Phil Spencer chiarisce la posizione di Xbox sul passaggio di generazione

In un’intervista per gamesindustry.biz, Phil Spencer ha chiarito quella che sarà la posizione di Xbox riguardo al cambio di generazione. Non erano mancate infatti le preoccupazioni che Xbox Series X potesse partire con “una marcia in meno” rispetto a PS5, visto il minore numero di esclusive: a puro titolo di esempio, basti pensare che Halo Infinite, titolo di punta per Microsoft, uscirà sia su Xbox Series X che su Xbox One. Ma Phil Spencer ha spiegato che chi teme che questo possa significare che i giochi Xbox Series X non sfrutteranno le potenzialità date dal nuovo hardware non deve preoccuparsi. Infatti, ha detto il capo della divisione Xbox, “la versione più potente e con la migliore fedeltà grafica è quella PC. […] Eppure l’ecosistema PC è quello più diversificato in termini di hardware […] ma la diversità nella scelta di hardware su PC non ha influenzato negativamente la migliore fedeltà grafica dei titoli PC.

Filosofie differenti per le due grandi compagnie, dunque. Infatti, laddove Sony sembra puntare su titoli che possono funzionare solo su PS5 – basti pensare a Ratchet & Clank: Rift Apart – Xbox sembra più orientata all’accessibilità, in particolare quella offerta dal suo Xbox Game Pass. Resta da vedere quale delle due linee di pensiero avrà la meglio.

microsoft e3 2020

 

Articolo precedente
Ghost of Tsushima ps4

Ghost of Tsushima: ecco il trailer giapponese

Articolo successivo
devolver digital data

Devolver Direct: ecco i giochi presentati durante la conferenza

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata