Popolazione mondiale [Economist inside] - Pagina 5

Pagina 5 di 7 PrimaPrima ... 34567 UltimaUltima
Risultati da 81 a 100 di 123

Discussione: Popolazione mondiale [Economist inside]

  1. #81
    Senior Member L'avatar di stuckmojo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    677

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da sacramen Visualizza Messaggio
    Le analisi del sangue vengono fatte da algoritmi ma mica ti sputano fuori le diagnosi... Se poi si devono inserire tutti i dati del tuo caso, chi li inserisce? Tu o il medico? A quel punto a cosa serve avere un computer che traccia diagnosi da medico quando è lo stesso medico ad inserire i dati? Perchè se i dati te li inserisci tu, all'epoca di internet, sarà l'apocalisse
    Oh, è un ragionamento che mi fece il mio prof di disegno 20 anni fa quando tutti credevano che AutoCad avrebbe fatto diventare disegnatori provetti anche quelli che non sapevano le differenze fra gli spessori delle linee. Se non sai disegnare su carta non saprai nemmeno disegnare su un monitor...
    Credo che intenda che l'algoritmo sia informato via interfaccia tipo braccialetto/wearable che comunica dati direttamente senza bisogno di interpellare nessun umano. Watson (IBM) e' gia' infinitamente piu' accurato nelle diagnosi di qualsiasi dottore. Da questo punto il progresso e' inevitabile. il problema enorme e' sociale: come allocare e ridistribuire il reddito di tutto, visto che la curva tecnologica della produttivita' tende ad arrivare al costo zero.

  2. #82

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da sacramen Visualizza Messaggio
    Le analisi del sangue vengono fatte da algoritmi ma mica ti sputano fuori le diagnosi... Se poi si devono inserire tutti i dati del tuo caso, chi li inserisce? Tu o il medico? A quel punto a cosa serve avere un computer che traccia diagnosi da medico quando è lo stesso medico ad inserire i dati? Perchè se i dati te li inserisci tu, all'epoca di internet, sarà l'apocalisse
    Oh, è un ragionamento che mi fece il mio prof di disegno 20 anni fa quando tutti credevano che AutoCad avrebbe fatto diventare disegnatori provetti anche quelli che non sapevano le differenze fra gli spessori delle linee. Se non sai disegnare su carta non saprai nemmeno disegnare su un monitor...
    Non hai capito.
    Molto probabilmente perché non sai di cosa stai parlando.

    AutoCAD con l'AI hanno le stesse analogie che trovi tra una carota e un sasso.
    Ultima modifica di dinofly; 04-02-18 alle 20:17

  3. #83
    Senior Member L'avatar di battlerossi
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.692

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da golem101 Visualizza Messaggio
    Da quelli che fanno manutenzione ai robot. O da quelli che fanno manutenzione ai robot che fanno manutenzione ai robot (e così via, periodico).

    Oppure mantenendo la tassazione all'imprenditore circa allo stesso livello perchè sì. O anche imponendo lo stesso livello di tassazione agli imprenditori robot. E a quelli che fanno manutenzione agli imprenditori robot.

    Oppure arrivando ad una struttura sociale tipo Star Trek in cui il lavoro non ha più compenso monetario ma lo si fa per realizzazione individuale.
    Dimentichi un'incognita fondamentale, che le aziende siano disposte a sottrarre profitti in tasse.

    Già adesso il margine di contribuzione fiscale è RIDICOLO da parte delle multinazionali.

    Questo in combo con la sostituzione uomo\macchina, altro che Star Trek

    Un bel futuro scoppiettante prevedo

  4. #84
    Disagio&Disagi, Inc. L'avatar di Moloch
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.711

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da dinofly Visualizza Messaggio
    Ma la visita te la farà gratuitamente un algortimo, a cui basteranno i dati del tuo caso per migliorarsi come compensazione.
    Citazione Originariamente Scritto da sacramen Visualizza Messaggio
    Le analisi del sangue vengono fatte da algoritmi ma mica ti sputano fuori le diagnosi... Se poi si devono inserire tutti i dati del tuo caso, chi li inserisce? Tu o il medico? A quel punto a cosa serve avere un computer che traccia diagnosi da medico quando è lo stesso medico ad inserire i dati? Perchè se i dati te li inserisci tu, all'epoca di internet, sarà l'apocalisse
    Oh, è un ragionamento che mi fece il mio prof di disegno 20 anni fa quando tutti credevano che AutoCad avrebbe fatto diventare disegnatori provetti anche quelli che non sapevano le differenze fra gli spessori delle linee. Se non sai disegnare su carta non saprai nemmeno disegnare su un monitor...
    Citazione Originariamente Scritto da stuckmojo Visualizza Messaggio
    Credo che intenda che l'algoritmo sia informato via interfaccia tipo braccialetto/wearable che comunica dati direttamente senza bisogno di interpellare nessun umano. Watson (IBM) e' gia' infinitamente piu' accurato nelle diagnosi di qualsiasi dottore. Da questo punto il progresso e' inevitabile. il problema enorme e' sociale: come allocare e ridistribuire il reddito di tutto, visto che la curva tecnologica della produttivita' tende ad arrivare al costo zero.
    cosa leggo

    allora, una cosa alla volta.
    secondo me qua il problema principale è che si confonde la diagnosi con la scelta della terapia, e in subordine che non si conosce in cosa consiste il processo diagnostico.

    la diagnosi non la fai con le sole misurazioni, che siano queste di indici vitali (temperatura, frequenza cardiaca, peso, ecc.) o di dati laboratoristici (colesterolo, emocromo, creatinina, ecc.). la diagnosi la fai con tutto quanto sopra, ma integrato e selettivamente indirizzato da un esame obiettivo del paziente: il paziente lo vedi, lo ascolti e lo tasti, e in base a ciò orienti eventuali approfondimenti di secondo livello (laboratorio).
    puoi avere tutti gli algoritmi che vuoi, ma al paziente col mal di gola la bocca devi guardargliela, i linfonodi devi palparli, e interpretare quello che vedi in relazione a quello che il paziente ti dice. se il tizio ha mal di pancia l'addome devi palparglielo, se ha la tosse il torace va auscultato, palpato e percosso (e una macchina può fare eventualmente solo la prima delle tre operazioni), se ti dice che caga sangue un dito in culo devi metterglielo, se ha mal d'orecchie l'otoscopio glielo devi infilare e capire cosa stai guardando, se sospetti un subittero devi sapere dove cercarlo.

    la sola interpretazione dei dati laboratoristici è non solo poco utile, ma potenzialmente pericolosa e fuorviante in assenza di qualcuno che fisicamente visiti il paziente. non è mica per tradizionalismo che i medici non devono fare diagnosi telefoniche o telematiche, ma perché è un rischio per il paziente.

    e qui si arriva al secondo equivoco: le IA in campo medico esistono, ma fanno un altro lavoro, che è quello di scegliere la migliore terapia in pazienti e patologie selezionati (alcuni oncologici, sostanzialmente). dire che "Watson (IBM) e' gia' infinitamente piu' accurato nelle diagnosi di qualsiasi dottore" è una cazzatona con il botto, in quanto watson non fa diagnosi, ma consiglia terapie in pazienti che una diagnosi precisa l'hanno già avuta. è tutto un altro campo: è di gran lunga più facile automatizzare un processo per impostare una terapia rispetto a quello necessario per individuare una patologia in un malato.
    qui un approfondimento sui vantaggi e sui limiti di watson e le IA mediche: https://respectfulinsolence.com/2017...-fight-cancer/

    il medico sarà sostituibile in futuro dall'automatizzazione? certamente, quando saranno realizzati robot in grado di visitarti. e per visitarti intendo metterti le mani addosso e interpretare quello che il paziente dice, che si tratti dell'allevatore di piccioni con la dermatite da guano e la quinta elementare o del n3rg0 con la sifilide e l'inglese di cthulhu.
    forse li vedranno i nostri nipoti

  5. #85
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    701

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da dinofly Visualizza Messaggio
    Non hai capito.
    Molto probabilmente perché non sai di cosa stai parlando.

    AutoCAD con l'AI hanno le stesse analogie che trovi tra una carota e un sasso.
    No, sei te che non hai capito il punto.
    L'AutoCad l'ho tirato in ballo proprio per evidenziare la differenza fra lo strumento ed il prodotto finale, puoi avere il miglior programma di disegno/progettazione ma se alla base tu non hai le nozioni di disegno/progettazione non ne caverai comunque nulla.
    Come dice Moloch i dati che hai in possesso sul paziente li devi interpretare visitando il paziente perchè molto spesso puoi girare più dottori specializzati in più campi e ti possono dare diagnosi differenti... Per un eccesso di ritenzione idrica+spossatezza mio zio cinquant'enne è andato avanti 6 mesi fra esami, visite ecc... partendo dal dietologo per poi finire in cardiologia visto che il problema partiva dal cuore.
    Peggio ancora un altro mio zio e mia cugina che 15 anni fa hanno girato per un anno intero grattandosi evriuer e spendendo non so quanto in visite dermatologiche, allergiche e puttanate varie risolvendo tutto andando da un dermatologo indiano (per la serie l'ultima spiaggia) che ha fatto la diagnosi sostanzialmente così "Si tolga la camicia e si metta a torso nudo -> mio zio si spoglia -> Bene, si rivesta pure: è Scabbia" Giuro sulla mia testa, un anno di bestemmie risolte in 5 minuti di finta visita dov'è bastata una semplice occhiata.

    Ma è proprio questo il problema, un'IA in campo medico "l'occhiata" non è ancora in grado di dartela e fino a quel momento si tratta di un semplice strumento utile a circostanziare molteplici diagnosi, diagnosi che al momento spettano ancora al medico di base o specializzato.

  6. #86
    Disagio&Disagi, Inc. L'avatar di Moloch
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.711

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    comunque se con la combo ritenzione di liquidi + intolleranza agli sforzi non sosopetti uno scompenso cardiaco ti devono stracciare la laurea, povero tuo zio

  7. #87
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    701

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da Moloch Visualizza Messaggio
    comunque se con la combo ritenzione di liquidi + intolleranza agli sforzi non sosopetti uno scompenso cardiaco ti devono stracciare la laurea, povero tuo zio
    Ma povera l'altra mia zia che ogni tot doveva mettersi e grattare la schiena di mio zio, che se ci andava di rastrello faceva meno fatica Sono andati avanti un anno a grattarsi che parevano orsi sugli alberi e i dermatologi qui a Vicenza non capivano cazzo era... Però quello indiano li ha giustificati perchè i casi di scabbia in italia sono così pochi che magari manco ti passa per la testa perchè fisicamente non hai mai visto un caso in tutta la carriera...
    L'altro non è che fosse intollerante agli sforzi, non ne faceva e basta perchè ha sempre fatto lavori a basso consumo+zero attività fisica+1 pacchetto di sigarette al giorno. Insomma era il classico caso che un qualsiasi medico descriverebbe come "poltronite acuta", se non fai un cazzo e mangi e bevi come non ci fosse un domani uno normale ti metterebbe quantomeno in dieta, no? Però alla fine aveva uno scompenso cardiaco mascherato da altro. Poi ovvio che ci si incazza col medico che non l'ha capito prima, ma questi sono altri discorsi... Che però alla fine portano a questo risultato del voler eliminarli per eliminare il "fattore umano".

    Il discorso alla fine è che se tu mettessi tutti i dati all'interno di un computer verrebbe fuori che per un mal di gola+arrossamento+gonfiore verrebbe fuori una serie di diagnosi che vanno dai 3 giorni di riposo alla chemioterapia Con quella marea di ipocondriaci che ci troviamo imploderebbero gli ospedali in 10 minuti

  8. #88

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Sei un medico Moloch?
    Detto ciò è assolutamente chiaro che tu non abbia le minime basi di conoscenza su come funzioni un sistema di intelligenza artificiale avanzato basato su reti neurali.
    Diagnosi e terapia sono dei campi in cui il vantaggio dato dall'intelligenza artificiale sarà devastante, quasi come la relativa facilità di implementazione.
    A confronto la guida autonoma è irrealizzabile.
    Al contrario sarà molto difficile se non impossibile automatizzare la chirurgia complessa, salvo chirurgia come l ultrasound focused therapy.

    Il passaggio preliminare per la diagnosi e la terapia semplice (farmacologica ad esempio) è solo la diffusione della digitalizzazione di diagnostica e clinica, una volta passata quella fase è solo una questione di training delle macchine.

    L'unico ostacolo sarà la resistenza dei medici che ovviamente, come le altre corporazioni, hanno l unico interesse di proteggersi stipendi estratti dalle logiche di mercato.

    Detto ciò Moloch prima dell'AI, come medico, ti consiglio di inacidirti verso il value based care.
    Quella è dietro l'angolo e darà alla categoria qualche meritato mal di testa.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da sacramen Visualizza Messaggio
    No, sei te che non hai capito il punto.
    L'AutoCad l'ho tirato in ballo proprio per evidenziare la differenza fra lo strumento ed il prodotto finale, puoi avere il miglior programma di disegno/progettazione ma se alla base tu non hai le nozioni di disegno/progettazione non ne caverai comunque nulla.
    Come dice Moloch i dati che hai in possesso sul paziente li devi interpretare visitando il paziente perchè molto spesso puoi girare più dottori specializzati in più campi e ti possono dare diagnosi differenti... Per un eccesso di ritenzione idrica+spossatezza mio zio cinquant'enne è andato avanti 6 mesi fra esami, visite ecc... partendo dal dietologo per poi finire in cardiologia visto che il problema partiva dal cuore.
    Peggio ancora un altro mio zio e mia cugina che 15 anni fa hanno girato per un anno intero grattandosi evriuer e spendendo non so quanto in visite dermatologiche, allergiche e puttanate varie risolvendo tutto andando da un dermatologo indiano (per la serie l'ultima spiaggia) che ha fatto la diagnosi sostanzialmente così "Si tolga la camicia e si metta a torso nudo -> mio zio si spoglia -> Bene, si rivesta pure: è Scabbia" Giuro sulla mia testa, un anno di bestemmie risolte in 5 minuti di finta visita dov'è bastata una semplice occhiata.

    Ma è proprio questo il problema, un'IA in campo medico "l'occhiata" non è ancora in grado di dartela e fino a quel momento si tratta di un semplice strumento utile a circostanziare molteplici diagnosi, diagnosi che al momento spettano ancora al medico di base o specializzato.
    Non ho capito, mi stai dando torto dandomi ragione?
    Ultima modifica di dinofly; 06-02-18 alle 20:48

  9. #89

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da sacramen Visualizza Messaggio
    Il discorso alla fine è che se tu mettessi tutti i dati all'interno di un computer verrebbe fuori che per un mal di gola+arrossamento+gonfiore verrebbe fuori una serie di diagnosi che vanno dai 3 giorni di riposo alla chemioterapia Con quella marea di ipocondriaci che ci troviamo imploderebbero gli ospedali in 10 minuti
    Non sai di cosa stai parlando.

  10. #90
    Marotta Vattene L'avatar di MrVermont
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    La provincia fiorentina
    Messaggi
    8.192

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Dinofly sei anche esperto di diagnosi mediche ora?

  11. #91
    Si sbrighi, coglionazzo! L'avatar di Lo Zio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    24.240

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da MrVermont Visualizza Messaggio
    Dinofly sei anche esperto di diagnosi mediche ora?
    chi non lo è...

  12. #92
    Senior Member L'avatar di iWin uLose
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.192

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]


  13. #93
    Disagio&Disagi, Inc. L'avatar di Moloch
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.711

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da dinofly Visualizza Messaggio
    Sei un medico Moloch?
    Detto ciò è assolutamente chiaro che tu non abbia le minime basi di conoscenza su come funzioni un sistema di intelligenza artificiale avanzato basato su reti neurali.
    Diagnosi e terapia sono dei campi in cui il vantaggio dato dall'intelligenza artificiale sarà devastante, quasi come la relativa facilità di implementazione.
    A confronto la guida autonoma è irrealizzabile.
    Al contrario sarà molto difficile se non impossibile automatizzare la chirurgia complessa, salvo chirurgia come l ultrasound focused therapy.

    Il passaggio preliminare per la diagnosi e la terapia semplice (farmacologica ad esempio) è solo la diffusione della digitalizzazione di diagnostica e clinica, una volta passata quella fase è solo una questione di training delle macchine.

    L'unico ostacolo sarà la resistenza dei medici che ovviamente, come le altre corporazioni, hanno l unico interesse di proteggersi stipendi estratti dalle logiche di mercato.

    Detto ciò Moloch prima dell'AI, come medico, ti consiglio di inacidirti verso il value based care.
    Quella è dietro l'angolo e darà alla categoria qualche meritato mal di testa.

    - - - Aggiornato - - -


    Non ho capito, mi stai dando torto dandomi ragione?
    e infatti non hai risposto, perché di processo diagnostico non sai nulla ma pretendi lo stesso di insegnarlo ad altri.
    il punto del mio post che non hai colto, benché abbia parlato solo di quello, è che nella diagnosi è essenziale la visita del paziente, prima dell'interpretazione di valori di laboratorio o di diagnosi strumentali, due cose che peraltro sono subordinate nella loro scelta e esecuzione all'esame obiettivo.

    quando hai insegnato a watson a percuotere un torace o a distinguere una faringite streptococcica da una mononucleosi esaminando il paziente fammi un fischio.

  14. #94
    Senior Member L'avatar di Lewyn
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    412

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da dinofly Visualizza Messaggio
    Non sai di cosa stai parlando.
    In che campo lavori? Senaz polemica, giusto per capire.

    Perchè in moltissimi campi, tra cui la medicina e il mio, l'acquisizione, interpretazione e confidenza (discriminare tra un valore con o senza senso, o il parametro importante tra n mila) del dato è strettamente dipendente dalla sensibilità dell'operatore.

    Un'IA potrebbe fare lo stesso lavoro? Certo, basandosi su modelli incompleti, digitalizzando dati analogici e richiedendo innumerevoli dati in più, con un dispendio incalcolbile in termini di tempo e soldi.

  15. #95
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    701

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da dinofly Visualizza Messaggio
    Non sai di cosa stai parlando.
    No, fidati che sei tu che minimizzi un problema massimizzandone un altro.
    Non sono medico ma di dati medici "fuorvianti" purtroppo ne ho parecchi.

  16. #96

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Un buon medico dovrebbe per lo meno conoscere la statistica, capire i concetti di correlazione, regressione, probabilità, dato che la medicina, già dopo la ricerca preclinica, diventa essenzialmente un esercizio di statistica. Come può altrimenti capire il significato sensitività e sensibilità di un test diagnostico?

    Se uniamo la rilevanza della statistica nella medicina alla potenza che hanno strumenti di IA é naturale capire che la direzione é quella. Pensiamo solo capacità dell'IA di trovare correlazioni su una quantità di dati enorme o relazioni non lineari tra i fenomeni (pensiamo alle neural network)
    Capacità che il medico ovviamente non ha. (Il medico medio poi, lasciamo perdere, prima ce ne liberiamo e meglio é).

    Quello che dico io non é vero perché lo dico io. Al di là del fatto che per esempio pure l'economist ci ha dedicato la copertina questa settimana. Ho lavorato mesi in una farmaceutica italiana per valutare alcuni progetti di innovazione (ad ampio respiro, non solo Pharma o drug delivery systems, ma CDSS e sistemi di Big Data applicati), ho parlato con vertici, head of innovation e un infinità di kol (medici di ogni tipo, interessati all'innovazione).

    La tecnologia che rivoluzionerà la medicina di tutti i giorni é quella, prima passeremo dai cosiddetti CDSS, ma poi l'automazione é inevitabile, a beneficio della salute di qualità e l'accessibilità alla stessa (la cui mancanza é una delle principali cause di morte, disabilità e riduzione della qualità della vita).

    Poi, parlavo con uno dei migliori neurologi d'Italia, e mi diceva che la resistenza che faranno i medici a questi cambiamenti sarà la stessa dei tassisti a Uber.
    Pensiamo solo ai medici di base. Quelli potrebbero essere sostituiti anche oggi da un sistema di IA anche piuttosto grezzo.
    E invece li paghiamo una quantità di soldi spropositata. Pura rendita, creazione di valore 0 o quasi.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da sacramen Visualizza Messaggio
    No, fidati che sei tu che minimizzi un problema massimizzandone un altro.
    Non sono medico ma di dati medici "fuorvianti" purtroppo ne ho parecchi.
    Teorema del limite centrale, questo sconosciuto.

  17. #97

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da Moloch Visualizza Messaggio
    nella diagnosi è essenziale la visita del paziente
    Gran parte dei test e delle osservazioni in una visita sono automatizzabili o sostituibili con una alternativa automatizzabile.
    Poi sarà una cosa graduale, e per talune diagnosi potrebbe rimanere più economico avere medico + CDSS.
    Poi come ho detto, terapia puramente farmacologica e monitoraggio della stessa nel caso di cronic disease (pensiamo es al Parkinson, alla terapia di levodopa, o al diabete e le pompe di insulina, pancreas artificiale. Roba che Medtronic sta portando sul mercato OGGI) sarà tutta roba decisa da algoritmi.
    Chirurgia c'è troppo unexpected, sei per definizione fuori dai valori osservati per via della fisiologia individuale, quindi la vedo difficilmente automatizzabile. Salvo alcune procedure chirurgiche e sistemi particolarmente AI friendly come il già citato ultrasound focused surgery (andatevelo a cercare, questo renderà parte della chirurgia obsoleta non fra 20 anni, ma domani, se potete permettervelo) che potrebbe tranquillamente essere guidato da un sistema di Image recognition legato all MRI.

    A proposito hai idea di quale sia il livello di precisione raggiungibile degli algoritmi di Image recognition?
    Il radiologo, ad esempio, sarà uno dei primi a sparire.

    Fra una ventina di anni sarà più chiaro.

    Detto questo l'IA oggi è in grado di guidare in autostrada e sostituire la faccia di Trump con quella di Nicolas Cage.
    Entrambi sono task enormemente più complessi e difficili del gestire della terapia di levodopa di un malato di Parkinson, sebbene la medicina a livello tecnologico sia cronicamente indietro di almeno 20-30 anni, é inevitabile che alla lunga, costi di transizione a parte, la tecnologia arrivi pure qui.
    Ultima modifica di dinofly; 09-02-18 alle 02:11

  18. #98

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da Lewyn Visualizza Messaggio
    Un'IA potrebbe fare lo stesso lavoro? Certo, basandosi su modelli incompleti, digitalizzando dati analogici e richiedendo innumerevoli dati in più, con un dispendio incalcolbile in termini di tempo e soldi.
    Mmh no.
    Al contrario.

    Se pensi sia una possibile difficoltà di acquisizione del dato analogico o la strutturazione di dati non strutturati a salvarti il lavoro, beh mi spiace darti una brutta notizia.
    Ma scusate in che mondo vivete?
    Avete mai notato come é cambiata in un paio di anni la precisione dei sottotitoli autogenerati di YouTube?

    Lavoro nel Management Consulting, innovazione e strategia nel particolare.
    In una grossa società da 30B +

  19. #99
    Disagio&Disagi, Inc. L'avatar di Moloch
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.711

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    ok, non sai NULLA di medicina, non hai la benché minima idea di come funzioni un iter diagnostico, né quantomeno in cosa consista un esame obiettivo, altrimenti ti renderesti conto che l'automazione in questo campo richiederebbe progressi enormi nella robotica ben prima degli algoritmi di IA. e sì, ciò vale anche per i medici di base, perché se è automatizzabile senza grossi problemi la gestione e regolazione delle terapie croniche, non lo è la diagnosi e gestione di quelle acute. ma proprio no.
    lavorare in una farmaceutica non ti dà competenze per giudicare questioni mediche, fidati.

  20. #100
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    701

    Re: Popolazione mondiale [Economist inside]

    Citazione Originariamente Scritto da Moloch Visualizza Messaggio
    ok, non sai NULLA di medicina, non hai la benché minima idea di come funzioni un iter diagnostico, né quantomeno in cosa consista un esame obiettivo, altrimenti ti renderesti conto che l'automazione in questo campo richiederebbe progressi enormi nella robotica ben prima degli algoritmi di IA. e sì, ciò vale anche per i medici di base, perché se è automatizzabile senza grossi problemi la gestione e regolazione delle terapie croniche, non lo è la diagnosi e gestione di quelle acute. ma proprio no.
    lavorare in una farmaceutica non ti dà competenze per giudicare questioni mediche, fidati.
    Ma anche una PET (esame altamente computerizzato) può riservare esiti allucinanti se non hai il medico scafato a capire cos'ha davanti allo schermo.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su