[HBO] Game of Thrones s8 - Our Watch Has Ended [HBO] Game of Thrones s8 - Our Watch Has Ended - Pagina 88

Pagina 88 di 130 PrimaPrima ... 3878868788899098 ... UltimaUltima
Risultati da 1.741 a 1.760 di 2589

Discussione: [HBO] Game of Thrones s8 - Our Watch Has Ended

  1. #1741
    since 07-10-01 L'avatar di Frykky
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8.991

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da Bobo Visualizza Messaggio



    Game of Thrones è quasi arrivato al capolinea, e lo ha fatto dopo aver iniziato a correre disperatamente appena prima della curva che portava al traguardo del finale di serie. Lo show ha perso il suo ritmo compassato – quello grazie al quale aveva creato un world-building granitico fatto di personaggi credibili e sviluppi narrativi plausibili – ed ha perso tanti pezzi per strada. E per “pezzi” non intendo solo i personaggi inevitabilmente portati via dal Dio della Morte, ma anche gran parte della solide fondamenta narrative su cui la serie era stata impostata (e si era retta) fino all’inizio della settima stagione.

    Nonostante draghi, gente che resuscita e streghe pluricentenarie con l’aspetto di appetibili milf, Game of Thrones aveva sempre portato avanti una filosofia poco televisiva e molto romanzesca: ci voleva tempo per veder maturare i personaggi, ancor più tempo per stravolgere gli equilibri di potere. Adesso, invece, nel giro di un episodio, quella che fino a 5 minuti fa era la salvatrice della patria – la socialista Daenerys votata alla liberazione degli schiavi e alla difesa degli oppressi – è diventata il più grosso assassino di massa dei Sette Regni.
    Intendiamoci: che Danerys diventi folle, che distrugga Approdo del Re e lo faccia in modo ancor più meschino dopo che le campane suonano la resa, è giusto e funziona. Che da nemico della tirannia diventi lei stessa un tiranno sanguinario ci sta tutto. Ma non può succedere così in fretta. Facciamo un passo indietro di appena due settimane: nell’episodio 8×02 la troviamo ancora fidanzatina felice che limona col suo Jon dopo una gitarella in volo sul dorso dei draghi, e nell’episodio 8×03, la Lunga Notte, c’è stato ben poco spazio per le chiacchiere. I primi segni di rosicata Daenerys li ha iniziati a manifestare nello scorso episodio (l’8×04 The Last of The Stark), probabilmente quello scritto peggio dell’intera serie.


    Come scrivevo la scorsa settimana, questa stagione è stata impostata su due punti fermi: la Lunga notte dell’episodio 3 e la caduta di Approdo del Re nell’episodio 5. Quello che c’era in mezzo, eventi per il cui sviluppo ci si prendeva tutto il tempo necessario (anche intere stagioni), vengono compressi a calci in culo in un minutaggio troppo ristretto, dando a Game of Thrones un ritmo che non gli è mai appartenuto. Paradossalmente, questa svolta più televisiva e commerciale, quasi da pop corn movie che predilige l’azione alla narrazione, non solo non è piaciuta alla nicchia di appassionati che hanno letto i libri di Martin o che, più in generale, masticano fantasy, ma non è piaciuta nemmeno al pubblico generalista (ormai GoT è una serie parecchio trasversale che viene vista dalle più disparate categorie di spettatori).


    Si è arrivati a questo collo di bottiglia per vari motivi: HBO avrebbe voluto una nona stagione (e lo credo visto il successo della serie) ma nel 2016 Weiss e Benioff hanno deciso di chiuderla con 13 episodi, 7 nella settima stagione e sei nell’ottava perché, dicevano, “sappiamo quante ore servono per chiudere lo show”. Probabilmente il motivo è che avevano anche deciso di dedicarsi ad altro (la serie HBO Confederate già annunciata, ed il progetto legato a Star Wars per Lucasfilm, probabilmente addirittura una trilogia di film). All’inizio avevo accolto come una buona notizia la chiusura alla stagione 8: niente stiracchiamenti e via verso la naturale conclusione E INVECE NO. Il budget per le battaglie ha reso impossibile la realizzazione di un numero di episodi sufficiente per chiudere al meglio le tantissime storyline di tutti i personaggi e così è stato ammucchiato troppo materiale in troppo pochi di episodi. Si è rivelato un grosso errore.
    Non faccio il produttore esecutivo, né lo sceneggiatore e non voglio mettermi a fare come quelli che si credono allenatori quando guardano le partite di calcio (che poi Allegri magari si incazza), però posso dirvi quello che, col senno di poi, avrei voluto vedere da spettatore. Un’ottava stagione di 6 episodi che culminasse con la Lunga Notte, ed una successiva stagione di altri 6 episodi in cui, invece, sviluppare la Grande Guerra. Il modo migliore per dare dignità e credibilità ai due archi narrativi, accompagnando anche il progressivo cambiamento di Daenerys.

    Riflettendoci bene: alla puntata in sé, invece, c’è poco da rimproverare. La regia è eccellente, anche i momenti più concitati sono sempre puliti e chiari, così come efficacemente claustrofobiche sono le sequenze con Arya e la folla impazzita in fuga dal fuoco di Drogon. Però non riesco a non avere una punta di dispiacere per come si è arrivati a questo punto. Se si fosse giunti a questo episodio in modo narrativamente più armonioso con quello che Game of Thrones è stato nelle sue prime 6 stagioni, la distruzione di Approdo del Re me la sarei goduta di più.

    Si corre come forsennati, gli equilibri in campo mutano in un battibaleno spostando le pedine in campo in modo funzionale al raggiungimento dello scopo narrativo, senza però che ci sia una logica alla base. Nello scorso episodio gli Uomini di Ferro di Euron erano imbattibili contro due draghi ed una flotta di navi di Immacolati, oggi sembravano delle barchette di carta contro un solo drago a cui è bastato arrivare in controluce. Dopo la Lunga Notte, i Dothraki erano decimati, così come gli Immacolati (che, oltre alla battaglia contro gli Estranei, avevano subito significative perdite in mare nello scorso episodio). Adesso invece sono millemila miliardi (guardate l’immagine qui sotto presente nel promo del prossimo episodio). Gli Immacolati sono organismi monocellulari che si dividono per mitosi? Sono come i Mister Miguardi di Rick & Morty? O come i mostri di quei film di fantascienza in cui ne uccidi uno e diventano due?


    Ecco, non c’è coerenza in tutto questo. Le cose succedono perché sì e gli Immacolati sono sempre in un numero proporzionale alle esigenze di trama di quello specifico frangente. Al tempo stesso i 20mila uomini della Compagnia Dorata – che non si capisce perché siano stati inseriti nella serie TV se spogliati del significato narrativo che hanno nei libri (vedi alle voci: rivoluzione dei Blackfyre, Jon Connington e Griff il giovane) – si dimostrano come un macchiettistico e malriuscito ibrido tra un plotone di Stormtrooper e un gruppo di maglie rosse di Star Trek. Forse se avessero avuto gli elefanti che chiedeva Cersei…

    Ma soprattutto – incredibile a dirsi, ma è così – la serie avrebbe avuto bisogno di molti più dialoghi che contano per far maturare nel migliore dei modi il finale. I pochi scambi significativi – Tyrion e Cersei alla porte di Approdo del Re, Sansa e il Mastino a Grande Inverno, Arya e il Mastino nella Fortezza Rossa – sono stati rari momenti in un mare di pedine che si spostavano freneticamente. Nel mezzo, il rapporto di amore mutato in invidia di Daenerys nei confronti di Jon non può essere stato gestito in un arco temporale così breve, stravolgendo in un episodio il lavoro fatto sul personaggio nelle precedenti 7 stagioni.

    Quindi tirando le somme: l’episodio in sé sarebbe grandioso ma mi risulta difficile godermelo per le premesse con cui ci si è arrivati. Che Daenerys diventi la mad queen va anche benissimo, il problema semmai è che lo diventa nel giro di 5 minuti.
    Quoto tutto lo spoiler, soprattutto la definizione di 8x04 come peggiore di tutta la serie.
    Oh, m'é rimasta sul gozzo


  2. #1742
    Senior Member L'avatar di nicolas senada
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Cittadella (PD)
    Messaggi
    8.171

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da Manituana Visualizza Messaggio
    Ma che Daenerys abbia sempre avuto un carattere incline alle soluzioni spicce non ci piove, ma ha sempre mostrato un'empatia verso i deboli e indifesi mooolto superiore praticamente a tutti gli altri personaggi della serie. Tutta la faccenda dello spezzare la ruota del l'oppressione é sempre stata centrale nelle sue motivazioni. Un personaggio simile non può darsi al genocidio perché sí.

    I direttori han semplicemente deciso che per chiarire e giustificare tutto bastasse liquidare la faccenda con il suo "allora scelgo la paura" di qualche scena prima. Solo che non funziona cosí, o non ci sarebbe questa pioggia di critiche.
    è esattamente l'impressione che ho avuto io
    Quoto anche il messaggio di Zero, effettivamente potevano aggiungere qualche scena a giustificare il 'trigger' in berserk anzichè far succedere le cose così dal nulla

    cmq i genitori che han chiamato le figlie daeneris o khaleesi non dovrebbero avere direttamente dei figli
    già la vita è una merda di suo almeno non complicarla già in partenza dando dei nomi ridicoli alle persone

    LISTA KEY PC PER SCAMBIO
    Scambi effettuati con: TuonoSTG, RobySchwarz

    “L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”
    Mr. Peanutbutter (from BoJack Horseman)

  3. #1743
    Senior Member L'avatar di Hellvis
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.496

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Secondo me sbagliate a giustificare azioni crudeli con io contesto dell'epoca.
    Perché sarà ambientato in epoca medievale, ma è comunque scritto e pensato da e per menti del XXI secolo. Per questo, mostrare una regina che uccide bruciando vivi nemici arresi e inermi significa mostrarla crudele, per quanto nella "realtà" fosse pratica comune.
    Tutti noi avremmo storto il naso nel vedere Jon uccidere e stuprare una contadinella nonostante fosse la normalità in guerra. Infatti, siccome è il buono, al contrario salva una ragazza dallo stupro, arrivando a uccidere un proprio soldato (mi sembra).
    Anche passare a fil di spada città intere era una cosa che poteva accadere, senza passare alla storia per crudeli tiranni.

  4. #1744
    Senior Member L'avatar di felaggiano
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.849

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da Ray Visualizza Messaggio
    va anche detto che era un messaggio non solo all'odiata Cersei ma sopratutto ai suoi alleati. Sono capace di questo se mi fate girare le palle....fate un po' voi.
    Esatto, secondo me era quello il suo intento.

    Citazione Originariamente Scritto da Bobo Visualizza Messaggio
    Nessuna?
    Devo essermi immaginato la gente carbonizzata e la città distrutta

    E con tre draghi è anche peggio, perché il tuo magari riesci a controllarlo ma gli altri due non è che abbiano il telecomando: se li lasci sopra la città quelli prendono e bruciano quello che trovano.

    Senza contare che quando entri in una città con la forza poi è assolutamente normale che i tuoi si lascino andare a stupri e violenze gratuite.
    Lo hanno fatto gli uomini del nord nonostante il loro re gli dicesse di fermarsi, figurati 40.000 selvaggi a cavallo che vivono di razzie, rapendo ed uccidendo la gente.
    Ti prego, dimmi che mi stai prendendo in giro.
    La distruzione della città non è stata un danno collaterale, è stata una conseguenza della decisione di Daenerys di distruggere la città.
    La battaglia era finita con danni minimi, i soldati Lannister si erano arresi, mancava solo andare a prendere Cersei.
    I soldati sono rimasti buoni e calmi finché la regina non ha ordinato il saccheggio iniziando a massacrare gli abitanti di proposito. Hai guardato l'episodio in dormiveglia?

  5. #1745
    Utente Antico L'avatar di Enriko!!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.399

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Beh, ma a me sembra evidente che il comportamento di Daenerys è diverso ora, la differenza scatenante è ambientale, sicuramente ha sempre evidenziato una vena un po' cruenta seppur sempre in difesa dei deboli.
    Però come dice lei stessa dove arrivava prima veniva accolta come una liberatrice, acclamata ecc, qui nei 7 regni invece i nobili acclamano Jon e il popolo se ne frega...

    Tiryon e Varys non vogliono prendere Approdo senza fare nessun morto, vogliono solo cercare di limitare le vittime civili che Cersei vuole usare come scudo.
    dicendo che se vuole presentarsi come la liberatrice cominciare con una strage non è il massimo, come ha fatto nelle città libere che ha sempre preso con l'appoggio del popolo...

    La risposta di Daenerys è stata che in quei casi li il popolo era insorto appena l'ha vista arrivare, qui invece rimane "fedele" a cersei dunque "non merita" riguardi...
    Insomma sicuramente c'è un approccio diverso, è stato ben spiegato anche.

  6. #1746
    Senior Member L'avatar di nicolas senada
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Cittadella (PD)
    Messaggi
    8.171

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    certamente le 'motivazioni' su dani ci sono, e sono anche state esplicitate bene (più dagli utenti del forum che dalla serie, btw )
    anche con queste premesse (sacrosante, per carità) resta il fatto che un conto è macellare le forze armate di Cersei alle mura/in acqua, ridurre a brandelli il suo esercito e INCIDENTALMENTE arrostire un bel pò di civili inermi che stanno nelle immediate vicinanze delle zone 'calde'
    un altro è fermarsi alle campane, tirare un bel respiro, vedere che si è fatta piazza pulita delle forze ostili, vedere che tutta la gente scappa via impaurita e cionostante mettersi certosinamente a passare ogni via del centro 'civile' di KL (tra l'altro lasciando la red keep intatta e dando pure il tempo a Cersei di scappare con comodo)

    ma capisco che per gli autori il colpo di scena out of the blue venga sempre prima di qualsiasi altra cosa

    poi oh, magari la recitazione e/o la scrittura di dani nell'ultima puntata mi smentirà completamente

    LISTA KEY PC PER SCAMBIO
    Scambi effettuati con: TuonoSTG, RobySchwarz

    “L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”
    Mr. Peanutbutter (from BoJack Horseman)

  7. #1747
    Senior Member L'avatar di Given
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.591
    Gamer IDs

    PSN ID: given1983 Steam ID: given1983

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da nicolas senada Visualizza Messaggio

    poi oh, magari la recitazione e/o la scrittura di dani nell'ultima puntata mi smentirà completamente
    Certo, e ci sarà anche Bran a dare spiegazioni sul Night King

  8. #1748
    Utente Antico L'avatar di Enriko!!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.399

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Si ma quelle da me dette sono le premesse che portano poi D a sfogarsi così...da una lezione al popolo, ai nemici a tutti, è comunque ovvio che ha poi una reazione esagerata, parte dalla base che tutto sommato del popolo di KL gli importa relativamente e si è trattenuta solo perchè aveva i consiglieri...
    La resa della città l'ha vista come l'ennesimo affronto, ci ha rimesso 1 drago, Cersei gli ha fatto di tutto, il popolo non la ama, l'idea che poi se la cavassero con così poco senza che lei avesse una vera vendetta l'ha mandata fuori di brocca.

    Come ho detto secondo me è un evoluzione che può essere motivata e spiegata di per se...perchè non è che non avessero messo le basi, risulta comunque forzata perchè ha avuto un epilogo molto repentino...c'è un po' l'effetto Anakin in ep3...
    Avrebbero dovuto rendere la cosa un po' più graduale almeno nelle fasi inziali.
    Ultima modifica di Enriko!!; 15-05-19 alle 08:47

  9. #1749
    Le regole son quelle. L'avatar di Conte Zero
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.578

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Mah, ribadisco: è una Targaryen, è folle inside e quella vena leggermente inquietante l'ha sempre avuta, non appena mollato il tono da bimbetta/oggetto schiavizzata. Ci sono stati vari trigger, e alla fine le è salita la bestia.
    La follia non necessita di troppe filosofie, esplode e basta.


  10. #1750
    Senior Member L'avatar di Rage
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    2.288

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da Hellvis Visualizza Messaggio
    Secondo me sbagliate a giustificare azioni crudeli con io contesto dell'epoca.
    Perché sarà ambientato in epoca medievale, ma è comunque scritto e pensato da e per menti del XXI secolo. Per questo, mostrare una regina che uccide bruciando vivi nemici arresi e inermi significa mostrarla crudele, per quanto nella "realtà" fosse pratica comune.
    Tutti noi avremmo storto il naso nel vedere Jon uccidere e stuprare una contadinella nonostante fosse la normalità in guerra. Infatti, siccome è il buono, al contrario salva una ragazza dallo stupro, arrivando a uccidere un proprio soldato (mi sembra).
    Anche passare a fil di spada città intere era una cosa che poteva accadere, senza passare alla storia per crudeli tiranni.
    Non sono d'accordissimo, cioè in parte sì, ma a dire il vero quello che i libri e la serie fanno è proprio di far immedesimare in gente con cui nella realtà (quasi) nessuno che vive nell'epoca moderna si immedesimerebbe mai buona parte delle vicende ruotano attorno a personaggi di potere. Esponenti di grandi casate, arrampicatori sociali/imprenditori, cavalieri, spie, tutte persone che in un modo o nell'altro hanno potere di mettere in moto eventi catastrofici ed influenzare il corso della storia.
    Le persone comuni a malapena esistono nella narrazione se non come vittime collaterali o come un'entità astratta che ha funzioni leggermente diverse in base alle circostanze - il popolo è spaventato, il popolo è affamato, il popolo è arrabbiato e tira merda in faccia al re ( ), il popolo è da liberare, eccetera.
    Al contrario, il lettore/lo spettatore entra nell'ottica che la gente comune sia praticamente inesistente, si immedesima col tizio che stringe alleanze sottobanco, approva che l'altro tizio forzi un matrimonio politico sulla propria figlia o piuttosto che le diatribe vengano risolte con un duello o in battaglia, tutte cose che nella concezione moderna della vita civile son semplicemente inconcepibili.
    In linea di massima, ci sono un sacco di storture feudali dal punto di vista della società e della moralità "dei tempi", che in GoT che vengono accettate di buon grado senza fare una piega dagli spettatori, lo sterminio incondizionato di un'intera città che si è arresa è un po' troppo oltre persino per quegli standard - anche se sono d'accordo che si tratta di una circostanza che in un contesto simile succedeva e anche all'interno del lore di GoT si è già verificata (i Lannister diventano davvero potenti e temuti cancellando dalla storia un'intera casata rivale, per dire, e infatti è una cosa che non passa inosservata).
    Cioè c'è un motivo se l'impero romano ha milleuno campagne militari sui generis, ma la completa distruzione di Cartagine è quella che è passata alla storia come atto estremo (fun fact: ai cartaginesi che si arresero venne risparmiata la vita, quantomeno ). E' semplicemente un atto così "oltre" da essere considerato estremo pure in un contesto feudale ed essere ricordato come tale anche a distanza di secoli.

    La cosa un po' più strana dello show, secondo me quella che davvero stona, è di aver dato un taglio moderno-democratico a molti dei protagonisti annoverati tra i "buoni", e di averlo fatto in modo repentino facendoli diventare semiritardati. Jon, Varys, Tyrion, Davos, in generale i consiglieri vicini a Daenerys. Sono passati da essere strateghi e/o giocatori "politici" ad essere praticamente dei democristiani imboscati per il semplice fatto che serviva un'espediente narrativo, in chiusura, che desse una divisione netta tra "i buoni" e "i cattivi", nel più classico clichè hollywoodiano-murikano perché altrimenti gli spettatori rimangono confusi e delusi all'idea che la moralità dei personaggi, anche dei presunti eroi, sia in scala di grigi invece che essere perfettamente bianca

  11. #1751
    Chiù pilu pi tutti! L'avatar di gmork
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Ovunquente.
    Messaggi
    7.217

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    "La follia non necessita di troppe filosofie, esplode e basta. "
    ma si', alla fine anche le navi esplodono e basta, i draghi muoiono e basta, poi ridiventano immortali e basta, il nk muore e basta, daenerys si dimentica della flotta nemica e basta, le mura esplodono e basta, ecc.... se lo dicevamo a martin avevamo gia' la serie finita.

  12. #1752
    il PDF L'avatar di Eric Starbuck
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    7.422
    Gamer IDs

    Gamertag: eric starbuck PSN ID: Eric_Starbuck Steam ID: eric_starbuck

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da Enriko!! Visualizza Messaggio
    ...c'è un po' l'effetto Anakin in ep3...


    Ti giuro che ho pensato la stessa cosa subito! proprio mentre vedevo la puntata.

    Trovate i miei screenshots su Twitter, su STEAM e su IMGUR
    Se seguite i bundle e lo scambio Key, ecco la mia LISTA SCAMBI

  13. #1753
    Senior Member L'avatar di Manituana
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    495

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Per rispondere a Rage, secondo me uno dei problemi ricorrenti della serie (condiviso pienamente coi libri) é che nonostante una impalcatura realistica e ben inquadrata nella sua epoca, qua e là avvengono fatti che sono spiegabile solamente con una moralità moderna o venendo incontro ad aspettative moderne e fuori contesto. Penso ad esempio alle remore di Tyrion nel consumare il matrimonio con Sansa, alla ricorrente enfasi su quanto lo stupro sia deprecabile quanto un omicidio, sull'odio per la schiavitú, nonché tutta la sottotrama del credo militante che é interamente basata su eventi che nella realtà hanno avuto luogo in circostanze diversissime dallo show e che al contrario nel setting del trono di spade non troverebbero fondamento alcuno.

    Diciamo che, quando capitava, questo, piú di quasi tutto il resto, mi ha infranto l'illusione di osservare un altro mondo.

  14. #1754
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.127

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da Manituana Visualizza Messaggio
    Per rispondere a Rage, secondo me uno dei problemi ricorrenti della serie (condiviso pienamente coi libri) é che nonostante una impalcatura realistica e ben inquadrata nella sua epoca, qua e là avvengono fatti che sono spiegabile solamente con una moralità moderna o venendo incontro ad aspettative moderne e fuori contesto. Penso ad esempio alle remore di Tyrion nel consumare il matrimonio con Sansa, alla ricorrente enfasi su quanto lo stupro sia deprecabile quanto un omicidio, sull'odio per la schiavitú, nonché tutta la sottotrama del credo militante che é interamente basata su eventi che nella realtà hanno avuto luogo in circostanze diversissime dallo show e che al contrario nel setting del trono di spade non troverebbero fondamento alcuno.

    Diciamo che, quando capitava, questo, piú di quasi tutto il resto, mi ha infranto l'illusione di osservare un altro mondo.
    Se vogliam parlare di realismo storico, ogni pulzella in gioco sarebbe durata 20 secondi, altro che magheggiare alle spalle di tutti. Cersei non sarebbe nemmeno stata calcolata da ned a inizio serie, catlin sarebbe rimasta a grande inverno a fare la calza, daenerys sarebbe stata portata a calci in culo a vas dothrak appena morto drogo e prima ancora sarebbe stata ignorata totalmente quando si mise a rompere le balle per non far violentare le prigioniere del popolo pecora dai cavalieri di sangue del kal, sansa sarebbe stata trattata come da bolton da tutti gli altri, arya e brienne con il quartzo che sarebbero diventate guerriere, ecc...
    Tutta l'opera ha una contaminazione in chiave moderna, nonostante il tentativo qua e là di far passare alcune cose solo leggermente peggio di come sia nei nostri tempi.

    Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk

  15. #1755
    Le regole son quelle. L'avatar di Conte Zero
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.578

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da gmork Visualizza Messaggio
    "La follia non necessita di troppe filosofie, esplode e basta. "
    ma si', alla fine anche le navi esplodono e basta, i draghi muoiono e basta, poi ridiventano immortali e basta, il nk muore e basta, daenerys si dimentica della flotta nemica e basta, le mura esplodono e basta, ecc.... se lo dicevamo a martin avevamo gia' la serie finita.
    No, la follia esplode. E basta.


  16. #1756
    Senior Member L'avatar di medioman.
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    996

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da Twilight Visualizza Messaggio
    Se vogliam parlare di realismo storico, ogni pulzella in gioco sarebbe durata 20 secondi, altro che magheggiare alle spalle di tutti. Cersei non sarebbe nemmeno stata calcolata da ned a inizio serie, catlin sarebbe rimasta a grande inverno a fare la calza, daenerys sarebbe stata portata a calci in culo a vas dothrak appena morto drogo e prima ancora sarebbe stata ignorata totalmente quando si mise a rompere le balle per non far violentare le prigioniere del popolo pecora dai cavalieri di sangue del kal, sansa sarebbe stata trattata come da bolton da tutti gli altri, arya e brienne con il quartzo che sarebbero diventate guerriere, ecc...
    Tutta l'opera ha una contaminazione in chiave moderna, nonostante il tentativo qua e là di far passare alcune cose solo leggermente peggio di come sia nei nostri tempi.

    Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk
    Parliamo comunque di un mondo che è "simile" all'Europa feudale, ma che esiste quasi "congelato" in questa forma da migliaia e migliaia di anni (probabilmente a causa delle stagioni completamente sballate), in cui esiste la magia e in cui non esiste il cristianesimo (e quindi un'epica e una moralità cavalleresca propriamente dette), dove non è mai esistito qualcosa di simile all'Impero Romano (fatta eccezione per Valyria, ma era a migliaia di chilometri e in un altro continente) ecc. ecc.
    NB: non sto dicendo che "tanto è fentasy".

  17. #1757
    Senior Member L'avatar di Rage
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    2.288

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da Manituana Visualizza Messaggio
    Per rispondere a Rage, secondo me uno dei problemi ricorrenti della serie (condiviso pienamente coi libri) é che nonostante una impalcatura realistica e ben inquadrata nella sua epoca, qua e là avvengono fatti che sono spiegabile solamente con una moralità moderna o venendo incontro ad aspettative moderne e fuori contesto. Penso ad esempio alle remore di Tyrion nel consumare il matrimonio con Sansa, alla ricorrente enfasi su quanto lo stupro sia deprecabile quanto un omicidio, sull'odio per la schiavitú, nonché tutta la sottotrama del credo militante che é interamente basata su eventi che nella realtà hanno avuto luogo in circostanze diversissime dallo show e che al contrario nel setting del trono di spade non troverebbero fondamento alcuno.

    Diciamo che, quando capitava, questo, piú di quasi tutto il resto, mi ha infranto l'illusione di osservare un altro mondo.
    Sono anche d'accordo in linea di massima, ma per me è più una questione di coerenza interna, senza bisogno di ricreare uno scenario storico completamente accurato. Cioè per capirci, a me va benissimo che nel mondo immaginario di Martin i regni occidentali considerino la schiavitù un crimine, e mi va benissimo che sia così "perché sì" - nel senso che se la storia inizia in un setting in cui in quel pezzo di mondo quella determinata civiltà aborra la schiavitù, lo prendo per buono e non mi serve un pippone storico-antropologico sul perché e percome siano arrivati a quel punto, altrimenti mi rendo conto che per lo scrittore diventi un lavoro allucinante. Sì, è un tratto di moralità moderna, ma nel setting fantasy può tranquillamente esistere come tratto a sé stante senza richiedere grosse spiegazioni secondo me.

    Diverso è il caso di un personaggio, prendo come esempio Varys, che è machiavellico per antonomasia - è un individuo che ha contribuito a creare e distruggere più re e regine di chiunque altro, e con ogni transizione ci sono state guerre, tumulti e sconvolgimenti che hanno danneggiato il regno. Però, al tempo stesso (prendiamo per buono che) il suo intento è quello di proteggere il regno e l'illusione del regno. L'essenza sarebbe quella di un individuo che agisce come agisce, sporcandosi le mani (facendo in modo che gli altri se le sporchino, più che altro) ed avvallando/causando atti distruttivi per un fine che ritiene superiore, una sorta di stabilità e pace che permetta alle masse di esistere senza essere continuamente sacrificate nei giochi di potere. Ha una finalità che forse può essere considerata "buona" se si vede la moralità in bianco e nero, ma non è decisamente un individuo "buono" né per mentalità né per modo di agire.
    Nel momento in cui un personaggio così passa a diventare una specie di frate francescano che vuole un'utopica pace nel mondo senza che nessuno si sporchi le mani, non è che lo stai snaturando un po', gli stai proprio facendo fare un'inversione a 180 gradi - aggiungici, in modo repentino, e facendolo agire come un completo ritardato che va in giro con aria losca in pieno giorno a dire alla gente "EHI RAGHI C'E' UN DISCENDENTE PIU' VALIDO FACCIAMO LA REVOLUCION XD XD XD OPS MI HANNO SGAMATO RIP".

    Questo intendo per coerenza interna - puoi creare un setting che richieda un po' di sospensione d'incredulità perché alcuni personaggi hanno ideologie un po' più moderne, dosando quelle ideologie ed i modi in cui vengono portate avanti. Ma una volta che lo fai, sei confinato in quella dimensione narrativa, se premi l'acceleratore perché ad un certo punto quel personaggio DEVE sembrare buonissimo, stai sbrodando e diventa palese e crea quella sensazione nota a tutti secondo cui i personaggi siano diventati imbecilli di punto in bianco.

    E in tutto ciò, esistono comunque le eccezioni.
    Vado a memoria che ora non ricordo bene la cronologia degli eventi, ma per un personaggio come Tyrion non mi fa strano l'idea che sia contrario allo stupro, a modo suo ha sempre avuto un certo margine di moralità più spiccato - a differenza di altri suoi parenti, non ha mai mostrato inclinazioni a tormentare e torturare la gente per il gusto di farlo (come faceva Cersei con lui, o come faceva Jamie bullizzando chi stava al di sotto di lui, o Jeoffrey perché è Jeoffrey), né è mai arrivato agli estremi "politici", per dire, di Tywin (con la trovata delle nozze rosse). Sì, gioca un po' sporco, ma in larga parte i suoi crimini morali consistono nell'essere un alcolizzato e un puttaniere. Questo perché è un nano, cresciuto da nano in un contesto dove essere un nano porta a certi giudizi sociali inevitabili.
    E sull'idea di non ingravidare Sansa, come dicevo vado a memoria, ma c'era la questione secondo cui Tyrion fosse già "sposato" (con la baldracca del bordello, al tempo del matrimonio con Sansa mi pare che non sapesse ancora che fosse stata tutta una burla di Tywin) e avesse idealizzato molto la cosa. Le eccezioni esistono anche nella storia reale, non ricordo il nome ma c'era quel centurione romano che veniva perculato da tutti perchè era orgogliosamente monogamo e non voleva tradire la moglie

  18. #1758
    Chiù pilu pi tutti! L'avatar di gmork
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Ovunquente.
    Messaggi
    7.217

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    cmq occhio a non diventare neanche piu' realisti del re. anche la nostra storia è ricca di eccezioni al femminile che hanno governato imperi, tramato in politica e combattuto spaTa in mano. poi dubito che nel medioevo non ci fosse nessuno contrario a stupri e massacri, mi pare abbastanza ovvia 'sta cosa. ogni persona ha una propria morale che puo' differire pure completamente da quello che una data società accetta o meno.

  19. #1759
    Senior Member L'avatar di Gilgamesh
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    7.217

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    La guerra sia nei libri sia nella serie tv è rappresentata come una moderna "guerra totale" senza distinzione tra civili e soldati. Cersei stessa manda la Montagna con la sua banda a razziare le terre dei fiumi con l'ordine preciso di attaccare villaggi e gente innocente. Questo non cambia che bruciare una città di un milione di persone, che si è già arresa, mettendosi lì con la calma a bruciare tutto e tutti ignorando addirittura l'obiettivo principale della guerra sia qualcosa di inconcepibile anche per la morale dei sette regni. Un semplice "sacco" stile Costantinopoli sarebbe stato già più accettabile (che comunque aveva sconvolto l'Europa dell'epoca per la sua brutalità)

  20. #1760
    Since 13-11-01 L'avatar di Bobo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Ravenholm
    Messaggi
    11.390

    Re: [HBO] Game of Thrones s8 - Spoiler Free Ogni Martedì

    Citazione Originariamente Scritto da felaggiano Visualizza Messaggio
    Ti prego, dimmi che mi stai prendendo in giro.
    La distruzione della città non è stata un danno collaterale, è stata una conseguenza della decisione di Daenerys di distruggere la città.
    La battaglia era finita con danni minimi, i soldati Lannister si erano arresi, mancava solo andare a prendere Cersei.
    I soldati sono rimasti buoni e calmi finché la regina non ha ordinato il saccheggio iniziando a massacrare gli abitanti di proposito. Hai guardato l'episodio in dormiveglia?
    Ni.

    Qui aveva un solo drago, guidato da lei (l'unica in grado di guidarlo con quella precisione chirurgica), ma nell'ipotesi di andar lì con tre draghi è impensabile che i due "liberi" facessero distinzioni tra un abito di stracci ed una divisa militare.

    Così come è assolutamente normale che dopo un assalto i soldati si lascino andare a delle violenze, in modo particolare i selvaggi a cavallo: perché se i nord si possono in parte trattenere, e gli immacolati sono macchine senza sentimenti, stai bene a mettere il collare agli istinti dei dotraki

    L'alternativa caldeggiata dai consiglieri consisteva nel togliere gli appoggi periferici alla regina e poi costringerla alla resa col blocco della città: sulla carta sicuramente una scelta più umana.

    E la cosa era importante anche a livello politico: con la fama che la tua famiglia si porta dietro, e considerando che sei una straniera che nessuno conosce, una cosa è presentarti come sovrana che vince la guerra col minor spargimento possibile di sangue, un'altra è passare da quella che ha dato modo ai dotraki di saccheggiare una città di un mln di abitanti.

    Non è un caso che nel piano originale dovessero essere eserciti dell'ovest (gli alleati di dorne ed alto giardino) a portare l'assedio della città.



    Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista
The Games Machine
Seguici su