Monitor AOC C27G2U/BK – Recensione

Il nuovo monitor per giocatori C27G2U/BK di AOC si presenta subito come una delle migliori soluzioni Full HD sul mercato, essendo proposto all’interessantissimo prezzo di 289 euro IVA compresa.

Monitor AOC C27G2U/BK Recensione

Non si può negare, infatti, che le sue caratteristiche tecniche siano esattamente ciò che servano per giocare nel migliore dei modi: il pannello di tipo VA ha un tempo di risposta teorico di 1 ms G2G, una velocità massima di refresh di ben 165 Hz e una curvatura 1500R grazie alla quale tutti i pixel, anche quelli ai bordi dello schermo, si trovano idealmente alla stessa distanza dagli occhi, aumentando il senso di immersione nella scena.

FACILE DA MONTARE

Come è ormai prassi, l’installazione dello schermo è questione di pochi minuti. Gli elementi da montare sono soltanto tre: il corpo principale del display, la staffa verticale e la base d’appoggio. Non serve neanche il cacciavite: l’unica vite, utile a collegare tra loro la base e la staffa, dispone di una maniglietta con cui può essere girata senza problemi, dopodiché è sufficiente usare un meccanismo a incastro per completare il lavoro. I connettori video si trovano sul lato inferiore del display, in un’apposita nicchia e, per tanto, è consigliabile collegare i cavi che servono fin da subito, prima ancora di alzare lo schermo nella sua posizione definitiva. A disposizione abbiamo due collegamenti HDMI versione 1.4, una DisplayPort 1.2 e l’ormai anacronistica presa VGA, che può sempre servire per collegare un computer molto vecchio. Accanto, troviamo anche una porta d’ingresso USB 3.2 gen 1 (vale a dire 3.0) che gli permette di fare da hub. Non mancano due prese a jack per l’audio, una in ingresso e una in uscita. Gli altoparlanti sono di qualità standard e hanno una potenza di 2 Watt: non certo l’ideale per un’esperienza di gioco profonda e avvincente, o per ascoltare la musica, ma ci possiamo tranquillamente accontentare: chi di noi, infatti, non ha in casa un bel paio di cuffie o un impianto di casse? Nella confezione, in ogni caso, oltre all’alimentatore esterno troviamo anche un cavo HDMI e un DisplayPort.

SENZA FRONZOLI

L’aspetto del monitor è lineare e un po’ aggressivo, con una curvatura visibile ma non eccessivamente pronunciata, grazie alla quale possiamo anche tranquillamente lavorare con lo schermo una volta terminata la sessione di gioco. Certo, occorre sempre tenere presente il fatto che se il nostro occhio è abituato alle superfici piane, ci sarà sempre un minimo di aberrazione percepita sulle linee dritte, cosa di cui dovrà tenere necessariamente conto chi usa saltuariamente il computer anche per fare grafica e lavori affini.

Il pannello è di tipo VA con tecnologia WLED, capace di visualizzare più di 16 milioni di tonalità, con un intervallo di colore pari al 120% dello spazio sRGB e all’89% dello spazio Adobe RGB. La frequenza di refresh può variare da 48 a 144 Hz sulla porta D-Sub e da 48 a 165 Hz sui collegamenti digitali, con supporto alle tecnologie VRR AMD FreeSync Premium e Nvidia G-Sync, ma per farne uso occorre chiaramente una scheda video che le offra.

IL MONITOR SUPPORTA SIA IL FREESYNC DI AMD CHE IL G-SYNC DI NVIDIA, QUINDI ASSICURATEVI DI AVERE UNA SCHEDA VIDEO CHE LI SUPPORTI

Il pannello ha una luminosità tipica di 250 cd/mq e un contrasto statico 4000:1, ma non supporta HDR poiché riceve i segnali cromatici a soli 8 bit per canale. Può essere usato soltanto in orizzontale, non è quindi possibile ruotarlo di 90°, ma lo si può inclinare e girare abbastanza liberamente, per adattarlo meglio alla nostra posizione e alla nostra vista. L’angolo di visuale di 178° permette di osservarlo da diverse angolazioni senza significative aberrazioni cromatiche.

Continua nella prossima pagina…

Articolo precedente
the signifier anteprima

The Signifier – Anteprima

Articolo successivo
samsung ssd 980 pro recensione

Samsung SSD 980 PRO – Recensione

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata