Il mondo dei videogiochi si schiera a favore del Black Lives Matter

Il movimento di protesta, che sta in queste ore scuotendo le fondamenta della società americana, non ha lasciato indifferenti le più grandi realtà del settore videoludico, tutte schieratosi a favore del Black Lives Matter.

Il motto, che riunisce un po’ tutte le persone che negli ultimi giorni stanno facendo sentire la propria voce dopo la morte a Minneapolis di George Floyd, è diventato il vessillo anche di multinazionali come Sony, che sottolinea come restare in silenzio davanti alle violenze sia esserne in qualche modo partecipi, e Microsoft, il cui CEO Satya Nadella ha condiviso messaggi di supporto alle comunità di afroamericani, in lutto in queste tragiche ore.

Decisamente schierata a favore del Black Lives Matter anche la posizione di Naugthy Dog, il cui vice presidente Neil Druckmann – da sempre molto attivo sul fronte della lotta alle discriminazioni – ha voluto lanciare una campagna di donazioni a favore delle comunità più colpite da atti di razzismo.

Tra gli altri publisher, segnaliamo le posizioni altrettanto chiare e evidenti di Riot Games e Electronic Arts, che ha deciso peraltro di rinviare il suo Madden NFL 21 in segno supporto alle proteste.

Articolo precedente
microsoft e3 2020

Phil Spencer conferma, Xbox Series X in uscita entro Natale

Articolo successivo

Nuovo trailer per Sword Art Online: Alicization Lycoris

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata