Asustor Lockerstor 2 Gen2 AS6702T – Recensione

Il nuovo NAS Lockerstor 2 AS6702T di Asustor è un minicomputer interamente dedicato allo stoccaggio e alla trasmissione dei nostri dati.

asustor as6702t

In una casa, o forse più verosimilmente in un piccolo ufficio, quando la rete locale comincia a popolarsi di dispositivi – siano essi computer, tablet o telefoni cellulari – inizia a sentirsi l’esigenza di un drive condiviso, o comunque di un nodo centrale su cui registrare i dati e metterli a disposizione di tutta la rete. Esigenza che oggi, con le smart TV e con tutti i dispositivi moderni, si è fatta ancora più pressante.

quando la rete locale comincia a popolarsi di dispositivi inizia a sentirsi l’esigenza di un nodo centrale su cui registrare i dati e metterli a disposizione di tutta la rete

Chi non ha problemi a spendere per la propria casa, o vuole fare un investimento per il suo piccolo ufficio, può prendere seriamente in considerazione il nuovo Lockerstor 2 Gen2 AS6702T di Asustor, che costa la bellezza di 559 euro ma ha veramente molto da offrire a chi ha bisogno di funzioni avanzate.

CONNETTIVITÀ E POTENZA

Rispetto al modello AS6602T di prima generazione, recensito anche da TGM l’anno scorso, ci sono diverse novità. Per cominciare, il processore centrale è un Intel Celeron N5105, più veloce del precedente J4125 – può lavorare a frequenze variabili tra i 2,0 e i 2,9 GHz – dotato anch’esso di 4 core, ma molto più efficiente dal punto di vista energetico.

il processore centrale è un Intel Celeron N5105

Troviamo poi già montati nell’unità ben 4 GB di RAM e, una davanti e una sul lato posteriore dell’unità, due porte USB 3.2 Gen 2, a cui è possibile collegare una stampante da condividere e/o un drive esterno su cui effettuare i backup. Come l’anno scorso, il NAS dispone di due porte ethernet da 2,5 Gbps che, se sfruttate contemporaneamente a piena banda, possono portare la velocità di accesso ai dischi fino a superare i 400 GB/s, a patto che ovviamente decidiate di popolare i bay a disposizione con drive di ottima qualità.

asustor as6702t

L’unità, infatti, non arriva con i dischi preinstallati: occorre aggiungere alla lista della spesa anche un paio di hard disk e, possibilmente, due unità SSD di tipo NVMe (meglio scegliere unità PCI Express di terza generazione, oggi decisamente economiche, visto che il chipset supporta proprio quelle – ce ne stanno fino a quattro nel formato 2280).

L’unità non arriva con i dischi preinstallati: occorre aggiungere alla lista della spesa anche un paio di hard disk

Ogni coppia di drive può andare a formare un volume in RAID indipendente, oppure le unità a stato solido possono svolgere una funzione di caching, limitandosi a replicare i dati a cui si accede più spesso. Non è possibile connettersi all’unità tramite wi-fi, ma l’unità dispone anche di un’uscita video in formato HDMI per le funzioni multimediali.

CI POSSIAMO FARE DI TUTTO

Esattamente come il suo predecessore, il nuovo Lockerstor 2 può essere usato in molti modi diversi, anche contemporaneamente. Asustor ha svolto davvero un buon lavoro sul suo sistema operativo ADM, Asustor Data Master, con l’obiettivo di nascondere quasi tutta la complessità di un prodotto come questo a chi non è avvezzo ai dispositivi storage, ma questo non ne preclude certo l’uso avanzato da parte di chi ha già maturato tutte le competenze necessarie, anzi, il piccolo sistemista che è in voi troverà la sua configurazione davvero molto divertente.

asustor as6702t

Di fatto, chi non ne sa nulla può farsi condurre per mano dalla procedura guidata e ritrovarsi, dopo qualche minuto dalla prima inizializzazione, con un file server di rete a cui si può accedere per mezzo di Explorer. In questo caso c’è veramente poco da sapere: ci pensa l’interfaccia di gestione del NAS, via browser, a farci creare almeno il primo utente amministratore e a creare le cartelle fondamentali, compresa quella pubblica (a cui tutti gli utenti possono accedere).

chi non è avvezzo ai dispositivi storage può farsi condurre per mano dalla procedura guidata

Altrimenti, oltre a quello, chi vuole può creare delle LUN indipendenti e montarle sui suoi computer via iSCSI, attivare un file server che usa protocolli diversi da SMB, creare un server multimediale e molto altro ancora, grazie alla presenza di numerose app su un apposito store.

Noi ci siamo spinti anche un po’ più in là, creando una piccola infrastruttura virtuale di server ESXi (versione 6.5-7.0) e creando un paio di datastore condivisi tramite LUN e protocollo iSCSI, e l’infrastruttura Vmware ha funzionato correttamente, a riprova della versatilità di questo prodotto.

PER L’UFFICIO, MA ANCHE PER LA CASA

Inutile puntualizzare che questo NAS sia un prodotto piuttosto inusuale per un ambiente domestico: date le sue potenzialità, figura sicuramente meglio in un ambiente lavorativo di modeste dimensioni, dove può fare da file server o da storage ‘remoto’ per dischi fissi montati sui computer che formano la rete locale.

date le sue potenzialità, questo NAS figura meglio in un ambiente lavorativo di modeste dimensioni

Ma sa farsi apprezzare anche in casa, visto che con pochi semplici accorgimenti può diventare un efficace media server e conservare, per esempio, tutti i film a cui teniamo maggiormente per accedervi con un computer o con una smart TV.

La grande versatilità e la semplicità dell’interfaccia permettono di sfruttare i 40 TB a disposizione (a patto di usare dischi abbastanza di capienza adeguata) nei modi che maggiormente ci aggradano anche se, lo ribadiamo, per apprezzare tutte le potenzialità del prodotto è indispensabile maturare le necessarie competenze in ambito storage e, soprattutto, avere dei motivi validi per farlo. Chi ha bisogno soltanto di “un disco di rete” potrebbe trovare il Lockerstor 2 fin troppo complesso per le sue necessità, ma chi vuole qualcosa di più dal proprio NAS troverà pane per i suoi denti.

VOTO 8.8

 

Articolo precedente
logitech astro a30 wireless

Logitech Astro A30 Wireless – Recensione

Articolo successivo
sound blaster katana v2

Creative sound blaster Katana V2 – Recensione

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata