World of Warcraft: Shadowlands & Classic – Speciale BlizzConline

World of Warcraft

PC

World of Warcraft: Shadowlands & Classic – Speciale BlizzConline

Gli annunci legati a World of Warcraft forse hanno avuto meno risonanza rispetto a quelli di Diablo, ma comunque la BlizzConline ha fornito diversi spunti circa l’MMORPG di Blizzard. Partiamo con World of Warcraft: Shadowlands, dove la patch 9.1 in arrivo prossimamente ci catapulterà nel vivo dello scontro con il Carceriere grazie all’aggiornamento Catene del Dominio.

Dopo aver sconfitto Sire Denathrius, Orda, Alleanza e le quattro Congreghe si troveranno a fronteggiare nuovi pericoli e inaspettati ostacoli, come anticipato dal trailer di presentazione in cui addirittura Anduin si è rivelato corrotto dall’oscurità, ma anche ambientazioni inedite come Korthia, la città dei segreti. Con la scusa di riunire le Congreghe ora ripristinate per lanciare un assalto ai domini del Carceriere e impedirgli di recuperare le chiavi necessarie al suo scopo, la campagna ci offrirà nuove quest e attività mentre ci insinueremo sempre più nella Fauce per svelare le vere intenzioni del Male.

world of warcraft shadowlands

LA TORRE DEI DANNATI FARÀ DA SFONDO A UNA NUOVA INCURSIONE DA 10 BOSS, AL TERMINE DELLA QUALE POTREMO AFFRONTARE SYLVANAS IN PERSONA

Fra i contenuti PvE in arrivo spiccano il Sanctum del Dominio, un’Incursione da 10 boss in cima a Torgast, la Torre dei Dannati. Sarà proprio in questo raid endgame che potremo suonarle all’Occhio del Carceriere, pestare il colossale Trucidasque, salutare a manate il vecchio Kel’Thuzad e finalmente affrontare la Regina Banshee Lady Silvanas Ventolesto, la vera artefice del pandemonio che ha stravolto Azeroth e le Terretetre. Stando all’approfondimento tenuto durante la BlizzConline dagli sviluppatori questo scontro cambierà per sempre le Terretetre, sicché è facile intuire che sarà fondamentale per lo sviluppo dell’intricata lore di World of Warcraft. Subito dietro per rilevanza si piazza Tazavesh il Bazar Celato, una mega spedizione in modalità Mitica da otto boss ambientata in un bazar dei misteriosi Alienatori che culminerà in un rischioso assalto per ottenere dei preziosi manufatti.

world of warcraft shadowlands

Ovviamente le novità dell’update continuano e riguardano incursioni, spedizioni e la Stagione 2 del PvP di Shadowlands, oltre a un nuovo modificatore stagionale per le Mitiche+ incentrato sul potere del Carceriere. Si potranno inoltre ottenere nuovi set d’armatura cosmetici della Congrega utilizzabili da ogni classe, espandere i poteri dei Vincoli dell’Anima e dei Condotti, aggiungere alla nostra collezione nuove cavalcature e mascotte, sbloccare il volo nei quattro domini delle Congreghe e molto altro.

LA LEGIONE INFUOCATA ARRIVA SU WORLD OF WARCRAFT CLASSIC

Per chi invece bazzica la versione Classica di World of Warcraft e ha nostalgia di un certo cacciatore di demoni bendato ci sono notizie grandiose: Burning Crusade Classic sta per arrivare (non si sa quando, ma arriverà durante l’anno).

Stiamo parlando di una delle migliori espansioni di sempre del migliore MMORPG di sempre, mica pizza e fichi (la migliore, almeno secondo il sottoscritto). Annata 2007, lotta senza quartiere alla Legione Infuocata e innumerevoli avventure entusiasmanti in quelle Terre Esterne una volta conosciute soltanto come Outland, giusto per rendere l’idea. Tuttavia non saremo obbligati a varcare il Portale Oscuro, chi non è interessato a oltrepassare il mitico varco dimensionale non si deve preoccupare. Con l’arrivo dell’espansione si potrà decidere di godersi Azeroth così com’è nei nuovi reami “Era Classic” oppure lasciare i propri personaggi dove sono e far sì che proseguano le loro peripezie al di là del Dark Portal. Ci sarà anche un’opzione a pagamento per tenere il piede in entrambe le scarpe creando delle copie dei nostri pg, ma questa è un’altra storia.

Come per WoW Classic, l’accesso a Burning Crusade Classic sarà incluso negli abbonamenti attivi dei giocatori di World of Warcraft senza costi aggiuntivi. A breve, inoltre, Blizzard darà il via a una fase di beta test dell’espansione, chiedendo ai giocatori di fornire un feedback sull’esperienza di gioco e prepararsi in modo da non doversi sorbire ancora una volta il celeberrimo “you are not prepared” di quel burlone di Illidan. Personalmente sono troppo legato alle Terre Esterne per rinunciare all’opportunità di rivivere una delle esperienze videoludiche più incredibili della mia gioventù: Tempest Keep, Black Temple, Hellfire Peninsula, Illidan, gli Elfi del Sangue per l’Orda e i Draenei per l’Alleanza, le arene, volare sfiorando i funghi giganti a Zangarmarsh, la professione del gioielliere, le fazioni Aldor e Scryer, Shattrath e Karazhan… non ce la faccio, troppi ricordi: c’è talmente tanta nostalgia in ognuno di questi nomi che ne basta uno solo per farmi vibrare il cuore e la carta di credito.

Articolo precedente
Diablo IV

Diablo IV – Speciale BlizzConline

Articolo successivo

Hearthstone – Speciale BlizzConline

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata