Editoriali

Once upon a Thief

«Cantiamo delle danze dei lupi, che odorano la paura e uccidono il codardo. Cantiamo delle danze degli uomini, che fiutano l’oro e uccidono il p...[Continua]

Jurassic Park ‘n Son

In multigiocatore online possiamo essere battuti da ragazzini, o dover collaborare con loro, senza le barriere tra fasce d’età della vita reale....[Continua]

Un Septim per comprarli

Accade, nelle mattine fredde, che una fitta bruma si levi dai laghetti limitrofi la città di Skingrad e che tosto si depositi sulle vie e le calli, an...[Continua]

The Last of Us: Part 2 non è di tutti i videogiocatori

Una premessa prima di entrare nel vivo di questo editoriale: sebbene lo spunto parta dai recenti leak che hanno coinvolto The Last of Us: Part 2, in q...[Continua]

Ritorno al passato

È una maledizione quella di avere una buona e lunga memoria: ti porta a ricordare che un tempo il latte veniva venduto nei cosiddetti tetrapak e che p...[Continua]

Gradisce un'altra Daily Quest? No grazie, sono a posto così. 

Sento che è il momento giusto per farvi una confidenza. Più che un segreto da nascondere, è una verità da condividere. Vado, magari scopro di non esse...[Continua]

DLC: pericolo o minaccia?

Le cattedrali di TES IV: Oblivion – imponenti, di guglie adornate e con le loro alte vetrate sature di HDR – assumono un significato nel contesto dell...[Continua]

Pubblicità, fare di più facendo meno

Come si fa pubblicità a un qualsiasi prodotto dell’industria videoludica in questi tempi tumultuosi? Il segreto gira che ti rigira è sempre avere un b...[Continua]

La Verità nell'audiovisivo, da Pixar a Remedy

In non molte occasioni capita di osservare i nostri medium preferiti da diverse angolazioni, inclinare leggermente la testa, fermarsi per estrapolare ...[Continua]

Post-apocalisse e dintorni

Datemi, ancora oggi, il primo Fallout e farete di me un videogiocatore contento. Ho amato praticamente tutto del titolo Interplay, a partire dalla seq...[Continua]

Infanzia 2.0

Se c’è un’attività che non conosce periodi di fiacca, senza dubbio è quella che accomuna grandi, meno grandi e piccini: videogiocare. Svago trasversal...[Continua]

Via l'erba dai videogiochi!

Avete sentito parlare degli anni della contestazione, delle facoltà occupate e – in tempi più “recenti” (1975 circa!) – del “Nucleare? No, grazie”? In...[Continua]

PlayStation 2 è un fenomeno che stiamo ancora vivendo

Dire che PlayStation 2 mi ha salvato la vita è forse troppo, dire che ha addolcito un’adolescenza come tante, piena di conflitti interiori, confusione...[Continua]

Chiudete l'open world!

Dapprincipio, ho trovato stimolanti le possibilità offerte dagli open world: perdermi in una mappa gargantuesca, scalare impervie catene montuose e – ...[Continua]

Il rischio di spaccare tutto

Ogni attività comporta i suoi rischi. A volte si tratta di mettere duramente alla prova il proprio fisico, come fanno tanti operai ogni giorno, magari...[Continua]

Buon Compleanno Anthem! Un anno di atroci sofferenze

Da tempo non mi capitava una situazione del genere: arrivare quasi alla fine del pezzo e trovarmi improvvisamente di fronte a qualcosa che, inconsciam...[Continua]

La magia dei primi livelli

Una sensazione mi accompagna da oltre due decadi, col tempo consolidata in certezza, percorrendo l’arco ludico della serie Black Isle per antono...[Continua]

L’Olocausto nei videogiochi e il coraggio che manca

Il 27 gennaio di ogni anno si celebra il Giorno della Memoria, in ricordo di tutte le vittime dell’Olocausto, il genocidio portato avanti dalle forze ...[Continua]

Il momento dell'attesa: come attendete il vostro gioco preferito?

Spinta dalla curiosità dopo decine di post fotocopia visti sui social all’alba del nuovo anno, sono andata da poco a controllare quali fossero i miei ...[Continua]

Uno Strigo tra i drowner

È stata dura, ma alfine posso aprire la schermata del mio Witcher con malcelata soddisfazione: l’armatura del gatto – elegantissima – è completa...[Continua]

Password dimenticata