Micro Mobility Systems Microlino Micro Mobility Systems Microlino

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Micro Mobility Systems Microlino

  1. #1
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    1.318
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Micro Mobility Systems Microlino

    Microlino, l'elettrica che si ispira all'Isetta




    Ha linee che ricordano la celebre vettura di Iso e BMW e un sistema elettrico per viaggiare a zero emissioni per 120 km. La produzione inizia nel 2017.





    SUBITO SOLD OUT - Sono già tutte prenotare le 500 Microlino previste per il primo lotto di produzione. Un successo inaspettato pure per la Micro Mobility Systems, società svizzera che ha sviluppato il progetto della vetturetta elettrica ispirata nel design all'Isetta. Stile che reinterpreta in chiave moderna il celebre modello dell'inizio degli Anni 50 voluto da Renzo Rivolta e concepito Ermenegildo Preti e Pierluigi Raggi. Una city car portata al successo soprattutto con il marchio BMW che l'ha prodotta dal 1955 al 1962 e che approda all'era moderna in una variante a zero emissioni

    PREZZI DA 8.000 EURO - A dare forma alla Microlino è stato lo studio di design Designwerk che ha voluto mantenere lo stile generale, compreso l'originale portello anteriore per l'accesso all'abitacolo con due sedili, finestrini scorrevoli e tetto apribile utile anche per l'uscita d'emergenza. A cambiare radicalmente rispetto alla stimata antenata è la propulsione, ora con motore elettrico da 15 kW che dovrebbe consentire di raggiungere una velocità massima di circa 100 km/h. Non comunicata la la capacità delle batterie, ma solo l'autonomia stimata, compresa tra 90 e 120 km. L'avvio della produzione in serie della Microlino è prevista per l'inizio del 2017, mentre per i prezzi si parla di un esborso tra gli 8.000 e i 12.000 euro anche in base agli allestimenti.

    http://www.alvolante.it/news/microli...-isetta-346106

  2. #2
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    1.318
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Micro Mobility Systems Microlino


    Microlino: arriva per l’estate la moderna Isetta

    Svelata la versione di serie del quadriciclo elettrico svizzero che sarà prodotto dalla Tazzari e costerà intorno ai 12.000 euro.





    OLTRE 4.500 PRENOTAZIONI - Arriva tra la primavera e l’estate 2018 la Microlino, la minicar elettrica ispirata alla Iso Rivolta Isetta degli Anni 50 e divenuta celebra nella variante con il marchio BMW. Ad annunciarlo durante il recente lancio ufficiale del modello sono stati Oliver e Merlin Ouboter, proprietari insieme al fondatore Wim Ouboter dalla Micro Mobility Systems, l’azienda svizzera attiva dagli Anni 90 nella produzione di monopattini e ideatrice della vettura. Il prezzo sarà intorno ai 12.000 euro, ma averla sarà difficile, almeno nella fase iniziale. Alle 500 prenotazioni ricevute durante il debutto al Salone di Ginevra del 2016 se ne sono aggiunte oltre 4.000 rendendo difficile la consegna in tempi rapidi. Inoltre i responsabili della società hanno dichiarato che privilegeranno gli ordini dei clienti di Svizzera e Germania, anche se l’Italia potrebbe essere il terzo mercato di riferimento. Infatti la produzione sarà proprio a cura della Tazzari, che è presente in joint venture nel progetto.
    SI ENTRA DAL DAVANTI - La versione definitiva della Microlino svelata in Svizzera cambia per pochi dettagli rispetto ai prototipi mostrati in passato. Il design rimane quello definito dallo studio Designwerk tra il 2015 e il 2016 che reinterpreta in chiave moderna le forme dell’Isetta concepite da Ermenegildo Preti e Pierluigi Raggi. Della piccola antesignana rimane pure l’insolita porta anteriore per l’accesso all’abitacolo, comoda nei parcheggi a pettine o a spina di pesce, meno in quelli a fila indiana dove qualcuno potrebbe ostacolare l’apertura della portiera sostando troppo vicino al “muso” della Microlino. Le dimensioni rimangono mini, con una lunghezza di 2,43 metri, una larghezza di 1,50 metri e un’altezza di 1,46 metri. Elementi distintivi sono i finestrini scorrevoli, i fari anteriori integrati negli specchietti e il tetto apribile, pensato anche per l'uscita d'emergenza. L’abitacolo è progettato per ospitare due adulti e 300 litri di bagaglio, ma non è esclusa la presenza di due strapuntini posteriori dove accomodare due bimbi.
    AUTONOMIA FINO A 215 KM - La Microlino, omologata come quadriciclo, ha un peso di 450 kg (batterie escluse) e un motore con 15 kW di potenza e 110 Nm di coppia massima. La velocità è autolimitata a 90 km/h, mentre l’accelerazione da 0 a 50 km/h avviene in 5”. Le batterie di serie hanno tecnologia al litio ferro fosfato (LiFePo4) e capacità di 8 kWh, sufficienti per escursioni fino a 120 km. In opzione si può avere l’accumulatore da 14,4 kWh che prolunga l’autonomia teorica fino a 215 km. La ricarica fino all’80% della capacità delle batterie standard richiede da 1 a 4 ore a seconda della potenza del caricatore e dell’erogatore.



    https://www.alvolante.it/news/microl...ne-2018-355614

  3. #3
    Cacacazzi L'avatar di Talismano
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    17.282

    Re: Micro Mobility Systems Microlino

    Beh dai proprio a buon prezzo per della plastica e un motore di un frullatore elettrico

  4. #4
    Senior Member L'avatar di Arnald
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Fantabosco
    Messaggi
    1.765

    Re: Micro Mobility Systems Microlino

    Credo che sia molto più sicuro girare in scooter... almeno hai la speranza di essere sbalzato via e rotolare da qualche parte, invece di essere schiacciato dalle lamiere.

  5. #5
    Cacacazzi L'avatar di Talismano
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    17.282

    Re: Micro Mobility Systems Microlino

    Ahahah lamiere. ...

  6. #6
    Cheeki Breeki! L'avatar di Rot Teufel
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    + 34.978
    Messaggi
    8.889

    Re: Micro Mobility Systems Microlino

    Per essere una microcar e pure elettrica il prezzo non è male, visto che alcune microcar arrivano anche a 15 testoni
    chissà se ha ereditato anche gli stessi difetti dell'Isetta

    Lamiere? Qui mi sa che per contenere il peso avran puntato sulla "plastica" come la smart o la iQ

  7. #7
    Senior Member L'avatar di Arnald
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Fantabosco
    Messaggi
    1.765

    Re: Micro Mobility Systems Microlino

    Ottimo!
    Potrebbero pure farle di pan di spagna, a questo punto.

    Una dolce morte.

  8. #8
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    1.318
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Micro Mobility Systems Microlino


    La Microlino sarà made in Italy


    L’italiana Cecomp produrrà la Microlino, la vetturetta ispirata all’Isetta progettata dalla svizzera Micro.





    STORIA TRAVAGLIATA - Ennesimo colpo di scena nella travagliata storia della Microlino. La piccola vettura elettrica (immatricolata come quadriciclo pesante) ispirata alla Isetta degli Anni 50, non sarà prodotta dalla tedesca Artega bensì dall’italiana Cecomp. L’accordo originale prevedeva che la Microlino, progettata dalla svizzera Micro Mobility Systems, avrebbe dovuto essere costruita in Germania dall’Artega, che aveva acquisito il ramo delle citycars appartenente all’imolese Tazzari (che in origine doveva costruire la vettura), compresi anche i diritti per lo sviluppo e la produzione della Microlino. Il passaggio di testimone dalla Tazzari all’Artega però si portò dietro una serie di problematiche.
    LITIGIO TRA LE PARTI - La data di inizio della produzione, fissata per maggio 2019, non è stata rispettata perché la Micro lamentava una scarsa qualità dei primi prototipi assemblati dall’Artega, causati probabilmente dall’esigenza di contenere i costi per non far lievitare troppo il prezzo finale della vettura. Le due parti sulla questione non hanno trovato un accordo e l’Artega, stufa dei ritardi imposti dal partner svizzero, ha deciso di fare da sé annunciando la Karolino, una sua versione clone della Microlino, ma con oltre 150 modifiche. La svizzera Micro, proprietaria del progetto originale della Microlino, ha fatto causa alla Artega ottenendo, dal tribunale di Monaco di Baviera, il blocco della pubblicità e lo stop della produzione della Karolino.



    ACCORDO RAGGIUNTO - A fine novembre 2019 ecco un nuovo colpo di scena: le due parti annunciano di aver risolto le loro controversie in via stragiudiziale. La Micro consentirà all’Artega di portare sul mercato la sua versione della Microlino denominata Karo e, dall’altra parte, la compagnia svizzera commercializzerà la vetturetta in modo indipendente avvalendosi del nuovo partner italiano Cecomp, azienda fondata nel 1978 da Giovanni Forneris, che, oltre a essere specializzata nella produzione di prototipi, ha realizzato la Bluecar, vettura elettrica utilizzata dal servizio di sharing francese Autolib.
    SARÀ MIGLIORATA - La Micro, orfana del partner tedesco, annuncia l’inizio della produzione nel 2021 poiché lo stato del progetto attuale (sono state prodotte 22 vetture pre-serie) non soddisfa le aspettative dell’azienda in termini di prestazioni, guidabilità e sicurezza. Per raggiungere questo obiettivo il più rapidamente possibile, la Micro a settembre ha nominato Peter Müller, ex dirigente BMW e Porsche, come nuovo responsabile tecnico, il quale metterà a disposizione le sue competenze per aumentare il tasso qualitativo della Microlino.




    Nella foto qui sopra la Artega Karo-Isetta, in quelle più in alto la Microlino. Esteticamente le due vetture sono praticamente identiche, se si escludono alcuni dettagli. TANTE PRENOTAZIONI - Attualmente la Micro ha raccolto 16.000 prenotazioni, ma nonostante i ritardi l'azienda è ottimista poiché, stando a quanto dichiarato, la vettura che uscirà sul mercato sarà sensibilmente migliore rispetto al progetto originale, che prevedeva un quadriciclo lungo 240 cm con due differenti pacchi batteria, uno da 8 kWh e uno da 14 kWh, con autonomia, rispettivamente, di 126 km e di 202 km.
    QUELLA TEDESCA - Dall’altra parte la tedesca Artega, a seguito dell’accordo stragiudiziale raggiunto, in un comunicato stampa ha dichiarato che la sua versione della vetturetta si chiamerà Karo-Isetta (gli eredi dell'inventore della Iso Isetta, Ermenegildo Preti, hanno dato il loro benestare). La Artega ha dichiarato che gli ordini della Karo sono già aperti e i primi veicoli saranno consegnati nell'aprile 2020. Inizialmente l'auto sarà offerta in due diverse versioni; la serie limitata “Intro", che costa 21.995 euro in Germania e la versione "Edition", disponibile a partire da 17.995 euro. Non sono state diffuse informazioni sulle differenze tecniche tra le due versioni, sappiamo però che la Karo-Isetta ha una velocità di 90 km/h e un'autonomia di 200 km; il telaio sarà prodotto dalla stessa Artega, gli altri componenti e la batteria saranno invece forniti dalla Paragon o dalla sua consociata Voltabox.






    https://www.alvolante.it/news/microl...-cecomp-366872

  9. #9

    Re: Micro Mobility Systems Microlino

    Seguo 'sta vicenda dai tempi del progetto in Tazzari... la macchinetta è deliziosa, ma il rimpallo tra un produttore e l'altro ha del grottesco, sono almeno cinque anni che deve uscire e non se ne vede la fine.
    Ovviamente i prezzi a cui (forse) sarà venduta sono fuori mercato.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista
The Games Machine
Seguici su