The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel IV – Recensione

PC PS4 Switch

The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel IV è una delle più belle storie fantasy che potrete vivere davanti a un monitor. Ma ci vuole un discreto bagaglio culturale…

Sviluppatore / Publisher: Nihon Falcom / NIS America Prezzo: 59,99€ Localizzazione: Assente Multiplayer: Assente PEGI: 12 Disponibile Su: PC (Steam), PS4, Nintendo Switch

Immaginate di vedere sfrecciare davanti ai vostri occhi uno shinkansen: bellissimo e velocissimo, inoltre avete la certezza che al capolinea lo attenderà una splendida meta, e che durante il viaggio sarà possibile ammirare panorami splendidi dal finestrino. Ora, avreste il fegato di salire a bordo mentre il treno è lanciatissimo nella sua corsa con il rischio di farvi male? Già che ci siamo, non potevate svegliarvi un po’ prima per prendere comodamente il vostro posto in stazione con la dovuta calma, godendovi il tragitto dall’inizio? Non ho voglia di giocare a Densha de Go!, piuttosto mi premeva imbandire un’ardita similitudine ferroviaria per mettervi in guardia, qualora vi approcciaste a Trails of Cold Steel solo adesso, magari ingolositi dagli elogi che la serie riscuote da anni.





Giustamente, perché The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel IV è un gioco di ruolo giapponese fenomenale, creato dagli indiscussi maestri del genere, il capitolo finale di una magnifica tetralogia dove ogni personaggio ha una storia da raccontare, singolo ma preziosissimo tassello in un mosaico narrativo ricco di intrighi, voltagabbana, stregonerie, robot giganti e tanto buon cameratismo. Ah, e uno dei migliori – anzi, se mi è permesso l’ardire lo definirei IL migliore – sistema di combattimento a turni in circolazione, completo, accessibile, spettacolare e profondo. Se amate questo genere di giochi, The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel IV non ha particolari punti deboli, fatta eccezione per una presentazione audiovisiva modesta, tirata a lucido da una direzione artistica efficace ma incapace di nascondere il fatto che portafogli e forza lavoro di Nihon Falcom non sono quelli di Square Enix. Ora però entrate in gioco voi.

VETERANI CONTRO NEOFITI

The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel IV è talmente legato al suo predecessore (recensito qui) da rappresentarne un po’ il secondo tempo, un prosieguo impossibile da godere senza il dovuto background. Passate appena due settimane dal cataclismatico finale del terzo capitolo, la maledizione nota come The Great Twilight è entrata in gioco, interferendo con il normale flusso del mana e gettando quel che resta della Classe VII nella disperazione più nera per la scomparsa di una vera e propria colonna portante.

trails of cold steel iv

Mostri rari significano più esperienza: per tornare in forma e partire alla riscossa, la Classe VII dovrà darsi da fare.

Spingo fortissimo sul pedale della reticenza per evitare inutili spoiler in sede di recensione, ma è assolutamente impossibile iniziare il gioco a digiuno di nomi e nozioni e, ora che faccio mente locale, le avventure precedenti (Trails of Cold Steel III a parte, naturalmente) non sono al momento disponibili su Switch, quindi chiunque desiderasse iniziare e concludere la saga su questa piattaforma si troverà sottomano un problema logistico insormontabile.

Continua nella prossima pagina…

Condividi con gli amici










Inviare

Pro

  • Il capitolo finale di una storia appassionante / Sistema di combattimento a turni senza rivali.

Contro

  • Aver finito ALMENO il terzo capitolo è praticamente un obbligo morale / Tecnicamente modesto, e ricicla parecchi asset dall'episodio precedente.
8.5

Più che buono

Il retrogamer della redazione, capace di balzare da un Game & Watch a un Neo Geo in un batter di ciglio, come se fosse una cosa del tutto normale. Questo non significa che non ami trastullarsi anche con giochi più moderni, ma è innegabile come le sue mani pacioccose vibrino più gaudenti toccando una croce digitale che una levetta analogica.

Password dimenticata