The Sims 4 : Vita Universitaria – Recensione

PC PS4 Xbox One

Quello dei Sims è sempre stato un mondo fantasioso e variegato, che con fare divertente e a dir poco caricaturale ha costantemente cercato di rappresentare la realtà, aggiungendoci chiaramente quel pizzico di brio in più (questo vuol dire che la diatriba tra simulazione e “giocosità”, in atto fino a qualche anno fa intorno alla serie, è stata vinta dal secondo aspetto, ndMario Baccigalupi). Non sono mai stato un giocatore assiduo del franchise, sebbene abbia sempre coltivato un certo interesse verso una saga che, a mio avviso, è spesso finita per essere catalogata come un “simulatore di vita reale da non prendere troppo sul serio”.

Quello che intendo dire con le mie parole è che The Sims, con la sua quarta installazione all’attivo e una moltitudine di DLC e Staff Pack di ogni sorta, è praticamente il prodotto perfetto per tutti quelli che amano giocare a un simulatore senza però doversi preoccupare, in maniera opprimente, di pagare le bollette di casa in tempo. Dalle scuole di magia ai lavori più fantasiosi, oggi è arrivato il momento di creare il mio alter ego più giovane al fine di provare la Vita Universitaria proposta in questo nuovo pacchetto di espansione di The Sims 4. Prometto di studiare e di non saltare nemmeno una sessione d’esami!

UNIVERSITA’ CHE PASSIONE!

È bene iniziare la nostra disamina puntualizzando la modalità con cui Electronic Arts confeziona i DLC di The Sims 4: a tutti gli effetti si parla di contenuti aggiuntivi, più o meno di rilievo, che aggiungono per intero tutto ciò che riguarda il tema del pacchetto del momento, pensato chiaramente per essere “incastonato” senza intoppi all’interno della vita sociale di ogni nostro Sims.sims 4 vita universitaria

La Vita Universitaria che ho affrontato, fuori corso a trentatré anni suonati, si è presentata da subito coerente nella sua realizzazione

Tutto ha avuto inizio con Get to Work, espansione pensata ad hoc per sviluppare la vita lavorativa del nostro alter ego digitale. Ben presto, però, gli sviluppatori sono riusciti a tradurre in linguaggio sims tantissimi altri aspetti della nostra vita, passando dallo stare insieme con gli amici in Get Together, al vivere le stagioni in Seasons o magari a goderci i nostri amici a quattro zampe in Cats and Dogs. Insomma, per come la si vuole guardare, ogni lato di questo prisma verde brillante è riuscito a offrire ai giocatori ogni sua faccia senza farci mancare letteralmente nulla, enfatizzando ogni passaggio con l’aggiunta di tantissime interazioni pensate proprio per contestualizzare il contenuto, facendolo apparire ideale sotto ogni aspetto. La Vita Universitaria che ho affrontato, fuori corso a trentatré anni suonati, si è presentata da subito coerente nella sua realizzazione, pronta a farmi trasferire in un ateneo stile americano (confraternite a go-go) situato nel ridente quartiere di Britechester.

Personalmente ho sentito subito l’impulso a esplorare un “nuovo mondo” composto da eventi celebrativi, situazioni studentesche spesso divertenti e orgogliose rappresentazioni del nostro know-how al limite del pacchiano (la facoltà di robotica è una cosa fantastica!). Tutto inizia con la scelta del luogo dove si vuole soggiornare, importante soprattutto tenendo conto delle finanze a nostra disposizione, e continua con la selezione della facoltà, a tutti gli effetti indicativa come cammino scolastico da intraprendere al fine di raggiungere il tanto agognato traguardo della laurea. Nel mezzo troviamo il solito gioco di parti equilibrato da nuove interazioni e abilità, spesso accompagnate da un buon numero di oggetti cosmetici che vanno a delineare la “bontà” del pacchetto a differenza degli Staff o Game Pack. Come al solito gli autori del gioco sono riusciti a ricreare il mood che potrebbe provare un qualsiasi studente universitario, riscrivendo giusto le parti comiche in chiave sims al fine di rendere il prodotto appetibile, interagendo tra l’altro con la comunità di sims randomici del quartiere con piacevoli eventi al campus, attività ludiche/ricreative che iniziano con il succo pong e finiscono, il giorno dopo, con qualche corso o ricerca da effettuare in classe.sims 4 vita universitaria

Respirare l’aria universitaria del quartiere di Britechester ha tutto un altro sapore, e anche i corsi di studio sono stati architettati con la giusta difficoltà

I diversi corsi di laurea sono stati gestiti seguendo un sistema che imita i corsi triennali, quelli base per semplificare (tra cui spunta anche un corso di malvagità, attenzione) e poi quelli specialistici, che si attivano chiaramente dopo aver completato gli anni precedenti. Le ore intensive di studio saranno propedeutiche a risultati strabilianti nel futuro campo lavorativo, anche se in chiave videoludica servono a diluire le sessioni di gioco in compagnia di The Sims 4, trovando come al solito un caleidoscopio intrigante di attività da portare a compimento giorno dopo giorno. A chiudere questa disamina suggestiva di elementi intervengono le nuove carriere legge, istruzione e ingegneria, approntate per sbloccare i lavori annessi, pronti a garantirci un futuro migliore nel mondo dei sims.

Ho trovato divertente la scelta di inserire finalmente un mezzo di trasporto, ovvero la bicicletta, e ho sicuramente apprezzato la modalità con cui sono stati offerti i contenuti di questa Vita Universitaria, stimolanti e capaci di chiudere un capitolo di vita del nostro personaggio digitale in modo più che dignitoso e appagante.

The Sims 4 Vita Universitaria è un contenuto coerente, da giocare e rigiocare con i propri Sims senza praticamente annoiarsi mai. I diversi elementi introdotti, dai corsi di laurea alle carriere, passando chiaramente per le interazioni più goliardiche, riescono a creare un capitolo autoconclusivo della vita dei nostri Sims, appagando sicuramente i fan più accaniti del franchise. Sebbene non ci sia una vera vagonata di elementi cosmetici, le carriere e i corsi di laurea sapranno intrattenervi a dovere, creando l’ennesima offerta di intrattenimento presente tra le altre espansioni.

Condividi con gli amici










Inviare

Pro

  • Finalmente un contenuto aggiuntivo coerente e appagante.
  • Corsi di laurea e carriere interessanti.
  • Comincia a intravedersi il ritorno dei mezzi di trasporto.

Contro

  • Avremmo voluto ancora più varietà, specie per gli elementi cosmetici.
8

Più che buono

Voto medio utenti
0
0 voti
Voto
Invia
Il tuo voto
0

Password dimenticata