Auto delle forze dell'ordine - Pagina 2

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 40 di 40

Discussione: Auto delle forze dell'ordine

  1. #21
    Chromebook > Macbook L'avatar di Mdk
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.754

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Tanto basta un giro nel sud (Texas in primis) per ristabilire l'equilibrio nella forza.. anzi, siamo molto più nell'inquinante

  2. #22

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Basta una sola sgasata di un RAM V10 per riequilibrare le forze in campo.

  3. #23

    Re: Auto delle forze dell'ordine



    Veramente noi volevamo inquinare molto di più... (semi-cit.)
    DK

  4. #24
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    827
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Auto della polizia Le Renault Clio entrano in servizio













    Dopo le Jeep Renegade e le Land Rover Discovery Sport, si arruolano anche le Renault Clio. In questi giorni stanno prendendo servizio alla polizia di Stato le piccole francesi con la livrea bianco-azzurra. Si tratta di 135 unità a cinque porte - nell’allestimento Wave, della versione precedente al recente restyling. Le auto sono spinte dal collaudato 1.5 dCi da 75 CV ed equipaggiate con il cambio manuale a 5 rapporti.

    Operative nei centri urbani. L’impiego delle francesi in divisa sarà in prevalenza cittadino. I primi 35 esemplari sono stati assegnati ai compartimenti della polizia ferroviaria. Per le restanti 100 unità è in corso una distribuzione sul territorio nazionale che privilegia le questure - Roma, Milano e Torino, in primo luogo - in sostituzione delle Fiat Stilo, ormai giunte a fine ciclo. Dal punto di vista operativo, le Clio saranno impiegate in servizi ordinari, legati essenzialmente all’ordine pubblico e al pattugliamento, e per compiti di supporto.

    Tricolore sulle fiancate. Le linee morbide della francese si sposano bene con la nuova livrea della polizia. Introdotta a novembre 2014, fonde i tradizionali colori d’istituto con una fascia tricolore che, a partire dal cofano motore, corre lungo il parafango e va a chiudere sulle portiere anteriori fino a sfumare lungo le fiancate. Sul tetto, le Clio montano la doppia antenna, il faro centrale di ricerca e i lampeggianti blu a led. L’allestimento di serie comprende fendinebbia, luci diurne a led, maniglie e retrovisori in tinta con la carrozzeria (azzurre, le prime, e bianchi gli specchietti). All’interno, si trovano le dotazioni di bordo e radio tipiche del 113. Il divano posteriore è del tipo tradizionale e non è presente il separatore dell’abitacolo di policarbonato trasparente.
    Altri 170 esemplari per le questure. La medesima commessa, conclusa con contratto centralizzato, comprende altre 170 Renault Clio, sempre 1.5 dCi da 75 CV, ma nei colori di serie. Anche queste vetture sono state assegnate alle questure, in base all’anzianità della flotta in ciascuna provincia.
    Emanuele Mùrino

    http://www.quattroruote.it/news/curi..._servizio.html

  5. #25
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    827
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Forze dell'ordineQuello che (forse) non sapete sulle auto in divisa






    L'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio dei carabinieri è solo l’ultima sportiva, in ordine di tempo, a indossare la divisa. Un filone inaugurato nel 2004 con la Lamborghini Gallardo della polizia stradale (quattro esemplari di due serie) e ribadita dalla Benemerita con la Lotus Evora nel 2011. Com’è noto, queste vetture vengono fornite dalle Case in comodato e svolgono perlopiù ruoli di rappresentanza e trasporto organi. La prima vera supercar ante litteram della storia delle forze dell'ordine, tuttavia, resta la Ferrari 250 GTE entrata in servizio nella Squadra Mobile di Roma il 24 novembre del 1962 e guidata dal mitico maresciallo Armando Spatafora.

    Fiat Marea 2.0 della polizia di Stato


    Primato Marea. Parlando, invece, di autopattuglie "normali", per quanto bistrattata e ritenuta insicura, spetta alla Fiat Marea il primato di essere stata la prima vera auto allestita in modo specifico per compiti di polizia. Arrivata nel 1996, le innovazioni introdotte dalla media torinese diventeranno la base per le future generazioni di volanti: divisorio tra posti anteriori e posteriori, equipaggio di due agenti, leggera blindatura, meccanica ottimizzata, massima integrazione con le nuove tecnologie e facilità di gestione. È stata, inoltre, la prima volante a poter essere momentaneamente abbandonata dall’equipaggio, per ragioni operative, con le armi lunghe e le varie dotazioni custodite in sicurezza.

    Alfa Romeo 156 dell'Arma dei carabinieri


    Arriva la 156. Mutuando gli stessi concetti della Marea, i carabinieri arruolano qualche anno dopo l’Alfa Romeo 156, che si distingue per la presenza, sul tetto, di un pannello digitale a messaggio variabile. Anche sulla berlina del Biscione è presente il divisorio, ma qui il divano posteriore è del tutto simile a quello di serie, molto più comodo della rigida panca della Marea, tanto che qualche criminale inizia a dire che, potendo scegliere, preferirebbe fare il viaggio in manette proprio sulla 156. Generosa nelle prestazioni e affidabile di meccanica, ha sofferto solo nelle aree urbane di Roma e Milano dove la diffusa presenza di pavé ha messo a dura prova le sofisticate sospensioni.

    Toyota Carina E 2.0 della Polstrada


    Poliziotta d'oriente. La Toyota Carina 2.0 SW, entrata in servizio nel maggio del 1995, è la prima vettura giapponese a mettere la divisa italiana grazie alla deregulation sancita dall’allora ministro degli Interni Roberto Maroni. Ai due esemplari della stradale ne seguiranno altri due, con carrozzeria berlina, con l’uniforme dei carabinieri. In entrambi i casi non seguirà mai una vera e propria fornitura che, invece, successivamente sarà appannaggio della Subaru.

    Mitsubishi Pajero della Guardia di Finanza


    Testa d'ariete. Sempre parlando di giapponesi, menzione speciale per le Mitsubishi Pajero corazzate in servizio presso le tenenze della Guardia di Finanza in Puglia e Campania. Erano nate per contrastare le fuoristrada blindate dei contrabbandieri di sigarette che, per sfuggire agli inseguimenti con il prezioso carico di “bionde”, usavano speronare le fragili vetture di servizio delle fiamme gialle. A causa del notevole peso aggiuntivo, tuttavia, queste Pajero necessitavano di intervalli di manutenzione più corti.

    Distintivi di specialità della Squadra Volante e Reparto Prevenzione Crimine


    Le origini della pantera. Le auto delle forze dell'ordine sono anche caratterizzate da una certa simbologia. L'emblema della pantera, per esempio, compare sulle vetture della Squadra Mobile subito dopo l’arrivo dell’Alfa Romeo 1900 nel 1952. Secondo la tesi più accreditata, il felino viene scelto perché adatto a rappresentare le caratteristiche della nuova vettura della polizia allestita dalla carrozzeria Colli: nera, veloce, scattante e a suo agio anche durante gli inseguimenti notturni. Meno ammantato di leggenda, invece, il simbolo del Reparto Prevenzione Crimine. Quello che molti definiscono “uccellaccio” e che si vede spesso su macchine confuse per normali volanti (con la pantera) è in realtà un’aquila che ghermisce una saetta con l’Italia sullo sfondo. Entrambi gli emblemi sono stati recentemente ristilizzati.

    Emblema destro del Nucleo Operativo Radiomobile dei carabinieri


    Agile gazzella. Diversamente dalla polizia, l'emblema del Nucleo Operativo Radiomobile dei carabinieri, la gazzella, non è mai cambiato sin dalla sua introduzione con la nuova livrea blu-bianco dell'Alfa Romeo Giulia nel 1972. Caratteristica dello scudetto è il fatto che la gazzella guarda sempre in avanti sia sul lato destro sia quello sinistro così come la fiamma dei carabinieri, che è sempre controvento. Nella foto potete vedere un esempio di ciò: lo stemma, del lato destro, vede la gazzella protesa in avanti, verso il muso della vettura, mentre la fiamma è al contrario. Difficile dire con certezza perché fu scelto l'agile animale negli anni 70. E appare priva di fondamento la tesi che lo vedrebbe mutuato dal cosiddetto "zodiaco dei carabinieri" reso noto dal calendario dell'Arma del 1998.


    Una gazzella distrutta in un incidente stradale


    Chi rompe, paga. Forse non tutti sanno che le pantere e le gazzelle sono sotto la diretta responsabilità degli autisti. I quali, se commettono infrazioni o provocano danni, anche durante lo svolgimento del servizio, pagano di tasca propria. Proprio così: il Codice della strada dice che pur correndo a sirene spiegate, bisogna comunque adottare una certa prudenza e, talvolta, non basta l'incombente necessità di salvare una vita a preservare lo stipendio dell'agente. Tutti i danni arrecati all'autopattuglia, infatti, vengono detratti dalla (magra) busta paga degli operatori delle forze dell'ordine.


    http://www.quattroruote.it/news/curi...in_divisa.html

  6. #26
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    827
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Carabinieri, il parco auto è pronto a tingersi di verde [FOTO]

    Novità dovuta all'accorpamento dell'Arma con la Guardia Forestale

    Auto Carabinieri verde - Ecco il primo prototipo di auto dei Carabinieri con un insolita livrea verde con scritte bianche. Sarà questo il look delle vetture che dal 1° gennaio 2017 saranno a disposizione del "Comando tutela ambientale, agroalimentare e forestale", ovvero la vecchia Guardia Forestale accorpata all'Arma.

    Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+



    Alfa Romeo dei Carabinieri con livrea verde

    Presto dovremo abituarci a vedere per strada le auto dell’Arma dei Carabinieri in un insolito colore verde. La novità cromatica sulle vetture dei militari è una delle conseguenze relative all’accorpamento della vecchia Guardia Forestale con l’Arma, così come stabilito dal decreto legislativo 177 di riorganizzazione delle forze di polizia.
    Le foto pubblicate da Repubblica.it ci mostrano il primo prototipo, un’Alfa Romeo attualmente utilizzata dalla Forestale e riverniciata in un’officina romana dei Carabinieri, della nuova auto che dal primo gennaio 2017 sarà a disposizione del “Comando tutela ambientale, agroalimentare e forestale”, nuova denominazione della Guardia Forestale.
    Qualche settimana fa, nel corso di una cerimonia ufficiale, insieme alle nuove divise sono stati presentati anche i bozzetti della nuova livrea delle auto. Come vediamo da queste due foto, la vettura è caratterizzata esteticamente dal verde smeraldo della Forestale con la scritta bianca “Carabinieri” applicata su cofano, fiancate e posteriore. Alcuni forestali contrari alla riforma d’accorpamento hanno commentato: “Sembrano le macchine della Lega Nord“.

    Foto: Repubblica.it
    http://www.motorionline.com/2016/11/...di-verde-foto/

    - - - Aggiornato - - -

    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri: nuove immagini in pista

    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri



    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri torna a mostrarsi nelle scorse ore con una serie di immagini ufficiali che nel giro di un breve periodo hanno letteralmente fatto il giro del web tra i numerosissimi fan del Biscione. Le foto sono state realizzate in pista durante una giornata di pioggia. Alcune di queste immagini sono molto suggestive.
    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri: consegnata all’Arma la scorsa primavera

    Si tratta delle due unità date in consegna da Fiat Chrysler Automobiles all’Arma dei Carabinieri la scorsa primavera, per sancire quello che ormai da molti viene considerato come un vero e proprio binomio. Queste vetture sono state donate ai Carabinieri dopo una cerimonia che si è svolta a Roma alla presenza delle più alte cariche delle forze dell’Ordine e dello Stato italiano. Presenti ovviamente anche l’amministratore delegato Sergio Marchionne e il Presidente di Fiat Chyrsler Automobiles, John Elkann.
    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri: nuove foto ufficiali

    Alfa Romeo Giulia Carabinieri Quadrifoglio presenta le medesime caratteristiche del modello normale che come sappiamo viene proposta sul mercato al prezzo di 79 mila euro e che è stata capace nei mesi scorsi di realizzare un giro di pista record al celebre circuito tedesco del Nurburgring. Il motore di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri è dunque sempre il propulsore V6 biturbo di derivazione Ferrari da 2.9 litri e 510 cavalli con una coppia massima di 600 Nm.


    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri

    Suggestive le foto in pista di Alfa Rome Giulia Quadrifoglio Carabinieri

    Ricordiamo che al momento le due Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri sono state consegnate all’Arma dei Carabinieri per funzioni istituzionali o per il trasporto di organi e sangue. Non vengono dunque utilizzate per motivi di servizio al pari di quanto avvenuto invece con la nuova Giulietta. Ovviamente le dotazioni aggiuntive di questa vettura sono molteplici e rendono questa vettura ancora più sofisticata del modello pensato per i semplici cittadini.
    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri

    Ecco di cosa dispongono le due Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri

    Le due unità di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Carabinieri consegnate all’Arma agli inizi dello scorso mese di maggio, sono dotate di defibrillatore, unità portatili di raffreddamento, predisposizione radio, sistema Odino, dispositivi supplementari di emergenza, porta arma lunga e torce a Led ricaricabili. Le due vetture sono state consegnate a piloti addestrati per la guida di auto super sportive, capaci dunque di spingere al limite questa berlina che nelle occasioni in cui viene adoperata non manca mai di attirare le attenzioni su di se’.

    http://www.clubalfa.it/19053-alfa-ro...rabinieri.html

  7. #27
    Utente Antico L'avatar di Enriko!!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.815

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Verde non si può vedere però dai...almeno potevano farla di un tamarro verde scuro opaco...

  8. #28

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Verde-bianco... sembrano le auto della Polizei ti Krante Cermania...
    DK

  9. #29
    Mr. Temperino L'avatar di Rot Teufel
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    + 34.978
    Messaggi
    6.833

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Voglio proprio vederli andare per i sentieri con le Alfa dei caramba

    Le marea Ricordo ancora una scena epica per vedere chi si prendeva la Renault Laguna 2.0 l e chi la marea in stile Le Mans
    C'era pure pur di non guidarla, si metteva al volante di un Alfa 75 o 33

  10. #30
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    827
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Carabinieri Consegnate le nuove Renault Zoe e Fiat Punto a noleggio















    Sono state presentate nei giorni scorsi, in anteprima riservata al comandante generale dell’Arma, Tullio Del Sette, due auto di prossima immissione nella flotta dei Carabinieri. Nel dettaglio, si tratta della Fiat Punto con la ben nota motorizzazione 1.3 MJT da 95 CV, cambio manuale a 5 marce e omologazione Euro 6, e della Renault Zoe Life R240, con propulsore elettrico da 88 CV, batteria agli ioni di litio e circa 240 km di autonomia. L’italiana a gasolio sarà destinata alle tenenze e alle stazioni sul territorio, l’ecologica francese per l’impiego nei centri urbani e nelle ztl.
    Risparmi di spesa. Le vetture costituiscono la prima parte di un più vasto programma di ammodernamento del parco auto dei Carabinieri, che annovera anche Giulia, Giulietta e Renegade. La scelta è caduta sulla formula del noleggio a lungo termine che, spiega una nota dell’Arma, “consentirà l’immissione in ciclo di circa duemila mezzi l’anno, con consistenti risparmi di spesa”. L’arco temporale è fissato in 60 mesi/50.000 km per le Zoe e 60 mesi/125.000 km per le Punto. Il programma attivato, fanno sapere dal comando generale, “comprende anche le attività di gestione e di manutenzione del veicolo e garantirà l’immediato recupero di personale, in precedenza impiegato nella manutenzione, che sarà destinato alle prioritarie esigenze di controllo del territorio”.
    Dotazioni di bordo. All’interno dell’abitacolo, Punto e Zoe sono dotate dei consueti supporti porta-arma, con blocco di sicurezza a chiave, e di quelli per la paletta di segnalazione. Il vano bagagli ospita la cassetta per il pronto soccorso, un estintore da 2 kg e la presa a 12 Volt. La cappelliera è rinforzata in abs ed è ora un ripiano-scrittoio, con plafoniera luce a Led. La batteria è stata potenziata per sostenere il maggior carico elettrico. A bordo delle Punto, anche la predisposizione per la radio di servizio, mentre sulle Zoe il personale utilizzerà le radiotrasmittenti portatili. Le dotazioni previste nel contratto includono sia i pneumatici invernali sia le catene da neve.
    Mobilità sostenibile. La Renault Zoe prosegue la tradizione in tema di mobilità sostenibile avviata già da tempo sotto le insegne della Benemerita: a luglio 2014, 23 Mitsubishi I-MiEV in livrea blu avevano fatto capolino a Roma, Milano, Napoli, Firenze e altre località storiche e turistiche.
    http://www.quattroruote.it/news/curi...noleggio_.html

  11. #31
    Senior Member L'avatar di Gufo_Tave
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    133

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Citazione Originariamente Scritto da Rot Teufel Visualizza Messaggio
    Voglio proprio vederli andare per i sentieri con le Alfa dei caramba
    Veramente, dal post si evince che quella era una macchina della Forestale riverniciata, per cui la usano già.

    Tuttavia, avrei preferito un verde più opaco, tipo quello usato sui vecchi Leopard
    In ingegneria non esistono soluzioni ridicole, al massimo soluzioni non ottimali.
    Spesso la domanda giusta non é "perché?". La domanda giusta è quasi sempre "perché no?"
    Una decisione ridicola è la follia di un attimo, una persona ridicola è la follia di una vita.

  12. #32
    Mr. Temperino L'avatar di Rot Teufel
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    + 34.978
    Messaggi
    6.833

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Dalle mie parti girano solo con i panda 4x4 (sia nuovi, bianchi con strisce vedi, che vecchi, verde simil militare e strisce gialle)

  13. #33
    Senior Member L'avatar di Gufo_Tave
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    133

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Citazione Originariamente Scritto da Rot Teufel Visualizza Messaggio
    Dalle mie parti girano solo con i panda 4x4 (sia nuovi, bianchi con strisce vedi, che vecchi, verde simil militare e strisce gialle)
    Bisogna vedere per cosa la usano, quell'Alfa. Difficile trovarla per i boschi, ma per qualche impiego non fuoristradistico è plausibile.
    In ingegneria non esistono soluzioni ridicole, al massimo soluzioni non ottimali.
    Spesso la domanda giusta non é "perché?". La domanda giusta è quasi sempre "perché no?"
    Una decisione ridicola è la follia di un attimo, una persona ridicola è la follia di una vita.

  14. #34
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    827
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Volvo V90 Con la divisa della polizia svedese














    A partire dal prossimo anno, nel parco auto della polizia svedese arriverà la Volvo V90, che è stata arruolata dopo aver superato uno specifico test, effettuato per valutarne la capacità di soddisfare le esigenze delle forze dell’ordine. Per qualificarsi come un’auto della polizia svedese, infatti, la macchina deve rispondere a una serie di parametri. Per questo viene sottoposta a una prova di frenata, a un percorso a ostacoli, a una simulazione di evasione dall’abitacolo e alla guida d’emergenza ad alte velocità. Nel complesso, la Volvo V90 è stata promossa (quasi) a pieni voti, ottenendo un punteggio di 9.2 su 10.

    Le modifiche rispetto al modello di serie. Le vetture destinate al servizio in polizia sono modificate dal reparto Volvo Car Special Products: oltre a installare tutte le attrezzature necessarie per lo svolgimento delle attività e per la comunicazione degli agenti, vengono rivisti alcuni parametri tecnici. Il telaio, per esempio, è rinforzato, mentre l’impianto frenante e le sospensioni sono aggiornate per supportare al meglio il carico aggiuntivo installato in maniera permanente sull’auto. Per la trasformazione da vettura di serie a macchina di servizio, effettuata presso lo stabilimento di produzione speciale di Torslanda (Svezia), occorre circa una settimana di lavoro.

    Auto della polizia anche per altre nazioni. La Casa ha spiegato che questa “speciale” V90 non sarà un’esclusiva per il proprio Paese. In caso d’interesse, infatti, l’auto in allestimento dedicato potrà essere prodotta per le forze di polizia di tutto il mondo. Negli ultimi anni, infatti, numerose nazioni – fra cui Norvegia, Italia, Regno Unito e Paesi Bassi – sono già ricorse alle vetture scandinave per le flotte delle proprie forze dell'ordine. A.Z.

    http://www.quattroruote.it/news/curi...a_svedese.html

  15. #35
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    827
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Polizia di Stato Giulia, Giulietta e Renegade mettono la divisa










    Si è svolta a Roma, nel piazzale della Scuola Superiore di Polizia, la cerimonia di consegna delle vetture Alfa Romeo e Jeep che già nei prossimi giorni saranno operative come nuove auto della Polizia di Stato.



    La Giulietta torna in Polizia. A distanza di 37 anni dalla sua omonima, che fu apprezzata volante a cavallo degli anni 80 e 90, un’altra Giulietta torna a vestire la livrea bianca e azzurra: si tratta dell’Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm-2, equipaggiata con il quattro cilindri da 1.598 cm3, capace di 120 CV, abbinato al cambio manuale a sei rapporti e al sistema DNA Alfa. Il connubio tra la divisa e il look sportiveggiante della vettura, con i cerchi da 16”, pare ben riuscito. Ne arriveranno 100 esemplari, per il controllo del territorio e per i commissariati.



    Una Suv per i Reparti speciali. Ad affiancarla, la Jeep Renegade in versione 2.0 Multijet 4WD Active Drive Sport. Entry level tra le Renegade a gasolio da 1.956 cm3, la Suv prodotta a Melfi ha un motore che sviluppa 120 CV e può raggiungere 176 km/h, cambio manuale a sei marce e trazione integrale permanente. La versione Sport, quella in dotazione alla Polizia, monta la griglia anteriore e cerchi di acciaio da 16” di colore nero. Entro la fine del 2016, 79 Renegade saranno distribuite ai 20 Reparti prevenzione crimine della Polizia di Stato. Sulle fiancate, il logo del rapace identificativo dei Reparti, anch’esso ristilizzato di recente come le livree delle auto. La scelta del propulsore è sembrata la più adatta alle esigenze cittadine degli Rpc, unità nate per rafforzare il controllo del territorio curato dalle questure.
    Vetture in divisa. Il chief operating officer Emea del gruppo FCA, Alfredo Altavilla, ha ricordato gli investimenti in tecnologie negli stabilimenti di Cassino e Melfi, da dove escono Giulietta e Renegade, vetture simbolo di un rinnovamento che passa anche attraverso l'assunzione di circa 6.000 persone in due anni, nell'intero gruppo. "Sono prodotti che, attraverso le insegne della Polizia, saranno pure vetrina nel mondo dell'italianità", ha spiegato Altavilla.
    Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, durante la cerimonia ha ricordato che, sia pure in un'epoca in cui vigono precise regole di mercato, la Polizia "non si sottrae dal guardare con attenzione alle opere dell'ingegno italiano". Inoltre, ha posto in evidenza come queste nuove vetture consentiranno di svolgere con maggiore efficacia il controllo del territorio, "proprio ciò che chiede il cittadino".
    Che il rapporto sia buono, è del resto confermato dai numeri: nel corso del 2016, il gruppo FCA ha fornito alla Polizia di Stato oltre 1.500 vetture: Fiat Tipo 5 porte per le prefetture e le questure, Fiat Panda 4x4 e Fiat Punto per i commissariati, Scudo e Doblò per le unità cinofile, e Ducato per il trasporto di persone e merci.



    Tecnologie di bordo. L’allestimento di Giulietta e Renegade presenta i consueti apparati delle altre auto in divisa, con le dotazioni di sicurezza e i sistemi radio tipici del 113. Mancano, su entrambe, sia la separazione dell’abitacolo con il divisorio di policarbonato trasparente, che resta esclusivo appannaggio delle volanti, sia il divano posteriore di materiale lavabile ed ergonomico (montano, infatti, quello previsto di serie).



    280 cavalli per la Polstrada. La cerimonia si è conclusa con una chicca: la presentazione di due esemplari di Alfa Romeo Giulia Veloce, forniti in comodato d'uso da FCA, che entreranno nella flotta della Polizia stradale per i servizi di staffetta delle autorità. Si tratta della versione presentata al Salone di Parigi, con il nuovo 2.0 turbo a benzina da 280 CV e la trazione integrale permanente Q4. Abbinato al cambio automatico ZF a otto marce, il propulsore, con sistema MultiAir e iniezione diretta, può spingere la vettura fino a 240 km/h. Il fascino della divisa, a ben guardare, ha rafforzato l'aspetto corsaiolo della Giulia che - con prese d’aria maggiorate, finiture esterne di colore nero lucido, cerchi da 18 pollici grigi e retrotreno con doppio terminale di scarico cromato - già si presentava con le carte in regole per essere rispettata sulle strade e che ora, con sirena e i lampeggianti blu, appare ancora più grintosa.
    http://www.quattroruote.it/news/even...993527324.html

  16. #36
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    827
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Alfa Romeo Giulia Veloce in dotazione alla polizia rumena





    Anche in Romania la polizia avrà in dotazione Alfa Romeo Giulia Veloce, così come vi mostriamo in queste immagini provenienti dal paese dell’est Europa. La scelta è caduta sulla Giulia in allestimento veloce che grazie alle sue caratteristiche prestazionali è quella che meglio si adatta alle esigenze delle forze dell’ordine.
    Questo modello comunque non troverà spazio in tutto il territorio dello Stato rumeno ma solo in alcune strade ben precise. Per vedere in servizio Alfa Romeo Giulia Veloce infatti bisognerà andare sull’autostrada A3 tra Ploieşti e Bucarest, sulla Strada Nazionale 1 oppure sulla circonvallazione attorno a Bucarest.
    Alfa Romeo Giulia Veloce non è stata consegnata in dotazione permanente alla polizia della Romania. Questa infatti almeno inizialmente entrerà in servizio per un solo anno. Successivamente si deciderà se prolungare o meno la collaborazione. Ricordiamo che la Veloce è il secondo modello per esclusività nella gamma della nuova berlina di segmento ‘D’ del Biscione dietro alla top di gamma Quadrifoglio.
    Questo modello, tra l’altro, è dotato di propulsore 2.0 turbo benzina da 280 cavalli e 400 Nm che è abbinato al cambio automatico a otto rapporti di ZF e alla trazione integrale Q4. Tutte cose che rendono questo veicolo un modello adatto a garantire elevate prestazioni a chi si mette alla sua guida.


    Alfa Romeo Giulia Veloce in dotazione anche alla polizia rumena dopo quella italiana

    Ricordiamo che già a maggio Fiat Chrysler Automobiles aveva consegnato alcuni esemplari di Alfa Romeo Giulia all’arma dei Carabinieri in Italia. Adesso si fa il bis con le forze dell’ordine della Romania segnale che le elevate prestazioni di questo modello convincono sempre di più le forze dell’ordine della qualità complessiva che questa vettura può garantire e che dunque rappresenta uno strumento ideale per chi svolge attività di prevenzione e repressione della criminalità.

    http://www.clubalfa.it/23000-alfa-ro...ia-rumena.html

  17. #37

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Il primo che fa la battuta "Alfa Romeno" è una bruttissima persona.

  18. #38

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    DK

  19. #39
    Senior Member L'avatar di Gufo_Tave
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    133

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Citazione Originariamente Scritto da Tyreal Visualizza Messaggio
    Il primo che fa la battuta "Alfa Romeno" è una bruttissima persona.
    Non oserei mai violare la memoria di Nicola Romeo...
    In ingegneria non esistono soluzioni ridicole, al massimo soluzioni non ottimali.
    Spesso la domanda giusta non é "perché?". La domanda giusta è quasi sempre "perché no?"
    Una decisione ridicola è la follia di un attimo, una persona ridicola è la follia di una vita.

  20. #40
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    827
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Auto delle forze dell'ordine

    Una Lamborghini per Polizia, una Ferrari per la Locale di Milano




    La Polizia riceve la seconda Huracán, mentre la Polizia Locale di Milano potrà contare su una Ferrari 458 Spider sequestrata.





    CONSEGNATA LA SECONDA - È stata consegnata oggi dall'amministratore delegato della Lamborghini, Stefano Domincali, la seconda Huracán che la casa di Sant'Agata ha donato al Ministero dell'Interno per l'impiego nelle forze di Polizia. Nella cerimonia di consegna avvenuta presso il Viminale erano presenti il ministro dell'Interno, Marco Minniti e il capo della Polizia, Franco Gabrielli. La Lamborghini Huracán sarà destinata alla Polizia Stradale di Bologna. Una ulteriore Huracán è già in dotazione alla Polizia Stradale di Roma dal 2015.
    EQUIPAGGIATA DI TUTTO PUNTO - La Lamborghini Huracán Polizia è utilizzata per lo svolgimento di servizi di polizia stradale, soccorso e trasporto sanitario. L'auto è nei classici colori della Polizia dove gli adesivi si adattano al design dinamico della vettura. I pneumatici sono dei P Zero Pirelli con il fianco in Azzurro Medio Polizia, appositamente realizzato per l'occasione (qui per saperne di più). La Huracán della Polizia è dotata di motore V10 aspirato da 610 CV, di quattro ruote motrici e di telaio ibrido in alluminio e fibra di carbonio. L'abitacolo è equipaggiato con il sistema di bordo composto da tablet, con integrati computer e sistema di registrazione e telecamera, che consentono di documentare le attività di controllo su strada. Oltre all'equipaggiamento ad alta tecnologia, la Huracán Polizia è provvista di quello standard, come per esempio il porta arma, un estintore portatile, la radio di ordinanza VHF-Polizia e i ganci per ospitare la classica paletta bianca e rossa per effettuare il fermo dei veicoli in sicurezza.



    PER IL TRASPORTO ORGANI - Compito della Huracán Polizia è l'assistenza sanitaria per il trasporto degli organi per i trapianti. A questo scopo, il bagagliaio anteriore della vettura ospita una speciale attrezzatura frigobox per il trasporto urgente degli organi. Per il soccorso d'emergenza delle persone l'equipaggiamento comprende, inoltre, un defibrillatore.
    A MILANO LA FERRARI - Per non voler essere da meno, oggi la Polizia Locale di Milano ha svelato una nuova vettura di servizio. Si tratta di una Ferrari 458 Spider (nella foto qui sopra di Milano Today) sequestrata alla criminalità, presentata in occasione dell'evento Festival dei Beni confiscati che si tiene fino al 2 aprile nel capoluogo lombardo. La Polizia Locale precisa che la messa a punto della vettura è stata fornita gratuitamente dalla Ferrari, così come l'allestimento con colori, luci e dotazioni di bordo, effettuato da una carrozzeria specializzata. La vettura non sarà destinata a compiti di servizio (visti i costi di mantenimento) ma a sostegno di progetti di educazione stradale per i giovani.



    http://www.alvolante.it/news/lamborg...-milano-351632

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su