PC Gaming Show e Paradox Insider – Speciale

Il PC Gaming Show è diventato ormai un appuntamento fisso in questo periodo dell’anno. Arrivato alla sua sesta incarnazione, l’evento organizzato dalla redazione di PC Gamer ci ha permesso anche questa volta di dare uno sguardo alle novità in arrivo sui nostri monitor. Naturalmente in apertura non poteva mancare un breve accenno alla situazione negli Stati Uniti, dove migliaia, se non centinaia di migliaia di persone stanno manifestando contro la brutalità delle forze dell’ordine e contro il razzismo sistemico che purtroppo affligge la società americana (e non solo), con l’invito a supportare economicamente la causa dei manifestanti acquistando il Bundle for Racial Justice and Equality su Itch.

CERTEZZE E CONFERME

La formula del PC Gaming Show è ormai estremamente collaudata, tanto che la pandemia di Coronavirus non sembra aver avuto alcuna ripercussione sul format della trasmissione, al contrario di altri eventi digitali organizzati in questi giorni di “non-E3”. Ciò si deve soprattutto alla struttura che ci accompagna da sei anni, nonché al carisma dei due presentatori: Sean “Day9” Plott e Frankie Ward, sempre sul pezzo e in grado di far sentire a proprio agio gli ospiti intervenuti in remoto durante la trasmissione.
PC Gaming Show Persona 4 Golden SteamUna trasmissione in cui abbiamo potuto vedere una cinquantina di giochi in uscita nei prossimi mesi. A fianco alle molte certezze di questo stream, non sono mancate alcune sorprese, anche se smorzate dai leak degli ultimi giorni. Il riferimento è ovviamente all’arrivo di Persona 4 Golden su Steam: il JRPG di Atlus è stato pubblicato sulla piattaforma digitale di Valve proprio in contemporanea con la messa in onda del PC Gaming Show, segnando così il debutto della saga su computer. Ma tra le uscite contemporanee non si può non citare Torchlight III, anch’esso già disponibile su Steam, sebbene in Early Access.

ben vengano nuovi trailer di titoli già noti da tempo, soprattutto se questi video portano con sé del gameplay inedito

Ciononostante, l’evento è stato purtroppo privo di annunci davvero succosi. Intendiamoci, ben vengano nuovi trailer di titoli già noti da tempo, soprattutto se questi video portano con loro gameplay inedito come nei casi di Evil Genius 2: World Domination o di Everspace 2, ma ciò che è mancato nell’edizione di quest’anno è stato quel videogioco “grosso” in grado di attirare l’attenzione, quell’effetto novità che è lecito aspettarsi alla vigilia di un salto generazionale. Ben venga, poi, il focus sugli sviluppatori indipendenti, ma c’è stato un palese problema di sovrapposizione con lo stream del Guerrilla Collective – dedicato quasi esclusivamente alla scena indie – che si è concluso proprio una decina di minuti prima dell’inizio del PC Gaming Show. Alcuni annunci sono stati addirittura ridondanti, portando a dei momenti di stanca in cui l’attenzione è calata assieme al ritmo dell’evento digitale.
pc gaming show Evil Genius 2A tal proposito, non aiuta l’eccessiva lunghezza della trasmissione. Più di due ore di stream, nonostante l’ottima presentazione di Sean Plott e Frankie Ward, sono innegabilmente troppe, soprattutto se in questi centoventi e passa minuti ci ritroviamo a vedere gli stessi titoli mostrati più e più volte nei giorni e nelle settimane passate. Forse per il futuro sarebbe il caso di rivedere un po’ la formula, magari rendendola più asciutta ed evitando le sovrapposizioni di contenuti.

Continua nella prossima pagina…

Articolo precedente
via col vento razzismo videogiochi politically correct

SE VIA COL VENTO FOSSE UN VIDEOGIOCO

Articolo successivo

Relicta – Provato

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata