Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCOLTA] - Pagina 2

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 37 di 37

Discussione: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCOLTA]

  1. #21
    Quello al Pub L'avatar di Syncope
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Dove mi pare
    Messaggi
    305
    Gamer IDs

    Steam ID: amok_zx

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    madre santissima

  2. #22
    GoldMember L'avatar di cobolo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Prealpi Orobiche
    Messaggi
    2.204

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Lul
    Te la farà annusare, ma neanche in maniera diretta. Tipo solo l'odore delle dita dopo che se l'è grattata. Ovviamente si intende tutto in chiave metaforica, non arriverete a condividere una simile intimità.

  3. #23
    Ptaah
    Guest

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Ultrateon


    Milan verona coppa Italia o recupero campionato, san siro non aveva il terzo anello e nemmeno i divisori mi sa che era l'89.

    Partita sospesa per nebbia al secondo tempo se ricordo bene. prima della partita scontri per non fare entrare i veronesi allo stadio. Durante la partita cariche tattiche contro la loro curva respinte sempre dalla celere.

    Dopo la partita promessa ai veronesi che non andavano a casa manco morti.

    Alla 1 di notte ancora la polizia ci stava respingendo lungo il vialone per far raggiungere a loro il metro e portarli alla stazione. Qualcuno a un certo punto deve essersi rotto i coglioni e hanno cominciato cariche veramente convinte, cellulari che sfondavano i cortei, avanzavano 500 metri e poi si aprivano facendo partire la carica da dentro il cellulare , cosi' i eravamo chiusi in mezzo a due cariche una davanti e una alle spalle. per bloccare la cosa iniziamo a ribaltare cassonetti e incendiarli e macchine di poveri cristi buttare in mezzo alla strada.

    Alla fine ci respingono fino alla metro, disperdendoci, noi siamo 7 stronzi e decidiamo di andarcene vista l'otra, entriamo nella metro per prendere gl iultimi mezzi della notte, entriamo e ci ritroviamo con altri 30-40 vari ultras scappai in giro. tempo 10 minuti sentiamo un rumore di marcia fortissimo, guardiamo agli ingressi e vediamo arrivare tutta la celere di san siro, i quali entrano, ci vedono, si agitano, si mettono subito in tenuta da sommossa e ci spigono in fondo alla banchina. il perche lo capiamo subito dietro di loro nel giro di 5 minuti arriva tutta la curva del verona, saranno 1000 e noi siamo 40

    Siccome siamo saggi, per nulla pieni di adrenalina, e assolutamente privi di alcool e sostanze varie, decidiamo di iniziare un lancio di monetine e oggetti contro i veronesi, i quali tentano immediatamente di mangiarci vivi, la celere li carica e appena calmati loro massacrano le nostre prime file con facilita' disarmante vista l';inferiorita' numerica e l'ambiente chiuso.

    Saliamo sulle carrozze, noi nella prima celere e gli altri nelle successive, un genio del male decide che a ogni fermata tira l'allarme e i lfreno per bloccare tutto facendo sclerare ancora di piu la celere e i veronesi.

    Alla seconda volta ci caricano dentro i vagoni della metro. dove cazzo scappi e ti muovi dentro un vagone della metro ?

    Pero' non hanno fermato nessuno



    Qaz_tan e l'amico fattone


    Ieri verso le 5 stavo bellamente tornando verso casa. Mentre passo in una delle piazze centrali del paese in cui vivo mi ferma un tizio che conosco di vista. Ha grossomodo la mia età, eravamo nella stessa scuola alle medie, so come si chiama, se lo incrocio per la strada lo saluto ma finisce li, non è che ci frequentiamo. Mi ferma e mi dice che lo devo accompagnare in un posto, questione di vita o di morte (testuali parole) Quando è in macchina mi dice che lo devo accompagnare dai carabinieri perchè deve firmare entro le 5 altrimenti se arriva in ritardo gli fanno delle storie. La caserma si trova ad un paio di km quindi ce lo accompagno, mi fermo davanti al cancello e rimango li ad aspettare, tanto mi dice che firma ed esce subito. Rimango li ad aspettarlo e dopo una decina di minuti spunta un carabiniere incazzato che mi chiede patente e libretto, e mi dice che li sono in divieto di sosta e non ci posso stare. Gli chiedo se mi vuol fare la multa e dice che guarderà e che devo spostare la macchina. La sposto ed entro in caserma per aspettare i miei documenti. Aspetto in tutto una ventina di minuti durante i quali sento che un carabiniere fa una parte di merda riguardo a furtarelli di cellulari, richieste di soldi ai genitori e ad altri ecc ecc e gli dice che o riga dritto e gli dimostra di non fare cazzate oppure utilizzerà tutto ciò che la legge gli mette a disposizione per neutralizzarlo. Quando ha finito con lui il carabiniere (suppongo fosse il comandante) esce fuori e chiede ai colleghi se sono io quello che l’ha accompagnato. Inizia a farmi domande di circostanze (Dove abito, che lavoro faccio ecc ecc) e poi mi chiede come sono messo a buchi.

    Ora dobbiamo fare una premessa: i carabinieri spesso vogliono fare i simpaticoni e parlano sempre di topa. Una sera ne trovammo 2 annoiati che si misero a parlare con noi di macchine mentre uno fermava le ragazzine in motorino, un’altra volta mi fermarono perchè avevo fatto una cazzatella in macchina e mi dissero di andare a trombare invece di far cazzate in macchina e di andare a cercare topa su badoo.

    Capite bene che con questo in mente per “buchi” io intendevo la gnagna

    Lui no

    Gli rispondo “male perchè non ne ho” e dopo qualche domanda che non mi tornava gli faccio “ma che buchi intendete?” “Eh secondo lei?” “bho, buchi di topa?” “Noi qua dentro non ne parliamo diquelle cose...” Lì dentro no, ma fuori in pattuglia si, evidentemente...

    Gli dico “Io nemmeno fumo, figuriamoci se mi drogo, controllate pure” e lui ironicamente mi dice “grazie del permesso ma sono già 15 minuti che lo stiamo facendo” con un tono da stronzo che non finiva più. Iniziano a farmi un’infinità di domande sul tizio a cui ho dato il passaggio ed io gli racconto più e più come sono andate le cose e che non conoscevo i suoi precedenti, ma il carabiniere dice che sono stato poco convincente e mi tiene ancora li a farmi una paternale, dicendo che non devo andare a giro con dei balordi che altrimenti rischio dei casini e che ora lui segnalerà che io oggi ero con lui. Inoltre mi dice che questa segnalazione potrebbe farmi saltare eventuali concorsi statali tipo nei vigili, in comune o nella guardia di finanza e che con i carabinieri me li sono già bruciati e che questa sarà una piccola macchia che mi rimarrà sempre. Continuo a dirgli di fare tutti i controlli che vuole e che non ho nulla da nascondere e lui continua a dire che non ha bisogno del mio permesso per farli e che non lo convinco. La storia va avanti per oltre mezz’ora durante la quale il carabiniere continua a trattarmi come un delinquente colto in flagranza di reato e dopo mi mettono davanti la multa per divieto di sosta e dice che me la fanno per dimostrare ulteriormente che io quel giorno mi trovavo in caserma insieme a quell’altro tizio (che intanto se ne era andato a piedi) Mi stavo cagando veramente sotto perchè non sapevo a cosa sarei andato incontro, quindi sono rimasto un altro po’ li a cercare diconvincerlo ma lui continuava a fare il fenomeno. Dopo mentre uscivo gli altri 2 carabinieri mi dicono di stare tranquillo e mi fermo un attimo a parlare sulla porta, al che ritorna il capitano e mi dice di andare via altrimenti sarebbero arrivati pure i vigili. A quel punto me ne sono andato ed ho chiamato un amico che lavora in polizia stradale. Ci siamo incontrati e gli ho raccontato l’accaduto. ha detto che il carabiniere ha pisciato un po’ fuori dal vaso ed ha esagerato, e mi ha detto di andare in caserma da lui stamattina per parlare con un suo collega più foerrato su questo argomento, anche per fare eventualmenteu na querela. guardiamo che mi dice...

    Se mi viene in mente altro scrivo sotto
    non ho riletto ciò che ho scritto perchè novojia quindi se ho scritto cagate arrangiatevi



    Altairp e gli zingheri permalosoni


    Tempo fa con la vecchia cumpa in un paese letteralmente invaso da indiani,marocchini e via dicendo,incrociamo un gruppo della nazionalità scritta prima che stavano spaccando un lampione lanciando in aria una ruota di una bici,questi si divertono tanto tanto ma così tanto che a un certo punto la ruota si stufa e finisce in testa a un passante ferendolo.
    I simpaticoni scappano,noi andiamo a soccorrere il tizio svenuto per il colpo e all'improvviso bum!Arriva la polizia,ci portano in commissariato e ci schedano,nessuno ha coraggio di dire quello che era successo.

    Qualche settimana dopo i pulotti arrivano a casa mia (a quei tempi abitavo poco lontano dalla loro stazione),mi dicono che se non dico cosa è successo ci sarà il processo per tutti noi,decido di chiamare i miei amici e insieme diciamo quello che è successo,i poliziotti bene o male sanno chi può essere stato così partono e dopo qualche oretta ci portano davanti a dei tizi,li riconosciamo e li accusiamo,i poliziotti poi ci dicono di tornare a casa e di stare tranquilli perchè saremo sicuramente protetti da loro.

    Due giorni dopo un mio amico finisce in ospedale per una ferita da coltello in pancia,il fratello di uno dei simpaticoni si era vendicato.



    Il prof di Cesarino va a ******


    Ci raccontava il prof di ####### che lui una volta andò a ****** per un convegno.
    E naturalmente non resistette alla tentazione di andare da Marinella e comprarsi le megacravatte veryfescion di stocazzo da 100epassa sacchi l'una. Giusto per sembrare ancora più bBbarone.
    Sicchè esce dal negozio co sti due cappi in mano, rimirandoseli bel bello come l'ultimo dei balenghi, quando...zac. Arriva un tizio in motorino e jeli frega

    Lui ci rimane di sasso e già dice mentalmente addio alle cravatte.

    Senonchè, 100 metri dopo, lo scooter si ferma, fa inversione e torna da lui.
    Il mariuolo tipo gli sorride, gli porge le cravatte e gli fa: "Ah dotto', senza rancore, che mi sto allenando..."


    Il profe lo guarda a bocca aperta, poi tipo tanta l'ammirazione che tira di fuori il portafoglio e gli porge un biglietto da 10 eurI.
    Il tipo lo prende, lo guarda, e lo resistitusce ridendo e dicendo: "Ah dotto', che io mi alleno per i professionisti, mica per i principianti"

    Sicchè il prof piglia e gli da un biglietto da 20



    Devils_reject va a Bel Air


    Io una volta stavo andando verso casa di amici dopo essere uscito dal lavoro un po' più tardi, erano circa le 22 e 30. Questi vivono in una zona dove ci sono case popolari e da dove avevo parcheggiato a casa loro ci sono diversi "bar della coltellata"/kebabbari loschi/sale biliardo, con ceffi molto molto brutti sempre parcheggiati fuori. Io venivo da lavoro senza un cambio e stavo ancora con giacca, cravatta e camicia: dire che davo nell'occhio è riduttivo. Comunque cammino velocemente verso casa dei miei amici guardando fisso il marciapiede cercando di non incontrare lo sguardo di nessuno, supero l'ultimo bar con capannello di ubriachi molesti e mentre sto alzando la testa per tirare un sospiro di sollievo mi trovo davanti 3 tunisini o giù di lì che stanno venendo in senso contrario e occupano tutto il marciapiede.
    Già dal linguaggio corporeo e da come parlano fra loro io capisco che sono in stato alterato e mi stanno tagliando la strada di proposito e loro capiscono che ho appena realizzato e mi sto cagando sotto, ma non posso scartare perché ho una macchina parcheggiata accanto. Mi chiedono se gli posso prestare il cellulare per fare una telefonata, nel panico non so che dirgli e mi invento che non ce l'ho dietro con me provando a oltrepassarli con nonchalance. Qui inizia una scena che sembra ken shiro quando arrivano i briganti punk nel villaggio e iniziano a fare i bulli, fra sfottò e tirate di giacca mi tengono una mano sulla spalla e mi fanno aprire la borsa e cercare il telefono, intanto che mi chiedono pure se ho due spiccioli (eufemismo per dire "facci vedere anche il portafogli"), il tutto in una nube di fiato alcolico e odore tipico di gente che non si lava mai (hanno pure i denti marci tipici dei drogati di lungo corso). Alla fine quando trovo il cellulare cambiano tono e iniziano con le offese tipo "Vedi questo stronzo, allora ce l'hai, non me lo volevi dare".
    Mi ero più o meno rassegnato alla rapina ma qui inizio veramente a cacarmi addosso. Senza pensarci gli corro attraverso lasciandogli cellulare borsa e tutto, ero abbastanza vicino al portone dei miei amici e inizio a urlare che mi aprano sperando mi sentano dalla finestra mentre corro per la mia vita senza sapere se mi stanno venendo dietro o no; evidentemente qualcuno mi ha sentito perché il portone si apre con un bzzzzz, ci entro in rincorsa facendomi malissimo alla mano (lussazione del polso ma lì per lì non ho sentito niente) e me lo sbatto dietro con un boato che scuote il palazzo (è un portone di quelli di legno dei palazzi vecchi, porta stretta e spessa 10 cm, se provavano a infilarci un piede glielo facevo macinato).
    Vado su tremando con le gambe che sono diventate gelatina e la bocca foderata per l'adrenalina, intanto questi da fuori mi urlano varie offese e minacce di morte se mi rivedono passare di lì. C'era pure una vecchietta sul pianerottolo che mi ha chiesto se stavo bene, non so neanche cosa gli ho risposto. Spiego tutto ai miei amici velocemente, poi anche se i ceffi se ne sono ormai andati (non urlano più) dal loro appartamento chiamo prima di tutto la polizia dicendogli anche delle minacce di morte, poi chiamo casa e la mamma preoccupata dice "Vattene a Bel Air!". L'ho pregata, scongiurata ma dallo zio vuole che vada, lei mi ha fatto le valigie ha detto "Va' per la tua strada". Ho chiamato un taxi giallo col mio fischio collaudato, come in formula 1, mi sentivo gasato: una vita tutta nuova sta esplodendo per me, avanti a tutta forza portami a Bel Air. Oh che sventola di casa mi sento già straricco, la vita di prima mi puzza di vecchio. Guardate adesso gente in pista chi c'è, il principe Willy lo svitato di Bel Air.


  4. #24
    Gordon Ramsey L'avatar di Francio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    313

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    In-scritto

  5. #25
    Ptaah
    Guest

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Austin feat Pedobear


    non è molto violenta ma quando era bambino un pedofilo ha tentato di approcciarmi

    ero in autobus e mi sento toccare il sedere, mi giro e vedo un tizio grassone che mi guarda con la faccia alla nicholas cage pazzo e mi fa "vuoooi che ti tooocchii"? Ero vicino alle porte del bus, appena spalancate senza dire ah mi sono voltato e sono balzato giu, correndo i 100 metri piani e raggiungendo casa sano salvo e col sedere intonso.

    Oggi mi vien da ridere, ma che brutta roba a pensarci



    Calabicina e il vero amore


    no, peró vorrei raccontare un aneddoto degno di Bicio il puro.

    una volta stavo pulendo la casa in preparazione delle abbandono estivo, avevo collezionato qualcosa come una dozzina di sacchi della rumenta e siccome in un viaggio solo non potevo portarli tutti feci diversi viaggi:
    orbene ogni volta che scendevo giù in strada incrociavo una ragazza (pero fica fica eh?) che ogni volta mi salutava con un sorriso promettente, al ché all'ultimo viaggio prendo il coraggio di avvicinarmi e salutarla.

    questo fu il dialogo

    io: ciao
    lei: ciao
    io: come vá?
    lei: bene...
    ...VUOI SCOPARE?
    io (che ancora non avevo capito): beh, si, peró...
    lei: ventimilalire!
    io:



    Calabacina e la coerenza rivoluzionaria


    ok Filo, a grande richiesta l'aneddoto del mio compagno di classe:

    anni fá vivevo in un noto quartiere di bagasce, un giorno in pausa pranzo mi incontro un vecchio compagno di classe, per scherzo gli chiesi se fosse venuto fin lí per le "signorine dell'amore®" e con grande mio stupore mi rispose di si.
    io ero convinto che mi stesse prendendo in giro anche e sopratutto perché all'epoca del liceo era iscritto a socialismo rivoluzionario e la menava a sangue (tra le tante cose) con il femminismo, bene, giusto in quel momento ecco che passa una donna vestita in maniera tale da non lasciare dubbi sulla sua professione, che una volta giunto al nostro lato abbozza il mio amico con un:
    "ciao ora non posso, tra 10 minuti va bene?"
    "ok!"
    io:
    lui: no, si ecco, vedi guarda, alla fine ho pensato che tanto se non ci vado io ci va qualcun'altro…"
    io: "ah ecco!"



    Baddo che oca!!


    Ah, una volta siamo andati in 3 con due rumene, tutto offerto da un mio amico.
    Appartamento cadente tutto umido con l'intonaco gonfio e la spazzatura nel corridoio condizioni estreme, anche se avevo la scopata pagata ho dovuto accontentarmi del mugolone perchè NON CE LA FACEVO coi miei amici che se lo menavano li in giro che zio can li conosco da 20 anni guarda te se me lo devono menare in faccia!
    A un certo punto stavo anche per farcela, poi il mio amico Matteo parte e fa "Can Baddo, che oca che c'hai!" e li buonanotte al cazzo



    Teon in vetrina



    Ero li' per Ajax-Milan, arrivati al mattino presto fiondati in un coffe shop e ammazzati di alcool e droghe. in quel momento mi balza in testa l'idea che non ero mai andato a mignotte, e mi son detto che alla fine non puoi giudicare la prostituzione se non la provi. ergo visto che eravamo nel quartiere rosso, era mattina e non avevo un cazzo da fare, mi fiondo a guardare le gnocche in vetrina. trovo una spaventosa gnocca ( mai chiavato una figa simile ne prima ne dopo ) e mi butto. A parte che se non era mattina secondo me col cazzo che mi accettava, dato che fuori com'e ero son stato dentro ( ahahah battuta ) un bel po e di solito invece quando c'e' clientela dopo tot minuti vieni cacciato che tu abbia finito o meno.

    Dato che ero fuorissimo, e fuori c'erano un paoi di miei amici che erano venuti ad aspettarmi, i cretini hanno radunato un po' di gente, in preda alla fuorezza, millantando prestazioni furibonde, tipo che giravo nudo per i corridoi del bordello entrando da tutte le tipe per trombarle tutte e altre sparate simili. Io senza sapere che fuori si era creata una minicurva esco con in mano le scarpe e le calze ( non so perche' ero decisamente alticcio ) e mi trovo coracci da stadio e ubriachi fuori di cozza che urlano.

    Detto cio' onestamente non ho piu' ripetuto, niente in contrario alla prostituzione ma la trovo un upgrade della sega, non e' altezza di una chiavata seria con una ragazza ingrifata come te, tutto sommato non vale la spesa. ma non ci trovo nulla di male SE conseziente.



    FRIGG e il pistolero


    un mio amico è andato in equador per un paio di mesi come volontario per qualche cazzata...viveva con un prete mezzo hippie espulso dalla chiesa che si batteva contro lo sfruttamento della natura e dei poveri indios......vabbe mi ha raccontato cose assurde.
    Es Il loro vicino di casa era il miglior sicario della cittadina dove vivevano. Se ne stava seduto sulla veranda con la pistola in mano tutto il giorno e poi quando arrivava qualcuno ad assoldarlo partiva, faceva il lavoro e poi tornava a casa per cena...e tutti sapevano che faceva di lavoro.......
    Altro aneddoto: un giorno il mio amico,il prete e un'altro sono su una jeep su una strada nella foresta. Ad un certo punto sentono degli spari e dalla boscaglia spunta un tizio sporco di sangue con in mano un macete che urla a non si sa cosa. allora il prete fa: meglio andar via da qui...e preme sull'accelleratore e scappano



    Cartaigienica il garantista


    Ritornando in topic ve ne descrivo una:
    Era sera e all'università si festeggiava nel cortile la festa della primavera (che festa del cavolo).
    C'era musica, erba e tanto tanto vino.
    Arrivano due ubriachi che non centravano nulla e iniziano a rompere i cogliones.
    Ero sui gradini e quindi vidi tutta la scena dall'alto:
    Praticamente tutti, ripeto tutti i ragazzi universitari iniziano a pestare questi due, visto dall'alto, le persone sembravano come un mare che dirigendosi contro questi formavano come delle correnti
    In pratica si era formata la coda per pestare questi.
    Li pestavano in cinque sei, poi quando si stancavano lasciavano il posto ad altri cinque.
    La cosa è andata avanti per un oretta abbondante finche non è arrivata la polizia e si sono portati i tipi in ambulanza.Uno di loro non aveva più praticamente la faccia.



    KireZ il diplomatico


    Mi ricordo una scena l'anno scorso

    Notte fonda, parcheggio fuori locale chiuso, marocchini vs rumeni, tutti stonfi marci, iniziano a pestarsi duro

    Si avvicina un gruppetto di italiani white knight, vengono presi uìin mezzo anche loro, parte un circo da 20 persone

    Certo punto, mi arriva addosso un marocca, si gira e mi prende per il collo, TUUUU LE VUOI ANCHE TUUUUU DESSO TI MAZZO EEEEE

    Indico un tizio assolutamente RANDOM () dietro di lui e faccio: OOOOH guarda quello là! ha detto che tua madre succhia i cazzi!

    COOOOOOSSSAAAA DETTO, DESSO LO MAZZO EEEE

    Parte in quarta verso il tipo, metà strada inciampa e cade di faccia, gli saltano addosso in cinque

    mi allontano con la compa un venti metri e restiamo a

    God, I lol'd



    Evendur fa amicizia


    Niente di serio da raccontare. Solo un simpatico aneddoto.

    Passeggiavo tranquillamente per strada, si avvicina un tizio tutto incazzato e mi tira una testata. Perfetto sconosciuto eh. Io rispondo con un pugno e un "Ma che cazzo vuoi?"
    Lui si ferma. Mi guarda per diversi secondi. Fa una faccia strana come se avesse visto la madonna e poi esclama "Oh, scusa compare! Ti avevo scambiato per un altro! Scusa eh! Vuoi un caffè? Te lo offro?"
    Io lo guardo per diversi secondi e rispondo "No no...come se avessi accettato, grazie lo stesso..." e ce ne andiamo ognuno per la sua strada.




    Teon: il pirata tutto nero


    Io pero' mi vantero' per tutta la vita di aver partecipato alla storica trasferta Cagliari - Milan con furto dello striscione dei furiosi, su quel traghetto ho visto cose che voi umani non potete immaginare.

    Compreso tentativo di ammutinamento e presa di possesso del traghetto con capitano barricato nella cabina e difeso da marinai armati

    Scene in cui il capitano del traghetto urlava al megafono di riprendere la calma se no avrebbe dovuto autorizzare l'uso della forza e una masnada di lerci ubriaconi che dopo un momento di attonito silenzio gli ruggiva contro un coraccio ubriachissimo " IL CAPITANO... CE' SOLO IL CAPITANO ! ... IL CAPITANOOOOOO "

    La faccia di quel vecchio lupo di mare completamente incredulo voi non potete capire
    Spetta, spetta, mi e' venuto in mente un altro dettaglio allucinante, il "capitano" si e' dovuto fare sia l'andata sia il ritorno

    e tutti sia prima che dopo lo chiamavano "capitano Stubbing"

    Dio che cosa epica quella volta



    Vampires Vs Wolverine con le tette


    Be'..leggendo le ultime...non volevo scriverla ma...
    io le ho prese da una ragazza .
    Concerto degli Slayer a un God di piu di una decina di anni fa.Una cosa epica .Avevo avuto la fortuna di essere in gruppo con amici di cui 4 erano dei Vikinghi ,tanto erano armadi.
    Eravamo nelle prime linee dove si pogava duro con i suddetti che ci facevano da "Statio cuscinetto" attorno.
    A Reign in blood vado in fase berserk e non so come ,non so da dove da dietro a sinistra mi arriva una biondina niente male,stile svedese,pittata da guerriera con bracciali di spine fittissime alle gambe e alle braccia.

    Mi parte una lamata stile wolwerine al petto che mi lascia tre righe sanguinolente stile ferita da Orso bruno,che mi catapulta in aria all'indietro.
    Gli amici ancora ridono dopo anni a sta storia e la ferita ancora si intravede.

    Quella tipa mi ha folgorato.L'ho ribeccata a vari concerti dopo sempre che mi puntava.Ma e' un'altra storia.

    Ultima modifica di Ptaah; 22-01-16 alle 22:11

  6. #26
    14,545 L'avatar di Frigg
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.731

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Teon, il pericolo pubblico


    Lo SCONTRO serio serio che mi vede coinvolto mi ricordo solo la volta che ci hanno caricato vicino piazza vetra/colonne san Lorenzo, dentro il baretto degli Skin ( Inter )

    pero' era stile rissa far west, mazze, bottiglie, coltelli, cacciaviti e sassate, 200 contro 20/25, se non mi sbaglio perche' giorni prima 4 pazzi erano andati ad attaccare volantini di un concerto skin sulla porta del Leonka ( ), quando erano usciti quelli del leonka ne avevano lasciati un paio messi veramente male ( ma i personaggi in questione erano dei delinquenti comuni piu' che skin, gente che non frequentavo perche' avevano il bruttissimo vizio di usare i coltelli troppo spesso e contro chiunque )

    li ho visto gente conciata male, teste rotte e tagli, sangue ovunque.

    Poi come detto vari casini ma 99% stadio.

    Juve - Milan a Torino, classica partita da incidenti, ci mettono di fianco ai vikings juve, gruppo ultras che particolarmente ci stava sulle balle perche' formato per lo piu' da lombardi che facevano gli ultras delle juve.

    Primo lancio di oggetti da parte loro e per prima cosa partiamo a scavalcare le recinzioni, 90% di loro scappa ma un po' vengono sotto, arriva la celere e li carica, noi nel frattempo saltiamo dalla loro parte, la celere ci da le spalle e cerchiamo di fargli gli striscioni, la celere se ne accorge e si gira e ci ricarica anche a noi, niente di che risaltiamo nel nostro settore, tutta la partita in tensione con cordoni tra noi e loro. Fine partita, io che ero decisamente alticcio provoco una rissa gigantesca, ma quando dico gigantesca intendo gigantesca, perche' fondamentalmente all'epoca ero un coglione.

    a un certo punto mi ergo sulla folla e urlo " ma chi cazzo sono questi' qua' ? perche' cazzo dobbiamo aspettare ore per uscire dallo stadio quando il treno e li che aspetta !!!!". Carica contro i carabinieri che ci tenevano dentro, botte da orbi per una ventina di minuti, cordone sfondato e gente che va da tutte le parti

    Poi sono sopravvissuto a Verona - Milan l'anno che abbiamo perso lo scudetto a verona, ma li' rientra nelle storie di guerra piu' che di calcio. C'e' gente che e' tornata a Milano 48 ore dopo la partita, ho visto poliziotti sparare per aria, penso la cosa piu' simile a una Beirut mai successa in Italia. Gente che sfondava qualsiasi negozio, macchine ribaltate ovunque lacrimogeni per tutta la citta' e risse a perdita d'occhio, Kenshiro non ha mai avuto un tale concentrato di botte per dare un idea.

    Poi vari atalanta - milan che con i bergamaschi e' sempre un piacere perche' pestano come dei fabbri ma sono correttissimi, a Bergamo sei sempre sicuro che non ti becchi mai una coltellata ma santo dio quante legnate che lasciano andare.

    scena milan - atalanta non ricordo l'anno ma san siro non aveva il terzo anello ne i divisori. Tifosi dell'atalanta che simulano una rissa tra di loro, sulle transenne del secondo anello in basso dove di solito si mettono gli striscioni. La celere arriva e loro si allontanano salendo due o te gradini. come la celere si sistema lungo la transenna loro si girano tutti e si buttano a peso morto contro la celere bloccandoli con il peso di tutti quanti contro la transenna e iniziano a pestarli cosi bloccati. Una pioggia di caschi e manganelli che cadeva dal secondo anello, una scena incredibile, dalla nostra curva e' partito un applauso spontaneo penso mai successo nel caso di un rivale storico cosi'. Ovviamente all'uscita li hanno presi e sotterrati di legnate, ma secondo me lo sapevano e gliene fregava un cazzo. manica di pazzi.

    Marsiglia - milan a monaco finale di coppa campioni, vado in transenna a tenere delle strisce che fanno la coreografia , l'ordine per tutti e di non mollare la coreografia "qualsiasi cosa succede" quel qualsiasi cosa succede non preannuncia nulla di buono, difatti dopo poco il megafono dello stadio in italiano annuncia che sono vietati i fumogeni e il materiale incendiario. Nostra coreografia, strisce rossonere e fumogeni come se piovesse.

    Entrano le squadre, su gli striscioni, via i fumogeni e trak ci carica la celere tedesca. piccolo particolare, la celere tedesca carica a mani nude. Folli, la manica di criminali abituata a subire cariche dalla celere italiana pesantemente armata ha una lacrima di commozione alla vista e partono tutti a massacrare di legnate i crucchi eroici, che soccombono clamorosamente prendendone veramente una valanga piccolo particolare io ero in piedi sulla transenna con intorno a me gente che si pestava ovunque, una scena surreale ma non potevi mollare la coreografia

    Poi bho, saccheggi di vari autogrill, cariche alle manifestazioni, ma quasi sempre si finiva separati dalla celere rari i casi di contatto.

    Una volta eravamo a passeggio a Milano con due miei amici, io e un altro vestiti semi-normali per quei tempi e il terzo skinhead rasato, bomber e svastiche, arriva un furgone e salta giu' un pazzo invasato, nemmeno troppo grosso anzi, che con un manico di piccone in mano urla qualcosa di sconnesso e molla una botta in una gamba allo skin, che lo guarda piu' perplesso che dolorante e gli dice una roba tipo "ma sei scemo ?", il tizio ri-urla qualcosa e fa per ripartire quand il terzo vestito normale ( che invece era veramente immenso ) gli molla un cazzotto in piena faccia e lo lascia per terra dolorante.

    mai saputo chi fosse ma perlomeno il coraggio glielo riconosco.

    Bho per il resto non ricordo altri particolari, devo far mente locale.



    Teon, il pericolo pubblico#2



    A- A scuola, intervallo, un tizio che non conosco attacca a sfottere ( mai saputo perche' ), io lo cago poco anche perche' non volevo rogne a scuola, a un certo punto mi da una spinta, manco il tempo di rendersene conto e gli ho dato un destraccio in piena bocca con labbro spaccato e sangue ovunque, il tizio penso si aspettasse invece una reazione tipo " ooohhh, mi hai toccato, scendi le mani !!! chiamo a mio cugggino ", fatto sta' che e' sbiancato e si e' messo a balbettare, dopo pero' ho scoperto che era un primino solo che era piu' alto e grosso di me non pensavo fosse uno di prima, comunque finita li' senza altri casini e gli ho pure detto che mi spiaceva ma non pensavo fosse un primino

    B- Locale, siamo in 6 ma tranquillissimi, a un certo punto ci accerchiano un 15 persone visibilmente alterate e ci provocano, un mio amico si vede rovesciare in faccia una media di birra, molto molto nervosismo ma c'erano 2 ragazze e non si poteva rischiare,usciamo in mezzo agli insulti, spitne e provocazioni, andiamo a portare a casa le ragazze e siamo tornati due ore dopo in 40, sono arrivate 4 macchine dei caramba, locale completamente distrutto e un paio di ambulanze a sirene spiegate, fortunatamente nessuna conseguenza legale ma un paio di quei tizi ne hanno prese veramente una quantita' industriale , il tizio che ha lanciato la birra l'ho visto entrare di faccia in un finestrino chiuso di una macchina

    c- Rissa a un casello autostradale tutto per colpa di un pirla ubriaco. Torniamo da una serata alticci ma tranquilli, due macchine, non ci accorgiamo che uno dei nostri ubriaco seduto dietro insultava tutto e tutti a gestacci. Arriviamo al casello e il pirla non ci dice niente, mentre paghiamo una macchina arriva scendono in 4 e partono contro il guidatore che stava pagando, scendiamo noi e la macchina dietro ( i tizi non si erano accorti che eravamo due macchine ) e finisce in rissone. La cosa e' poi scalata a denunce e processi perche' la sera dopo i tizi e i miei amici ( io non c'ero il giorno dopo per fortuna mia devo dire avevo un altro impegno ) si sono beccati per caso in strada e riconosciutisi si sono massacrati a sediate e bottigliate



    Kymia vittima del $istema



    Beh, anch'io da ggiovane mi venne la brillante idea, durante una partita di calcio tra il mio paese ed il paese confinante, di tirare dei "mazzacani" (=pietre) da 2kg minimo in testa ai tifosi avversari. Ci fu un inseguimento tra questi tifosi (un paio sanguinanti) e me ed alla fine mi raggiunsero i caramba. Con conseguente passaggio dalla caserma - dose di mazzate e conseguente rilascio. Nessuna segnalazione. Con tutti i casini che ho fatto da gggiovine ho la fedina immacolata. Troppo avanti. Troppo genio!
    Nella caserma di Bari Vecchia per le mazzate mi staccarono l'orecchino e manco me ne accorsi! Telefonai il giorno dopo: "salve, sono il ragazzo che avete 'fermato' ieri. Per caso avete trovato un mio orecchino per terra nello stanzone dei faldoni?" - e non sto scherzando



    Giangiaile chi piglio piglio


    e la racconto io una storia awesome, anche se molti mi daranno del banfone

    Mi trovavo nel quartiere della mia città dove di solito si va per rimediare qualcosa da fumare, e mi avvicino ad un gruppo di circa una ventina di persone, dicendo a due miei amici di aspettare a distanza. Ovviamente in mezzo a questa ventina di persone c'erano anche dei tizi che conoscevo sennò sarebbe stata lammerda. Vado a parlare con un tizio col quale avevo dei precedenti (ci eravamo insultati un paio di volte da mbriachi) indirizzato presso di lui da un altro mio amico, quest'ultimo non a conoscenza di questi precedenti

    Mi presento da costui, gli chiedo la storia, me la da, gli faccio notare che non è granché, ma in ogni caso giro i tacchi e vado via. Coso però non la prende bene, mi rincorre e mi mena un pugno alla nuca che mi fa cascare per terra, al che mi rialzo, spingo coso in una aiuola e gli sbatto la faccia nel terreno a forza. Al che iniziano ad intervenire altri. Mi si avvicina alle spalle un tipo che mi dice "Oh, datti una calmata". Io, un po' incazzato, un po' impaurito, gli grido "Vaffanculo!".

    Boom, mi prendo un secondo pugno sulla nuca, mi accascio nuovamente con questo verme che inizia a prendermi pure a pedate sulla schiena

    Niente da fare, però, mi rialzo, alzo la guardia, schivo un pugno che mi stava per tirare, e rispondo con un destro assurdo sullo zigomo sinistro che lo fa cadere come un birillo

    Immediatamente si mette in mezzo un po' di gente a dividerci, quando ad un certo punto mentre me ne sto per andare, il tizio che s'è beccato il destro si presenta con un casco in mano e me lo fa arrivare in faccia un paio di volte, arriva un mio amico richiamato dagli schiamazzi, gli toglie il casco, al che meno una pedata al coso nei coglioni, e filiamo via.

    Potete anche non credermi, ma sta storia assurda m'è successa sul serio


  7. #27
    Senior Member L'avatar di Calculon
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Pertugio
    Messaggi
    4.481

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Stickate questa discussione
    Insultabile ai sensi dell'art. 1 del 29/3/2016 legge Salgari

  8. #28
    14,545 L'avatar di Frigg
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.731

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    le cronache d'acciaio non riesco a ripescarle, sono naab
    questo non ricordo chi fosse

    Fatta addosso

    Premessa; il mio intestino e il mio culo funzionano cosi; da quando ho il primo stimolo che forse devo andare a farla, al punto in cui non riesco a resistere e lo sfintere perde ogni controllo passano si e no, un minuto e mezzo. è una corsa contro il tempo, ovunque mi trovo, in qualsiasi situazione mi trovo, ho 1 minuto e mezzo per trovare un cesso, un angolino, un buco per terra, insomma, un posto dove depositare la mia covata del male. E' sempre stato cosi, e nel corso degli anni mi sono affinato per riuscire a prolungare questo intervallo di tempo il piu' possibile. Quasi ogni sabato sera quando esco, è il mio culo a decidere quando devo andarmene a casa e il tragitto da "dovunquemitrovo" a casa è una specie di percorso di formula uno, con me che guido la macchina come un folle non appoggiando il culo sul sedile altrimenti esplodo quindi puntellandomi con un piede sul passaruota dell' auto e l altro sull accelleratore premuto a fondo. In piu' devo entrare a casa in modalita supersthealt per non svegliare i miei genitori, e aprire una porta blindata, con lo sfintere che bestemmia SENZA FARE PIU DI 2 DECIBEL di rumore è davero difficile. Ma nonostante tutto sono sempre riuscito a cavarmela..per il rotto della cuffia...all ultimo millisecondo, am ce l ho fatta.

    Tranne una volta.

    Quella volta esco con amici e coinquilini, decidiamo di andare a mangiare porcate, ci sto sempre a mangiare porcate...in ingozzo di arancini, cipolline e altre amenita' fritte allo schifo nel posto piu grezzo di Catania. per fortuna la sera sembra andare abbastanza tranquilla e si decide di andare a casa.
    A meta' strada lo sento.
    Lui si è svegliato, e lui ha deciuso che da li a 20 secondi avrebbe aperto i cancelli di Gauf.
    Dopo un rapido calcolo dei tempi di percorrenza mi rendo conto che sono ancora lontanissimo da casa e che come minimo ci volgiono 5 MINUTI se non c'è traffico per arrivare a casa. 5 minuti in quello stato sono come 50 anni di torture. Divento progressivamente piu bianco ogni secondo che passa. L' unica cosa che riesco a dire al mio coinquilino è "accellera che devo cagare" con il volto inespressivo che fissa un punto nel vuoto. Per fortuna il mio coinquilino sa benissimo del mio "problema " e corre come a gta quando hai 5 stelle e devi scappare dalla polizia.

    Io alterno momenti in cui abbandono ogni voglia di vivere e mi sforzo per tenere serrato il culo, con momenti in cui prevalgo sulla bestia e lei si ritira per recuperare le forze. Questa lotta con "the beast within" continua a intervalli di 15 secondi fino a che non scorgo il condominio dove vivo "sia lodato Hallah, Buddha, Dio, Visnu o qualsiasi cosa ci sia lassu!"

    e qui ci sta una piccola parentesi. oltre alla limitatezza di tempo c'è anche il fattore enrage, ovvero quando inizio a realizzare che ormai sono vicino al tanto agognato cesso, il culo va in enrage per cercare di fregarmi e tenta in tutti i modi di farmi cagare addosso, aumentando la velocita e la violenza degli attacchi!

    Ormai sono uno straccio di uomo, quando scendo dalla macchina non riesco neanche a camminare, doso ogni passo come se fosse l ultimo, una minima scoordinazione e l ondata esce. rimane solo da prendere l ascensore per arrivare al sesto (e ultimo) piano dove vivo.
    Ovviamente l ascensone non è al piano e mi tocca aspettare.
    L' ascensore arriva. salgo sapendo in cuor mio che l' inevitabile stava per accadere..L' ascensore segna il terzo piano, quando per un istante tutto si ferma.
    E l ultimo, piccolo granello di forza che teneva il mio culo serrato svanisce.

    L' onda bollente mi invade, da colore bianco morte arrivo al rosso fuoco in 1 secondo. il misto di sensazione è tra l orrore per quello che stava succedendo e il godimento perchè quella atroce agonia stava finendo. Il coinquilino non si accorge di nulla. Appena l ascensora arriva al sesto piano è tutto finito, lui corre ad aprire la porta ma io con aria calma e l espressine di un bonzo che ha raggunto il nirvana dico "Tranquillo.non serve piu." cammino sempre con una lentazza spropositata onde evitare che il carico che ho nelle mutande si sparga ovunuqe e entro in bagno, per uscirne solo dopo svariato tempo docciato e con un sacchetto con dentro la quintaessenza del male

    Nonostante siano passati tot anni ricordo ancora che sensazione di cacca che è stata....


  9. #29
    mila il bello
    Guest

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Quelle di TeoN sono sempre le mie preferite

  10. #30
    14,545 L'avatar di Frigg
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.731

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Civas e la tettona d'albione


    Mi ricorderò sempre l'inglesona di cui non ho mai saputo il nome che all' Old Fasion mi prese la testa ficcandosela tra le tettone sudatissime e poi mi trivellò la gola per un quarto d'ora buono.

    La settimana dopo era sdraiata in terra sopra un altro tizio



    Civas contro l'orco

    Io faccio gdr in modo incostante dal 1988, passando per Warhammer e Blood Bowl.

    Ho sempre evitato come la peste i club proprio per gli invasati che circolavano.
    Basti come esempio uno che quando teneva gli Orchi a Blood Bowl prima di giocare si metteva due moschettoni sulle mani stile tirapugni, tipo gli Orc Blocker.



    Velax e la fajolata


    per scommessa una volta con degli amici ci siamo cucinati 6 kg di pasta con fagioli...una cosa spaventosa..e abbiamo scommesso se riuscivamo a mangiarci tutta la nostra parte...tutti tranne 2 hanno rinunciato dopo 4 piatti enormi...
    qeusti 2 continuavano a ingozzarsi e alla fine hanno finito tutto...inizialmente erano tranquilli e dicevano solo che erano strapieni ma non si sentivano male...

    la sera usciamo e andiamo a ballare e come al solito si beve un po' troppo ...mentre balliamo 1 dei 2 fagiolari tira una bestemmia quadrupla noi ci giriamo e lo vediamo appoggiato al muro con i pantaloni BIANCHI sporchi di merda e c'era anche merda sul muro a cui era appoggiato...in più si sentiva male per colpa dell'alcol e ha VOMITATO in pista...morale: CERCHIO di persone intorno a lui e tutti scioccati..nessuno rideva, MUSICA SPENTA...praticamente era sporco di vomito sulla camicia...bianchissimo...e sporco di diarrea liquidissima sui pantaloni e in + aveva sporcato anche le pareti e il pavimento....

    cmq non è tanto una figura di merda perchè alla fine lo abbiamo dovuto portare all'ospedale (è venuta l'ambulanza)dove ha passato 2 giorni...lavanda gastrica+infusione di soluzioni saline per reidratarlo... ..ovviamente vi risparmio i commenti dei medici e delle infermiere
    cmq vedere le facce sconvolte dei tizi fescion di fronte a questa scena è stato scioccante..

    ah..ovviamente ora non tocca nemmeno + un fagiolo..e in quella disco ha detto che non entrarà MAI +



    LordKB al concerto

    I dolori lancinanti ed improvvisi accompagnati da sane sudate fredde mi capitano molto spesso purtroppo
    Ma la mia peggior esperienza fu mentre mi accingevo a vedere un concerto.
    Quel che seguì fu il risultato di una serie di sfortunate coincidenze.
    La sera prima avevo commesso l'errore di mangiare del gelato alla liquirizia che avevo in freezer da ormai troppo tempo ma così sul principio non c'avevo dato molta corda.
    Il concerto era un giorno di inizio marzo quando non fa né troppo freddo da giustificare un giubbotto pesante né troppo caldo da giustificare il non mettere un giubbotto, e iniziava sulle 9 di sera.
    Ovviamente i cancelli aprivano solamente alle 8 e un mio amico genio aveva avuto la brillante idea di andar lì alle 5 di pomeriggio per prendere posto in fila.
    Io bulleggiavo il freddo che c'era e me ne stavo bello tranquillo con addosso solo una felpa leggera. Anzi, per sconfiggere le temperature che col calar della sera si stavano abbassando, mi affidai ad un megapanino con la salsiccia e peperoni.
    Ebbene, alle ore 6.30, quando mancavano ancora 2 ore all'apertura dei cancelli, il mix letale di gelato scaduto, freddo gelido, intorpimento degli arti e panino super unto crearono la bomba atomica nella mia pancia.
    In un batter d'occhio sbiancai, sudori freddi, convulsioni, urla disumane provenienti dall'intentino. Ero in preda al panico, iniziavo pure a pensare di andare a cagare dietro al camioncino dei panini, tanto nessuno si sarebbe accorto.
    Non so come riuscii a resistere fino alle 8 e mezza, ma quella che speravo fosse la mia salvezza si rivelò la mia disfatta. La gente iniziò a spingere. Gomitate sulla pancia, spintoni, tironate. Ci mancava poco che non innondassi di merda i tizi dietro di me.

    E poi finalmente la luce. Entrai, sì cazzo ero dentro. Calore, afa, puzza ma eccolo, il dio bagno. Mi fiondai più veloce di flash. Neanche tempo di posare il culo che una valanga di roba liquida tinteggiò la turca, il pavimento e le pareti del bagno.
    Brutto da dirsi ma aveva un colore verde.
    Dopo una decina di minuti, uscii tutto tranquillo e soddisfatto.
    Ma all'incubo sembrava non esserci fine: appena aprii la porta trionfante e visivamente stremato mi ritrovai davanti un gruppo di 4 o 5 ragazze ridenti e gaie che avevano avuto la malsana idea di usare i servizi maschili perché i loro erano super pieni.
    Di li a poco sarebbero entrate nel bagno che avevo appena dipinto e avrebbero potuto ammirare da vicino la mia opera d'arte.

    Una piccola parte di me morì quel giorno.



    Conte Zero cagone

    Per farla breve, oltre trent'anni fa, mi scappa un peto squacqueroso a casa di amici dei miei. Una bella magione sulle colline di San Colombano (LO).
    Capisco subito che la biancheria intima è compromessa in maniera irrecuperabile, e mi dirigo al bagno. Qui, la visione completa dell'orrore: mutande, una vista straziante. fondo della canottiera: un'ombra ripugnante, ma indossabile fino a casa. il corpo (mio) devastato.

    Mi lavo per mezz'ora pregando che non si noti la mia assenza , poi mi resta il problema di disfarmi del "cadavere" delle mutande, orribilmente sfigurate.
    Ideona geniale, dato che la magione svetta tra le colline boscose: scaraventare le mutande dalla finestra, ove precipiteranno nel bosco o in qualche dirupo. Apro e getto l'intimo maleodorante nell'oscurità. E subito due ansie mi attanagliano: 1) ho fatto un lancio un po' accazzo, oltretutto smerdandomi di striscio il polso, e 2) la fottuta collina col bosco/dirupo è effettivamente su quel lato della villa? [IMG]http://www.***************.it/forum/images/smilies/thinkya1.gif[/IMG]

    Dubbi che ebbero risposta l'indomani (domenica) quando, durante il pranzo estivo sotto la pergola, la figlia dei padroni di casa alzò lo sguardo e vide il glicine con impiccate le mie mutante merdose, vomitando all'istante nel piatto in cui mangiava, davanti a tutti.

    Vorri potervi dire che me la cavai trollescamente lasciando un alone di mistero, ma no: mi beccarono, mi rimproverarono e mi sentii sprofondare in un pozzo di umiliazione e vergogna.
    Poi son cose che non ti uccidono, e oggi sono certo che col tempo, forse nella vecchiaia, riusciro' a dimenticare.


  11. #31
    Suprema Verga Imperiale L'avatar di Catarro
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.347

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Citazione Originariamente Scritto da Frigg Visualizza Messaggio
    le cronache d'acciaio non riesco a ripescarle, sono naab
    questo non ricordo chi fosse

    Fatta addosso

    Premessa; il mio intestino e il mio culo funzionano cosi; da quando ho il primo stimolo che forse devo andare a farla, al punto in cui non riesco a resistere e lo sfintere perde ogni controllo passano si e no, un minuto e mezzo. è una corsa contro il tempo, ovunque mi trovo, in qualsiasi situazione mi trovo, ho 1 minuto e mezzo per trovare un cesso, un angolino, un buco per terra, insomma, un posto dove depositare la mia covata del male. E' sempre stato cosi, e nel corso degli anni mi sono affinato per riuscire a prolungare questo intervallo di tempo il piu' possibile. Quasi ogni sabato sera quando esco, è il mio culo a decidere quando devo andarmene a casa e il tragitto da "dovunquemitrovo" a casa è una specie di percorso di formula uno, con me che guido la macchina come un folle non appoggiando il culo sul sedile altrimenti esplodo quindi puntellandomi con un piede sul passaruota dell' auto e l altro sull accelleratore premuto a fondo. In piu' devo entrare a casa in modalita supersthealt per non svegliare i miei genitori, e aprire una porta blindata, con lo sfintere che bestemmia SENZA FARE PIU DI 2 DECIBEL di rumore è davero difficile. Ma nonostante tutto sono sempre riuscito a cavarmela..per il rotto della cuffia...all ultimo millisecondo, am ce l ho fatta.

    Tranne una volta.

    Quella volta esco con amici e coinquilini, decidiamo di andare a mangiare porcate, ci sto sempre a mangiare porcate...in ingozzo di arancini, cipolline e altre amenita' fritte allo schifo nel posto piu grezzo di Catania. per fortuna la sera sembra andare abbastanza tranquilla e si decide di andare a casa.
    A meta' strada lo sento.
    Lui si è svegliato, e lui ha deciuso che da li a 20 secondi avrebbe aperto i cancelli di Gauf.
    Dopo un rapido calcolo dei tempi di percorrenza mi rendo conto che sono ancora lontanissimo da casa e che come minimo ci volgiono 5 MINUTI se non c'è traffico per arrivare a casa. 5 minuti in quello stato sono come 50 anni di torture. Divento progressivamente piu bianco ogni secondo che passa. L' unica cosa che riesco a dire al mio coinquilino è "accellera che devo cagare" con il volto inespressivo che fissa un punto nel vuoto. Per fortuna il mio coinquilino sa benissimo del mio "problema " e corre come a gta quando hai 5 stelle e devi scappare dalla polizia.

    Io alterno momenti in cui abbandono ogni voglia di vivere e mi sforzo per tenere serrato il culo, con momenti in cui prevalgo sulla bestia e lei si ritira per recuperare le forze. Questa lotta con "the beast within" continua a intervalli di 15 secondi fino a che non scorgo il condominio dove vivo "sia lodato Hallah, Buddha, Dio, Visnu o qualsiasi cosa ci sia lassu!"

    e qui ci sta una piccola parentesi. oltre alla limitatezza di tempo c'è anche il fattore enrage, ovvero quando inizio a realizzare che ormai sono vicino al tanto agognato cesso, il culo va in enrage per cercare di fregarmi e tenta in tutti i modi di farmi cagare addosso, aumentando la velocita e la violenza degli attacchi!

    Ormai sono uno straccio di uomo, quando scendo dalla macchina non riesco neanche a camminare, doso ogni passo come se fosse l ultimo, una minima scoordinazione e l ondata esce. rimane solo da prendere l ascensore per arrivare al sesto (e ultimo) piano dove vivo.
    Ovviamente l ascensone non è al piano e mi tocca aspettare.
    L' ascensore arriva. salgo sapendo in cuor mio che l' inevitabile stava per accadere..L' ascensore segna il terzo piano, quando per un istante tutto si ferma.
    E l ultimo, piccolo granello di forza che teneva il mio culo serrato svanisce.

    L' onda bollente mi invade, da colore bianco morte arrivo al rosso fuoco in 1 secondo. il misto di sensazione è tra l orrore per quello che stava succedendo e il godimento perchè quella atroce agonia stava finendo. Il coinquilino non si accorge di nulla. Appena l ascensora arriva al sesto piano è tutto finito, lui corre ad aprire la porta ma io con aria calma e l espressine di un bonzo che ha raggunto il nirvana dico "Tranquillo.non serve piu." cammino sempre con una lentazza spropositata onde evitare che il carico che ho nelle mutande si sparga ovunuqe e entro in bagno, per uscirne solo dopo svariato tempo docciato e con un sacchetto con dentro la quintaessenza del male

    Nonostante siano passati tot anni ricordo ancora che sensazione di cacca che è stata....
    Credo fosse Spirit_sh.

  12. #32
    Senior Member L'avatar di Gniuton
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    154

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    iscritto
    Gniuton: Mistico Mangiatore di Ciambelle della Dea della Speranza

    Pirata dall'aspetto importante (ma sostanzialmente inutile) del forum "A G"

  13. #33
    Senior Member L'avatar di Dr. Evil
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.182

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Iscritto, ottima idea riprendere questo

  14. #34
    Ptaah
    Guest

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    GirlFromFuture la contessina



    era un inverno molto freddo, sono andata a cena per festeggiare degli amici in una pizzeria di merda che si trova a un 1 ora e mezza da casa mia.
    La pizza faceva cagare e durante il tragitto a casa sono stata malissimo, inoltre avevo le mie cose. Quando ho le mie cose sono soggetta a diarrea inoltre la pizza scrausa e il freddo sono stati combo letale.
    Mi trattengo fin quando urlo al mio uomo di fermarsi alla prima area di servizio.
    Ci fermiamo e i bagni sono fuori servizio.
    Io non ce la facevo più stavo morendo, era proprio una situazione di emergenza.. non sapendo che fare mi sono calata le mutandine e l'ho fatta sotto la pompa di benzina e poi non contenta mi sono pulita e ho lasciato assorbente usato e carta piena di sangue vicino al cumulo di merda XD

    Ogni volta rido immaginando il coglione benzinaio quando il giorno dopo ha dovuto pulire tutto XD



    CadutaMassi allo stadio

    Il fatto risale a dieci giorni fa; allo stadio bentegodi di Verona, in occasione di chievo-milan tenutasi alle ore 20.45
    ero in compagnia di altri due amici, a cui si aggregò una ragazza(no pics) che aveva il biglietto con noi, ma che è venuta in macchina con altra gente
    arriviamo allo stadio verso le 19, mangiamo un panino e andiamo a pisciare: io non riesco a pisciare ma in compenso sento qualcosa che da dietro inizia a spingere ma avendo cagato anche poche ore prima non ci penso, metto al collo la mia sciarpa rossonera e mi invio con gli altri verso lo stadio.
    Andiamo all'entrata del settore ospiti; l'odore dei panini ludri mi provoca un piccolo crampo alla pancia, lì per lì stringo un secondo il cùlo e risolto il pòbblema; però è troppo presto per entrare e così decidiamo di fare un giretto attorno allo stadio.
    facciamo un giro, arriva il pullman del milan, premium ci intervista, giornalisti eT tifosi everywhere... ma in tutto questo tempo il moretto aveva iniziato a spingere sempre di più; inoltre la pancia ogni 60/120 secondi circa mi regalava dei bellissimi crampi e rumori, a cui resistivo a fatica
    il tempo passa e decidiamo di metterci in coda; con io che ero ormai agonizzante.. arriviamo ai cancelli e lì l'orrenda visione: una lunga fila di gente, lì dove poco prima non c'era nessuno
    mi metto in fila pregustando il momento in cui, dentro allo stadio, potrò sfogarmi.. ma l'attesa è più lunga del previsto, e verso le 20.15 non resisto più, mi stacco dalla fila e son tentato di andare a cagàre nel parchetto vicino, con le macchine a pochi metri..
    i crampi hanno raggiunto la frequenza di 30 secondi circa; con un immane sforzo decido di resistere e mi rimetto in fila... passano altri minuti, la fila diventa molto più scorrevole... riusciamo a entrare; vedo la LUCE, la ragazza con noi esprime la sua urgenza di andare in bagno, io per poco non le tiro un porcone in faccia..
    entro nei cessi; ci sono solo turche ma non è un problema da porsi in quel momento
    prendo i fazzoletti di carta, tolgo le braghe(si le ho tolte, avevo troppa paura di cagarci dentro) mi chino e inizio lo spettacolo
    una piccola spinta e tutto il male dentro di me, finalmente, esce, accompagnato da un rumore sinfonico e da un celestiale aroma
    finito il primo round pulisco un po' il campo di battaglia, rimango ancora chinato per assicurarmi che sia tutto finito, finisco di pulire e... mi accorgo di non aver DEL TUTTO centrato il buco e di non poter rimediare più di tanto visto che avevo finito i fazzoletti... fattostà che rimane una notevole sgommata nella turca, mentre il mio regal deretano era pulito ovviamente
    soddisfatto e finalmente appagato esco dal bagno, mi lavo le mani e con un sorriso ebete in faccia mi dirigo verso la curva...
    dopo poco il mio amico che mi aspettava fuori dal bagno mi viene a dire di un tale che, entrando nello stesso bagno in cui era successo il fattaccio, aveva esclamato: "XIO MARSO!! Chi ze che ga fatto sta cagada??"

    finalmente, dopo tanta sofferenza, mi son seduto soddisfatto e goduto la serata



    Manu al ristorante


    Qualche giorno fa sono stato in pizzeria (una pizzeria di Pisa famosa per le pizze più "pesanti" possibile, dove puoi letteralmente farti fare la tua su misura ) purtroppo la combinazione mozzarella-mozzarella di bufala-olio normale-olio tartufato-provola-speck-pomodorini-prosciutto di cinghiale-pinoli-tonno-grana padano, mandata giù sorseggiando avidamente 1 L di birra rossa doppio malto, è risultata fatale al mio apparato digerente

    Poco dopo aver finito di trangugiare il tutto, ho cominciato a sudare freddo e ad avvertire delle vere e proprie coltellate al basso ventre... avevo quasi paura che mi sortissero gli intestini dalla pelle, schiaffeggiandomi per punirmi dell'immenso stress che gli avevo causato.

    Sfoderando una trollface da primato, mi sono tranquillamente (più o meno) alzato e sono riuscito miracolosamente a raggiungere il bagno, pregando il Signore Onnipotente che lo stesso fosse libero. Per evitare brutte sorprese (leggi: carta igienica finita), mi sono premunito prendendo quei miseri 30-40 fogli di carta per asciugarsi le mani e sono entrato nel cesso.

    2 secondi dopo aver chiuso la porta, ho sentito bussare ed esclamare, da una voce femminile (mamma con figlio piccolo) "è occupato??" e la mia mente è subito corsa al pensiero di quei poverini che, di lì a poco, si sarebbero trovati di fronte una Chernobyl in miniatura.

    Il passo successivo è stato calare le braghe (a proposito: sono stato sorpreso dal vedere la mancanza del simbolo della Nike sulle mutande) e dare il via all'evacuazione... se dovessi descrivere la sensazione, è stato un po' come togliersi un meteorite dal culo. Prima è uscito il "corpo grosso", vale a dire uno strònzo tremendamente duro ed imponente, dopo è arrivata la scia della cometa, vale a dire tanti piccoli spruzzi di mèrda semiliquida.

    Per fortuna il cesso aveva all'interno un lavandino, che ho aperto a tutto fuoco, onde coprire, per quanto possibile, il gorgoglìo della mèrda che impetuosamente usciva dal mio sfintere. Una volta terminato il tutto (sarà durato un 30-40 secondi ininterrotti), sono stato VIVAMENTE sorpreso dall'assenza di merda sui muri: ero convinto di aver ridipinto il muro di beige.

    Purtroppo al cesso è andata peggio, essendo stato il poverino letteralmente INONDATO di un'indicibile quantità di mèrda informe.

    Dopo aver perso almeno 5 minuti a ripulirmi (ed a pulire il suddetto vaso), tremendamente irritato dalla voce della madre (ma io dico, portare il pargolo nel cesso femminile no??), ho finalmente aperto, ringraziando il cielo per poter di nuovo respirare a pieni polmoni senza rischiare una pleurite cronica.

    Non dimenticherò mai la faccia schifata della donna dopo la prima "sniffata" della celestiale fragranza, lì per lì ho pensato che si sarebbe deformata fino ad assomigliare a Sloth dei Goonies.

    Spero di non vederla mai più.



    Quaqquoqqui quando manca la carta igenica


    Ero in vacanza in montagna, avevo 6 anni credo e avevo esagerato con la polenta e cinghiale.
    Ci fermammo in una baita e piombai nei servizi correndo come se non ci fosse un domani. Dopo aver riempito il WC mi accorsi che mancava la carta e, caduto nel panico, mi guardai attorno in cerca di alternative.
    Dopo aver scartato l'utilizzo dello spazzolone e non volendo assolutamente sporcare di merda i vestiti, optai per usare la tendina della finestra. Nel tirarla, ahimè, si strappò. Riuscii a pulirmi in più mandate ma non sapevo assolutamente come disfarmene, gettai quindi anch'essa nella tazza del cesso e tirai lo sciacquone sperando che si portasse via tutta quell'orribile esperienza.
    Il problema è che non mi rendevo ancora bene di cosa fosse l'idraulica e non sapevo che uno stonfo di merda e un gomitolo di tenda non sarebbero riusciti a passare dalla tubatura. Dopo un po' di gorgoglii si bloccò tutto, con un lembo di tenda inceppata nel tubo del water insieme alla merda e il restante sgommato a strasciconi per metà della stanza.
    Uscii con noncuranza e non mi videro mai più



    Agente K contro il cinghialozzo


    Vado a spiegare il problema: come ho accennato diverse volte mi diletto di apicoltura, ma l'unico posto che ho trovato per l'apiario è un bosco di rovi impenetrabili che, non si sa per quale motivo, sembrano essere patrimonio dell'umanità ed è vietatissimo tagliarli. Dopo lunghe peripezie siamo riusciti a ottenere il permesso per la striscia taglia fuoco, un nastro di terra brulla largo 5 metri che corre nel bosco.
    Il problema è che 'sta stradina interseca decine di piste di cinghiali e la fitta vegetazione impedisce a me di vedere loro e viceversa. 'ste bestie si accorgono della mia presenza solo quando siamo a pochi metri di distanza, a quel punto anche io mi accorgo di loro perché sento un frastuono orribile di rami spezzati tipo il fumo nero di lost

    Non sono mai rimasto a vedere se il frastuono corre verso di me o dalla parte opposta, ma l'ultimo incontro ravvicinato l'ho vissuto proprio poche ore fa. Ero li che mi incamminavo quando sento quel rumore orribile davanti a me, mi volto e corro ma a differenza delle altre volte invece di fuggire verso la strada fuggo verso il bosco, l'unica speranza sono le arnie: aggirandole potevo quantomeno fermare la carica del bestio. Mi fermo dietro le casse e invece di allontanarsi come di consueto il rumore si fa più vicino, mi sta inseguendo o scappiamo per la stessa strada? Per un drammatico istante prendo in considerazione di spaventarlo facendo rumore battendo furiosamente sulle arnie, cosa davvero poco saggia visto che non avevo protezioni. Poi mi accorgo della carriola parcheggiata li vicino, comincio a suonarla mentre il rumore di rami spezzati accelera passando parallelo alla strada ad una decina di metri da me.

    Immaginate un coglione in mezzo al bosco che suona come un tamburo una carriola rovesciata mentre una scia di rami spezzati gli sfreccia vicino facendo volare via degli uccelli impauriti. Mi sarei messo a ridere se non avessi avuto il cuore che batteva a 200

    Insomma quanto ho rischiato?



    Halloween secondo babele


    Tanto tempo fa, nel mio paesino sui monti, la vita era quieta e tranquilla e tutti vivevano in armonia. Un brutto giorno, però, arrivò una banda di extracomuntari che entrava nelle finestre delle cascinette isolate in mezzo ai boschi, narcotizzava la gente nel sonno e poi rubava con tutta tranquillità, svutando sonvente anche il frigo. I carabinieri, ovviamente, erano impotenti, anche se avevano una manciata di sospetti. tre, quattro dieci furti, e la gente cominciava a sentirsi poco sicura, benché non ci fosse poi molto da rubare nelle loro piccole casettine di marzapane.
    Poi un giorno, come per magia, i furti finirono e 3 di questi sospetti sparirono senza lasciare traccia e senza premurarsi di traslocare.

    I carabinieri tirarono un sospiro di sollievo e si guardarono bene da andare ad indagare sul perché e sul percome si fossero sentiti degli spari, in una certa contrada, a notte fonda.
    Avran avuto da festeggiare.

    La morale è che se qualcuno ti dice di NON andare a cercare funghi in un CERTO bosco, è meglio che non ci vai, perché potresti creare problemi a della gente per bene.
    Peraltro dotata di un'ottima mira.



    Lurge e il cinghialozzo


    sul cagnetto.. te ne racconto una successa a un mio ex compagno di classe alle superiori...
    lui e delle parti di castel di sangro e qualche volta andava assieme con suo padre a caccia di cinghiali..
    con se portavano 5 o 6 segugi per fiutare le piste...un giorno questi fiutano arrivando fino a un grosso cespuglio...
    si fermano e iniziano ad abbaiare...il cespuglio non si sente nulla e non si muove foglia.. lui e suo padre sono a una distanza da visuale...dopo un poco sentono un grugnino bello forte.. e i cani che si mettono a correre verso di loro come se hanno visto alien...correvano con le chiappe dietro le orecchie (a detta sua) allora suo padre punta il fucile direzione del cespuglio e questo si apre in due e sbuca un baule setolato.. inutile dire che fu destinato nel decoro dei piatti e nella cucina casereccia...




    Il capo di Gnappo


    Tanto per farti capire il mio capo, nel mio periodo di prova mi fece telefonare al coro dell'antoniano per depositare una canzone per lo zecchino d'oro (effettivamente noto nella gente che viene in prova una difficoltà incredibile a relazionarsi via telefono.).

    In ristorante greco nel quartiere latino a Parigi, una volta arrivato il conto per 9 persone, con fare da corsaro mise la mano nella tasca della giacca e davanti al cameriere tiro' fuori un diamante (finto) grosso come un pugno per pagare



    Teon e i colloqui di lavoro


    Non tocco con mano diretta l'universita' ma posso dire tranquillamente che quando faccio i colloqui di assunzione ( ingegneri e non ) e' praticamente impossibile utilizzare il bagaglio scolastico si valuta praticamente al 99% la persona cercando di capire se e' in grado di portarsi in tempo breve all'utilita'. Almeno nei settori che mi competono. Purtroppo l'impressione e' sempre che il mondo accademico non si preoccupi minimamente di preparare la gente per il lavoro.

    Il sunto e' quello, non hai idea di quanti ragazzi pieni di se' perche' erano il cocco del prof. arrivano sfoderando curriculum bellissimi voti relazioni studi e rimangano inorriditi quando capiscono che non mi interessa tantissimo la cosa ma piu' capire se sei in grado di gestire i rapporti umani con un cliente incazzato a cui devi far capire con le buone che e' lui che sbaglia e non il resto del mondo ad esempio.

    Tantissimi escono convinti che il titolo e il voto gli debba per legge garantire un contratto da 4000 euri al mese, la dirigenza e 5 persone che eseguono i loro ordini.

    Non hai veramente idea di quanto possano diventare surreali i colloqui di lavoro ( e non hai idea di quanti iper titolati dopo un ora di lode di se stessi alla richiesta " ha qualche domanda ? " partano con le peggio richieste da fare a un colloquio, distanza da casa, ferie, permessi, malattie e niente che riguardi cosa diavolo dovresti fare da noi )

    Un po' desolante ammetto. Per contro devo dire che il fenomeno impatta piu' gli uomini delle donne, le quali penso a causa di una certa disparita' di trattamento sono piu' indurite e pronte.

    Ma di peggio, una volta uno ha chiesto se potevamo fare il colloquio al bar perche' era l'ora del aperitivo e lui non poteva rinunciare al cocktail, lo stesso ha precisato nel colloqui che lui comunque andava da chi lo pagava di piu' perche' era quello il metro di valore della sua professionalita' al di la del tipo di lavoro.

    Guarda, non hai idea di che catalogo di varia umanita' sia fare un annuncio di lavoro, per dirtene una da Genova una volta venne un ragazzo laureato in ingegneria informatica, si presento con il suo amico perche' lui era troppo timido e praticamente non spiccico parola nel colloquio, con me imbarazzatissimo, alla fine quando evidentemente era assolutamente impossibile assumerlo dati i suoi problemi gli chiesi " ma scusa, ma sei hai questi problemi a relazionarti con le persone, come fai a presentarti a un posto per consulente dove devi andare dai clienti a sviluppare secondo le loro richieste ???? " rispota fu' " pensavo che magari potevate assumere anche il mio amico e andavamo assieme ".

    Unige dipartimento ingegneria, 110 e lode ancora lo ricordo.

    Ma potrei citartene a dozzine altro che coccodrilli dalle fogne di new york.

    C'era anche un altro pazzo laureato che mandammo in banca Intesa a Milano per fare monitoraggio sui servizi bancari che fu' una comica ma la storia e talmente lunga che anredi troppo OT

    Comunque veramente , se volete farvi delle sane ghignate mettete un annuncio di lavoro e state a vedere.

    Per non parlare del mito che una volta ci lascio il curriculum scritto a mano e a matita su un foglio non imbustato dentro la casella delle lettere con degli errori di ortografia che nemmeno mia figlia di tre anni, pero' si presentava per fare il direttore commerciale



    Il cenone di Cesarino


    zio cane che esperienza

    40epassa terroni di ogni età, professione, stazza e attitudine tutti rumorosamente riuniti a casa del sottoscritto. hanno iniziato a magnare all'una precisa e hanno smesso, con minima approssimazione, alle ore 16.30.

    Oltre a magnare, naturalmente, si sono lamentati per tutto il tempo: hanno inveito contro abberluscone, monti e bossi, hanno sacramentato contro la chiesa i sindacati e confindustria, hanno rimuginato contro la destra, la sinistra e il centro, si sono lagnati contro l'america, l'ue, la regione, la provincia e il comune.

    la parte migliore naturalmente quando l'ingegnere comunale e il gioielliere si son messi a discutere col professore di liceo in pensione e l'idraulico su chi sia lo stronzo evasore nullafacente che fa fallire l'itaglia e, conseguentemente, su chi si debba bastonare di tasse.
    Solo il provvidenziale intervento della zia al grido di "Sto cacciando le orecchiette" ha evitato si passasse alle vie di fatto. fortunatamente poi si son tutti riconciliati iniziando pontificare sulla necessità di fare sacrifici per il bene delle prossime generazioni, le quali al tavolo accanto cicaleggiavano incuranti martoriando i loro nuovi aifon.

    Verso le due e qualcosa, in corrispondenza delle scaloppine ai funghi, son finiti a parlare niente meno che dell'effetto serra!!! io sospetto che cmq si fossero preparati gli argomenti di incazzatura già a casa.

    e i cuginetti in piedi sulla sedia con le pacioccosissime poesie di natale. applausi applausi


    mamma mia chiwaz. fortunati voi del nord che dovete lavorare e i vostri pranzi natalizi duran massimo mezzora (caffè compreso). ma fortunati soprattutto che da voi una tavola è affollata quando si è in tre


    dunque, per antipasto tarallini locali, prosciutto, caciotta a fette, pane, mozzarelline e formaggio primo sale

    il primo consisteva in maccheroncini e orecchiette d'orzo e/o ravioli agli spinaci comprati in pastificio, sommersi da montagne di grana/pecorino e accompagnati da birra, cola e vini rossi locali (non ricordo i nomi al momento).

    poi quintalate di carne, ovvero polpettone, scaloppine coi funghi, salsiccia e involtini fatti al camino sul momento. il tutto accompagnato da calderoni di insalata, melanzane, olive e contorni assortiti

    frutta e noccioline come se piovesse

    panettone, pandoro, pesce di pasta di mandorla e carteddate

    infine caffè, limoncello, crema di non ricordo cosa, san marsano e alcolici assortiti



    Gli election tales di Fabryz


    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    asd
    quando ti consegnano le schede, rifiuta la matita ed esclama "IO USO SOLO LA MIA STILOGRAFICA"
    Zatoichi scrive:
    PERDIO! (per far capire che sei un buon cattolico sisi
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    si
    Zatoichi scrive:
    suggerisco di fare un segno urinando sul simbolo del partito prescelto
    l'importante è farla dentro la tazza, come sempre
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "può accomodarsi alla cabina n. WC"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    io rompo lo scatolone con le tessere urlando "APRO IO IL PANETTONE"
    Zatoichi scrive:
    ti assecondo stappando lo spumante
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    scotta, te porta lo zucchero a velo
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    urli "c'è una bomba nello scatolone", poi getti dentro un raudo e scappi via nudo
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    no no
    metti il raudo IN FIAMME dentro la tessera, e gliela consegni in mano ancora INFIAMME
    Zatoichi scrive:
    urli "c'è una bimba nello scatolone!" e tenti disperatamente di salvarla
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    si, ti tuffi dentro la fessura
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    entri dentro con un tuo amico sulle spalle, vestiti da megaomone con l'impermeabile
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    entri dentro vestito da scatolone
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    entro con prodi
    porta dentro na mortadella
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    invece che sulla scheda, fai la X sul manifesto appeso sul muro
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    tipo
    strappi il megamanifesto e te lo porti in cabina "senno' mi dimentico cosa votare"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    però potevamo farlo allestivamo un seggio finto, ci buttavamo dentro una webcam e poi un sito "AHAHAHHAH I NDIRETTA SEGRETA DAL SEGGIO DI XYZ"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    si
    Zatoichi scrive:
    passaa e apri tutte le tende delle cabine come un maniaco sessuale
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    elezioni2008.altervista
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    dopo 0.8 secondi c'era l'esercito a casa tua
    Zatoichi scrive:
    e avresti potuto dirgli "lulz, era tutto finto "
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    asd
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    dopo che hai votato, inserisci la carta d'identita' nello scatolone e te ne vai con la tessera
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    si, poi torni indietro e ti fai aprire lo scatolone per recuperarla
    aprendo tutte le schede gia votate
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    si
    ti porti na tessera facsimile, quando te la pongono davanti "no grazie, ho la mia"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    asd
    Zatoichi scrive:
    entro nella cambina con il mio gatto per non vedenti e lo faccio zampettare sulla scheda
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    asd
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    poi metti il gatto nello scatolone
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    tipo
    entro in cabina
    ci sto dentro qualche ora e creo un buco tipo "fuga da alcatraz"
    complice quello della cabina affianco che fa da palo
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    HAHHHAH faccio irruzione nel seggio, rubo le schede poi le lancio sulla folla festante che attendeva in fila, acclamato come un eroe.
    Zatoichi scrive:
    faccio finta di consegnare la scheda e scappo con la scatola
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    faccio finta di andar a votare e scappo con la scrutatrice piu' giovane e gnocca
    Zatoichi scrive:
    questa la sottoscrivo
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    se
    qua ci sono solo uomini e racchie :mh2:
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    uome
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    si UOME
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    maschie
    Zatoichi scrive:
    disegno un riquadro con un fag all'interno, poi una freccina "voto per lui"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    stalin femmina
    voto per El Mazun
    Zatoichi scrive:
    il suoro porterà un nuovo ordine mondiale

    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    voto brigata sassari
    Zatoichi scrive:
    consegno la scheda candando l'inno
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "ad ogni voto, il cittadino ricevera' un Nagant in regalo"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "e una bottiglia di mirto"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "ad ogni voto comunista*"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    se voti destra ti regalano un Karabiner98?
    Zatoichi scrive:
    mi presento al capo-seggio, gli stringo la mano e dico cordialmente: "buongiorno, mi segni un PD, grazie "
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    ti presenti e dici "no grazie, ho gia votato via web"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "Salve vengo da internets"
    chi e' che crea un topic col log.
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "salve sono il presidente di internets"
    "volevamo piazzare alcune webcam"
    Zatoichi scrive:
    "salve, è qui che si vota per la lega nerds?"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "Dove devo aprire il topic per votare?"
    Zatoichi scrive:
    "ma qui è tutto lockato!"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    ti kickano dalla stanza
    Zatoichi scrive:
    "io avrei messo un sondaggio pubblico a scelta multipla"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    HAHAHAH
    "HO SBAGLIATO A VOTARE, chiamate un mod "
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "il sondaggio era pubblico"
    e tutti vedono i voti
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "modificato il "
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "qui pion"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "mi è crashata la matita"
    Zatoichi scrive:
    "può usare il suo sangue"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "non ricordo la password per aprire la scheda"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    quando ti danno la matita estrai subito la gomma
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    posso avere la foto ricordo col presidente del seggio?
    Zatoichi scrive:
    un autografo, per favore! *porgolascheda
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    di quelle che ti mettono uno sfondo al pc
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    entro vestito da roosevelt
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    tipo
    mururoa
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    foto nucleari dal passato
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    si
    entri vestito da Yalta
    e trovi roosevelt, churchill e stalin che ti aspettano
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "La strada per Ambleve porta ancora a Malmedy?"
    e vado a Potsdam
    apro topic e vado a studiar
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "prego firmi qui"
    -dove?
    "lì, dove c'è scritto PATTO RIBBENTROP-MOLOTOV"
    Zatoichi scrive:
    "salve, vorrei votare per emanuele filiberto "
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    ASD
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "salve, è qui che si vota per il ritorno della monarchia?"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "Potvebbe povgevmi la matita"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    "non trovo il simbolo dell'IMPERATORE"
    +1 Fabryz ] vsiun [ scrive:
    "Scusi sono VITTORIO EMANUELE 3zo"
    |͇̿ ͇̿ ͇̿ ͇̿)|̶̿ ̶̿ ̶̿ ̶̿||̿ \͇|||̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿|͇ ͇ ͇ ͇|̶͇̿ ̶͇̿ ͇̿ scrive:
    asd
    SCUSI sono l'erede dell'arciduca francesco ferdinando, vorrei dichiarare guerra alla slovenia
    dove trovo i moduli?

    [20:22:22] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    quando vai a votare.
    [20:22:28] Mr.Scott dice:
    boh
    [20:22:31] Mr.Scott dice:
    quando chiudono stasera?
    [20:22:36] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    alle 22 mi par
    [20:22:40] Mr.Scott dice:
    HAHHAHAHA
    [20:22:43] Mr.Scott dice:
    faccio irruzione a mezzanotte
    [20:23:11] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    "SORPREEEEESAAAAA"
    [20:23:24] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    e tutti che escono da sotto i tavoli e da dentro i cosi per votar

    [20:23:31] Mr.Scott dice:
    entro col CARRELLO della spesa nel seggio
    [20:23:35] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    si
    [20:23:41] Mr.Scott dice:
    "HO DIMENTICATO LO ZUCCHERO, mi fate entrare lo stesso? "
    [20:23:43] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    il piu' figo esce dallo scatolone con le tessere
    [20:23:54] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    "HAHAAHAH E' QUI CHE SI REGALANO SOLDI?"
    [20:24:13] Mr.Scott dice:
    "si rechi alla cabina n.xy"
    [20:24:17] Mr.Scott dice:
    "no grazie, ho la mia "
    [20:24:49] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    "Ma quello nella foto della carta d'identita' non e' lei!" e c'è disegnato Van Damme


    [20:26:30] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    entro con una trupe televisiva, e l'uomo con il microfono giraffa che riprendono mentre voto in cabina
    [20:29:18] Mr.Scott dice:
    HAHAHHA REALITY ELECTIONS
    [20:29:28] Mr.Scott dice:
    "posso entrare nel confessionale?"
    [20:29:36] Mr.Scott dice:
    "ma la X la devo fare su chi deve essere eliminato?"
    [20:29:45] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    "Scusi devo andare un attimo al cesso" ed attacchi la targhetta TOILETTE
    [20:30:13] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    "Scusi, ho firmato su tutte le righe, ho fatto bene?"
    [20:30:31] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    "Scusi, non capisco se devo collegare i puntini o annerire gli spazi"
    [20:30:33] Mr.Scott dice:
    "Scusi, dove è che devo scrivere CAVOLI?"
    [20:30:56] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    "Scusi, ma mi hanno detto che avrei ricevuto una TANGENTE per votare il signor Cavols"
    [20:31:29] Mr.Scott dice:
    no ma entro con in mano due paia di pantaloni e una maglia "scusi, sono qua i camerini di prova?"
    [20:32:56] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    "Allora, ho riempito la mia tessera con 30 prove d'acquisto, cosa ho vinto?"
    [20:33:20] Mr.Scott dice:
    "ho grattato e c'è scritto che ho vinto un'altra scheda"
    [20:37:44] [c=3]+1 Fabryz [c=1]] 46k [[/c][/c] dice:
    Prendi la tessera, entri nel gabbiotto, e da fuori sentono "CRRRRR GZZZZZZZAAAAAA" con luci lampeggianti. Poi esci con una risma in mano "Bon, ho finito di farmi le fotocopie"


    +1 Fabryz ] 46k [ scrive:
    Cerchi di attirare l'attenzione del tizio nella cabina a fianco
    "psssssst, hey! Cosa ha segnato lei? Cosa segno?"


    Mr.Scott scrive:
    d-day ?
    +1 Fabryz ] 46k [ scrive:
    oggi
    Mr.Scott scrive:
    HA!
    andiamo a sbarcare
    +1 Fabryz ] 46k [ scrive:
    Sgommi dentro con una jeep willis ed un cannone costiero dietro "Scusi, e' qui che si sbarca?"
    Mr.Scott scrive:
    nel frattempo paracadutano un obice da 155 sul seggio
    +1 Fabryz ] 46k [ scrive:
    irrompi nel seggio ed urli "BANGALORES!"


    Donzo: Preso il 12° bollino. La strada per il set di pentole è ancora lunga, ma sono 2/3 dall'obiettivo!

    Scottah: Io mi sono fatto timbrare anche la scheda carburante

    Donzo: Io ho provato anche con la tessera Coop, ma non avevano lo scanner.

    Scottah: Ma ci sono i seggi rapidi per chi ha meno di dieci timbri?

    Morghel: Al prossimo ho il set di asciugamani. Devo solo farmi assumere come editore per la guida galattica ora.


  15. #35
    Mostro della Palude L'avatar di Tavea
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    prov. di Padova
    Messaggi
    4.210
    Gamer IDs

    Steam ID: marcomatt92

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Ehehe che ricordi quella sera allo stadio

  16. #36
    Ptaah
    Guest

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Conte Zero e l'inondazione dei porno


    Allora,

    ieri mattina arrivo in agenzia e vedo gente affannata di fronte agli uffici del vicino. Quello col SUV e l'ucraina superbona che glielo lava, per capirci.

    Non ci faccio caso, ma dopo un po' le voci circolano: conduttura del condizionamento rotta, persa acqua per tutta notte, 5 cm di allagamento al mattino, disastro.

    Esco per siga e caffettino e mi piazzo al sole a curiosare. L'ucraina, l'altra ragazza e la vice-capa portano fuori masserizie varie ad asciugare al sole, e qui viene il bello

    Perchè il marciapiede davanti sembra, avete presente quando i ragazzini svuotano la cantina e fanno la bancherella con i Tex e i Topolino vecchi?

    Solo che qui si va da Cronaca Italiana a Le Ore, da Fotoannunci a Coppie Italiane. La pinacoteca personale del capo. Sto parlando di ANNATE intere di classici della letteraturA pile alte dei mezzi metri

    Il bello è che a metà mattina sto qua aveva appuntamenti, per cui arrivava gente in giacca e cravatta con la 24ore e passava sconvolta in mezzo a tette cazzi pompe e scambisti

    Foto leakata dell'evento, or it didn't happen, altri aneddoti a dopo, è stata una giornata lollosa.

    Purtroppo quando ho scattato ancora non mi rendevo conto di quello che sarebbe uscito da quell'ufficio, quello che vedete è NIENTELe promisi ai tempi del SUV, e prima o poi io mantengo sempre le promesse. Il fatto è che col tempo ci si è conosciuti bene e mi secca farmi beccare come un pirla che le fotografo il mandolino... ma arriverà il momento, lei è troppo forte anche come tipa



    stendeva i pornazzi del capo al sole e intanto le si aprivano e li commentava
    "Eh ma G****** è proprio puorco. Uh gvarda qvuesta dona! Puoveretah!" Ovviamente poi son corso dentro come un lupo mannaro a radunare gli elementi deviati dell'agenzia, e ci siamo rifiondati fuori a guardare la bella M******* che sfogliava i puornazzi commentandoli ma anche

    Ogni tanto usciva Lui, si grattava la panza, tirava due bestemmie guardando i suoi tesori infradiciati e rientrava a urlare ordini

    Per la cronaca, dentro deve esserci un bel disastro di documenti fottuti, PC rovinati e danni random Se ban deve essere che sia. Non potevo non testimoniare. ricordatevi di me.



    Altairp l'invidioso


    Io quando vedo coppie che si baciano e si strusciano (spesso sembra quasi che si mettano a far sesso da un momento all'altro) mi imbosco dietro oggetti arrandom e comincio ad urlare cose come:

    "Dai!Dai che le hai quasi toccato l'intestino con la lingua!" o "Ehi!Quando hai finito me la presti?"



    Catto-Calabacina


    anni fá lavoravo in una tipografia che aveva una vetrina sulla strada, un mio collega ultra-cristiano ogni volta che passavano dei quindicenni in coppia (eravamo al lato di un liceo) mi guardava con sguardo apprensivo per poi chiedermi: "ma ti sembra normale? e se fosse tua filglia?!?" questo anche se li vedevi semplicemente camminare mano nella mano!
    per la cronaca mi toccava ciucciarmi 8 ore al giorno di radio maria e sorprendentemente il tipo in questione era abbastanza giovane (32 anni...)

    il fratello del tipo lavorava al piano di sopra dove si faceva prestampa e mentre io impaginavo, quest'altro essendo figlio del capo passava il giorno impunito a scaricare film porno e a visionarlo con commenti del tipo "eeeeeh, sta qui si vede che è una porca guarda come le piace!"...
    ...ah! un altro must era che ogni volta che veniva un fornitore si scambiavano cd di porni...



    Enjoy your Iphail


    Ci hanno appena abilitato la fatturazione online di tim in azienda, e ci sto giusto dando un'occhiata. Di sette utenze del contratto, indovinate qual è l'unica con un iphone (ovviamente con push attivato e nessuna promozione dati)



    Stasera la mostro al capo. Si libera un posto, inviate curricola

    E neppure in un mese completo, 24 giorni
    In TIMbisnés dicono che l'iPhail scarica aggiornamenti in automatico di ANSA, meteo, oroscopi e altre cagate indispensabili ai fini aziendali in automatico. Ogni 15 minuti.


    Che poi tra l'altro questa è un applefag che tenta, sul pc aziendale con montato windows, di aprire tutto con un doppio clic. Pagine web, collegamenti ipertestuali, pulsanti sulla taskbar, tutto.
    Poi mi chiama che ha qualche rallentamento che windows non funziona bene, maledetta microsoft, stivgiobs rulla, vado lì e ha ventisei finestre di explorer aperte.
    L'antisesso

    Il capo dice che le aveva proposto un blackberry due mesi fa, ma questa dopo due giorni glie l'ha riportato indietro dicendo che "è troppo difficile da usare"

    -----

    Ok, tanto che non avevo da fare un cazzo ricontrollo l'e-bill:









    Al 19/01, data dell'attivazione della nuova promozione dati sull'iPhail, l'addebito era di 945 EYPO.
    Promozione dati consistente in 300 mega di traffico e 1€/Mb per traffico in eccesso.
    Questa dal 20 al 31 gennaio HA SCARICATO PIU' DI 400 MEGABYTE DI CAGATE.
    Ho chiamato il 119 e la tizia del centralino mi lullava amabilmente, visto che le si è praticamente pagato lo stipendio, cazzo.
    Posto vacante in azienda incoming

    No sul serio, non si è fatto nulla. Cioè, questa non ha uno stipendio, quindi non puoi neanche trattenere nulla in busta paga.
    Le iniziative prese sono state di chiedere A ME di risolvere questo problema

    -----
    ho scoperto dal mio ex collega che era il capo a chiavarsela con la moglie in ufficio, sorpesa sorpresa.
    questa qua per inciso ha tirato su quarantamila euri di commissioni in dieci mesi di lavoro. in contanti e in nero.
    e poi via, libera e felice come una farfalla verso aruba.
    true story

    puoi è arrivato il miliardario russo che ha preso il casale da quattro milioni. mai visti tanti soldi in vita mia.
    il nero contante nelle buste del pane

    ------

    ho scoperto che il mio ex collega è fuggito dalla società dopo che il capo ha bruciato metà degli utili 2012 per comprare UN PONY alla figlia.
    tutti gli anni quando c'era da distribuire i grano ai soci di minoranza non c'era la pecunia, ma le tasse gli toccava pagarle sugli utili completi.

    e mi aveva offerto il 12,5% delle quote a credito, benedetto il cielo quando mi sono dimesso



    Trave al Capodanno Venezia 2013 Forse il mio preferito di tutti gli aneddoti


    Iniziamo, come nei migliori film natalizi dove c'è il buon padre di famiglia che si riduce all'ultimo a prendere i regali di natale, ci sono io che alle 6 di sera corro al centro commerciale a prendere dell'alcool da portare via per andare a Venezia (meta decisa meno di 20h prima).
    Il primo centro commerciale sta chiudendo alle 18.15 (zio bono, quante bestemmie) ma ce la faccio col secondo e riesco a prendere il treno per cenare a Padova e trovare il mio compare.

    Arriviamo a VE alle 21, in piazza San Marco fanno musica dalle 22.30 ma comunque fottesega, facciamo i turisti fino alle 23 e poi decidiamo di andare verso la piazza.
    Ho bevuto da poco la prima birra e decido di cercare il cesso... 1,50€ per una pisciata!!!! ma sò fuori di testa.
    Decido di dimenticare le altre 4 birre che ho nella tracolla eastpack e di concentrarmi sulla Vodka con le scrittine pucciose cirilliche.
    Così mi inciucco di più e piscio di meno

    Piazza San Marco, la musica dal vivo è un pò meh però poi sul palco spunta fuori una tizia tutta vestita di LED, DENTRO una palla da criceto gonfiabile che balla... figo... continuo a bere vodka.
    Noto che è pieno di indio-pakistani, il sogno di alberace si tramuta in realtà.

    Countdown, mezzanotte.
    Squirting di spumante che inonda la piazza come un bukkake alcolico.

    Iniziano i fuochi e tutta la piazza si sposta verso l'imbarcadero che dà sul mare, peccato che la piazza è una grossa "L" e quindi restiamo bloccati nella calca, laggente furba inizia a spingere da dietro ed io tiro su gambe e braccia e scopro così di poter volare. chissà se la pensano allo stesso modo anche le sardine.

    Finiscono i fuochi, spariscono vecchi, mamme, bambini e vengono prontamente sostituiti da gente ubriaca ed indiopaki molesti [wolfstep here] inizia quindi il DJ set e parte la musica decente, iniziamo a ballare, saltare e continuo a bere vodka.
    Non so come conosco dei tizi di treviso a cui offro le birre che mi pesano in borsa, il mio amico non è altro che una presenza... so che è ad un metro da me ma non lo riesco a vedere.
    Siccome la balla da vokda mi sta rallentando ho la geniale idea di bermi una redbull in 4 secondi netti.

    Ho solo dei flash da quel momento:

    Stiamo ballando in piazza e vedo uno dei tizi di treviso che mi sventola in faccia un cellulare come il mio, faccio per tirarlo fuori per dirgli "ce l'ho pure io uguale" ma non lo trovo, era il mio.


    Gli indio pakistani iniziano a far rissa in piazza mentre io sono in maniche corte


    Ce ne andiamo da piazza San Marco, penso che nella ressa posso toccare il culo impunemente a tutte quelle che passano tanto fottesega, lo faccio. #YOLO


    OOOH SOOOMETIEEMS I GEEET A GOOD FEEELINGGG YEEEAAAAHHH cantato a squarciagola.



    A terra vedo un guanto da neve e lo raccolgo, tutti sono stupiti e ridono


    C'è una tizia incazzatissima che dice che le ho palpato il culo, mi prude la faccia, forse è un ceffone.
    Ho le mani piene di sangue e vedo una fontanella a due passi, come nuovo.


    Sto fumando una sigaretta, mi dicono che con me è sprecata.


    Vecchio BUTTA VIA TUTTO QUELLO CHE ABBIAMO IN BORSA, TUTTO.


    Sono seduto sull'atrio della stazione, vomito, mi spostano di un metro.
    Vomito ancora.
    Ciao signori paramedici.

    Vomito.

    Sto parlando in inglese "i feel fine mate"

    Vomito.

    Sono in una sedia a rotelle.

    E' una barca questa?

    Riesco a tenere un'occhio aperto alla volta, sono in ospedale su una sedia a rotelle con una coperta addosso e sto tremando.
    "Ciao guardia giurata" lo fisso un pò, lui mi fà i complimenti per essere coscente.
    "Hey guardia di che calibro è la glock che hai addosso? nove, quaranta o quarantacinque? "
    "non è una glock"
    "sig austriaca? usp tedesca?"
    "tanfoglio"
    "scusami ma da sobrio l'avrei riconosciuta... però la fondina è una Vega holster"
    "vero "

    Inizio a riprendere coscienza, gli infermieri fanno una battuta "c'è santa claus", un tizio in coma etilico di cui non sanno nulla tranne per il fatto che è arrivato con il cappello di babbo natale.
    Prego la guardia di darmi il cappello che tanto al tizio ora non serve.

    Mi dimettono, torno alla stazione come i soldati feriti nei film di guerra che si fanno caricare sulle spalle dei compagni.

    Non so come sono a Padova.

    Dopo di chè sono a casa.



    Cesarino alla taibocs


    Maremmamaiala impestata, come dice Vox.


    Faccio thai boxe da tre anni circa.
    Oggi alla mia palestra arrivava una nuova nidiata di nabbi (si iscrivono sempre in comitiva, manco dovessero partire per il Vietnam). Tuttavia era anche annunciato il trasferimento di un gruppo di agonisti provenienti da una palestra vicina, chiusa per ferie.


    Arrivo con 15 min di ritardo, quindi salto la presentazione dei nuovi. Mi faccio le ordinarie trenta flessioni punitive, ed entro ad allenarmi con gli altri.


    Verso la fine ci dicono di metterci a coppie, e fare un po' di sparring leggero.
    Salta la luce.
    No, non salta la luce, è che mi si è avvicinato un tizio che non ho mai visto, alto mezzo metro più di me. E' completamente bardato con guantoni e protezioni di marca, e ha due bicipiti che manco il metodo Khelden. Totale, desumo che sia uno dei famosi agonisti PvO che si trasferivano oggi.


    Il tizio mi guarda con una specie di sorriso laido da punkettone motociclista di Ken il Guerriero, e chiede: "Facciamo sparring?". Sospetto che, come buona parte degli agonisti, sia un coglione, e gli dico: "Ok".


    Allungo il guanto sinistro. Quello, invece di dargli un colpettino col suo (è il saluto convenzionale) parte con l'uno-due. Il sospetto si tramuta in certezza: è un coglione.


    Paro i colpi, bordate dure ma senza tecnica. Muovo i guantoni per dirgli di andarci più piano, che non siamo alla finale dell'Oktagon, e che per Tana delle Tigri deve salire minimo fino in Val d'Aosta.
    Lui mi sorride alla Ivan Drago, e ricomincia a menare forte. Paro, e indietreggio. Sono indeciso se dirglielo per l'ultima volta di smetterla di fare il coglione, o cambiare direttamente sparring patner.


    Accenna a muoversi di nuovo. Io gli metto un teep, che è un semplicissimo calcio d'arresto.

    Il fesso, invece di scansarlo o pararlo, viene avanti a ranghi compatti come i russi e gli zulù.
    Onde per cui, facendo tutto da solo, con uno stupendo colpo d'incontro si impala nello stomaco tutto il mio puzzolente piedone sinistro. La prima volta in vita mia che riesco a piazzare un teep come si deve.


    E' un attimo. Vedo la testa e il petto del tizio rimanere fermi, mentre il bacino e le gambe vengono avanti, neanche stesse ballando il limbo. Il tizio cade praticamente di schiena, sul cemento (non usiamo tatami). Lo vedo chiudere gli occhi e fare una smorfia di dolore.
    I miei primi pensieri coerenti:



    Orco cazzo, l'ho fatto secco :stupito:


    Orco cazzo, l'ho fatto secco :neutrale:


    Orco cazzo, l'ho fatto secco :temo:



    Mi giro. Stan tutti guardando noi. Arriva l'istruttore, bestemmiando tutto il pantheon salentino, e mi fa:
    "Ma sei un coglione! Ma ti metti a menare i nuovi??"
    Alla parola "nuovi", piazzo la stessa faccia di Arafat il giorno che andando a farsi il bidè si rese conto di essere accerchiato dai carri armati israeliani. Bofonchio un paio di scuse patetiche.
    Arriva anche il maestro, che aiuta il tizio a rialzarsi. Vedo che è rosso in faccia, ma credo più per l'imbarazzo che per altro. A parte questo, sta bene. Niente lesioni alla colonna vertebrale. Niente invalidità permanente. Niente processi civili e penali. Niente servizi di Studio Aperto. Tiro un sospiro di sollievo.
    Poi il maestro accompagna il tizio negli spogliatoi, e dice di tornare ad allenarci.



    A fine allenamento mi chiama in ufficio. Io sospetto che voglia appendermi per le palle, invece lui mi dice solo di star tranquillo. Il tizio che ho buttato giù è -a quanto ne sa- un mezzo esagitato, uno degli ultrà della squadra locale. Uno tanto minchia da comprarsi tutto l'armamentario thai, di marca, ancora prima di iscriversi (questo spiega anche perchè non abbia risposto al saluto dello sparring: probabilmente non lo conosceva).


    Totale: Lunedì rivedo il tipo, ed io abito anche vicino allo stadio. Se mi becca coi suoi amici dite che mi squagliano di mazzate?



    Cesarino e la presa dell'orso


    Aggiorno la storia.
    Sono riuscito a tornare vivo in palestra. Ieri ero anche in anticipo, perciò sono subito andato a cambiarmi, per iniziare un po' di riscaldamento.
    Sono entrato negli spogliatoi, accorgendomi di essere solo...o quasi.
    Perchè dentro c'era anche il gigante dell'altra volta, che si stava cambiando tranquillo.
    Subito ho avuto come un flash, tipo film americani sui penitenziari: i suoi amici che in quello stesso momento mi saltavano addosso alle spalle, lui che si sbottonava i pantaloni, loro che mi menavano e mi tenevano fermo, lui che si avvicinava con lo sbarabau in mano, e poi...
    Mi sono girato. Non c'era nessuno. Il tipo si è accorto di me, e mi ha salutato. Io mi sono avvicinato, e cordialmente gli ho chiesto come stesse. Lui ha detto tutto bene, che non si era fatto praticamente niente, ma che comunque il colpo era stato forte, e si vedeva che ero -testuali parole- un thai boxer professionista (+).
    Io mi sono schernito e ho detto di non preoccuparsi, che sarebbe migliorato pure lui. Comunque finchè non è uscito le mutande non me le sono cacciate.




    Giornata notevole in quanto sono riuscito a confezionare anche un'altra figura di merda.
    Avevo appena finito le 2 ore di allenamento (2 ore e qualcosa considerando che -come detto- ero arrivato prima).
    Ero acciaccato, poichè oggi avevamo fatto l'odiato, temuto e maledetto "circuito". Grondavo sudore come un porco abominevole, visto che in terronia alle 6 di pomeriggio fa più o meno caldo quanto in Guinea (in b4 Chiwaz's: è perchè in linea d'aria siete a 50 km).
    Arrancavo già sulla soglia degli spogliatoi, pensando al momento in cui a casa mi sarei spaparanzato sul divano alla Maxim mode, con birra gelata, piadina gigante, e rutto libero.
    Quando un secondo prima mi intercetta il maestro, e mi chiede: "Stefano, hai programmi particolari per questa sera?"
    Io penso: -uh, che gentile, si interessa a quello che faccio la sera-, e rispondo: "No, niente di speciale".
    E lui: "Ottimo, allora rimani, che mi fai mezzora da sparring patner a uno degli agonisti, che oggi sono dispari"
    Io metto la faccia di un tacchino il giorno del ringraziamento, e bofonchio con un filo di voce: "Veramente sarei un po' stanco..."
    "Non ti preoccupare" mi fa lui comprensivo "tanto iniziamo tra 5 minuti"
    Totale, mi fanno salire sul ring con un agonista, un agonista vero stavolta. Un tizio sulla trentina, alto, dritto come un chiodo, con i baffetti da francesino. Lui mi guarda, mi sorride, e fa:
    "Senti roscio" odio quel soprannome, e lui lo sa "vediamo di darci dentro 'stasera, che st'anno voglio la coppa"
    Mi esimo dal dirgli dove infilarsela, la coppa, per non aggravare la mia posizione. Poi squilla la sirena, e mi metto in guardia. Mi dico: -vabbè, adesso lo tengo a distanza e vedi che la mezzora passa in un attimo-. Comincio a tirargli un po' di jab e teep, ma manco trenta secondi che il maestro si sporge dalle corde e dice:
    "Ragazzi, saltate la melina, andate direttamente in clinch"
    "Orcocazzo fottuto" è l'unica cosa che riesco a pensare.
    Ci abbarbichiamo l'uno all'altro, sudando come crotali, aspirando l'uno l'odore dei peli dell'altro, e via, giù di ginocchiate di tutti i tipi, a porta sbattente, sulle cosce, sulle costole, sullo stomaco. Chiaro che con un tizio più alto di me, che ha appena iniziato l'allenamento, e (soprattutto) più bravo, la pompa non mi regge per più di cinque minuti, e divento una specie di punchball semovente. Provo a sfruttare il mio unico vantaggio, il peso, e lo spingo verso le corde, ma serve solo a guadagnare tempo. Ormai siamo al rapporto di 3 ginocchiate prese per ognuna data, e son passati si e no 15 minuti. Provo qualche blocco o cambio di presa con le mani, ma lui è più bravo di me, e prima che me ne accorga mi proietta a terra con un tonfo da pianoforte caduto dal terzo piano.
    Lo spilungone mi dice:
    "Beh roscio, che fai a terra? Ti sono cadute le lenti a contatto?".
    Capiamoci, non è cattivo come sembra. E' solo stronzo. Infatti fa l'avvocato.
    Mi alzo. Il maestro mi fa: "Dai Stefano! non fa male, non fa male!"
    Voi non avete idea di quanto lo odiamo, quando da bordo ring ci dice "Non fa male, non fa male!"
    Torno ad avvinghiarmi contro il palo della luce, e ricomincia la sarabanda.
    Le becco sempre, e sto di nuovo perdendo l'equilibrio. Quando all'improvviso, nella semi-incoscienza in cui sono affondato, vedo apparirmi una fanciulla con lunghi capelli viola, una tunica trasparente da cui si vede tutto, e due bocce grosse come meloni. La tipa mi fa:
    "Reagisci, cavaliere, reagisci. Usa la presa dell'orso, cavaliere. Solo così acquisirai il settimo senso"
    Poi il troione scompare, e io mi ridesto, pieno di spirito guerriero e pronto ad affrontare una rumble in Bangalore (o anche una rumble in Bari Vecchia, che volendo è pure peggio). Uso la presa dell'orso: abbraccio il mio avversario dietro i fianchi, traziono in avanti il suo bacino, mentre con la testa spingo all'indietro il suo petto. Con la FISICA DI SKAIPLOFF non si scherza, e in un attimo il tizio perde l'equilibrio e si ritrova terra.
    Io penso: "Cazzo figata l'ho messo giù. Meglio di Chensciro!"
    Ma manco il tempo di gioirne, che il tipo si rialza, incarognato come una bestia. E mi fa:
    "Ma sei scemo. Ma che mi vuoi rovinare?"
    Io metto la faccia di uno Slowpoke davanti a una disequazione trigonometrica, e chiedo: "Perchè?"
    Il tipo si trattiene da saltarmi al collo. Allora interviene il maestro, con la solita flemma di chi sta fuori dal ring, e mi chiede:
    "Stefano, sai cos'è la roba che hai appena fatto?"
    "La presa dell'orso" rispondo io.
    "Ecco" fa lui "allora ti comunico ufficialmente che la presa dell'orso è irregolare e vietatissima, perchè può danneggiare la colonna vertebrale. Ti becchi una squalifica trentennale se la usi in gara. Tra l'altro, mi spieghi chi diavolo te l'ha insegnata? Noi no di certo"
    Considero per un attimo l'ipotesi di dare la colpa alla tettona coi capelli viola. Poi dico:
    "Beh, l'ho...l'ho vista fare"
    "L'hai vista fare dove?" chiede l'agonista.
    Rispondo candidamente:
    "In un video su iutiub. In un combattimento clandestino thailandese "
    Faccia del maestro:
    Faccia dell'agonista:




    EPILOGO:

    Inutile dire che il tipo nei 10 minuti successivi mi ha picchiato come un fabbro sotto sfratto esecutivo.
    Finalmente, claudicante e con tre costole in meno (in b4: D'Annunzio) sono riuscito a tornarmene a casa. Qui, ancora nel dubbio di essere stato fregato, ho messo su gugol "Presa dell'Orso thai boxe".
    Tra i primi risulati, (http://www.ilguerriero.it/codinoprea...ca/chap_ko.htm), ho trovato:

    Questo tipo di presa può essere effettuata sotto le ascelle e anche sul tronco nella parte dorso-lombare, se si scende sotto la parte lombare, viene definita “presa dell'orso” ed e' proibita dal regolamento, in quanto potrebbe causare danni irreparabili alla colonna vertebrale!


    Dite che ho fatto la figura del nabbo?



    DeliriumCordia e la sagra


    gg romania merda.

    qui da 3 giorni c'è una sagra del cazzo (1 sagra dell arrosticino :O ), però essendo un paese piccolo comunque 100 macchine fanno fatica a trovare posto.

    oggi a calcetto mi crepano la caviglia che già mi ero slogato domenica. negli spogliatoi sfascio una porta a pugni dalla rabbia, torno a casa e sembro tranquillizzarmi un pò anche se dentro brucia.

    Adesso immaginatevi di tornare a casa e trovare una macchina infilata nel vostro vialetto come se nulla fosse.

    Già ero incazzato come una iena, decido di fargliela pagare. Gli piscio sulle maniglie senza dare troppo nell' occhio, fermo i carabinieri che stanno passando e mi dicono che loro non possono farci niente perche sul mio cancello non c'è il cartello passo carrabile anche se questo viene regolarmente pagato e lo è a tutti gli effetti :O

    Mi incazzo ancora di più, aspetto che se ne vadano e gli lascio un bigliettino sul tergicristallo che recita all' incirca "FIO DE NA MIGNOTTA CE TENEVI COSI TANTO A STA FIERA DE MERDA DA VENIMME A ROMPE ER CAZZO A PARCHEGGIA DAVANTI AL CANCELLO?".

    Entro, mangio e mi doccio, accenno la cosa a mio padre che è circa 10xme in quanto a rozzaggine e bastardaggine, e decidiamo di fargliela pagare.

    Prendiamo la macchina di forza e la mettiamo in mezzo alla strada a sbarrare il passaggio. Gente che bestemmia in ogni dove, noi ce la ridiamo (ma con la solita fottuta rabbia) e lo aspettiamo di fuori.

    Siamo riusciti addirittura a fermare la musica alla sagra dell' arrosticino :O lo speaker annuncia al tipo di spostare sta scenic di merda, dopo 5 minuti arriva di corsa un rumeno mezzo incazzato, come ci vede cambia espressione (alla fine mio padre è largo e ha il classico fisico da muratore di una certa età che ti fa fare il giro del mondo con una pizza, io sono 1.90 quindi piccolo non sono), si scusa tantissimo, accenna qualche maledizione nella sua stronza lingua e riparte.

    ariviecce mo.



    Ego the Elf e la strana luce neli uoci (crosspost da bs)


    Ieri ho dato 40 centesimi a un rom seduto vicino alla cattolica, aveva una luce strana neglio occhi e mi ha ringraziato come nessun elemosinante (passatemi il termine ) mi aveva mai ringraziato...
    Allora mi sono fermato a parlare un po' con lui, perchè aveva una luce neglio occhi che mi'incuriosiva non poco...
    Gli ho offerto un paio di sigarette che mi son fumato seduto vicino a lui e ha iniziato a raccontarmi (in una lingua molto poco comprensibile ) di essere appena uscito dal Sacco (un'ospedale di Milano), dove si trova ricoverata la sua famiglia, in seguito ai recenti "incendi" avvenuti in diversi campi nomadi... Mi ha detto anche che lui non ha mai rubato e sta cercando un lavoro, solo che nessuno lo vuole e si è ridotto a fare l'accattone... Vorrebbe che anche i suoi figli trovassero un lavoro, ma qui tutti li guardano con diffidenza... Mi ha raccontato anche che una volta l'hanno portato in questura solo in qualità di rom


  17. #37
    14,545 L'avatar di Frigg
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.731

    Re: Il DATABASE degli aneddoti di J4S. Utilissimo per intrattenere le realdoll [RACCO

    Eccolooooooo da aggiornar

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su