What they do in the woods What they do in the woods

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: What they do in the woods

  1. #1
    Senior Member L'avatar di Stefansen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.792

    What they do in the woods

    Ho capito tutto. Quasi tutto. Qualcosa almeno.
    No, non è il titolo del mio nuovo romanzo, almeno per ora, eppure con il mio ultimo romanzo qualcosa a che fare ce l'ha.

    è la storia di due fratelli, immigrati. Italiani. Sì, perché allora si poteva essere immigrati anche essendo italiani. Prima l'uno, poi l'altro si innamorano della stessa donna. Una donna che non disdegna l'esser amata anche da più d'uno, anche in presenza e con il beneplacito del marito. Oggi si direbbe cuck, allora semplicemente un uomo che per amore china la testa e va avanti. Ma il secondo fratello, più sadico, più violento, la costringe a far cose che non vorrebbe, a frequentar gente poco raccomandabile, e forse anche qualcuno di troppo raccomandabile, qualcuno che per reputazione o nome non poteva essere accostato a tali giri. Qualcuno che forse aveva spifferato alla povera donna qualcosa di troppo. Forse per volere di costui, forse per volere del sadico fratello che a costui si rivolge, la donna in compagnia d'un occasionale nuovo amante viene uccisa. La colpa ricadrà sul marito che chinando la testa si calerà in tale ruolo. A che serve indagare di più? A che serve trovare l'arma del delitto?

    Se il patriottismo è l'ultimo rifugio delle canaglie, in quegli anni di patrioti e canaglie ce ne sono molti. C'è da metter bombe nelle banche, nelle piazze, sui treni. E c'è d'allenarsi alla guerra, quella sporca, quella che serve a far paura. E i boschi diventano rifugio di patrioti e canaglie che s'allenano, sparano e forse ci scappa alle volte che uccidano. Chi ha quella pistola mai trovata, usata per quel delitto su commissione, decide di riprovare l'ebrezza e commette (forse per un'iniziale movente personale) di risimulare quel primo omicidio. Questa volta con più efferatezza, più maniacalità. E ci proverà ancora e ancora, specie quando a dargli spunto saranno un film e un giornaletto porno, specie quando quella sua nuova professione anche in Italia avrà finalmente un nome, specie quando lui stesso o dei suoi amici capiranno che dalla teatralità si può fare la paura, e dalla paura tutto. Compreso il prendersi gioco di Procure e investigatori che così avranno meglio da fare più che mettere il naso altrove. Sono anni in cui in Europa si può entrare nei supermercati e sparare a dei bambini, perché non si potrebbe punire chi infrange la pubblica decenza?
    E se poi qualcosa va storto il modo per indirizzare e sviare le indagini verso quell'antico primo delitto si trova. Tanto chi di dovere sa che non può parlare più di tanto. Sa o saprà a che fine andrebbe incontro.

    E quando il gioco finisce restano le lacrime, il dolore, la voglia di giustizia, a cui si proverà a dare in pasto degli orchi, orrendi sì, ma non come quelli che s'andava cercando.


    Io so, ma proprio come Pasolini, non ho né nomi né prove

  2. #2
    Senior Member L'avatar di GenghisKhan
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    16.879

    Re: What they do in the woods

    Letto un cazzo

  3. #3
    Senior Member L'avatar di Stefansen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.792

    Re: What they do in the woods

    Fai bene

  4. #4
    Utente Ignorato L'avatar di Squall811
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    ******
    Messaggi
    4.767
    Gamer IDs

    PSN ID: Dyeg Steam ID: squall811

    Re: What they do in the woods

    Perché non hai partecipato al contest di Picard?

  5. #5
    Senior Member L'avatar di Stefansen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.792

    Re: What they do in the woods

    Citazione Originariamente Scritto da Squall811 Visualizza Messaggio
    Perché non hai partecipato al contest di Picard?
    Questa non è una storia da videogioco

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista
The Games Machine
Seguici su