Evil Genius 2: World Domination – Recensione PS5

PC PS4 PS5 Xbox One Xbox Series X

I piani di dominazione mondiale non si fermano mai, soprattutto ora che Evil Genius 2 è approdato anche su console.

Sviluppatore / Publisher: Rebellion / Rebellion Prezzo: € 39,99 Localizzazione: Testi
Multiplayer: Assente PEGI: 16+ Disponibile su: PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S

Torno sempre a giocare a Evil Genius 2: World Domination con estremo piacere. Nonostante le sbavature che evidenziai in primavera quando mi trovai a recensire la versione PC, il gestionale di Rebellion si è immediatamente dimostrato abbastanza profondo e longevo da rendersi rigiocabile più e più volte. D’altronde abbiamo pur sempre quattro geni del crimine, tre isole e un ampio ventaglio di impostazioni di difficoltà da calibrare a piacimento.




Per questo non mi sono tirato indietro quando mi è stato chiesto di valutare la bontà della conversione per console, e infatti eccomi qui a parlarvi ancora di geni del male e progetti criminali, ma questa volta nella loro declinazione per PS5.

EVIL GENIUS 2 A PORTATA DI PAD (E NON SOLO)

Inutile che mi ripeta e mi dilunghi ancora una volta parlandovi delle dinamiche di gioco, delle meccaniche gestionali di costruzione della base super segreta, e delle scorribande da portare a termine sulla mappa del mondo: la “ciccia”, se mi passate il termine, è rimasta sempre quella anche su console. Nessuna variazione nell’impalcatura ludica, dunque, per cui continua a far fede la corposa recensione che abbiamo pubblicato qualche mese fa, anche a fronte dei vari aggiustamenti che si sono avvicendati su PC a suon di patch e che naturalmente sono già inclusi nelle versioni per console.

la “ciccia” è rimasta sempre quella anche su console

Il lavoro svolto dagli sviluppatori su questa conversione è dunque quasi esclusivamente di tipo tecnico. Sul versante grafico, le differenze tra PC e PS5 in pratica sono inesistenti: sulla piattaforma di Sony, il gioco gira come su PC al massimo livello di dettaglio, restituendo un’immagine pulita e dettagliata a risoluzione 4K e con supporto all’HDR. Anche il frame rate risulta stabile, mentre i caricamenti sono pressoché immediati. È stata anche modificata leggermente l’interfaccia, così da renderla più facilmente intelligibile con l’uso di un controller.

Evil Genius 2 PS5 recensione 01

Ricordate di addestrare a dovere i vostri sgherri per non farvi trovare mai impreparati.

A tal proposito, per quanto riguarda i controlli, questi sono stati per forza di cose riadattati per rendere Evil Genius 2 fruibile vi pad. Ovviamente si viene a perdere quell’immediatezza che soltanto mouse e tastiera possono garantire in questa tipologia di videogiochi (anche se… ma ci arrivo più avanti), tuttavia la mappatura dei controlli è stata pensata con criterio, lasciando agli analogici la gestione della telecamera, laddove con i tasti frontali si naviga attraverso i menu e con i dorsali si controllano zoom e si sale o scende tra i piani del covo segreto. È stato aggiunto anche il supporto all’altoparlante e ai feedback aptici del controller DualSense, che restituisce varie tipologie di vibrazioni in base a quanto succede sullo schermo, mentre i grilletti adattivi si bloccano in determinate circostanze (per esempio dopo aver raggiunto il livello minimo o massimo dello zoom).

Evil Genius 2 PS5 recensione 02

L’interfaccia mostra i comandi da tastiera ma posso assicurarvi che l’immagine è stata catturata su PS5.

E ora arriviamo alla vera chicca di questa versione di Evil Genius 2, della quale mi sono accorto solo navigando tra le opzioni avanzate nel menu di pausa. Incuriosito dalla presenza di una piccola sezione dedicata alle impostazioni del mouse, ho provato a collegare questa periferica e una tastiera alla PS5 e indovinate un po’? Il gioco supporta nativamente mouse e tastiera sull’ammiraglia di Sony. In questo modo la versione PS5 e quella PC diventano praticamente indistinguibili: persino l’interfaccia cambia dinamicamente diventando identica a quella vista in azione su computer. Si tratta di un’opzione che aumenta a dismisura la godibilità del gioco per chi ha la possibilità di collegare tali periferiche alla console, per cui tanto di cappello a Rebellion per aver implementato una simile soluzione. Per concludere, Evil Genius 2: World Domination per PS5 è una conversione realizzata con tutti i crismi del caso, tutt’altro che un port svogliato sviluppato solo per far cassa.

In breve: Il lavoro di conversione svolto da Rebellion fa sì che Evil Genius 2: World Domination sia perfettamente godibile anche su PS5. Certo, con i controlli via pad si perde l’immediatezza garantita da mouse e tastiera, ma la possibilità di collegare queste periferiche alla console permette di giocare esattamente come se si fosse su PC.

Piattaforma di Prova: PS5
Com’è, Come Gira: La versione PS5 è equiparabile a quella PC con le impostazioni grafiche al massimo. Tra l’altro, collegando mouse e tastiera alla console le due versioni risultano perfettamente identiche.

Condividi con gli amici










Inviare

Pro

  • Resta un ottimo gestionale, anche su console. / Tecnicamente equivalente alla controparte PC. / Supporto completo per mouse e tastiera.

Contro

  • Le sbavature sono ancora tutte lì.
8

Più che buono

Le leggende narrano che a Potenza ci sia un antro dentro al quale vive una misteriosa creatura chiamata Alteridan. In realtà è solo il nostro Daniele, che alterna stati diurni di brillantezza ad altri notturni dove i suoi amici non hanno ancora capito che non conviene fargli assumere troppo alcol.

Password dimenticata