Repliche...

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 24

Discussione: Repliche...

  1. #1
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    902
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Repliche...

    La Bugatti Veyron da 75 mila euro

    Bugatti Veyron - Guardandola di sfuggita potrebbe sembrare vera ma soffermandosi sui particolari si capisce facilmente che non lo è. In America è stato appena messo in vendita un esemplare replica della Bugatti Veyron per ben 82 mila dollari, poco più di 75 mila euro. Certo si tratta di un prezzo infinitesimale rispetto ai milioni di euro necessari per acquistare una Bugatti Veyron orignale ma con 75 mila euro si possono comprare svariate sportive d'alta gamma.

    Costruita nel 2008 da Just Toys Classic Cars, questa replica di Bugatti Veyron si basa su una Mercury Cougar del 2001. Ovviamente il motore non è al posteriore ed i tecnici si sono ingegnati creando una copertura del vano posteriore che ricorda il sedici cilindri quadriturbo della sportiva francese. In realtà questa vettura è mossa da un 3.0 litri V6 Duratec con scarico modificato.

    Oltre all'estetica, che risulta particolarmente accurata rispetto ad altre repliche, questa vettura monta anche delle coperture delle pinze freno con il logo Bugatti.




    http://www.autoblog.it/post/772159/l...a-75-mila-euro

    La base di partenza è questa venduta da noi come Ford


  2. #2
    Perchè noi siamo tanti L'avatar di heXen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.784

    Re: Repliche...

    Son sempre tantini, e per quella cifra oramai uno potrebbe acquistarsi una qualche Ferrari non recentissima

  3. #3

    Re: Repliche...

    Oltre a fare veramente schifo, perché per quanto si sforzino di farla assomigliare alla Veyron, si vede che la linea è differente, costa anche uno sproposito, considerata la mediocre base meccanica.

  4. #4
    Senior Member L'avatar di Gufo_Tave
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    149

    Re: Repliche...

    Posso capire le repliche che cercano di stare il più vicino possibile alle originali, come avviene per molte Stratos e Cobra, ma questa... dire che mi lascia perplesso è un eufemismo.
    In ingegneria non esistono soluzioni ridicole, al massimo soluzioni non ottimali.
    Spesso la domanda giusta non é "perché?". La domanda giusta è quasi sempre "perché no?"
    Una decisione ridicola è la follia di un attimo, una persona ridicola è la follia di una vita.

  5. #5
    Suprema Verga Imperiale L'avatar di Catarro
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.347

    Re: Repliche...

    A parte che si vede piuttosto bene il livello di costruzione e materiali nettamente inferiore all'originale ma cazzo, un 3.0 V6 no. Ci sono motori V8 a meno di 10K $ che hanno una potenza maggiore e un suono simile.

  6. #6
    Winter Sale 2015 +0,71€ L'avatar di Saberfang
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    241
    Gamer IDs

    Steam ID: Saberfang86

    Re: Repliche...

    Questa roba è fuffa oltre a essere di per se illegale.

    Le repliche corrette sono quelle di cui parla Gufo ma anche li il meccanico che assembla e in alcuni casi seleziona i pezzi fa la differenza tra un auto e un catorcio.

  7. #7
    Utente Antico L'avatar di Enriko!!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.050

    Re: Repliche...

    Mi vergognerei a girarci...che poi con 80k in USA ho l'impressione che ci sia un discreto numero di sportive molto più interessanti che si possono trovare...anche semi nuove...
    Che poi mi sa che una Ferrari 430 o 360 probabilmente la compri (ma magari poi costa un sacco i tagliandi)...ma vabbe ci sono tante altre scelte più dignitose di quel tarocco che manco i cinesi di una volta

    Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk

  8. #8
    Senior Member L'avatar di Gufo_Tave
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    149

    Re: Repliche...

    Citazione Originariamente Scritto da Enriko!! Visualizza Messaggio
    Mi vergognerei a girarci...che poi con 80k in USA ho l'impressione che ci sia un discreto numero di sportive molto più interessanti che si possono trovare...anche semi nuove...
    Che poi mi sa che una Ferrari 430 o 360 probabilmente la compri (ma magari poi costa un sacco i tagliandi)...ma vabbe ci sono tante altre scelte più dignitose di quel tarocco che manco i cinesi di una volta

    Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
    Ma infatti: capirei se la replica fosse stata eseguita cercando non dico di copiare al 100%, ma quantomeno di non snaturare l'originale... ma non mi puoi fare la replica di un mostro da 1000 cavalli usando come base una trazione anteriore!
    In ingegneria non esistono soluzioni ridicole, al massimo soluzioni non ottimali.
    Spesso la domanda giusta non é "perché?". La domanda giusta è quasi sempre "perché no?"
    Una decisione ridicola è la follia di un attimo, una persona ridicola è la follia di una vita.

  9. #9
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    902
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Repliche...

    Ferrari 250 Testa Rossa: la replica da mezzo milione di dollari



    Una replica che costa più di una Ferrari originale




    Ferrari 250 Testa Rossa - Ha senso spendere quasi mezzo milione di dollari per un Replica? Per qualcuno forse si visto che Tempero, un carrozziere specializzato in auto d'epoca, ha creato una fedele replica di una delle auto più preziose e rare di sempre, la Ferrari 250 Testa Rossa. Tra il 1957 ed il 1958 ne vennero costruiti solo 34 esemplari: negli scorsi anni un esemplare originale è stato venduto per oltre 15 milioni di euro.
    Rispetto al modello originale questa Replica monta un motore più grande, un V12 da 4 litri capace di 300 cavalli e 370 Nm abbinato ad un cambio manuale a cinque marce ed alla trazione posteriore. La carrozzeria è in lega d'alluminio e la cura nei particolari è stata maniacale con il carrozziere che ha studiato le forme ed i dettagli della Ferrari 250 Testa Rossa per ricrearla in maniera fedele.
    Per costruirla sono serviti più di otto anni di lavoro, con il 12 cilindri che è stato ricostruito nel 2015 spendendo quasi 60 mila euro. Il prezzo finale è di 485 mila dollari, equivalenti a 428 mila euro: con questi soldi si possono comprare diverse Ferrari d'Epoca di altissimo livello e c'è da chiedersi se questa replica di Ferrari 250 Testa Rossa troverà un nuovo proprietario.
    http://www.autoblog.it/post/799864/f...one-di-dollari

  10. #10

    Re: Repliche...

    Ecco, questa non so se abbia senso, ma è sicuramente un lavoro eccezionale... Addirittura ricostruire il motore ad hoc.

  11. #11
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    902
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Repliche...

    Modifica una Toyota e cerca di immatricolarla come Ferrari, denunciato
    Modifica una Toyota e cerca di immatricolarla come Ferrari, denunciato

    Una somiglianza tale da renderla irriconoscibile ad un occhio profano. Ma sotto questa F430 si nasconde in realtà una ben più modesta Toyota MR2. Il trucco è stato scoperto dalla Polizia Stradale e la casa del Cavallino ha sporto querela




    Modifica una Toyota e cerca di immatricolarla come Ferrari, denunciato
    „Basta una veloce ricerca su internet per verificare la presenza di svariati siti che offrono la possibilità di trasformare, attraverso l’installazione di kit ad hoc dal costo per altro non proprio contenuto, qualsiasi tipo di vettura in modelli ben più prestigiosi, non ultimo quelli a marchio Ferrari. Spesso si tratta di siti stranieri che offrono questi body kit – al costo di circa 20mila euro – a persone che non possono permettersi di acquistare una vera Ferrari, ma con un prezzo “accessibile” e una giornata dal meccanico possono farsi belli per le strade di casa.
    E' proprio quello che ha fatto il possessore di una Toyota MR2, sportiva giapponese nata negli anni '80 e prodotta fino al decennio scorso, che grazie alle parti di carrozzeria comprate online si è trasformata rapidamente in una Ferrari F430, il modello di punta del Cavallino fino al 2009. Una somiglianza davvero strabiliante, che all'occhio di un profano difficilemente avrebbe tradito la reale natura di quello che si nascondeva sotto le lamiere e soprattutto sotto il cofano.
    Ma il “taroccatore” non si è limitato ad un lavoro estetico per uso personale, ma si è spinto fino a cercare di immatricolare l'auto, proveniente dalla Gran Gretagna, alla Motorizzazione Civile di Modena come una vera Ferrari, evidentemente con l'intenzione di venderla in seguito e trarne un alto profittotruffando qualche sprovveduto. La Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Modena ha però scoperto l'inganno attraverso gli uffici della Motorizzazione, provvedendo per altro a informare la casa costruttrice di Maranello.
    Ferrari ha sporto querela e il cittadino è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria per falsificazione e commercio di beni realizzati usurpando titoli di proprietà industriale e per introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi.



    http://www.modenatoday.it/cronaca/ce...rari-f430.html

  12. #12
    Mr. Temperino L'avatar di Rot Teufel
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    + 34.978
    Messaggi
    9.142

    Re: Repliche...

    Se é un pirla, é un pirla. Però la kit car é fatta bene

  13. #13
    Senior Member L'avatar di balmung
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Χαλκίς
    Messaggi
    3.183

    Re: Repliche...

    Ma l'immatricolazione presso la Motorizzazione come funziona?
    Si limitano a controllare l'autenticità dei documenti, oppure qualcuno prova la macchina?

    Perchè nel secondo caso

  14. #14
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    902
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Repliche...

    Nuova DeLorean DMC-12: al via le prenotazioni




    Aperta la corsa per l’acquisto delle prime repliche della DeLorean DMC-12, l’auto di “Ritorno al futuro”. Nessun impegno economico ma solo la promessa di essere tra i primi ad averla. Quando sarà pronta.
    Se la DeLorean DMC-12 è l’auto dei vostri sogni, meglio affrettarsi: si sono aperte da pochi giorni le prenotazioni online per ordinare una delle ‘nuove’ vetture che entreranno in produzione nel 2017. Poche per la verità: si parla di 300 esemplari fino al 2021.
    Come i lettori di Ruoteclassiche sapranno (ne abbiamo parlato nel numero di giugno 2016) la sfortunata auto anglo-Usa-francese-irlandese divenuta una icona grazie alla trilogia di “Ritorno al futuro”, sarà ricostruita a Houston, in Texas, a partire dal prossimo anno con i fondi di magazzino della fallita DeLorean. Una sorta di DMC-12 identica all’originale tranne che nel motore e in alcune parti. A produrla la società DeLorean Motor Company, rinata sulle ceneri della precedente per iniziativa di Stephen Wynne, un ex meccanico restauratore di Liverpool trasferitosi in California nel 1980 e poi in Texas.
    L’operazione è resa possibile grazie al Motor Vehicle Manufacturers Act, una legge statunitense approvata nel dicembre 2015 che consente alle piccole imprese di avviare una ridotta produzione di “repliche” di vetture con almeno 25 anni di età, fino al massimo di 500 unità. A condizione che soddisfino gli standard tecnici del Clean Air Act Usa. Ovvero, che siano dotate di motori in linea con le emissioni di legge attuali.
    Per ovvie ragioni la “nuova” DMC-12 non potrà quindi montare l’originale V6 di 2,8 litri e 130 Cv prodotto da Peugeot/Renault/Volvo. Non è però ancora stato svelato quale sarà il nuovo motore. Wynne lo rivelerà entro novembre quando svelerà il primo prototipo della nuova vettura, insieme al costo di listino, che dipenderà dalla scelta del motore. L’intenzione di Winne è di riuscire a fissare un prezzo compreso tra gli 80.000 e i 100.000 dollari, tenendo presente che una DeLorean originale in eccellenti condizioni viene quotata a poco più di 40 mila euro (con tutte le limitazioni tecniche e di circolazione dei modelli storici).
    “Stiamo trattando con quattro aziende e penso che arriveremo a una decisione nei prossimi mesi” aveva detto Wynne a Ruoteclassiche senza sbilanciarsi su un nome. Che sia un motore Ford, General Motors, Chysler o elettrico però poco importa: per i puristi sarà sempre una replica anche se costruita dalla stessa Casa automobilistica e con 2.800 componenti originali (solo il 20 per cento dei componenti sarà rinnovato). Per l’esercito di appassionati di questo modello si tratta invece una rinascita, di un ritorno alla vita con prestazioni più consone allo stile di questo modello. E proprio per questo è probabile che ci sarà una corsa all’acquisto della nuova produzione.
    Disegnata da Giorgetto Giugiaro su telaio Lotus, la DMC-12 è stata penalizzata da difficoltà economiche di ogni sorta, ritardi nella produzione, l’arresto del titolare dell’azienda John DeLorean con l’accusa di spaccio di droga, fino al fallimento dell’azienda stessa (lo stabilimento produttivo era in Irlanda). Il primo prototipo De Lorean apparve infatti alla fine del 1976 e solo nel 1981 venne prodotta la prima vettura. Nel 1983, con una produzione di 9200 unità la DeLorean cessò praticamente di esistere.
    http://ruoteclassiche.quattroruote.i...-prenotazioni/

  15. #15

    Re: Repliche...

    Se è brutta la Delorean... che cesso di auto diventato famoso solo per il film.
    Altrimenti sarebbe al livello di una Trabant

  16. #16
    Mr. Temperino L'avatar di Rot Teufel
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    + 34.978
    Messaggi
    9.142

    Re: Repliche...

    sì, quanto no. Ovviamente resterebbe sempre il simbolo di un fallimento automobilistico.
    In ogni caso, anche altre macchine poco affidabili (come la Morris Marina o le Lada 2107) hanno i loro estimatori

    Dall'altra per chi ha fatto il film immagino sia stato un affare in quanto la DMC dichiarò la bancarotta esattamente nel 1985

  17. #17
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    902
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Repliche...

    Jaguar “resuscita” la XKSS del 1957

    Costruita come si faceva all’epoca, verrà realizzata in 9 esemplari. Prezzo: oltre 1,2 milioni di euro





    Un grande futuro si basa (anche) sull’attenzione per il proprio passato. Jaguar, che ha trascorsi gloriosi alle spalle, al Salone di Los Angeles ha svelato l’intenzione di produrre nove esemplari della meravigliosa XKSS del 1957. Nove pezzi realizzati oggi secondo le specifiche costruttive degli anni Cinquanta. Lo “stacco” visivo con il concept elettrico I-Pace, sullo stand Jaguar del Salone di Los Angeles, è forte, voluto e suggestivo. Detto questo, l’idea in realtà non è nuova: nel 2014 gli inglesi, precisamente la divisione Jaguar Land Rover Classic, ha dato alla luce sei Jaguar Lightweight E-type. Le stesse, abili mani di quegli artigiani selezionati realizzeranno i nove esemplari della XKSS, sulla base di quello esposto in California in questi giorni. Il lavoro verrà portato a termine l’anno prossimo e solo i più fortunati potranno avere una XKSS “remake”: primo perché il prezzo è proibitivo, si parla di circa un milione e 200.000 euro, secondo perché, appunto, la produzione si fermerà a nove unità
    Nuove originali, non repliche

    In Jaguar ci tengono. Ed effettivamente la differenza è sostanziale: non si tratta di repliche, perché le nove XKSS verranno realizzate, come scritto sopra, in base agli standard costruttivi dell’epoca. Una “sottigliezza” che dà uno spessore ben diverso a tutta l’operazione. Ma cos’ha di così speciale questa macchina da meritarsi una riedizione? Beh, molto. Tutto ha origine nel 1956, quando la D-Type vince la 24 Ore di Le Mans del 1956. Un trionfo troppo importante per non essere celebrato con una versione ad hoc. Detto, fatto: l’anno successivo arriva appunto la XKSS, in 25 esemplari. Le sue caratteristiche tecniche sono le seguenti: telaio in bronzo saldato, carrozzeria in lega di magnesio, pneumatici e freni a disco della Dunlop con pompa Plessey, cerchi in magnesio a doppio corpo rivettato e motore sei cilindri in linea di 3.4 litri di cilindrata. Dentro spiccano i sedili in pelle, il volante di legno, i sedili di pelle, le manopole di ottone e il quadro strumenti della Smiths. A tutto, si è risaliti dopo più di un anno e mezzo di ricerche d’archivio e di digitalizzazione di tutte le componenti originali, ma anche di scansione di vari esemplari della XKSS del 1957. E tutto sarà realizzato esattamente come all’epoca. Con gli stessi materiali e le stesse metodologie.
    Perché solo 9?

    Già, perché produrne solo nove, di queste meravigliose macchine? La ragione è “storica”: dei 25 esemplari di cui sopra, prodotti nel 1957, proprio nove vanno distrutti in un incendio divampato in fabbrica, mentre erano in attesa di essere imbarcati per gli Stati Uniti. Le nove XKSS che il fuoco si è preso a tradimento, Jaguar le restituisce al mondo marchiandole peraltro con il numero di telaio originale. Abbiamo accennato prima a Jaguar Land Rover Classic: nel 2017, a Coventry verrà inaugurata nuova sede, costata 7 milioni e mezzo di sterline di investimento. La sua mission è quella di fornire auto, componenti, assistenza e servizi ai proprietari di Jaguar e Land Rover storiche.

    http://www.omniauto.it/magazine/4221...uova-originale

  18. #18
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    902
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Repliche...

    Lancia Stratos: torna come ‘one-off’ su base Alfa Romeo 4C

    Il progetto porta la firma del tuner olandese Squadra Tuning.



    Stando a quanto riportato da “Autoblog.nl“, il tuner olandese Squadra Tuning sta realizzando la Lancia Stratos del terzo millennio che deriverà dalla coupé Alfa Romeo 4C. Molto probabilmente si tratterà di una ‘one-off’, ovvero un esemplare unico, ma non è esclusa la produzione in piccola serie.

    Squadra Tuning ha già aperto la pagina facebook “Stratos 4C“, dedicata al progetto che partirà sulla base di un esemplare incidentato della supercar compatta del Biscione. Tutto ruoterà intorno al telaio monoscocca in fibra di carbonio, nonché al motore in alluminio 1750 TBi a quattro cilindri da 240 CV di potenza e 350 Nm di coppia massima, in posizione centrale e abbinato al cambio sequenziale TCT con doppia frizione a secco.
    Dato che Squadra Tuning già fornisce il pacchetto Chiptuning per la Alfa Romeo 4C, non è escluso che nuova Lancia Stratos sarà equipaggiata con la versione elaborata del suddetto propulsore, con potenza e coppia massima incrementate, rispettivamente, fino a 264 CV e 395 Nm.


    Non è la prima volta che nasce un progetto relativo alla nuova Lancia Stratos, perché nel 2010 l’atelier Pininfarina realizzò l’esemplare unico su base Ferrari F430 per l’imprenditore tedesco Michael Stoschek. La storica Lancia Stratos, invece, fu concepita dal Centro Stile Bertone ed era equipaggiata con il motore 2400 V6 della Ferrari Dino 246 GT.
    Inoltre, due piccoli costruttori inglesi di kit car realizzano ancora oggi la replica della Lancia Stratos d’epoca, ovvero ListerBell e Hawk Cars. La replica della Lancia Stratos di ListerBell è proposta in due declinazioni: STR, con il propulsore V6 delle Alfa Romeo Alfa 156 o Alfa 166; STR-M, con le motorizzazioni V8 da 3.0 o 3.2 litri della Ferrari Mondial.


    Più ampia la gamma della replica di Hawk Cars, proposta come Hawk HF in ben cinque versioni: HF2000, con i vari motori 2.0 a quattro cilindri delle Lancia Beta, Thema e Delta; HF2400, con lo storico propulsore della Ferrari Dino; HF2500, con il motore 2.5 V6 della Alfa Romeo Alfa 155; HF3000, con il propulsore 3.0 V6 della Alfa Romeo Alfa 164, anche nella versione 24V; HF3000QV, con l’unità V8 ‘Quattrovalvole’ delle Ferrari 308 e Mondial.

    https://www.clubalfa.it/31546-lancia...-romeo-4c.html

  19. #19

    Re: Repliche...

    Ma l'hanno presa incidentata perché costava meno?!?

    Comunque Hansen in tempi non sospetti aveva già ideato il design di una eventuale nuova Strato's partendo proprio dalla base della 4C.

  20. #20
    Utente Antico L'avatar di Enriko!!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.050

    Re: Repliche...

    il problema di quando fanno gli riadattamenti moderni è che spesso è il modello "originale" cambiate 2 mascherine e messi i fari a LED...vedi il concept che gira della Delta Integrale, quello che era stato fatto per la Miura o la ford gt40, banali aggiornamenti...per me dovrebbero sforzarsi di reinterpretarle completamente in chiave "attuale", ovvio che è molto più difficile...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su