Editoriali

Ma che diamine ve ne fate del 4K, in un monitor da 25 pollici?

In questi giorni sto assemblando un PC gaming per il mio pupetto (che tanto pupetto ormai più non è, visto che a breve compirà 11 anni), che sta dimos...[Continua]

Il cartone magico

Il Nintendo Direct di ieri sera non l’ho neanche visto in diretta, me ne ero completamente dimenticato. Ho preparato la cena, ho aspettato la mia raga...[Continua]

Fanservice, sì o no?

Parliamo un attimo di cose serie, io e voi. Parliamo del fanservice. Ultimamente mi sono trovato a discutere animatamente con un bel po’ di amici: la ...[Continua]

Ragequit, che passione!

Secondo molti dizionari online, tra cui l’Oxford, il rage-quit (che d’ora in poi scriverò senza trattino perché è orrendo) è l’atto ...[Continua]

I nuovi algoritmi di Facebook ci seppelliranno tutti

Come ormai sanno anche i sassi, da ieri Facebook ha iniziato un processo che, nel giro di poco, rivoluzionerà gli algoritmi che scelgono cosa mostrare...[Continua]

Gaming Disorder, ovvero mi piacciono i videogiochi e sono matto

La notizia non è delle più fresche: da metà di quest’anno l’Organizzazione Mondiale della Sanità introdurrà nella prossima revisione (l...[Continua]

L'eticità di un save game

Come vi dicevo tempo fa, mi piace quando un gioco ti mette alla prova e contempla il fallimento, sfruttando l’episodio come base per andare avanti in ...[Continua]

Elogio dell’accessibilità dei videogiochi

La colpa è dell’amico Aurelio che, tra il lusco e il brusco, butta su Facebook la notizia di un gruppo di giocatori di Elite: Dangerous che stanno per...[Continua]

Il piacere di guardarsi negli occhi

Tra le cose che mi piacciono del mio lavoro, e ahimè sono tante, c’è la possibilità di confrontarsi in grande libertà con gli sviluppatori di vi...[Continua]

TGM 352 – Comunicazione ai lettori

Carissimi lettori di The Games Machine, con questo breve comunicato la redazione intende informarvi del fatto che il numero di Gennaio di TGM NON arri...[Continua]

Grandi speranze

Nella prima settimana dell’anno è impossibile non parlare delle proprie aspettative e delle proprie speranze per i prossimi 360 giorni, soprattutto se...[Continua]

Le fragilità dei boss

Golem, draghi, colossi. Immaginateli: tutti soli, nel loro antro, nei recessi più bui e profondi del dungeon, oppure in cima a una scogliera o montagn...[Continua]

GOTY 2017? Davvero troppa roba...

Per piccoli tratti questo editoriale incrocerà quello di Claudio, scritto sul finir dell’anno, ma non voglio perdere l’occasione di dire l...[Continua]

Un anno vissuto giocosamente

Il 2017 sta ormai per finire, ed è come sempre tempo di bilanci. Non mi perderò a stilare un’altra lista del meglio o del peggio, state tranquil...[Continua]

Platone, Theuth e la catalogazione di videogiochi

Siamo a tre giorni dalla fine dell’anno e, come ogni periodo festivo che si rispetti, è tempo di pulizie, di cose da sistemare e di bilanci da fare. C...[Continua]

Make retrogaming great again!

Forse non lo sapete né ve ne frega nulla, ma ho una laurea in lingue straniere. Per un certo periodo ho vissuto tra Wilmington e Bayreuth, lavoricchia...[Continua]

Lo vorreste un Natale senza videogiochi sotto l’albero?

Il primo ricordo vivo di un Natale a tema videoludico risale al 1987. Quella sera, mentre giocavo con mio padre in salotto con Pong della RE-EL sul 17...[Continua]

Quei maledetti titoli di coda

Il momento in cui si finisce un videogioco è sempre traumatico, da qualsiasi parte lo si guardi. Nella maggior parte dei casi segna la fine di un viag...[Continua]

Videogiochi sotto l'albero (feat. Nintendo sixty four)

A tre giorni dalla Vigilia di Natale e nel delirio dei pacchi e contropacchi, a me viene sempre da pensare al bambino di Nintendo 64. Sarò anormale io...[Continua]

A internet chiedo consiglio

È meglio praticare l’antica e oscura magia voodoo o brandire un moschetto tonante (Risen 2)? Che tipo di danno fa Ade (Titan Quest)? È più poten...[Continua]

Password dimenticata