Crash Bandicoot 4: It's About Time – Recensione PC

PC PS4 Xbox One

Un anno di gestazione e qualche salto tra una dimensione e l’altra permettono finalmente a Crash 4 di sbarcare sui nostri amati PC. È arrivata finalmente l’ora di mangiare più di qualche mela al giorno!

Sviluppatore / Publisher: Toys for Bob / Activision Prezzo: 69,99€ Localizzazione: Completa Multiplayer: Coop, Competitivo PEGI: 12 Disponibile Su: PC (Battle.net), PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch

Potrebbe sembrare una frase scontata, ma da utente PC questi ultimi due anni si stanno davvero rivelando interessanti, complici i continui sbarchi che numerosi giochi, fino a qualche tempo fa esclusive per il mondo console, stanno finalmente compiendo verso questo lato della barricata. Non si tratterà certo di un vero e proprio sbarco in Normandia, ma tra il Game Pass e qualche arrivo piacevole anche dal mondo Sony, bisogna felicemente ammettere che il vento un po’ sta cambiando a favore di tutti i videogiocatori.





La piccola prefazione, forse fin troppo seriosa per il protagonista di questa recensione, serviva a preparare il nostro cesto di mele di fronte a Crash Bandicoot, ex-mascotte di PlayStation che, dopo la prima trilogia arrivata su Steam, finalmente approda sul client di Battle.net anche con le sue ultime avventure.

RIDI CHE TI PASSA

Crash Bandicoot non ha mai avuto voglia di starsene con le mani in mano. Tra una giravolta e l’altra è riuscito ad appassionare intere generazioni di videogiocatori, pronti non solo a seguirlo nelle sue avventure, ma anche a testare con mano una sequela di morti che potrebbero far impallidire anche un navigato amante dei soulslike. In It’s About Time, quarta installazione del franchise, qualcosa è cambiato al fine di rendere l’esperienza più o meno abbordabile per tutti, e sicuramente già dai primi livelli di gioco vi accorgerete che una selezione oculata tra l’approccio moderno e quello classico potrebbe cambiare diametralmente la vostra esperienza in pochi centesimi di secondo.

crash 4 recensione pc

Finalmente anche il quarto capitolo di Crash Bandicoot arriva su PC. Un tempo avrei detto “sogno o son desto”, ma ormai siamo persino abituati a simili operazioni.

D’altronde ci troviamo di fronte a un platform solidissimo, pieno di personaggi fuori di testa e soprattutto capace di gratificare quasi ogni tipologia di giocatore, che si voglia o meno affrontare di petto il gioco per arrivare a un alto grado di completamento, magari con le sfide attivate. Crash 4 ci conduce in un’ambientazione coloratissima e piena di luoghi interessanti da scoprire, elemento possibile grazie alla scelta di Toys for Bob di giocare con l’idea di multiverso, inserendo per l’occasione non solo la maggior parte dei personaggi famosi presenti nel franchise, ma anche delle nuove maschere “quantiche” che doneranno al nostro Crash fenomenali poteri cosmici. Queste da sole non basteranno a salvarvi contro il nuovo gruppo di malvagi, ma servirà una buona, anzi buonissima, dose di pazienza al fine di superare indenni almeno la prima run pure con un buon punteggio. Crash 4 è punitivo, è un boss dei Souls che richiede la giusta dose di tentativi per capirne le meccaniche.

Continua nella prossima pagina…

Condividi con gli amici










Inviare

Pro

  • Crash Bandicoot 4 arriva su PC, finalmente / Un platform con pochi pari / Ottima la costruzione dei livelli ma...

Contro

  • ...arrivare al 100% potrebbe ledere alla vostra salute mentale!
9.1

Ottimo

Password dimenticata