Referendum trivellazioni - Pagina 11

Pagina 11 di 32 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima
Risultati da 201 a 220 di 622

Discussione: Referendum trivellazioni

  1. #201
    Senior Member L'avatar di Edward Green
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.696

    Re: Referendum trivellazioni

    Dopo giorni e giorni di informazione fantozziana:




    Mi è venuto mal di testa

    Quindi riassumendo in modo definitivo e sintetico, da quel che ho capito, potremmo dire che:

    SE VINCE IL SI:

    - Si fermano le perforazioni già presenti e si lascia nel sottosuolo petrolio e gas entro le 12 miglia. Gli impianti si fermeranno però entro 5/10 anni, se non ho capito male, con annesso smantellamento.

    - Ci sarà un danno economico più o meno ingente, a secondo dell'esperto di turno. Secondo Lewyn sarà pesante e impatterà su tutta la filiera, oltre che su i progetti dopo le 12 miglia. Secondo altri sarà circoscritto, tanto da poter essere assorbito nel tempo.

    - Ci sarà un leggero aspetto positivo per l'ambiente marino e ambientale, dato che petrolio e gas non saranno più estratti e quindi i rischi di incidenti scenderanno ancora di più. Però alcuni come Eni e altri dicono che nel mentre ci sarà un aumento delle importazioni e quindi a livello globale, paradossalmente, un aumento dell'inquinamento.

    - Dovrebbe servire a dire al governo Renzi di cambiare politica energetica. Essendo realisti è probabile che il governo farà spallucce o in futuro cambierà qualche legge, sbattendosene del referendum (già successo in passato).

    - Dovrebbe lanciare un segnale sul spingere ad investire ulteriormente sull'energie rinnovabile a scapito dei combustibili fossili. Quanto verrà realmente colto questo segnale?


    SE VINCE IL NO:

    - Le perforazioni proseguiranno fino all'esaurimento dei giacimenti.

    - I posti di lavoro verranno conservati e gli investimenti dovrebbero continuare (anche se qua non si capisce bene, dato che si parlava di compagnie estere che scappavano)

    - Rimane un pericolo più alto di incidenti rispetto ovviamente alla fine delle perforazioni, con un rischio maggiore a livello ambientale.

    - Non si dovrà importare combustibile fossili da altri paesi con maggiore aggravio economico.

    - La crescita delle rinnovabili continuerà, ma a detta di alcuni più lentamente*


    * questo è il punto più problematico. Perchè la vittoria del Si non spinge automaticamente il governo a investire miliardi sulle rinnovabili, per compensare più velocemente le mancate perforazioni e le importazioni del breve-medio periodo. Quindi rimane un alone di mistero: per alcuni le rinnovabili continueranno a crescere al ritmo attuale sia con il SI che con il NO, per altri il NO limiterà il tasso di crescita degli investimenti nelle rinnovabili, per altri invece il SI incentiverà il tasso di crescita degli investimenti nelle rinnovabili.

    Se mi sono perso qualcosa, ditemelo.
    In nome dell'Equilibrium...

  2. #202
    Senior Member L'avatar di Lewyn
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    362

    Re: Referendum trivellazioni

    Non c'è nessuna perforazione che si ferma/va avanti, si tratta di pozzi già perforati e completati, che producono senza problemi da anni.
    Quindi anche il rischio di incidente/inquinamento in caso di proseguimento delle attività è trascurabile.

  3. #203
    Senior Member L'avatar di Edward Green
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.696

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Lewyn Visualizza Messaggio
    Non c'è nessuna perforazione che si ferma/va avanti, si tratta di pozzi già perforati e completati, che producono senza problemi da anni.
    Quindi anche il rischio di incidente/inquinamento in caso di proseguimento delle attività è trascurabile.
    Ok.

    Domanda: quale può essere l'incidente più grave che può succedere?
    In nome dell'Equilibrium...

  4. #204
    The Crimson Ghost L'avatar di Kayato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Veneto
    Messaggi
    6.721
    Gamer IDs

    Steam ID: kayato601

    Re: Referendum trivellazioni

    Qualcuno diceva che vincendo il NO una piattaforma potrebbe perforare pozzi secondari, non so quanto sia vero. Anche se fosse quante reali possibilità vi siano di un pozzo secondario nelle piattaforme in questione. Sulla questione inquinamento non mi pare vi siano mai stati incidenti rilevanti, più che altro mi chiedevo se la pratica di smantellare una piattaforma con ancora "roba sotto" è una pratica collaudata o è una cosa praticamente mai fatta e quindi rischiosa?

    Mi piace il fatto che quelli del "SI" sbandierano il fatto di salvare il mare, mare pulito quando che le piattaforme off-shore probabilmente sono tra gli ultimi soggetti inquinanti.


    Per la questione rinnovabili più che a favore, ma pensare che chiudendo i rubinetti domani ci svegliamo in un mondo ECO è pura follia. Si dovrebbe investire sopratutto sulla riduzione di consumi, migliore gestione dei rifiuti e quant'altro.

    Qualche fatto:
    siamo pieni di palazzoni costruiti quasi un secolo fa con coefficienti energetici ridicoli e caldaie che inquinano e basta.
    buona parte degli scarichi fognari finisce in fiumi e quindi poi in mare senza depurazione........altro che trivelle che rovinano il mare
    raccolta differenziata questa sconosciuta
    nei Centri per l'Impiego (ex uffici di collocamento) hanno dei PC pubblici all'interno di box stile bancomat, in quanto loro non ti trovano lavoro, ti devi arrangiare sul loro sito (che sito poi!), quindi ecco spiegato il PC.......solo che non ha collegamenti a internet ed è sempre acceso.
    Referral:
    Guns of Icarus: nEPHyg (cappellino per voi, achievement per me)
    Linkem: contattatemi per PM (un mese gratis per entrambi)

    Topic Co-op di TGM:
    http://www.thegamesmachine.it/forum/...op-di-tgm.html
    Per passare dalle parole ai fatti! Abbiamo anche un server discord
    Disponibile per insegnare/giocare in co-op a questi titoli

  5. #205
    Senior Member L'avatar di Lewyn
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    362

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Ok.

    Domanda: quale può essere l'incidente più grave che può succedere?
    Immagino una perdita su una flowline, facilmente arginabile.

    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    Qualcuno diceva che vincendo il NO una piattaforma potrebbe perforare pozzi secondari, non so quanto sia vero. Anche se fosse quante reali possibilità vi siano di un pozzo secondario nelle piattaforme in questione. Sulla questione inquinamento non mi pare vi siano mai stati incidenti rilevanti, più che altro mi chiedevo se la pratica di smantellare una piattaforma con ancora "roba sotto" è una pratica collaudata o è una cosa praticamente mai fatta e quindi rischiosa?
    Se per pozzi secondari intendi sidetrack, non si possono fare neanche loro, per la seconda parte rispondo tra un paio d'ore che ho un aereo da prendere.

  6. #206

    Re: Referendum trivellazioni

    Ragazzi dite che è meglio astenersi o votare No?


    Comunque, questo mini riassunto è corretto?


    Cosa si vota? L'abrogazione di una sola frase della legge: [...]limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale” Tradotto, le concessioni non saranno più a tempo illimitato fino ad esaurimento dei giacimenti, ma dovranno chiedere ulteriormente il permesso allo stato.

    Come si vota? SI = concessioni limitate / NO = concessioni illimitate

    Di cosa stiamo parlando? Alcune info sulle piattaforme coinvolte nella votazione, cioè quelle entro 12 miglia nautiche dalla costa:
    Non sono trivelle, ma piattaforme di estrazione.
    80% di queste, estraggono Gas metano. In caso di incidente si disperde nell'aria.
    Le piattaforme totali sono 92, di cui solo 48 erogano combustibile, le altre sono esaurite o non operanti.
    La loro produzione corrisponde al 28% della produzione nazionale di gas e al 10% della produzione nazionale di petrolio.
    Non rinnovare le loro concessioni vorrebbe dire aumentare le importazioni estere, aumentando i costi e i rischi di trasporto.
    Le piattaforme non si possono rimuovere completamente, restano comunque dei tubi in mezzo al mare che fungono da "tappi".
    Perchè il referendum? è stato indotto come ripicca dei governatori di alcune regioni, offesi dal venir scavalcati dai decreti legge di Renzi. Si traduce quindi in una battaglia tra governo e opposizione nella quale a nessuno frega niente dei dati economici o dell'ambiente.
    Fonti: Ministero dello sviluppo economico http://unmig.mise.gov.it Gazzetta ufficiale della repubblica italiana http://www.gazzettaufficiale.it/eli/...16/16A01356/sg
    Ultima modifica di Kronos The Mad; 15-04-16 alle 14:12

  7. #207
    LO Babbo L'avatar di Kinto
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Pesaro
    Messaggi
    1.124

    Re: Referendum trivellazioni

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016...egale/2639617/
    Referendum trivelle: Renzi e Napolitano, fare propaganda per l’astensione è illegale
    di Paolo Becchi | 15 aprile 2016
    Commenti (151)

    3,7 mila

    Più informazioni su: Giorgio Napolitano, Matteo Renzi, Referendum Trivelle
    Profilo blogger
    Paolo Becchi
    Docente universitario
    Post | Articoli
    Twitter

    Un governo sporco di petrolio fa propaganda per convincere i cittadini a “restarsene a casa” e a non andare a votare all’imminente referendum, in modo tale che non si raggiunga il quorum. E l’ex-Presidente della Repubblica, Napolitano gli dà man forte: entrambi fanno apologia di reato invitando gli elettori ad astenersi. Beninteso, penso che qualsiasi cittadino sia libero di astenersi, come scelta personale, tanto dai referendum quanto dalle elezioni, ma un pubblico ufficiale nel nostro Paese non può fare propaganda, come stanno facendo il Capo del governo e l’ex Capo della Repubblica, per l’astensione. Non possono farlo sulla base delle nostre leggi. Vi è una norma (l’art 98 del testo unico del 1957) che punisce con la reclusione da sei mesi a tre anni il pubblico ufficiale o chiunque sia investito di un pubblico potere, che abusando delle proprie funzioni lo faccia. E questa norma vale non solo per le elezioni, ma anche per i referendum, come risulta nero su bianco dalla legge n. 352 del 1970. Napolitano e Renzi andrebbero quindi denunciati e dovrebbero essere indagati dalla magistratura per la loro condotta.

    napolitano renzi 675

    Non mi soffermerò sulle ragioni per votare sì e così dire no alle trivelle, perché le ritengo quasi ovvie. Carbone e petrolio appartengono al passato, se vogliamo guardare al futuro dobbiamo puntare a nuove forme di energia, ad una politica energetica, come dicono i tedeschi nachhaltig, vale a dire sostenibile con l’ambiente e con le generazione future.

    Vorrei spendere invece qualche parola sull’argomento fondato sulla rassegnazione che dice “ma cosa ci vado a fare a votare, tanto il quorum non viene raggiunto lo stesso”. Ragioni per essere rassegnati, nel nostro Paese, ce ne sono eccome, viviamo da tempo in una democrazia che proprio grazie a Napolitano si sta trasformando in oligarchia e dove il governo è soltanto un comitato di affari di grandi lobbies trans-nazionali. In altri tempi si sarebbe detto formato da traditori della patria, ma ormai siamo in Europa e non è quella della patrie, questa Europa.

    Ed ormai bisogna prendere atto che questo governo ha i numeri per portare avanti le proprie riforme in Parlamento, senza subire arresti da parte delle opposizioni. Non c’è stato alcun voto di sfiducia prima dell’ultimo passaggio alla Camera della legge di riforma costituzionale, la quale, dietro allo slogan di superare il bicameralismo perfetto, finirà per assicurare al governo il controllo assoluto sul Parlamento. Renzi è riuscito a farla passare con una maggioranza di voti ottenuta servendosi dei fuoriusciti dai partiti contrari alla riforma e con tutte le opposizioni fuori dal parlamento, in segno di protesta. L’unico ostacolo che ora ha davanti è il popolo: solo il popolo italiano, infatti, avrà la possibilità di fermarla con il referendum costituzionale nel prossimo autunno.

    È questa la novità politica essenziale di questo anno: il referendum è diventato ormai l’unico strumento in grado di fermare il governo. Ed è per questo che anche il referendum sulle “trivelle” rappresenta un’occasione, la prima, per manifestare il proprio dissenso a Renzi. In quanto espressione della volontà diretta del popolo, con esso, anche se non si riuscisse a raggiungere il quorum, la vittoria del sì sarà, al contempo, una sconfitta del no, perché sarà sempre una dimostrazione di forza di un popolo che continua a scegliere di esserci, di far sentire la propria presenza e la propria voce al di fuori del Parlamento, che non lo rappresenta più. Per questo al di là del quesito specifico, che in realtà è ben poca cosa, chi è contro questo governo deve utilizzare questa occasione andando a votare al contempo contro le trivelle e contro il governo. Al momento in Italia c’è solo una cosa da “trivellare”: il governo. E la magistratura dovrebbe indagare Renzi e Napolitano per apologia di reato.
    Articolo 98 del DPR del 1957 e successive modificazioni, che regolano la legge elettorale (l'art. 51 della L. 352 del 1970 estende le stesse regole al referendum), recita:
    <<Il pubblico ufficiale, l'incaricato di un pubblico servizio, l'esercente di un servizio di pubblica necessità, il ministro di qualsiasi culto, chiunque investito di un pubblico potere o funzione civile o militare, abusando delle proprie attribuzioni e nell'esercizio di esse, si adopera a costringere gli elettori a firmare una dichiarazione di presentazione di candidati od a vincolare i suffragi degli elettori a favore od in pregiudizio di determinate liste o di determinati candidati o ad indurli all'astensione, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da lire 600.000 a lire 4.000.000.>>

    Ovvero nulla che vieti esplicitamente l'astensione....infatti altrimenti non potrebbero MAI fare NEANCHE le campagne elettorali. I casi sanzionati da essa sono di tutt'altro tipo (es. un segretario comunale che ritardi l'emissione di un certificato ad un cittadino SE costui non vota per qualcuno specificatamente).

    - - - Aggiornato - - -

    Ma molti su FB a scrivere che c'è scritto così (c'è la parola astensione) e quindi è illegale....

    Non voglio entrare nel MERITO di cosa Renzi e Napolitano hanno detto e come si sono espressi, ma solo sulla legalità
    Case: HAF 912 plus | Ali: Corsair RM750i modulare | Cpu: Ryzen 1600 | Mobo: MSI B350 Tomahawk | SVideo: MSI GTX 760 Twin Frozr OC 2gb | Ram: Corsair CMK16GX4M2B3200C16 Vengeance LPX 3200 Mhz 2x8GB CL16 | SSD: Samsung 840 EVO 500Gb | Storage: WD WD20EARS Green 2Tb | Audio: Scythe SDAR-2100-BK Amp + Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B | SO: Win 10 Pro | Monitor: LG 24EB23PM-B | NAS: Zyxel NSA325v2 + WD RED 3TB

  8. #208
    Senior Member L'avatar di pasquaz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.858

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Kronos The Mad Visualizza Messaggio
    Ragazzi dite che è meglio astenersi o votare No?
    se vuoi che rimanga tutto com'è non vai a votare, i referendum si giocano sempre sui quorum non sulle percentuali si/no: queste alla fine risultano sempre con una percentuale 90%si vs 10%no se non peggio quindi -per assurdo che sia- votare no favorisce i si.

    (una delle litigate accennate prima era su uno che non arrivava a capire questo concetto, sparando pipponi e fesserie sull'obbligo del voto)

  9. #209

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da pasquaz Visualizza Messaggio
    se vuoi che rimanga tutto com'è non vai a votare, i referendum si giocano sempre sui quorum non sulle percentuali si/no: queste alla fine risultano sempre con una percentuale 90%si vs 10%no se non peggio quindi -per assurdo che sia- votare no favorisce i si.

    (una delle litigate accennate prima era su uno che non arrivava a capire questo concetto, sparando pipponi e fesserie sull'obbligo del voto)
    grazie mille.
    Allora non andrò a votare mi sa...

    Il mini riassunto sopra è corretto?
    Sto cercando di far capire a dei miei conoscenti che hanno il cervello pieno di disinformazione.

  10. #210

    Re: Referendum trivellazioni

    Kinto, non è illegale.
    È moralmente discutibile sabotare un referendum invitando a non andare al voto, così come è moralmente discutibile abusare dell'Istituto referendario da parte dei promotori.
    In entrambi i casi si svilisce uno strumento in mano ai cittadini.

    In un mondo perfetto a referendum corrisponderebbe campagna di informazione equa e veritiera sul sì e sul no, non contemplando la necessità di quorum o invitando all'astensione non spiegando nel dettaglio le ragioni del no.

  11. #211

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    Kinto, non è illegale.
    È moralmente discutibile sabotare un referendum invitando a non andare al voto, così come è moralmente discutibile abusare dell'Istituto referendario da parte dei promotori.
    In entrambi i casi si svilisce uno strumento in mano ai cittadini.

    In un mondo perfetto a referendum corrisponderebbe campagna di informazione equa e veritiera sul sì e sul no, non contemplando la necessità di quorum o invitando all'astensione non spiegando nel dettaglio le ragioni del no.
    Eh purtroppo in un mondo perfetto, ma se c'è davvero il rischio di una vincita non, come dire, su dati reali?
    Non saprei come spiegarlo

    Io volevo già votare No, ma leggendo e capendo un po' il discorso del quorum mi sa che probabilmente farò astensione boh!

    Comunque concordo sulla campagna d'informazione, davvero uno schifo.

    Molto probabilmente andranno a votare perlopiù gli appartenenti alle categorie dei complottisti, ambientalisti / animalari e chi per mancanza di informazioni adeguate si è fatto condizionare dalla disinformazione di alcuni enti.

    Per questo che ho sempre timore di questi referendum in mano al popolo, senza campagne informative adeguate lol
    Ultima modifica di Kronos The Mad; 15-04-16 alle 14:25

  12. #212
    Senior Member L'avatar di Edward Green
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.696

    Re: Referendum trivellazioni

    Il referendum non sarà “inutile”

    Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi – che ha definito il referendum “inutile” – è però di altro avviso: egli sostiene che l’attuale quadro normativo sia perfettamente coerente, in quanto, nonostante le attività di estrazione già autorizzate e ricadenti entro le 12 miglia marine potranno continuare ad essere esercitate, non sarà più possibile installare nuove piattaforme e perforare nuovi pozzi. In altre parole, non sarà più possibile “trivellare”.

    Questa affermazione è, però, inesatta: attualmente, la legge non consente che entro le 12 miglia marine siano rilasciate nuove concessioni, ma non impedisce, invece, che a partire dalle concessioni già rilasciate siano installate nuove piattaforme e perforati nuovi pozzi. La costruzione di nuove piattaforme e la perforazione di nuovi pozzi è, infatti, sempre possibile se il programma di sviluppo del giacimento (o la variazione successiva di tale programma) lo abbia previsto. Questa conclusione è avvalorata anche da un parere del Consiglio di Stato del 2011, reso al Governo Berlusconi, che chiedeva lumi sulla portata del divieto di ricerca ed estrazione di petrolio entro le 5 miglia marine introdotto l’anno prima nel Codice dell’ambiente.

    La risposta del Consiglio di Stato è stata che il divieto non riguarda i permessi e le concessioni già rilasciati e non ricomprende le seguenti attività:
    – l’esecuzione del programma di sviluppo del campo di coltivazione come allegato alla domanda di concessione originaria;
    – l’esecuzione del programma dei lavori di ricerca come allegato alla domanda di concessione originaria;
    – la costruzione degli impianti e delle opere necessarie, degli interventi di modifica, delle opere connesse e delle infrastrutture indispensabili all’esercizio;
    – i programmi di lavoro già approvati con la concessione originaria;
    – la realizzazione di attività di straordinaria manutenzione degli impianti e dei pozzi che non comportino modifiche impiantistiche.

    Potenziali nuove trivellazioni se vince il “no”

    Ora, è sufficiente andare a verificare quali siano le concessioni tutt’ora vigenti (e ricadenti entro le 12 miglia marine) e leggere l’originario programma di sviluppo del giacimento per capire che nuove trivellazioni ci saranno eccome. Basti pensare alla concessione C.C 6.EO nel Canale di Sicilia, che interessa le 12 miglia marine per circa 184 kmq: rilasciata nel 1984, essa ha ottenuto una proroga il 13 novembre scorso, con scadenza al 28 dicembre 2022. Ebbene, in base a tale proroga, la società Edison potrà costruire una nuova piattaforma – denominata Vega B – e perforare 12 nuovi pozzi.
    Se vincerà il “no”(o se il referendum non raggiungerà il quorum) la piattaforma potrà essere realizzata, i pozzi perforati e l’estrazione potrà darsi senza limiti di tempo, fino a quando la società petrolifera lo vorrà. Se, al contrario, vincerà il “sì”, potrebbero profilarsi due differenti epiloghi:
    – o si riterrà – come sarei propenso a ritenere – che la piattaforma Vega B non potrà essere realizzata, i pozzi non potranno essere perforati e l’estrazione non potrà essere avviata (e questo in quanto il quesito originariamente proposto dalle regioni aveva ad oggetto anche l’abrogazione della norma sui “procedimenti autorizzatori e concessori conseguenti e connessi” e sulla “esecuzione” delle attività relative);
    – oppure dovrà ritenersi che la Edison potrà comunque completare la sua attività, ma fino alla scadenza della proroga, e cioè fino al 2022; il che, per ragioni di mero calcolo economico, potrebbe anche comportare una rinuncia preventiva da parte della società petrolifera alla realizzazione degli impianti e all’estrazione del greggio. Ma quale che sia l’epilogo, una cosa sembra certa: che il referendum del 17 aprile proprio inutile non sarà.
    Che ne dite?
    In nome dell'Equilibrium...

  13. #213
    LO Babbo L'avatar di Kinto
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Pesaro
    Messaggi
    1.124

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    Kinto, non è illegale.
    È moralmente discutibile sabotare un referendum invitando a non andare al voto, così come è moralmente discutibile abusare dell'Istituto referendario da parte dei promotori.
    In entrambi i casi si svilisce uno strumento in mano ai cittadini.

    In un mondo perfetto a referendum corrisponderebbe campagna di informazione equa e veritiera sul sì e sul no, non contemplando la necessità di quorum o invitando all'astensione non spiegando nel dettaglio le ragioni del no.
    Ma lo so che non è illegale, infatti sotto al quote c'è il mio commento
    Mi riferivo al fatto che lagggente legge "l'incaricato di un pubblico servizio" e "si adopera a" "indurli all'astensione" e ciò che c'è scritto sul nonFatto Quotidiano e blog di peppe, quindi c'è SCRITTO che è REATO.

    Più di dire loro che quell'articolo si applica in altri casi, come quello che ho descritto nell'esempio, non so che replicare.
    Loro dicono c'è scritto e che io devo studiare e capire meglio l'italGliano (e fin qui....non si finirà mai di imparare, ma è un altro discorso)
    Case: HAF 912 plus | Ali: Corsair RM750i modulare | Cpu: Ryzen 1600 | Mobo: MSI B350 Tomahawk | SVideo: MSI GTX 760 Twin Frozr OC 2gb | Ram: Corsair CMK16GX4M2B3200C16 Vengeance LPX 3200 Mhz 2x8GB CL16 | SSD: Samsung 840 EVO 500Gb | Storage: WD WD20EARS Green 2Tb | Audio: Scythe SDAR-2100-BK Amp + Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B | SO: Win 10 Pro | Monitor: LG 24EB23PM-B | NAS: Zyxel NSA325v2 + WD RED 3TB

  14. #214
    Senior Member L'avatar di Lewyn
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    362

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    Sulla questione inquinamento non mi pare vi siano mai stati incidenti rilevanti, più che altro mi chiedevo se la pratica di smantellare una piattaforma con ancora "roba sotto" è una pratica collaudata o è una cosa praticamente mai fatta e quindi rischiosa?
    Un giacimento non è il lago sotterraneo che si vede nei fumetti, gli idrocarburi si trovano nei pori della roccia.
    Un giacimento non viene mai svuotato, si hanno fattori di recupero da pochi punti percentuali a 90 e passa per cento a seconda del tipo di fluido contenuto, del meccanismo di spinta e della strategia di coltivazione.

  15. #215
    The Crimson Ghost L'avatar di Kayato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Veneto
    Messaggi
    6.721
    Gamer IDs

    Steam ID: kayato601

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Lewyn Visualizza Messaggio
    Un giacimento non è il lago sotterraneo che si vede nei fumetti, gli idrocarburi si trovano nei pori della roccia.
    Un giacimento non viene mai svuotato, si hanno fattori di recupero da pochi punti percentuali a 90 e passa per cento a seconda del tipo di fluido contenuto, del meccanismo di spinta e della strategia di coltivazione.
    Per il petrolio lo sapevo, viene spinta acqua da un buco per farlo uscire dall'altro. Per il gas che mi pare di capire che sono la maggioranza dei pozzi?

    BTW ad ogni referendum tutti i governi hanno sempre promosso l'astensione. Mi ricordo quando si è votato per l'esame pre-impianto e roba simile che la chiesa si era messa pesantemente in mezzo, del tipo preti davanti i seggi per scoraggiare le persone.
    Ultima modifica di Kayato; 15-04-16 alle 15:40
    Referral:
    Guns of Icarus: nEPHyg (cappellino per voi, achievement per me)
    Linkem: contattatemi per PM (un mese gratis per entrambi)

    Topic Co-op di TGM:
    http://www.thegamesmachine.it/forum/...op-di-tgm.html
    Per passare dalle parole ai fatti! Abbiamo anche un server discord
    Disponibile per insegnare/giocare in co-op a questi titoli

  16. #216
    Senior Member L'avatar di Lewyn
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    362

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Che ne dite?
    È formalmente corretto, ma è meglio specificare bene: può essere effettuato quanto già autorizzato dal ministero, non quello che si vuole sulle concessioni ancora in essere.

    Poi sul fatto che Vega B si faccia, anche con esito negativo del referendum, è tutt'altro paio di maniche.

  17. #217
    Senior Member L'avatar di Lewyn
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    362

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    Per il petrolio lo sapevo, viene spinta acqua da un buco per farlo uscire dall'altro. Per il gas che mi pare di capire che sono la maggioranza dei pozzi?
    No. Al limite nell'IOR, ma in maniera un attimino più complessa.
    Si.

  18. #218

    Re: Referendum trivellazioni

    Io comunque sospetto che senza i vantaggi fiscali alle compagnie (con vantaggi del genere a tutti gli imprenditori, avremmo baccanali in ogni strada e prostitute offerte ai poveri dai ricchi e potenti) nessuna di esse verrebbe a sfruttare i nostri giacimentucci

  19. #219
    Senior Member L'avatar di Lewyn
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    362

    Re: Referendum trivellazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    Io comunque sospetto che senza i vantaggi fiscali alle compagnie (con vantaggi del genere a tutti gli imprenditori, avremmo baccanali in ogni strada e prostitute offerte ai poveri dai ricchi e potenti) nessuna di esse verrebbe a sfruttare i nostri giacimentucci

    Quali sarebbero questi prodigiosi vantaggi fiscali, visto che la tassazione media è del 65%?

    Bello poi parlare di giacimentucci così a caso, senza la minima conoscenza in materia.

  20. #220

    Re: Referendum trivellazioni

    Ho letto che le royalties sono basse rispetto agli altri paesi e in più sono esenti per tot barili l'anno per invogliare lo sfruttamento di giacimenti meno ricchi. Non è vero? Metti i dati effettivi, sarò lieto di leggere la verità numerica

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su