No Man's Sky NEXT

No Man's Sky

PC PS4

No Man’s Sky NEXT – Speciale

No Man's Sky NEXT

Credo di non ricordare una delusione più cocente di quella provata con No Man’s Sky: un’opera che si è rivelata ben diversa da quella più volte pubblicizzata da Hello Games. Sulla carta, il videogioco della piccola software house indipendente britannica avrebbe dovuto soddisfare gran parte della mia sete di esplorazione spaziale.

D’altronde le premesse c’erano tutte: un universo potenzialmente sconfinato che avrebbe richiesto milioni di anni reali per essere esplorato completamente, libertà infinita di fare qualsiasi cosa ci fosse passata per la testa, rovine di misteriose civiltà aliene da esplorare, fauna e flora da catalogare, stazioni spaziali con cui intrattenere rapporti commerciali, pirati da combattere a suon di blaster e tonneau. Insomma, il gioco di Hello Games prometteva ciò che un appassionato di spazio e fantascienza ha sempre desiderato (e che, con la rilevantissima eccezione dei pianeti, trova una controparte infinitamente più “simulativa” solo in Elite Dangerous, ndII-V).No Man's Sky NEXT

Nel 2016 No Man’s Sky ha dovuto fare i conti con le promesse che ne avevano segnato l’annuncio

Peccato che quel 9 agosto del 2016 il mondo si sia accorto che le tante promesse di Sean Murray e compagni erano rimaste tali: di molte delle feature tanto sbandierate non vi era nemmeno l’ombra, compresa la (remota) possibilità di incontrare gli avatar di altri esploratori spaziali in carne e ossa. La reazione della community fu immediata e, come prevedibile, poco piacevole per gli sviluppatori inglesi. Dopo mesi di silenzio radio, però, va dato atto a Hello Games di aver provato a rimediare agli errori pubblicando diversi aggiornamenti che hanno gradualmente introdotto nuove feature, tra cui anche alcune di quelle funzionalità promesse negli anni che hanno preceduto la release ufficiale. A ben vedere, però, è con No Man’s Sky NEXT che Sean Murray ha deciso di giocare il tutto per tutto, modificando radicalmente il gioco uscito due anni fa e aggiungendo – finalmente – la possibilità di giocare in compagnia di amici e sconosciuti.

BLUEPRINT FOR A SLOW MACHINE

A dire il vero, per quanto le novità introdotte siano davvero tante, il multiplayer continua a rappresentare una piccola parte dell’esperienza complessiva, per certi versi addirittura marginale. Gli sforzi di Hello Games si sono concretizzati principalmente sulla completa revisione del sistema alla base della raccolta di risorse e, di conseguenza, del crafting. Sono stati aggiunti molti elementi, alcuni dei quali derivano dalla raffinazione dei materiali grezzi raccolti direttamente dal protagonista.No Man's Sky NEXT

Il multiplayer continua a rappresentare una piccola parte dell’esperienza, per certi versi marginale

Proprio nell’aggiunta di questi elementi risiede il peccato originale di No Man’s Sky NEXT: il fascino dell’esplorazione spaziale, uno dei cardini del concept iniziale presentato da Murray e soci, viene sacrificato sull’altare del farming eccessivo di risorse. Basti pensare che soltanto per riparare l’astronave di partenza bisogna prima raccogliere delle risorse, poi costruire un aggeggio per raffinarle, successivamente bisogna completare alcune brevi missioni per ottenere i progetti dei pezzi mancanti, poi bisogna installare le parti riparate, fare il pieno di carburante e salpare per un altro pianeta, dove ripetere tutto questo procedimento per creare altre componenti che permettono di lasciare il sistema stellare iniziale.

Così facendo, una procedura che avrebbe richiesto qualche decina di minuti nella prima versione del gioco, ora può arrivare a rubare anche un paio di ore a seconda delle risorse presenti nel sistema. Chiaramente tale meccanismo va ripetuto per ogni singolo upgrade successivo: sembra che Hello Games abbia voluto fare di tutto per allungare il brodo e nascondere artificiosamente una mancanza di contenuti cronica che si sente anche in quest’ultima versione del gioco, seppur in maniera minore grazie anche all’aggiunta di un sistema di quest procedurali.

END OF THE WORLD SUN

NEXT porta con sé anche alcune gradite migliorie al comparto visivo che, però, rendono decisamente più pesante il gioco, almeno su PC. L’aggiunta di nuove feature grafiche incide molto sulle performance, causando rallentamenti apparentemente casuali anche su hardware che in teoria dovrebbero superare abbondantemente i requisiti consigliati. Certo è che queste novità offrono l’opportunità di osservare paesaggi dal fascino indiscutibile, grazie anche all’introduzione di pianeti dotati di anelli. Peccato che, come prevedibile in caso di giochi che si affidano ad algoritmi di generazione procedurale, a lungo andare i pianeti tendono ad assomigliarsi in base ai biomi di appartenenza; un difetto che purtroppo non è stato corretto.

NEXT porta con sé migliorie al comparto visivo che, però, lo rendono più pesante

Detto questo, l’impressione è che NEXT sia un passo verso una direzione differente rispetto al sentiero tracciato nei mesi e anni che hanno preceduto la release del 2016. Adesso No Man’s Sky è un titolo che punta quasi tutte le sue fiches sulla creazione di strutture e sulla componente survival, lasciando poco spazio all’esplorazione spaziale e al fascino dell’ignoto. Per molti questo aggiornamento ha trasformato l’opera di Hello Games in un videogioco migliore: in tutta onestà non voglio mettere in discussione questa affermazione, poiché è indubbio che il team britannico abbia dato vita a un’opera decisamente più completa rispetto a quella uscita due anni fa; la mia personale opinione, tuttavia, è che le introduzioni abbiano finito per tradire la visione originale del progetto. A questo punto non posso fare altro che rassegnarmi: No Man’s Sky NEXT non è il videogioco che ho atteso per anni e, con buona probabilità, non lo sarà mai.

Articolo precedente
shadow of the colossus

Ritorno nella terra dei colossi

Articolo successivo
Super Smash Bros. Ultimate: annunciato il crossover con Castlevania e altri dettagli

Super Smash Bros. Ultimate: annunciato il crossover con Castlevania e altri dettagli

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata