere (sul serio, stavolta), vi lasciamo con il video completo della presentazione AMD tenutasi oggi pomeriggio.

Articolo precedente
hitman 3 requisiti

Hitman 3: l'Agente 47 arriverà anche su Nintendo Switch

Articolo successivo
Thoughfan 12

Thoughfan 12 di Thermaltake

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata