I pericoli della pirateria domestica I pericoli della pirateria domestica - Pagina 132

Pagina 132 di 135 PrimaPrima ... 3282122130131132133134 ... UltimaUltima
Risultati da 2.621 a 2.640 di 2699

Discussione: I pericoli della pirateria domestica

  1. #2621
    Senior Member L'avatar di Lord_Barba
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Albenga (SV)
    Messaggi
    1.179
    Gamer IDs

    Gamertag: Lord Barba Steam ID: Lord_Barba

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Ma non è un normale cavo DVI?

  2. #2622
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Lars_Rosenberg
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    EMEA
    Messaggi
    9.414
    Gamer IDs

    Gamertag: UnspoiledBard7 Steam ID: lars_rosenberg

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Perché ha il logo dell'USB?
    >>> Lista scambi <<<

  3. #2623
    Senior Member L'avatar di GeeGeeOH
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.800

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    USB-C to DVI, per collegare un monitor via DVI, no?

  4. #2624
    The Crimson Ghost L'avatar di Kayato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Veneto
    Messaggi
    10.680
    Gamer IDs

    Steam ID: kayato601

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Non è per proiettori?
    Referral:
    Linkem: contattatemi per PM (un mese gratis per entrambi)

    Topic Co-op di TGM:
    http://www.thegamesmachine.it/forum/...op-di-tgm.html
    Per passare dalle parole ai fatti! Abbiamo anche un server discord
    Disponibile per insegnare/giocare in co-op a questi titoli

  5. #2625
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.979

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da Lord_Barba Visualizza Messaggio
    Ma non è un normale cavo DVI?


    Citazione Originariamente Scritto da Lars_Rosenberg Visualizza Messaggio
    Perché ha il logo dell'USB?
    Notare la doppia cornice intorno.

    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    Non è per proiettori?
    In base alla pagina linkata, solo due marche l'hanno usato.

    È un Plug&Display Analog/Digital. Video analogico + digitale + USB + FireWire. Non entra in una presa DVI perché ha dei pin in più. La spina nella foto è del colore di solito usato per il VGA.

  6. #2626
    Senior Member L'avatar di GeeGeeOH
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.800

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    E' la DVI M1-DA



    DVI digitale/analogico + USB.




    Direi che il colore è per l'USB, non per il VGA che non ci azzecca molto.
    Ultima modifica di GeeGeeOH; 22-08-19 alle 08:25

  7. #2627
    Senior Member L'avatar di Besk
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Somewhere out in space
    Messaggi
    186

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Mi è esploso il cervello

  8. #2628
    Senior Member L'avatar di vittorio.75
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Greco Milanese. E se si chiama Milanese è perché non sta vicino a Treviso.
    Messaggi
    220
    Gamer IDs

    Steam ID: vittorio75

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    son passati mesi quindi penso di poter raccontare questa storia.
    ho un cliente che nel suo campo (che non vi dirò) è un leader mondiale. la merce di cui si occupa vale milioni di €, verrebbe quindi da pensare che sia ricco sfondato, no perché gli costa praticamente altrettanto. non sta male ma non naviga nell’oro, è però l’unico cliente che se c’è da spendere lo fa.
    ha una dozzina abbondante di pc. ¾ sono destinati ai tecnici e sono i pc più belli e pompati che ho visto tra tutti i miei clienti. ogni tanto prende un pc nuovo per i tecnici e quello che viene dismesso passa ad un altro tecnico che si libera di un vecchio pc che… viene formattato per finire in un altro ufficio, magari l’ufficio stampa o quello vendite ma mai mai mai all’ufficio amministrazione. li sempre pc nuovi, non potenti come quelli per i tecnici ma nuovi perché in quell’ufficio c’è 1 solo pc ma deve far girare il software della contabilità e con le cifre che tratta non vuole correre rischi.
    su quel pc c’è il database della contabilità perché tanto lo si usa solo lì e quindi è stato installato acronis che salva tutti i giorni alle 13 su un HD usb da 1 tera sovrascrivendo quello che ci trova sopra e alle 18,30 su un nas da 5 tera dedicato ai backup (anche dagli altri server), sul nas si mantengono 5 immagini del disco complete (richiesta del cliente).
    quando ho messo su sta cosa il pc aveva occupati 87 giga su 1 tera di HD quindi sui 5 tera del nas si poteva anche fare.
    purtroppo l’utente è (era) amministratore locale della macchina perché il programma di contabilità richiede continui aggiornamenti e non vogliono chiamarmi ogni volta per farli.
    qualche mese fa mi chiamano dicendo che il disco di rete per i backup è quasi pieno e che windows lo mostra colorato di rosso quindi stiamo per morire tutti, devo fare qualcosa o sarà la fine del mondo, cosa possiamo fare per evitare l’armageddon? fa qualcosa ti prego e… “tanto per iniziare avete ancora 480 giga liberi, mediamente aggiungete 1 giga al giorno di dati quindi andiamo avanti ancora almeno un anno anche più. ora vedo cosa succede.”
    accedo al nas e scopro che i backup del pc dell’amministrazione sono di 8/900 giga l’uno.
    ne elimino qualcuno e accedo al pc.
    usando windirstat scopro che la cartella contenente i punti di ripristino di windows sta occupando quasi 800 giga. verifico le impostazioni e vedo che la percentuale di spazio disco che può essere destinata al ripristino di sistema è 100%.
    quel pc è usato da 2 persone che condividono anche lo stesso profilo utente (altra richiesta del cliente). quella che segue direttamente l’amministrazione (che non è in grado di andare a modificare quella percentuale) e un altra persona che è già tanto che sia in grado di allacciarsi le scarpe quindi è da escludere, mi dò quindi del coglione perché devo essere stato io per forza, imposto 10% (che è tanto lo so ma fa nulla) e amen.
    passano altri mesi e succede ancora, la percentuale di utilizzo massimo del disco è su 100% e addirittura non ha più spazio libero su C: .
    rimetto 10% e tolgo all’utente i diritti amministrativi.
    passa qualche settimana e...
    cliente “ciao, c’è qui la commercialista che deve aggiornare il programma della contabilità solo che il pc chiede una password, ce la puoi dire?”
    io “no, mi collego che faccio io” e la commercialista prende il telefono
    commercialista “guardi, mi basta che mi dà la password poi faccio io”
    io “no, quel pc mi ha dato problemi con la rete quindi no, faccio io”
    lei “ma a me serve conoscere quella password”
    io “e a me serve che non la conosca nessuno oltre a me perché è la password di amministrazione del dominio, ormai son dentro, la sto già digitando quindi siamo a posto”
    lei “no perché c’è da mettere a posto il backup, non sta funzionando”
    apro acronis e le mostro che sta funzionando e dice “ma no, non questo quello di windows”, prende il mouse, cerca di arrivare alle impostazioni di ripristino di sistema (ma serve la password e sta volta col cazzo che la scrivo) e mi dice “così non salva il 100% del disco! a me serve che lo salvi tutto”.
    ci ho provato a spiegarle cosa fosse quella percentuale e sopratutto cosa cazzo sia il ripristino configurazione di sistema ma niente. lei li vuole vedere 100% perché da tutti i suoi clienti lei ha messo 100% altrimenti non può essere sicura che il programma venga salvato e non intende essere responsabile in caso di perdita di dati. le ho fatto notare che in caso di perdita di dati quello responsabile sono io, mica lei ma no! lei vuole il 100% o niente. si lamenterà con il suo capo che chiederà ufficialmente al proprietario della ditta di obbligarmi a darle quella password perché lei non intende correre rischi.

    son passati 4 mesi, nessuno mi ha ancora chiesto niente, i backup funzionano, quella percentuale è ancora al 10. direi a posto. no?

    insomma, come diciamo a Milano "ofelè fa el tò mestè"
    Ultima modifica di vittorio.75; 22-08-19 alle 23:26

  9. #2629
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Lars_Rosenberg
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    EMEA
    Messaggi
    9.414
    Gamer IDs

    Gamertag: UnspoiledBard7 Steam ID: lars_rosenberg

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    C'è proprio tanta gente che non capisce un cazzo e pretende di saperne più di te...
    >>> Lista scambi <<<

  10. #2630
    Senior Member L'avatar di NOXx
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Toscana
    Messaggi
    11.879
    Gamer IDs

    Gamertag: m4lfuri0n PSN ID: m4lfuri0n_86 Steam ID: m4lfuri0n

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    La stessa gente che vota, si riproduce e purtroppo ancora respira.

    Steam: m4lfuri0n; Origin: m4lfuri0n; Battle.net: m4lfuri0n#2885; GOG: m4lfuri0n; XBox Live: m4lfuri0n; PSN: m4lfuri0n_86
    Twitch: m4lfuri0n; Hitbox: m4lfuri0n; Youtube: m4Lfuri0n

  11. #2631
    15-09-2001 L'avatar di David™
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Here and There
    Messaggi
    3.823

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da NOXx Visualizza Messaggio
    La stessa gente che vota, si riproduce e purtroppo ancora respira.
    this, purtroppo.
    "I have noticed even people who claim everything is predestined, and that we can do nothing to change it, look before they cross the road." Stephen Hawking

  12. #2632
    キントー LO Babbo L'avatar di Kinto
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Pesaro
    Messaggi
    2.377

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Ma c'è anche scritto nell'impostazione che è la % di disco riservata al backup e NON la % di ciò che si voglia salvare del disco...
    E poi se anche fosse così, MINIMO ci deve essere almeno un menu successivo per indicare cosa si debba salvare e non fare decidere a Skynet o Hal9000
    Blessed Mary of the crownad!
    Eye, evil eye, parsley and fennel.

    Case: HAF 912 plus | Ali: Corsair RM750i | Cpu: Ryzen 1600 | Mobo: MSI B350 Tomahawk | SVideo: XFX RX580 8GB Gts XXX | Ram: Corsair CMK16GX4M2B3200C16 Vengeance LPX 3200 Mhz 2x8GB | SSD: Samsung 840 EVO 500Gb | Storage: WD WD20EARS Green 2Tb | Audio: Scythe SDAR-2100-BK Amp + Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B | SO: Win 10 Pro | Monitor: AOC G2590PX - LG 24EB23PM-B

  13. #2633
    Senior Member L'avatar di GeeGeeOH
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.800

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Penso sia chiaro che le cose sono si scritte ma non lette e/o comprese...
    Ultima modifica di GeeGeeOH; 23-08-19 alle 13:51

  14. #2634
    Senior Member L'avatar di Lord_SNK
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Blashyrk
    Messaggi
    2.775
    Gamer IDs

    Steam ID: 76561197972076757

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Almeno non devi combattere con nagios e bakula
    Vendiamo la nonna e Compriamo il Sam Coupè

    I pc hanno un'anima, le consoles no


  15. #2635
    Utente dal 09-05-2002 L'avatar di Firestorm
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    13.604

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da vittorio.75 Visualizza Messaggio
    son passati mesi quindi penso di poter raccontare questa storia.
    ho un cliente che nel suo campo (che non vi dirò) è un leader mondiale. la merce di cui si occupa vale milioni di €, verrebbe quindi da pensare che sia ricco sfondato, no perché gli costa praticamente altrettanto. non sta male ma non naviga nell’oro, è però l’unico cliente che se c’è da spendere lo fa.
    ha una dozzina abbondante di pc. ¾ sono destinati ai tecnici e sono i pc più belli e pompati che ho visto tra tutti i miei clienti. ogni tanto prende un pc nuovo per i tecnici e quello che viene dismesso passa ad un altro tecnico che si libera di un vecchio pc che… viene formattato per finire in un altro ufficio, magari l’ufficio stampa o quello vendite ma mai mai mai all’ufficio amministrazione. li sempre pc nuovi, non potenti come quelli per i tecnici ma nuovi perché in quell’ufficio c’è 1 solo pc ma deve far girare il software della contabilità e con le cifre che tratta non vuole correre rischi.
    su quel pc c’è il database della contabilità perché tanto lo si usa solo lì e quindi è stato installato acronis che salva tutti i giorni alle 13 su un HD usb da 1 tera sovrascrivendo quello che ci trova sopra e alle 18,30 su un nas da 5 tera dedicato ai backup (anche dagli altri server), sul nas si mantengono 5 immagini del disco complete (richiesta del cliente).
    quando ho messo su sta cosa il pc aveva occupati 87 giga su 1 tera di HD quindi sui 5 tera del nas si poteva anche fare.
    purtroppo l’utente è (era) amministratore locale della macchina perché il programma di contabilità richiede continui aggiornamenti e non vogliono chiamarmi ogni volta per farli.
    qualche mese fa mi chiamano dicendo che il disco di rete per i backup è quasi pieno e che windows lo mostra colorato di rosso quindi stiamo per morire tutti, devo fare qualcosa o sarà la fine del mondo, cosa possiamo fare per evitare l’armageddon? fa qualcosa ti prego e… “tanto per iniziare avete ancora 480 giga liberi, mediamente aggiungete 1 giga al giorno di dati quindi andiamo avanti ancora almeno un anno anche più. ora vedo cosa succede.”
    accedo al nas e scopro che i backup del pc dell’amministrazione sono di 8/900 giga l’uno.
    ne elimino qualcuno e accedo al pc.
    usando windirstat scopro che la cartella contenente i punti di ripristino di windows sta occupando quasi 800 giga. verifico le impostazioni e vedo che la percentuale di spazio disco che può essere destinata al ripristino di sistema è 100%.
    quel pc è usato da 2 persone che condividono anche lo stesso profilo utente (altra richiesta del cliente). quella che segue direttamente l’amministrazione (che non è in grado di andare a modificare quella percentuale) e un altra persona che è già tanto che sia in grado di allacciarsi le scarpe quindi è da escludere, mi dò quindi del coglione perché devo essere stato io per forza, imposto 10% (che è tanto lo so ma fa nulla) e amen.
    passano altri mesi e succede ancora, la percentuale di utilizzo massimo del disco è su 100% e addirittura non ha più spazio libero su C: .
    rimetto 10% e tolgo all’utente i diritti amministrativi.
    passa qualche settimana e...
    cliente “ciao, c’è qui la commercialista che deve aggiornare il programma della contabilità solo che il pc chiede una password, ce la puoi dire?”
    io “no, mi collego che faccio io” e la commercialista prende il telefono
    commercialista “guardi, mi basta che mi dà la password poi faccio io”
    io “no, quel pc mi ha dato problemi con la rete quindi no, faccio io”
    lei “ma a me serve conoscere quella password”
    io “e a me serve che non la conosca nessuno oltre a me perché è la password di amministrazione del dominio, ormai son dentro, la sto già digitando quindi siamo a posto”
    lei “no perché c’è da mettere a posto il backup, non sta funzionando”
    apro acronis e le mostro che sta funzionando e dice “ma no, non questo quello di windows”, prende il mouse, cerca di arrivare alle impostazioni di ripristino di sistema (ma serve la password e sta volta col cazzo che la scrivo) e mi dice “così non salva il 100% del disco! a me serve che lo salvi tutto”.
    ci ho provato a spiegarle cosa fosse quella percentuale e sopratutto cosa cazzo sia il ripristino configurazione di sistema ma niente. lei li vuole vedere 100% perché da tutti i suoi clienti lei ha messo 100% altrimenti non può essere sicura che il programma venga salvato e non intende essere responsabile in caso di perdita di dati. le ho fatto notare che in caso di perdita di dati quello responsabile sono io, mica lei ma no! lei vuole il 100% o niente. si lamenterà con il suo capo che chiederà ufficialmente al proprietario della ditta di obbligarmi a darle quella password perché lei non intende correre rischi.

    son passati 4 mesi, nessuno mi ha ancora chiesto niente, i backup funzionano, quella percentuale è ancora al 10. direi a posto. no?

    insomma, come diciamo a Milano "ofelè fa el tò mestè"
    E la vincitrice del premio "ma va te caqui" è la commercialista di cui sopra.
    Non puoi insegnare la fotografia, devono imparare da soli come farla meglio che si può, guardando ottime fotografie e facendone di pessime. (Cit. Cecil Beaton)
    BattleTag F1r3st0rm#2428

    25/08/2012 - Un ultimo piccolo passo per un grande uomo, un grande ricordo per tutta l'umanità.
    Le mie foto su 500px - PER ASPERA AD IMAGINEM
    www.andreamanna.it

  16. #2636
    Senior Member L'avatar di darkeden82
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Cusano Milanino
    Messaggi
    5.129

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da Lord_SNK Visualizza Messaggio
    Almeno non devi combattere con nagios e bakula
    lascia stare ...ho i sistemisti che tengono monitorati server http/https con dei ping via nagios.
    data la carenza di ip pubblici ho dovuto cambiare nat in pat e ovviamente i ping hanno smesso di funzionare.
    sti idioti in ansia "i siti del cliente non vannooooooohhhhhhhh".

    ho provato a spiegargli che
    se la macchina risponde al ping non vuol dire che il sito sia up
    se la macchina risponde al telnet sulla 443 non vuol dire che il servizio sia up
    che l'unico modo decente di monitorare è fare una get di una pagina html che deve restituire un codice di accept o una qualunque altra stringa definita.

    sono passati 6 mesi,hanno attivato 10 siti, e ieri...indovina?
    parlo di gente che guadagna sopra i 40k con esperienza quantificabile in lustri.

    MERCATO DEL MILAN


  17. #2637
    Utente dal 09-05-2002 L'avatar di Firestorm
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    13.604

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Io mi lamentavo dei miei utonti...ma i miei a confronto sono delle cime, e sono anche ragionevoli chiamano di notte solo se assolutamente necessario.
    Non puoi insegnare la fotografia, devono imparare da soli come farla meglio che si può, guardando ottime fotografie e facendone di pessime. (Cit. Cecil Beaton)
    BattleTag F1r3st0rm#2428

    25/08/2012 - Un ultimo piccolo passo per un grande uomo, un grande ricordo per tutta l'umanità.
    Le mie foto su 500px - PER ASPERA AD IMAGINEM
    www.andreamanna.it

  18. #2638
    Senior Member L'avatar di Besk
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Somewhere out in space
    Messaggi
    186

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Sono gli stipendi di certe persone che fanno incazzare...
    Si fanno vendere bene, bravi loro

  19. #2639
    Senior Member L'avatar di vittorio.75
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Greco Milanese. E se si chiama Milanese è perché non sta vicino a Treviso.
    Messaggi
    220
    Gamer IDs

    Steam ID: vittorio75

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Mi è successo, non pensavo potesse succedere ma è successo.
    Un’utente mi mostra la tastiera, indica la parte con i numeri e dice “son 2 giorni che non funziona, puoi vedere come mai”
    Premo NUM LOCK, lei diventa rossa di vergogna, me ne vado dicendo “niente di che, tranquilla, succede".

  20. #2640
    Utente dal 09-05-2002 L'avatar di Firestorm
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    13.604

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da vittorio.75 Visualizza Messaggio
    Mi è successo, non pensavo potesse succedere ma è successo.
    Un’utente mi mostra la tastiera, indica la parte con i numeri e dice “son 2 giorni che non funziona, puoi vedere come mai”
    Premo NUM LOCK, lei diventa rossa di vergogna, me ne vado dicendo “niente di che, tranquilla, succede".
    Beh dai è classica quasi come il portatazze
    Non puoi insegnare la fotografia, devono imparare da soli come farla meglio che si può, guardando ottime fotografie e facendone di pessime. (Cit. Cecil Beaton)
    BattleTag F1r3st0rm#2428

    25/08/2012 - Un ultimo piccolo passo per un grande uomo, un grande ricordo per tutta l'umanità.
    Le mie foto su 500px - PER ASPERA AD IMAGINEM
    www.andreamanna.it

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su