Tony Hawk's Pro Skater 1 + 2 – Recensione PS5

PC PS4 Switch Xbox One PS5 Xbox Series X

Tony Hawk’s Pro Skater 1 + 2 è un pacchetto glorioso e pregno di contenuti anche in versione next-gen, e noi siamo prontissimi a spaccarci le ginocchia con trick spettacolari.

Sviluppatore / Publisher: Activision / Vicarious Visions Prezzo: 44,99€ Localizzazione: Completa Multiplayer: Online PEGI: 12 Disponibile Su: PC (Epic Games Store), PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch

Un misto di sorpresa e sensazioni positive scaturite dalla semplice nostalgia di pixel scontornati assieme a una tavola, quattro ruote e rampe acrobatiche. Impossibile non leggere il nome di Tony Hawk e lasciarsi andare ad un sorrisetto, perché forse gran parte dell’utenza ha sempre associato l’atleta al videogioco, per poi appassionarsi, seriamente o meno, all’affascinante mondo degli skater.





Apprezzo sempre più la qualità del “pronti, via” di taluni videogiochi, quelli che nel loro DNA non hanno bisogno di chissà quali introduzioni per lasciarsi trasportare dalle emozioni del primo avvio, dunque anche per chiunque sia un neofita di questo genere, il primo step, tutt’altro che frustrante, è il corposo tutorial che con poche semplici azioni, ci regala la possibilità di provare i comandi base, tutte le varianti di trick e relativi “trucchi” per concatenare combo di stile così da ottenere necessari punteggi per sbloccare le diverse sfide. Chi avrà giocato agli originali troverà giovamento nel girare in già testati magazzini o centri commerciali abbandonati.

TONY HAWK’S PRO SKATER 1 + 2 SI DIMOSTRA ACCESSIBILE AI NEOFITI, E APPETITOSO PER I VETERANI DELLA SERIE


La forza travolgente delle acrobazie rende il titolo appetibile anche a persone che non si sono mai interessate al mondo, trovando dunque nelle sfide di livello o nel moltiplicatore di punti un ottimo motivo per insistere ancora e ancora. Agli skate, gli atleti e le caratteristiche tra punteggi e abilità, si fa strada un ricco editor dove andare a cambiare colore e stile tanto della tavola quanto dello skater. Ad ogni sfida portata a termine corrisponde un rientro in termini di valuta di gioco, da spendere nel classico negozio con richieste mai esose e accessibili a tutti.

SKATE POTENZIATI

Il fulcro di questa analisi dunque potrebbe essere la risposta alla domanda: come si comporta il titolo, già lanciato lo scorso anno, su next-gen? In questa finestra di prova abbiamo testato la versione PlayStation 5 e il risultato è stato assolutamente sbalorditivo. Le possibilità della next-gen corrispondono prima di tutto a un’incredibile velocità dei caricamenti, rendendo meno frustrante una sessione di prove andata male, con la promessa di rifarsi alla prossima sfida che si avvierà nel giro di pochi secondi. Superlativa la scelta di integrare negozio ed editor nello stesso menù di pausa, che si può richiamare durante e alla fine della partita, riuscendo ad effettuare modifiche dirette in tempi brevi, senza dover tornare al menù principale.

tony hawk's pro skater 1 + 2 recensione

Ogni trick ci richiederà di mantenere un certo livello di equilibrio.

I piccoli dettagli delle piste, usurate, graffiate, sono la ciliegina sulla torta di questa versione next-gen

Con i 60fps saldi anche nelle acrobazie più esigenti, l’immagine su schermo è incredibilmente pulita e appagante. Grande attenzione è stata dedicata anche ai piccoli dettagli fisici degli atleti, ma la ciliegina sono i giochi di luce e di ombra che ci celano dentro ogni struttura. Impressionanti anche i dettagli sulle rampe, con i segni di usura, o le pozzanghere che saranno attraversate dai nostri skate. Insomma, potrei continuare all’infinito, ma sembra di aver già esposto l’incredibile resa grafica dei modelli tanto degli ambienti, a cui mi sento di segnalare solo una gestione assai caotica della telecamera, non fissa sull’atleta e in continuo movimento su assi alternati, insomma, se cercherete di girare la visuale per avere maggior consapevolezza di cosa avete dietro o a lato, la telecamera non seguirà alla lettera il movimento impartito.

tony hawk's pro skater 1 + 2 recensione

I giochi di luce sugli edifici, così come sull’atleta, sono incredibilmente sbalorditivi.

Ultimo, ma non per importanza è sempre lui, l’unica vera certezza della nuova generazione di casa Sony, l’esperienza di gioco con il DualSense, ormai punto di analisi necessario ad ogni titolo. Anche qui l’esperienza, principalmente con i dorsali, è calibrata e incentrata sulle gambe dell’atleta nei momenti del salto o di un trick in particolare. Non tutto è supportato al massimo, ma il giusto per affrontare la sfida con uno stimolo in più si aggiunge al già incredibilmente ricco pacchetto di gioco, completo e ottimizzato per occhi e mani più esigenti.

In Breve: Tony Hawk’s Pro Skater 1+2 si presentava già come una collezione di remake incredibilmente riuscita già al lancio. La versione next-gen potenzia tutto il comparto grafico, accelera le prestazioni e rende fluida ogni singola sequenza, un plus in più per vivere l’esperienza al massimo delle possibilità tecniche e grafiche.

Piattaforma di Prova: PS5
Com’è, Come Gira: Come già segnalato, con i 60fps saldi, le prestazioni del titolo sono appaganti esteticamente e facilmente fruibili in tempi di caricamento azzerati.

Condividi con gli amici










Inviare

Pro

  • Un pacchetto di gioco corposo e longevo / I giochi di luce come i piccoli dettagli estetici sono tanto belli quanto appaganti / Assolutamente da provare i trick con il DualSense.

Contro

  • La telecamera non sempre risponde ottimamente ai comandi.
8.5

Più che buono

Tra un tunnel carpale e l'altro, amo Dwayne "The Rock" Johnson, Independence Day, Destiny e il DC Extended Universe, tutti buoni motivi per farmi odiare.

Password dimenticata