Editoriali

Indie Breaking Bad

Quando nel 2012 Robert Kirkman ritirò dalle mani di Zoe Saldana il premio per il gioco dell’anno agli Spike Video Game Awards, Telltale Games er...[Continua]

Quando il Plus si chiama Destiny 2

Le community di videogiocatori di titoli specifici nascono e crescono a vista d’occhio, a maggior ragione oggi con a proliferazione di social network ...[Continua]

ASMR videoludica

Non pochi giorni fa, mentre ero in automobile, alla radio passano una telefonata di un’ascoltatrice che voleva rispondere al tema lanciato dai due spe...[Continua]

Ritorno nella terra dei colossi

Il periodo estivo, come quello natalizio, è sempre all’insegna dei recuperi cinematografici e videoludici. Pure io approfitto dei tanti e diversi scon...[Continua]

Panta Rei

Preso in un momento amarcord per via del recente diciassettesimo compleanno di Max Payne, personaggio torreggiante nel panorama dei videogiochi, il va...[Continua]

La pupa, il secchione e i luoghi comuni

Alcuni anni fa, Mediaset partorì un divertente real show chiamato “La pupa e il secchione”, in cui mise in concorrenza fra loro alcune coppie ‘i...[Continua]

Un po' di Serious Sam e Talos Principle, per onorare la Croazia

Pur dovendo tenere a mente il contesto ben evidenziato qui da Lorenzo Fantoni – assiduo collaboratore di TGM, oltre a tante altre belle cose – domenic...[Continua]

Yin e Yang

“Your base is under attack.” “Your base is under attack.” “Nico, te lo chiedo per favore: ti puoi mettere le cuffie?” Fede ha ragione: è domenica pome...[Continua]

Voglia di avventure grafiche

Non poco tempo fa, il buon Turrini ha pubblicato su Facebook uno screen di un gioco che stava provando in quel momento: il titolo in questione era Gab...[Continua]

Metro sotto il cielo (Il volo della farfalla) – Editoriale

In altri paesi, specie quelli anglosassoni, gli editoriali di TGM sarebbero semplicemente identificati come “articoli di opinione”, liberi dai vincoli...[Continua]

Una questione di fiducia

Difficile mettere a confronto sviluppatori come CD Projekt RED, Naughty Dog e il team guidato da Hideo Kojima, se non altro per le differenze di gener...[Continua]

Luglio col bene che ti voglio

Volevo inserire nel titolo anche il proseguo della canzone, ma lo conservo per un prossimo editoriale, magari post E3. The Games Machine è in piena sa...[Continua]

Bloodborne ha cambiato il mio modo di percepire i videogiochi

Chi mi conosce da molti anni, avrà sicuramente ascoltato qualche mia personale argomentazione non benevola verso i soulslike, e in particolare contro ...[Continua]

Voglio un nuovo gioco de La Cosa, e lo voglio adesso

Alcuni tra voi, spero tanti, potrebbero aver giocato al notevole action adventure ispirato a La Cosa del 2002 – con titolo omonimo, a vent’anni ...[Continua]

L'evanescente leggerezza delle battle royale

Tanto per chiarirsi, non troppo tempo fa ho voluto sottolineare la mia passione per il film Battle Royale di Kinji Fukasaku, utilizzato da Brendan Gre...[Continua]

Uomini che odiano le donne

In modo tutt’altro che prevedibile, il reveal ufficiale di Battlefield V ha causato autocombustioni interne a decine e decine di persone. Se ne parlav...[Continua]

Caro Destiny 2, c’eravamo tanto amati

Un po’ come il classico fulmine a ciel sereno, non poche sere fa accendendo la mia PS4 e spulciando nella lista dei miei contatti online ho potuto not...[Continua]

A me Dark Souls non piace

Ecco, l’ho detto nel titolo, senza doverci arrivare dopo mille scuse nei confronti dei cultori di un titolo e una serie, quella Dark Souls, già ...[Continua]

Rogue, Souls e altri fatti intorno alla morte nei videogiochi

Le soluzioni più o meno standardizzate per la morte dell’avatar rappresentano un tema antico, ed è facile di perdersi in approfondimenti prima e...[Continua]

La salute degli zombie

C’erano una volta gli zombie. Il tono favolistico è paradossalmente appropriato, riferendosi a una specie di Cenerentola dell’entertainmen...[Continua]

Password dimenticata